L'assicurazione della banca centrale
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

L'assicurazione della banca centrale

on

  • 220 views

"Per ogni problema complesso c'è una risposta chiara, semplice e sbagliata". ...

"Per ogni problema complesso c'è una risposta chiara, semplice e sbagliata".
H. L. Mencken
Forse la domanda che mi viene maggiormente posta è: "Cosa ne pensi dell'oro?" Anche se spesso ho scritto dei brevi commenti sul metallo giallo, non riesco a ricordare l'ultima volta che ho dedicato un intera lettera al tema dell'oro.

Statistics

Views

Total Views
220
Views on SlideShare
209
Embed Views
11

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 11

http://www.scoop.it 11

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

L'assicurazione della banca centrale L'assicurazione della banca centrale Document Transcript

  • SCENARI FINANZIARIJOHN MAULDINSTHOUGHTS FROM THE FRONTLINENewsletter settimanale - Versione Italiana a cura di Horo CapitalLassicurazione della Banca Centraledi John Mauldin | 17 dicembre 2012 - Anno 3 - Numero 49In questo numero:Morso dai fanatici delloroE il momento di comprare e vendere?Loro nellantica Roma e al giorno doggiLoro rappresenta una copertura nei confronti delle valute?Allora perché comprare oro?Lassicurazione della Banca CentraleCome acquistare oroScandinavia, Europa e TorontoOh e il calendario Maya"Per ogni problema complesso cè una risposta chiara, semplice e sbagliata".H. L. MenckenForse la domanda che mi viene maggiormente posta è: "Cosa ne pensi delloro?" Anchese spesso ho scritto dei brevi commenti sul metallo giallo, non riesco a ricordare lultimavolta che ho dedicato un intera lettera al tema delloro. Come i lettori di lunga data sannoio sono un costante acquirente di oro, ma a mio avviso questo è ben diverso rispetto alfatto di essere rialzista sulloro. Nella lettera di questa settimana vedremo alcune recentiricerche sulloro e cercheremo di separare alcuni dei miti che circondano loro, dalla logicae dal motivo per cui si potrebbe desiderare di possedere un po di quella che Keyneschiamava la "barbara reliquia". Le mie personali ragioni per le quali possedere oro si sonoevolute nel corso degli anni. Vi racconterò la storia del mio viaggio e così alla fine potreteprendere la vostra decisione rispetto a quanto pensate possa accadere.Però non posso iniziare questa lettera senza una breve e triste nota riguardo ai tragicieventi che sono avvenuti nel Newton. Come genitore non riesco ad immaginare langosciae lorrore nellapprendere che il mio bambino possa essere stato ucciso mentre si trovavaa scuola. Lo spreco insensato di tante giovani vite mi lascia profondamente addolorato siaper il nostro paese che rispetto alla nostra cultura. Non cè molto altro che posso dire senon estendere le mie più profonde condoglianze alle famiglie e agli amici delle vittime - eforse alla fine se non il cercare di interrogarsi sulla saggezza del regalare violenza a livellodi giochi sia nei film che nei giochi per bambini.Morso dai fanatici delloroNel 1981-82 ho vagato come un semplice spettatore nel mondo delle newsletter cheriguardavano il settore degli investimenti. Allora era un mondo abitato in gran parte da"fanatici" delloro, di un tipo piuttosto che di un altro. Il mondo delle newsletter perinvestimento era nel suo stadio iniziale ed io ero uno di quelli che era parte del circuito.Non è possibile scrivere in modo efficace su qualcosa che non si conosce, quindi in quelmomento per prima cosa mi sono immerso nel cercare di imparare a conoscereleconomia austriaca e i problemi legati alle monete con un valore legale.Sono stato un partner in quella che allora era una piccola struttura di ricerca e una piccola
  • casa editrice chiamata Bureau of Economic Research fondata dal Dr. Gary North. In quelmomento Gary mi ha sommerso con molto materiale che parlava delloro e del liberomercato - tutte cose che non avevo imparato al college! Non avevo mai sentito parlare diLudwig von Mises e Friedrich Hayek (che poi invece ho avuto modo di incontrare inAustria, ma questa è unaltra storia).Ho partecipato alla prima Conferenza di New Orleans nei primi anni 80. Vi ricordate eranopassati poco più di 10 anni da quando Nixon ci aveva portato attraverso un percorso versouna moneta con valore legale.E difficile per le generazioni più giovani immaginare in questo momento il fatto che"detenere oro" una volta era considerato illegale. Franklin Roosevelt emise lOrdine #6102nel quale richiedeva che tutte le persone consegnassero tutto loro che detenevano entro il1 Maggio del 1933, con la sola esclusione di una piccola quantità di monete doro, a quelpunto tutti i lingotti doro e i certificati sulloro posseduti dovevano essere consegnati allaFederal Reserve e questi venivano pagati con un cambio pari a $20,67 dollari (pari a circa$370 dollari oggi) per oncia. A quel punto rimase illegale possedere delloro fino a quandoil presidente Gerald Ford firmò un nuovo disegno di legge che è poi entrato in vigore il 31dicembre 1974 dove si re-legalizzava la possibilità di detenere delloro. Loro ha iniziato adessere nuovamente trattato nel 1975 giusto in tempo per linflazione che poi cè stata allafine degli anni 70.Ben presto si è poi sviluppata una bolla sulloro che poi ovviamente è scoppiata (o implosaa seconda del vostro punto di vista) nel 1980 con lavvento del presidente della Fed PaulVolcker che fu capace di riportare linflazione nei giusti binari. Ma ovviamente tutto questofece ben poco nello smorzare gli entusiasmi nei confronti delloro.Un giovane che era in una sedia a rotelle James (Jim) Blanchard, influenzato da Ayn Rande da altri scrittori economici avevano formato nel 1971 il Comitato nazionale per lalegalizzazione delloro. Vedevano la proprietà delloro come un fondamentale dirittoumano, una copertura contro la cattiva amministrazione del denaro da parte del governo eun primo fondamentale passo verso la lunga strada dellintegrità monetaria.Dopo che loro nel 1975 ebbe ripreso nuovamente il valore legale Blanchard decise diorganizzare una conferenza a New Orleans per tutti i suoi compagni che erano dei fandelloro. Si aspettava 250 persone, ma invece si presentarono in 750. Con il passar deltempo anchio decisi di partecipare alla conferenza e partecipai la prima volta nei primianni 80, mi ricordo la presenza di uno stuolo di persone fortemente interessate al temadelloro e al libero mercato. La memoria data dalla paura dellinflazione generata negli anni70 era ancora molto sentita e comunque in quel periodo linflazione era ancora moltoelevata. Ho avuto modo di incontrare e diventare amico di alcuni dei veri leader intellettualipromotori del libero mercato mondiale. (Io in quel periodo ero il "ragazzo del marketing"che doveva ancora assorbire ed apprendere.)Loro era visto come una copertura contro linflazione, una copertura valutaria e uno scudocontro liniquità del governo, sia sotto forma di deficit che di monetizzazione. Devoammettere che in quel periodo ero diventato un imperturbabile fan delloro. Nel 1986 stavoscrivendo una newsletter sulle azioni aurifere e in quel momento la "ricerca" veniva fattaattraverso un sacco di telefonate e con lacquisto degli abbonamenti a tutte le newslettersugli investimenti e sulle azioni aurifere che conoscevo.
  • Nel 1986 loro ricominciò nuovamente a crescere dopo aver visto una caduta sotto i $290nel marzo del 1985, rispetto ai massimi raggiunti il 21 gennaio del 1980 ad $850. Tutti igrafici mostrano che nel 1980 loro era crollato, ma invece pochi ricordano che loro inrealtà aveva chiuso in positivo di $30 in quellanno ossia a $589,75 dollari. La selezione diazioni sulle risorse naturali non era poi così difficile in un mercato toro. Era assolutamentenecessario conoscere chi era coinvolto in un qualsiasi titolo aurifero sul quale si investiva.E in quel periodo non era così facile trovare informazioni, come invece lo è oggi.Per motivi personali e di lavoro ho dovuto smettere di scrivere quella lettera e lho vendutaad un altro valido autore. Mi ricordo di aver detto ai miei lettori che dal momento che stavovendendo la newsletter, era molto probabile che loro sarebbe stato in un mercato toro perancora molti anni. A posteriori invece ho poi scoperto che quello fu un buon momento peruscire.Ho ricominciato poi a scrivere nuovamente in generale per un pubblico alla fine del 1998,ma non tornai ad essere rialzista sulloro fino al 2002, quando sono poi diventato ribassistasul dollaro. Loro era stato in un mercato orso per 22 anni e durante quel periodo è statotuttaltro che una copertura contro linflazione - o una copertura contro qualsiasi cosa. Macoloro che sostenevano limportanza di detenere oro tornarono immediatamente in primalinea. Continuo a comprendere le motivazioni per le quali bisognava investire nelloro, maalcuni semplici dati non ne sostenevano in quel momento le motivazioni. Absolute Return Partners di Niels C. Jensen - www.arpinvestments.com - è la società partner di John Mauldin per il mercato Europeo. Horo Capital - www.horocapital.it - è il partner di Absolute Return Partners per il mercato Italiano.
  • E il momento di comprare o di vendere?Quindi cerchiamo ora di venirne fuori. Per un bel po di tempo non sono stato un fandelloro. Ci sono momenti in cui essere rialzisti sulloro come investimento e a questoproposito lo sono stato (come nel 2002), ma in questo momento non credo che loro abbiale potenzialità che aveva nel 2002. Ma se questo è il caso allora perché io continuo ancoraa comprare oro ogni mese?Desidero segnalarvi un report molto interessante del mio amico, il dottor Campbell Harveydella Duke University (http://ssrn.com/abstract=2078535). Cam ed io abbiamo iniziato ascriverci sin dallinizio dello scorso decennio. Ha prodotto una ricerca molto originale sullacorrelazione tra la curva dei rendimenti (il rapporto tra i tassi di interesse a lungo termine equelli a breve termine) e le recessioni, che io ho conosciuto solo dopo che avevo citatoaltri che però non avevano riconosciuto il suo lavoro. Da allora abbiamo iniziato aconfrontarci su diversi temi. Il mese scorso mi ha inviato il suo report sulloro e oradesidero condividerlo con voi.Sidebar: la curva dei rendimenti non sta attualmente prevedendo una recessione. Ma itassi di interesse sono ovviamente fortemente manipolati. Sarà interessante vedere sesiamo in grado di entrare in recessione con una curva inclinata positivamente. Questo perme sarebbe solo un altro chiaro segnale di pericolo sul fatto che la politica monetaria nonfunziona più.Ritorniamo ora alloro. Ecco ora una sintesi dellestratto di Campbell:Gli oggetti doro esistono da migliaia di anni, ma loro è un oggetto che è stato attivamentenegoziato solo a partire dal 1975. Loro è stato spesso descritto come una coperturacontro linflazione. Se loro è una copertura contro linflazione quindi il suo ritorno in terminireali dovrebbe essere pari a zero. Eppure in periodi pari ad 1, 5, 10, 15 e 20 anni in terminidi orizzonti di investimento la variazione dei rendimenti nominali e reali delloro non è stataguidata dallinflazione. Il prezzo reale delloro in questo momento è particolarmente elevatorispetto alla media storica. In passato quando il prezzo reale delloro era superiore allamedia, i successivi ritorni delloro in termini reali sono rimasti al di sotto della media.Come risultato di tutto questo gli investitori che approcciano loro si trovano di fronte ad unterribile dilemma : (1) ignorare il passato e cercare una protezione contro linflazione,pagando in questo momento un prezzo delloro particolarmente elevato in termini reali eche garantisce una certa diminuzione in termini di potere di acquisto delloro aggiustatoper linflazione o (2) credere nel passato e quindi evitare loro e correre il rischio selinflazione riprende, di un subire un maggiore calo del futuro potere dacquisto delle altreclassi di investimento in relazione alloro. Data lattuale situazione credo che questo sia ilmomento di esplorare e razionalizzare il concetto "questa volta è diverso"?Ora vi dimostriamo che lattuale offerta mineraria è sorprendentemente non reattivarispetto ai prezzi. Inoltre autorevoli stime indicano che circa tre quarti della produzionemondiale di oro che è possibile ricavare sia già stato estratta. Dal lato della domandainvece ci si concentra sulle riserve auree ufficiali di molti paesi. Se i potenziali mercatiemergenti aumentassero le loro riserve auree in termini di valore medio pro capite o inrelazione al PIL come è avvenuto nei paesi sviluppati, il prezzo reale delloro potrebbe
  • aumentare ancora di più rispetto ai già elevati livelli che oggi ha raggiunto.Campbell ci mostra che loro è stato innaffiabile come copertura contro linflazione. A voltelo è stato altre volte meno, è questo a seconda del periodo di tempo che si prende inesame.Volete che torniamo a prima del 1975? Il prezzo reale delloro era ben al di sopra dellamedia di lungo periodo in relazione allinflazione. Guardate questo grafico.Naturalmente questo presuppone che voi riteniate valide le statistiche ufficialisullinflazione. Se i miei costi di assicurazione sanitaria sono una misura dellinflazione a
  • questo punto loro riesce a malapena a tenere il passo. Per non parlare dei costi diinsegnamento in scuola privata e al college. (Ho pagato il primo conto per una scuolaprivata nel 1980 quando Tiffani ha iniziato la prima elementare. Ed ora sto ancorapagando per mio figlio più giovane Trey che è allultimo anno di scuola superiore. Riuscitea credere ad un aumento dei costi pari a 15 volte per le scuole private? Anche loro non èstato in grado di reggere su questo fronte!)Loro nellantica Roma e al giorno doggiMa cosa possiamo dire per quanto riguarda loro come copertura valutaria nel lungotermine? Anche in questo Campbell ha qualche materiale interessante da fornirci:I Romani erano abili nel costruire strade e acquedotti nonché nel definire quanto il tuttodoveva costare al personale della legione romana. I Legionari erano i soldati al livello piùbasso nella legione romana. Un centurione comandava circa 80 legionari e aveva ungrado in qualche modo simile a quello di un capitano dellesercito degli Stati Uniti.Nellepoca di Augusto (che regnò dal 27 a.C. al 14 d.C.) un legionario romano venivapagato circa 2,3 once doro allanno (225 denari) ed un centurione veniva invece pagatocirca 38,58 once di oro allanno (pari a 3.750 denari). Convertita in dollari la paga di unlegionario romano era di circa il 20% di quella di un attuale militare dellesercito degli StatiUniti e la retribuzione di un centurione era di circa il 30% superiore alla paga di un attualecapitano dellesercito degli Stati Uniti.Ci sono due aspetti che nascono da tutto questo. In primo luogo i redditi espressi in oropotrebbero essere una buona copertura nel lungo termine - in quanto il potere dacquistoin termini reali di alcuni livelli salariali verrebbe più o meno conservato. In secondo luogoquesto ci aiuterebbe nel cominciare a capire ciò che il rendimento atteso delloro non è.Anche se 2000 anni sono solo una frazione di tempo rispetto a tutto il periodo diestrazione delloro, questo tempo fornisce però molti periodi di capitalizzazione.Lindicazione che loro potrebbe avere in futuro una relazione con i rendimenti delle"azioni" necessità di essere riconciliata con il passato. A partire dallanno 12 d.C., undollaro con un rendimento pari all1% allanno sarebbe diventato in più di 2000 anni $439milioni dollari. Se il tasso di rendimento fosse aumentato al 1,62% il valore finale sarebbepari a $100 trilioni - molto di più dellattuale capitalizzazione dei mercati azionari eobbligazionari a livello mondiale.In tempi "normali" loro non sembrava essere una buona copertura verso possibili oimprevedibili brevi periodi di crescita dellinflazione. Loro può benissimo essere unacopertura nel lungo contro linflazione. Tuttavia il lungo periodo può essere molto piùampio rispetto allorizzonte temporale di investimento dellinvestitore o rispetto alla duratadella sua vita.Invece spesso ho visto scrivere dati che mostrano che il potere dacquisto di una monetadoro è più o meno quello che era 100 anni fa o durante qualunque sia il periodo che vienescelto da chi scrive. E questo è in effetti vero. E oserei dire che in 100 anni un oncia di orosarà ancora in grado di comprare quello che oggi si acquista in termini di materie prime.(La tecnologia invece sarà meno costosa.)Ma questo fa si che fa loro debba essere considerato come una riserva di valore, noncome un investimento. Le azioni hanno facilmente sovra performato loro nel corso
  • dellultimo secolo e un migliaio di dollari di oro acquistato nel 1980 quando Volcker erapresidente della Fed oggi è circa il doppio rispetto al picco del 1980 e circa tre volterispetto alla media dello stesso anno. Ma un obbligazione a 30 anni avrebbe reso molti dipiù rispetto alloro. E uno zero-coupon bond? Questo avrebbe battuto a piene mani sia leazioni che loro. Il fatto che loro abbia una cedola pari a zero rappresenta uno dei motiviper cui a Buffett non piace questa roba. Anche se però loro ha avuto un andamentomigliore dei suoi titoli negli ultimi anni, forse lui è un po geloso di questo.Ma oggi con un dollaro del 1980 non è possibile acquistare assolutamente nulla di quelloche si poteva comperare in quel momento e tanto meno con uno del 1900. Linflazioneerode il potere dacquisto. (E ad essere onesti da quando è stata costituita BerkshireHathaway questa ha sovra performato in maniera significativa anche loro.)Loro rappresenta una copertura nei confronti delle valute?Il lavoro del Dr. Harvey sembra suggerire che loro non è di per sé una copertura valutaria.Riporto:Il grafico 12 mostra come il prezzo reale delloro in valuta locale abbia oscillato in un certonumero di paesi: Australia, Canada, Germania, Giappone, Nuova Zelanda, Svizzera,Regno Unito e Stati Uniti. In ogni caso il prezzo in valuta locale delloro si ottienedividendolo per lindice di inflazione locale e il rapporto che ne risulta viene normalizzatoad un valore iniziale pari a 1,0. Il messaggio che esce dal grafico 12 è che dal 1975 inquesti otto paesi il prezzo reale delloro sembra essersi mosso in gran parte in modocoordinato. Tra gli otto paesi presi in esame il prezzo reale delloro ha raggiunto un livellomolto elevato nel 1980. Il prezzo reale delloro è sceso ad un livello particolarmente bassoin ognuno degli otto paesi nel 1990 e più recentemente il prezzo reale delloro è salito alivelli molto elevati in tutti gli otto paesi. Levidenza storica di avere dei movimentiapparentemente comuni del prezzo reale delloro in valuta locale non permette di fornireuna chiara spiegazione "delloro come copertura valutaria". Infatti la variazione del prezzoreale delloro sembra essere ampiamente indipendente dalle variazione nei valori dellavaluta. Inoltre dato che il prezzo reale delloro sembra muoversi in sintonia con leprospettive delle valute è improbabile che i movimenti valutari aiutino a spiegare leoscillazioni del prezzo reale delloro.
  • Allora perché comprare oro?Se loro non permette di coprirsi nel lungo termine verso linflazione o la svalutazione diuna valuta e non produce neppure alcun reddito, allora perché acquistarlo? Mi vengono inmente tre motivi principali per cui farlo. Il primo è che il prezzo delloro potrebbe salire.Rispetto alla domanda è una materia prima molto scarsa. Tutto loro che è stato fino adora estratto si stima si stato essere solo pari a circa 171.000 tonnellate e meno di un terzodel totale dellammontare si pensa possa essere ancora recuperabile. Nel complesso ladomanda di oro non sembra variare con il prezzo. Infatti come ci spiega Campbell:LUSGS controlla le stime annuali della produzione globale delle miniere doro. Il grafico 18presenta allUSGS la produzione delle miniere doro nel tempo, che come si può vedereinizia con il 1900. Lannuale produzione mondiale mineraria è stata negli ultimi anni inmedia pari a circa 2.500 tonnellate allanno. Nel 1900 erano già state estratte circa 30.000tonnellate di oro. Ciò significa che ad oggi oltre l80% della disponibilità di oro è già stataestratta e che il ritmo di estrazione delloro dal 1900 è aumentato di circa 1,5% allanno. Sela produzione mondiale di oro continua ad un ritmo di 2.500 tonnellate lanno e se la stimadelUSGS è corretta, ci sono solo 51 mila tonnellate di riserve auree ancora sfruttabili,quindi la produzione di oro si esaurirà in circa 20 anni.
  • Quindi non cè semplicemente abbastanza oro in tutto il mondo sia tra quello che è statoestratto o che potrà essere estratto nei prossimi decenni per soddisfare la domanda daparte delle banche centrali, in particolar modo se tutte dovessero decidere di diversificare iloro portafogli. Se i paesi del BRIC decidessero di portare i loro rapporti oro/valute al livellodegli Stati Uniti (uno standard che è certamente diminuito negli ultimi tempi) avrebberobisogno di 78.000 tonnellate. Se decidessero che la Svizzera rappresenta il loro esempiodi "gold standard", avrebbero bisogno di acquistare più del doppio della quantità di orocompreso quello estratto. Non è possibile - e questo solo tenendo conto dei paesi dellareaBRIC.Lassicurazione delle Banche CentraliQuesto ci porta alla seconda ragione per cui comprare oro: "Lassicurazione da parte delleBanche Centrali."In un mondo perfetto loro sarebbe un oggetto da collezione o per fare gioielli oppure unmetallo industriale. Ma questo non è un mondo perfetto. Le banche centrali possonostampare moneta e le valute si svalutano. Esse non dovrebbero farlo, ma questa è unadecisione che viene presa troppo spesso.Mi sembra che loro salga e scenda in relazione ad una determinata moneta e di concertocon alcune preoccupazioni di carattere generale circa la redditività a lungo termine delleobbligazioni del governo che emette valuta. Negli Stati Uniti il prezzo delloro è sceso dopoche linflazione venne uccisa Volcker e poi da Clinton / Gingrich equilibrando il bilancio. GliStati Uniti hanno continuato a farlo fino a quando non è arrivato Greenspan, il quale hacominciato ad attuare apertamente una politica di repressione finanziaria, nello stessomomento in cui lamministrazione Bush ha incominciato a raggiungere livelli di deficitparticolarmente significativi e perdendo il controllo della spesa. Poi loro ha ricominciato acrescere ed è salito ancora di più nello momento in cui lattuale amministrazione non ha
  • mostrato alcun segnale nel voler frenare la spesa.Se in questo momento fossi in Giappone acquisterei oro o in dollari o in qualcosa che nonsia denominato in yen. Io non mi preoccuperei tanto di questo se fossi in Norvegia, dovetra laltro soggiornerò tra poche settimane.Penso che ci siano degli investimenti migliori rispetto alloro, in termini di futuro poteredacquisto. Ma non ne sono certo. Alla fine della giornata, semplicemente non mi fido dicoloro che stanno gestendo questa situazione. Compro oro come assicurazione contro ilgoverno e rispetto al voto del popolo in quanto non ha la possibilità di tenere sottocontrollo il deficit e le spese. I numeri parlano chiaro: lattuale sistema non è sostenibile.Mentre penso (o meglio spero?) che la saggezza prevarrà a fronte di un sicuro disastro, lastoria dei governi ci suggerisce che non accadrà nulla senza che prima si verifichi unacrisi. I governi possono fare delle cose molto sciocche. E possibile che in tutto il mondo igoverni cercheranno varie forme di protezionismo e una guerra valutaria al fine di cercaredi far crescere le loro esportazioni. Questa non è una ricetta per avere delle valute chesiano stabili. Nel caso in cui le cose non vadano lisce, compro un po doro ogni mese.Se gli Stati Uniti avessero un comportamento responsabile e mettessero il loro deficit e laloro spesa sotto controllo, a quel punto immagino che il dollaro con il passar del tempodiventerebbe abbastanza forte e a quel punto loro in dollari scenderebbe. Spero didovermi ricredere lanno prossimo sullacquisto del mio oro. In questo momento sembramolto improbabile. Le tasse stanno crescendo, perché il senatore repubblicano JohnMcCain ed i suoi amici hanno deciso di non mantenere il sistema di tagli fiscali che eranostati addottati da Bush. Ma non vedo nessun compromesso che possa risolvere ilproblema del deficit. Nella migliore delle ipotesi percorreremo forse il 30% del tragitto,almeno per quello che io vedo e sento.Per il resto del percorso avremo bisogno in un modo o nellaltro di vedere aumentare letasse. La successiva fase relativa al controllo del deficit non sarà fatta solo con tagli allaspesa e riforme. Se credete che tutto ciò avverrà, ho un pezzo di terra da vendervi.Lattuale "compromesso" che si sta cercando di raggiungere è solo linizio dellaumentodelle tasse non la fine. Lalternativa a questi aumenti è di arrivare in pochi anni ad un veroe proprio fiscal cliff. Se questo si avverasse potrei desiderare di possedere ancora più oro.Infine supponiamo che riusciamo ad arrivare ad una soluzione politica ragionevole. Dovreivendere il mio oro? No in quanto non è un investimento, almeno non per me. Si tratta diunassicurazione contro una situazione difficile. Posso pensare alle ragioni per cui potreivendere il mio oro? Sì ma solo nel caso in cui riuscissi a sbirciare nel futuro e a vedere unmondo in cui loro non sia necessario come forma di assicurazione contro degli eventiimprevisti.Ho lassicurazione sanitaria, un assicurazione contro gli incendi, un assicurazione sullavita e così via. Anche se spero di non utilizzarne mai nessuna. Ma io continuo a comprarein ogni caso assicurazioni perché non conosco il futuro. E questa è la stessa logica che miguida nel comprare oro come parte dei miei asset.Quale porzione dovrebbe avere? Varia in relazione agli individui e alle loro circostanze.Quando ero più giovane e guadagnavo meno e avevo sette figli da sfamare, educare evestire, logicamente avevo meno soldi a disposizione per comprare oro. Ora sto
  • recuperando un po. Normalmente tendo ad acquistarne la medesima quantità ogni mese.Non posso dirvi quanto se ne dovrebbe comprare poiché dipende dalla vostra situazione edal vostro tenore di vita. E abbastanza il 5% del vostro portafoglio? Il 10%? Credo chedipenda da quanto se ne possa avere bisogno.Vedo loro come un ponte tra quello che potrebbe essere uno scenario abbastanza brutto(sia a causa di circostanze governative o personali) rispetto ad una situazione in cui avreibisogno un reddito sufficiente per coprire le esigenze quotidiane della mia famiglia. Seinvece tutto va per il verso giusto, a quel punto un giorno quelle monete doro andranno aimiei bis-bis nipoti.Spero davvero che il valore delloro scenda. In primo luogo ciò significherebbe che tutti glialtri asset si sono apprezzati. Dal momento che loro è solo una piccola parte del miopatrimonio netto la perdita a quel punto non sarebbe poi così grande. In secondo luogo ciòsignificherebbe che posso spendere di meno ogni mese nel comprare la mia parte diassicurazione in termini di monete doro. Con degli ipotetici $10.000 potreste acquistarepiù di 30 monete, oggi invece se ne possono acquistare solo cinque o sei. Non sarei certofelice se un giorno ne potessi acquistare solo tre. E men che meno se si arrivasse solo aduna.Un ulteriore pensiero. Se le cose dovessero tornare ad essere positive per quantoriguarda il deficit degli Stati Uniti, con il mio oro potrei coprirmi nei confronti di unaltravaluta che viene gestita da un governo che non si sta comportando in modo corretto. Cene sono sempre almeno uno o due. Ma dovremo aspettare un anno o giù di lì per arrivarea questo punto.Come acquistare oroAlcune riflessioni per quanto riguarda lacquisto di oro. Compro oro attraverso dellemonete da un oncia. Non avete bisogno di un grande cassetta di sicurezza per conservareun ammontare abbastanza piccolo di oro fisico rispetto ai dollari spesi. Magari potessimoavere il problema di possedere così tanto oro da doverlo tenere nei caveau delle banche!Voglio che il mio oro stia vicino a me e sia prontamente disponibile.Vorrei poter trovare sempre il miglior prezzo. Guardare gli annunci delle aziende chestanno vendendo oro. Esse non possono essere attive nel proprio business senza fareprofitto. Qualcuno deve fare un magazzino di oro per permettervi di acquistarlo e questosignifica avere delle spese di deposito nonché di copertura. Il markup può far lievitare icosti di un 15-20% se non si sta particolarmente attenti. Ci sono un certo numero dicommercianti abbastanza affidabili.Ma non vi ho ancora parlato del valore semi-numismatico delle monete. Ma in unasituazione di crisi quelle monete varranno solo per il loro contenuto doro. Se un qualcherivenditore cerca di usare questo argomento come "specchietto per le allodole", alloratrovatevi un altro rivenditore. Se si desidera collezionare monete e molte persone lo fanno,allora tutto questo acquista un altro significato. Ma ricordatevi che una collezione, diqualsiasi tipo essa sia, non è generalmente una buona assicurazione in caso di crisi.In secondo luogo se si acquista delloro fisico, non si dovrebbe avere in programma divenderlo nel breve periodo. Le commissioni possono incidere notevolmente sul prezzo.
  • Loro è un vero investimento di lungo periodo. Se si desidera fare trading sul prezzodelloro allora dovete utilizzare un ETF come il GLD.Infine, una breve parentesi commerciale. Mauldin Economics è membro del Hard AssetAlliance. Questa società rappresenta un gruppo di aziende (normalmente editori) che sisono uniti per accrescere il loro potere dacquisto e per offrire loro in un formato un poinsolito.HAA ti dà la possibilità di comprare loro e fartelo consegnare o di stoccarlo negli Stati Uniti(New York e a Salt Lake City), o in Australia, a Londra, in Svizzera o a Singapore. I prezzisono molto trasparenti. Ci sono in genere quattro grandi dealer che sono coinvolti. Ilprezzo indicato è il prezzo medio dei tre più bassi, ed infine il prezzo che si ottiene è il piùbasso nel momento dellacquisto. Il prezzo varia a seconda del prezzo delloro. Si possonochiaramente calcolare le commissioni. Le spese di stoccaggio sono in genere pari allo 0,6-0,8% a seconda del paese. È possibile comprare oro e far si che venga conservato in unadelle città della lista che ho sopra citato, per poi chiederne in futuro direttamente laconsegna in una di queste città che potreste scegliere.Potete vedere i costi e le commissioni online. È anche possibile vendere loro che è statoacquistato attraverso la HAA con un clic, anche se non si dovrebbe mai vendere lorofisico. In quel caso è meglio farlo con lETF il GLD.Se siete interessati, potete avere maggiori informazioni cliccando qui.Scandinavia, Europa e TorontoOh, e il calendario dei MayaE il momento di premere il pulsante di invio. Starò a casa per un po (magari facendo unviaggio qui o là) ho in mente di riflettere un sacco, di riposare, leggere, lavorare di più egodermi le vacanze. Tutti i miei figli saranno qui per il giorno di Natale che oramai èproprio dietro langolo; questo significa un sacco di shopping.Io parto ai primi di gennaio per Oslo, Stoccolma, Copenaghen per fare un giro diconferenze per i fondi Skagen e ho anche in programma di fermarmi a Dublino perqualche giorno; poi a Londra per un giorno per unaltra conferenza. Passerò un po ditempo in Grecia prima di chiudere la mia vacanza europea a Ginevra. Tutto ciò in soli 16giorni. Poi tornerò per qualche giorno prima di ripartire per partecipare a una conferenzadel mio partner canadese a Toronto. Passerò poi la domenica a guardare il Superbowl conil mio buon amico David Rosenberg!Logicamente parto dal presupposto che noi tutti saremo ancora qui. Ci sono moltepersone che sono preoccupate per questa cosa del Calendario Maya. Penso ancora che iMaya abbiano previsto la rottura delleuro. Se si guarda in modo molto più preciso i simboliincisi su quella pietra, si può chiaramente vedere che dalle ruote esce la Grecia e lItalia.Abbiate una buona settimana. E godetevi questo periodo dellanno. E soprattuttoabbracciate i più piccoli. La vita è così fragile.Il vostro analista che sta facendo grossi cambiamenti nel suo stile di vita,
  • John Mauldinsubscribers@mauldineconomics.comCopyright 2010-2012 John Mauldin. All Rights ReservedCopyright 2010-2012 Horo Capital. Tutti i Diritti RiservatiDisclaimer: La presente pubblicazione è distribuita da Horo Capital srl. Pur ponendo lamassima cura nella traduzione della presente pubblicazione e considerando affidabili isuoi contenuti, Horo Capital srl non si assume tuttavia alcuna responsabilità in meritoall’esattezza, completezza e attualità dei dati e delle informazioni nella stessa contenutiovvero presenti sulle pubblicazioni utilizzate ai fini della sua predisposizione. Diconseguenza Horo Capital srl declina ogni responsabilità per errori od omissioni. HoroCapital srl si riserva il diritto, senza assumersene lobbligo, di migliorare, modificare ocorreggere eventuali errori ed omissioni in qualsiasi momento e senza obbligo di avviso.La presente pubblicazione viene fornita per meri fini di informazione ed illustrazione, noncostituendo in nessun caso offerta al pubblico di prodotti finanziari ovvero promozione diservizi e/o attività di investimento né nei confronti di persone residenti in Italia né dipersone residenti in altre giurisdizioni, a maggior ragione quando tale offerta e/opromozione non sia autorizzata in tali giurisdizioni. Le informazioni fornite noncostituiscono unofferta o una raccomandazione per effettuare o liquidare un investimentoo porre in essere qualsiasi altra transazione. Esse non possono essere considerate comefondamento di una decisione dinvestimento o di altro tipo. Qualsiasi decisionedinvestimento deve essere basata su una consulenza pertinente, specifica eprofessionale. Tutte le informazioni pubblicate non devono essere considerate unasollecitazione al pubblico risparmio o la promozione di alcuna forma dinvestimento néraccomandazioni personalizzate ai sensi del Testo Unico della Finanza trattandosiunicamente di informazione standardizzata rivolta al pubblico indistinto. Né Horo Capitalsrl né John Mauldin potranno essere ritenuti responsabili, in tutto o in parte, per i danni(inclusi, a titolo meramente esemplificativo, il danno per perdita o mancato guadagno,interruzione dell’attività, perdita di informazioni o altre perdite economiche di qualunquenatura) derivanti dall’uso, in qualsiasi forma e per qualsiasi finalità, dei dati e delleinformazioni presenti nella presente pubblicazione. Ogni decisione di investimento edisinvestimento è pertanto di esclusiva competenza del Cliente che può decidere di darvi omeno esecuzione con qualsivoglia intermediario autorizzato; qualsiasi eventuale decisioneoperativa presa dal Cliente in base alle informazioni pubblicate è, infatti, da considerarsiassunta in piena autonomia decisionale e a proprio esclusivo rischio. Il Contenutopresente nella pubblicazione può essere riprodotto unicamente nella sua interezza edesclusivamente citando il nome di Horo Capital srl e di John Mauldin, restandone in ognicaso vietato ogni utilizzo commerciale. Si intende per Contenuto tutte le analisi, grafici,immagini, articoli i quali sono tutti protetti da copyright. Horo Capital srl ha la facoltà diagire in base a/ovvero di servirsi di qualsiasi elemento sopra esposto e/o di qualsiasiinformazione a cui tale materiale si ispira ovvero è tratto anche prima che lo stesso vengapubblicato e messo a disposizione della sua clientela. Horo Capital srl puòoccasionalmente, a proprio insindacabile giudizio, assumere posizioni lunghe o corte conriferimento ai prodotti finanziari eventualmente menzionati nella presente pubblicazione. Innessun caso e per nessuna ragione Horo Capital srl, sarà tenuta, ad agireconformemente, in tutto o in parte, alle opinioni riportate nella presente pubblicazione.
  • Ogni violazione del copyright in qualsiasi modo si esprima ai danni di Horo Capital srl eJohn Mauldin, sarà perseguita legalmente.Per iscriversi alla newsletter GRATUITA settimanale SCENARI FINANZIARI cliccare qui:www.scenarifinanziari.it/Registrazione.aspxPer modificare il proprio indirizzo email di invio della newsletter, effettuare il login suwww.scenarifinanziari.it e andare sulla pagina di registrazione.Per cancellare liscrizione alla newsletter scrivere una mail a:info@scenarifinanziari.itThoughts from the Frontline3204 Beverly DriveDallas, Texas 75205Horo CapitalIndependent Financial Advisory FirmVia Silvio Pellico, 1220121 MilanoTel. 02 89096674 - rcarraro@horocapital.it