Da Dove Arriveranno I Posti Di Lavoro
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

Da Dove Arriveranno I Posti Di Lavoro

  • 864 views
Uploaded on

Non è possibile leggere qualsiasi seria analisi economica se questa non parla anche di posti di lavoro, di qualunque area si tratti sia questa l\'Europa, gli Stati Uniti o l\'Asia. E neanche questo......

Non è possibile leggere qualsiasi seria analisi economica se questa non parla anche di posti di lavoro, di qualunque area si tratti sia questa l\'Europa, gli Stati Uniti o l\'Asia. E neanche questo è abbastanza. I politici offrono "piani" per l\'occupazione, molti dei quali fanno di tutto per illustrare la simpatia che loro hanno per le persone senza lavoro, ma senza offrire alcuna idea reale sulle modalità e sul significato di creazione di posti di lavoro duraturi.

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
864
On Slideshare
864
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
4
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. SCENARI FINANZIARIJOHN MAULDINSTHOUGHTS FROM THE FRONTLINENewsletter settimanale - Versione Italiana a cura di Horo CapitalDa dove arriveranno i posti di lavoro?di John Mauldin | 5 novembre 2011 - Anno 2 - Numero 43In questo numero:Da dove arriveranno i posti di lavoro?Gli stupidi trucchi del governoAndiamo a tassare i milionariKilkenny, Atlanta, DC e a casaMi trovo in un taxi di Liam che si sta dirigendo verso Kilkenny e da un paio dore staattraversando la campagna irlandese allalba di questo Venerdì mattina, quindi qualeoccasione migliore per iniziare a scrivere di occupazione in un paese che sta lottando,così come la maggior parte del mondo sviluppato, per trovare un buon lavoro per il suopopolo. Io sto andando ad una conferenza dove si parlerà di economia la quale staimpegnando i principali governi mondiali che si trovano a Cannes. È la Grecia ha deciso divotare? Prenderà i soldi? Avremo un default ordinato? Sarà anche il default dellIrlanda?Qualsiasi cosa io scriva, la situazione cambierà non appena io avrò pigiato il tasto di invio.(Per la cronaca, penso che la Grecia dovrebbe sostenere un referendum. Non è possibileentrare in quella che sarà una fase di notevole sofferenza, senza avere il consensonazionale. Non può essere una decisione dellelite. Si deve permettere al popolo didecidere, in un modo o nellaltro.)Da dove arriveranno i nuovi posti di lavoro?Con sette figli, ho dedicato molti pensieri al tema delloccupazione negli ultimi tempi. Non èstato facile per alcuni di loro. Mi ha aiutato a ricordare che cosa questo significassequando avevo 20 anni negli anni 70 e che davvero lottavo per pagare laffitto e permettere in tavola il cibo per una famiglia. Risparmio? Hah! E mentre sono stato in grado diaiutare i ragazzi qua e là, a quei tempi non cera nessuno disposto ad aiutarmi. Molto piùche un paio di notti, mi sono svegliato con un dolore allo stomaco, chiedendomi se dovevopagare laffitto o pagare gli stipendi. Il College non mi aveva preparato al "piacere" diessere un imprenditore.I tassi di interesse erano al 18% ed anche se si fosse trovata una banca in Texas, eramolto difficile che questa avesse fornito dei prestiti. La disoccupazione puntava a valoripari al 8% e, a volte anche al 10%. I giapponesi ci stavano mettendo particolarmente sottopressione. Erano gli anni del malessere con Carter. Anche tutti i miei amici stavanolottando, e così il tutto sembrava una cosa normale. Un po come adesso.E so che lho già scritto prima, ma vale la pena ripeterlo. La risposta corretta di allora,come oggi, alla domanda: "Da dove arriveranno i posti di lavoro" fu "Non lo so, maarriveranno." Questo è ciò che il libero mercato e gli imprenditori fanno: si creano posti dilavoro che prima non esistevano, costruendo delle opportunità.E questo è come appare anche oggi. Questa settimana lISM e i dati su loccupazione nonpromettono niente di buono per loccupazione nei prossimi mesi.
  • 2. Jonathan Tepper (co-autore di Endgame) di Variant Perception scrive questa settimana:"Gli economisti si perdono linizio di una recessione per due motivi: 1) si concentrano suidati coincidenti (lagging) ossia su quelli che arrivano in ritardo, e 2) utilizzano una serie didati che successivamente vengono sempre pesantemente rivisti, rendendoli inutilizzabilinel tempo reale."Quindi, la maggior parte degli economisti non ha riconosciuto linizio della recessioneiniziata nel dicembre 2007 fino a metà del 2008. Gli indicatori anticipatori avevano gettatole basi, eppure i dati coincidenti e quelli lagging hanno continuato ad essere positivi.Tuttavia, una volta che i dati relativi agli occupati non agricoli e al PIL sono stati rivisti, laperdita di posti di lavoro e la diminuzione della produzione economica è stata moltomaggiore di quanto era stato inizialmente stimato. Con ogni probabilità, anche oggi stiamoassistendo ad una simile dinamica."Tutti i nostri indicatori anticipatori si sono rivolti verso il basso con molto anticipo sindallinizio della primavera. Ora molti dei principali indicatori di breve che non vengonorivisti stanno evidenziando una debolezza delloccupazione, della produzione e dei prezzidelle attività. La lettura del PIL ponderato con il lavoro per lindice ISM dei servizi e dellaproduzione è ora chiaramente al di sotto 50. Lultima volta che questo era accaduto è statoprima della recessione del 2001 e prima della recessione del 2008."Non è possibile leggere qualsiasi seria analisi economica se questa non parla anche diposti di lavoro, di qualunque area si tratti sia questa lEuropa, gli Stati Uniti o lAsia. Eneanche questo è abbastanza. I politici offrono "piani" per loccupazione, molti dei qualifanno di tutto per illustrare la simpatia che loro hanno per le persone senza lavoro, masenza offrire alcuna idea reale sulle modalità e sul significato di creazione di posti di lavoroduraturi. Alcuni in realtà distruggono posti di lavoro, e sono ben lungi dal creare qualsiasiposto (questo fa parte dello spettacolo "arrivo dal governo e sono qui per aiutarvi").Ho avuto una conversazione e-mail piuttosto vivace, con numerosi leader su ciò chedovremmo fare per tirarci fuori dalle problematicità date dalla mancanza di occupazione.Le idee delle quali stiamo parlando vale la pena che siano trasmesse ad un pubblico più
  • 3. ampio, in questo modo Bill Dunkelberg, che è il Chief Economist per la FederazioneNazionale delle Imprese indipendenti e il sottoscritto abbiamo deciso di scrivere quello chenoi speriamo sarà un breve libro sulloccupazione (lo so, non ho mai fatto fino ad ora unlibro tascabile). Come vengono creati i posti di lavoro? Quali politiche i governi dovrebberoadottare per contribuire a creare posti di lavoro? Come facciamo a tornare alla pienaoccupazione negli Stati Uniti in una economia che se la cava alla meno peggio e che habisogno di almeno 125.000 posti di lavoro al mese, solo per tenere il passo con la crescitadella popolazione? (Oggi abbiamo appreso che nel mese di ottobre i nuovi posti di lavorosono stati solo 80.000.) Absolute Return Partners di Niels C. Jensen - www.arpllp.com - è la società partner di John Mauldin per il mercato Europeo. Horo Capital - www.horocapital.it - è il partner di Absolute Return Partners per il mercato Italiano. Tel. 02 89096674 - rcarraro@horocapital.itGli stupidi trucchi del governoIl libro nella sua parte centrale sarà USA-centrico, ma le politiche delle quali parleremopotranno essere adattate alla maggior parte dei paesi. E come da lungo tempo i lettorisanno, quando inizio il progetto di un libro, alcune parti tendono ad infiltrarsi nella letterasettimanale, così mentre sto scrivendo sullattuale crisi in Europa, vi darò una piccolaanteprima di dove ci stiamo dirigendo. Vorrei sottolineare che Dunk ed io riceveremosempre un piccolo aiuto dai nostri amici, e noi vi vogliamo aiutare in una qualche formamolto specifica.In primo luogo, so che i miei lettori sono tra i più intelligenti che si trovano in rete. Se aveteunidea su come aumentare loccupazione, inviatecela. Mettere "occupazione" nella rigadelloggetto.Inoltre, la maggior parte dAmerica ha familiarità con le saltuarie scenette comiche di DavidLetterman che si chiamano "I trucchi dellanimale stupido." Vogliamo fare una sezione dellibro sulle politiche governative che non favoriscono la creazione di nuova occupazione. Atutti i livelli, da quello locale a quello nazionale. Inviaci i tuoi aneddoti e note su regole eleggi che distruggono delle opportunità e dei posti di lavoro, piuttosto che crearne. Quasitutti hanno una storia da raccontare su come il governo sta danneggiando il propriobusiness. Diteci la vostra.E al tempo stesso, che cosa vedi che invece sta funzionando? Perché alcuni statisembrano capaci di attirare un maggior numero di imprese e invece altri le perdono?Anche in questo caso, inviateci i vostri commenti sempre riportando nelloggetto"occupazione". E comunque sarete citati, se decideremo di utilizzare il vostrosuggerimento. (Ehi, mi piace essere citato!)A tale proposito, richiamo la vostra attenzione su un articolo di Giovedì scorso del WallStreet Journal di Daniel Henninger sul fatto che il governatore del Texas Rick Perry (oracandidato alla presidenza), può prendersi il merito per la creazione dei posti di lavoro che
  • 4. si sono generati nel Texas. Ed il punto chiave del giornalista, e su questo concordo, è cheegli ha raggiunto questo risultato senza contribuire con dei soldi per rendere la cosa piùfacile. E voi dovete dargli merito di essere stato molto aggressivo nella capacità di attirareun certo numero di imprese.Ma questo è stato lunico caso che fino ad ora io mi ricordi. Democratici o Repubblicani,governatori del Texas e politici, in generale riconoscono che i business guidanoloccupazione, e questa a sua volta guida leconomia. A tale proposito, Perry cerca di"sottolineare" ciò che contribuisce a creare un clima favorevole nei business (non chequesto sia il motivo per eleggerlo). Il giornalista ha intervistato un sacco di aziende chesono venute nel Texas. Non sono state solo le tasse inferiori che le hanno spinte a venirequi, ma era in generale un clima favorevole alle imprese e una forza lavoro capace che hafatto la differenza.Henninger ha alcune cose molto belle da dire sul Texas e sulla sua etica del lavoro:"Nel 1990, una delle più grandi aziende del mondo, la Exxon Mobil, ha lasciato New Yorkper Dallas. Lex amministratore delegato della Exxon, Lee Raymond, disse che la mossaera in parte dovuta davvero ai costi e allautorità fiscale che era notoriamente menoarrogante dello Stato di New York. Ma era anche dovuta alla possibilità di poter lavorare inmezzo ad una cultura della competenza. Dice che In Texas cè latteggiamento del fare lecose e farle bene."Mr. Raymond sottolinea, che più che mai le politiche economiche nel tempo hannointrappolato il Nord-Est e Rust Belt in spirali di declino che invece non hanno toccato ilTexas. Ma si tratta di un qualcosa che va al di là delle tasse inferiori e della mancanza disindacati: In Texas le persone tendono ad essere degli agricoltori o degli imprenditoriindividuali, e hanno questo atteggiamento: dobbiamo accontentarci di quello che abbiamoe cercare di lavorare insieme per fare le cose e sopravvivere. E lo fanno. Questo èlatteggiamento che permea tutto quello che cè".E mentre la parte di me che nel profondo è texano gli piace credere che in qualche modosiamo speciali, viceversa invece la parte di me che è stata in 49 stati e 60 paesi sorride unpo del mio orgoglio. Trovo lo stesso atteggiamento nel Maine, dove vado a pescare inestate. E ad Atlanta, dove sarò la prossima settimana. E a New York City, e in Colorado.Dovunque io vada trovo persone che vogliono e sono disposte a lavorare duramente.Ed inoltre questo non lo trovo solo negli Stati Uniti. Come ho sottolineato un paio disettimane fa, gli irlandesi potrebbero trovarsi ai ferri corti con i loro politici, ma sono unitinel loro desiderio di "offrire" lIrlanda come centro per le imprese (e le imprese portanoposti di lavoro). E mentre gli olandesi lavorano molte ore meno dei lavoratori negli StatiUniti, la loro produttività è evidente e la loro quantità di merce esportata per persona èsorprendente. Il South Africa? Thailandia? Giappone? Cina? Potrei continuare a lungo.Dovunque io vada vedo la capacità di eccellere e di fare le cose. Sì, con diversi accentilocali, ma con quella stessa intenzione umana di base."La più recente società migrata [in Texas] la Flour Corp, società di ingegneria ecostruzione, della quale Alan Boeckmann fino a ieri è stato lamministratore delegato,racconta dei fastidi legali e normativi che ha spinto Fluor fuori dalla California. IlCongresso aveva approvato la Sarbanes-Oxley, ma la California ha voluto la propriaversione. Ci sono state costanti class-action verso i benefici di Fluor. Questi avrebbero
  • 5. potuto essere risolti, ma non in California. Questo è come le cose funzionano là."Quando la notizia della nostra scelta è emersa nel 2006, la California non fatto alcuntentativo nel tenerci. In Texas viceversa, le cose hanno iniziato ad accadere velocemente,senza che noi spingessimo. La Camera di Commercio di Irving ha fatto delle sessioni diorientamento per i lavoratori dipendenti e i coniugi, anche per aiutare i nuovi arrivati nellaricerca delle abitazioni. O nelle piccole cose: Irving di sua iniziativa ha rinominato unastrada Fluor Drive, viceversa questo in California o nel Nord-Est sarebbe stato consideratoridicolo. Quelle sono robe per il Texas! "Ma gli operai della California non sono dei fannulloni. E di questo è testimone la SiliconValley. E le stupefacenti aziende biotech del sud della California. E la produttività delleaziende agricole della California sono una leggenda.Eppure alcuni stati sembrano essere maggiormente i beneficiari delle imprese che sitrasferiscono nei loro da altri stati. I dati su questo sono convincenti. Abbassano le tasse?Minore regolamentazioni? Riduzione di costi?(Di certo nessuno sceglie il Texas per il clima. Ieri, ho lasciato San Francisco e non potreicerto desiderare dei giorni come quelli qui in Texas.)Consideriamo altri pensieri sugli stati che facilitano il business ancora per un paio diparagrafi e analizziamo altri due editoriali comparsi nelledizione del week-end del WallStreet Journal di poche settimane fa. Il primo è stato di Peggy Noonan, che può essereconsiderata la scrittrice e commentatrice più dotata al momento. Il Weekend Journal èdove la puoi trovare, il Sabato mattina. Questo particolare editoriale è stato toccante, e leisi è concentrata sulle angosce che vede nel mondo al di fuori di Washington:"Guarda, siamo in un momento straordinario e io non sono sicura che questo lo stianonotando giorno per giorno, anche la politica e i media. La scorsa settimana ho scritto(articolo in lingua inglese) del nuovo patriottismo che vedo che sta prendendo piedenellestablishment americano, se questa è la parola giusta - business leader, medici,scienziati, imprenditori, giornalisti e avvocati che si trovano in uno stato nel quale sentonoun grande e profondo desiderio di contribuire nel salvare il loro paese. Il loro senso civicoè in attesa di essere sfruttato e guidato da uomini e donne di buona volontà che, nelleparole che spiegherò tra un attimo, hanno la passione non per se stessi ma per lAmerica."Quello che cè dietro è la paura. Leconomia è un serbatoio vuoto che potrebbe tirarsidentro un mondo intero. Ma ciò che è interessante - e che cè di nuovo - è che la pauranon sta trovando la sua espressione (di nuovo, tra quelli vagamente descritti comeestablishment) con rabbia o con un profondo antagonismo di parte. I Democraticipotrebbero avere una sensazione di amaro e irritazione: il presidente Obama non hafunzionato, e in ogni caso non sono più innamorati di lui, e quindi perché non spingere irepubblicani solo per divertimento? I Repubblicani potrebbero avere la sensazione diessere la realtà trionfante: siamo alla vigilia di una grande vittoria, fate spazio ai nuovigovernanti. Ma non è quello che sto vedendo. Quello che sto vedendo è una nuovaconvergenza di pensiero tra i democratici e repubblicani che non sono a Washington enon fanno parte della matrice politica. Sono di nuovo daccordo sui nostri problemi e sullepriorità essenziali: che leconomia viene prima, e tutte le altre crisi (negli affari esteri, nellanostra cultura) sono in secondo piano, perché non possono essere aiutati senzauneconomia sana e che cresce. Sono tutti daccordo, - nessuno ha detto nulla in contrario,
  • 6. - questo governo sta andando in bancarotta. Sono tutti daccordo che lintero sistema deveessere riformato. Heck, tutti rispettano Paul Ryan, per la sua serietà. Tutti vogliono che gliadulti si facciano avanti con idee che forse ogni partito non amerebbe molto, ma chepotrebbero fare qualcosa di buono per il paese."Questo è quello che vedo in ogni incontro di lavoro e professionale, nelle conversazionicon i democratici e con i repubblicani: una nuova convergenza di pensiero tra coloro chepensano."Lei poi passa a descrivere due focus group che ha guardato durante la settimana delle"mamme di Wal-Mart" uno a Iowa e laltro a Orlando, Florida. Un paio di citazioni rilevanti:"A Orlando è stato chiesto di descrivere in una parola o due come vanno le cose nelpaese. Le risposte: Deprimente, diverso, scoraggiante, acido e cattivo. Qualsiasiparola positiva per descrivere il nostro paese in questo momento? Silenzio. Come vedete inostri problemi economici nella vostra vita, ha chiesto il moderatore? Lo vedo ogni giornonel mio lavoro, ha detto una donna. Due settimane fa la sua azienda ha messo un postper una posizione. Hanno risposto duecentocinquanta candidati, tutto troppo qualificati."Un altro: La maggior parte delle case nel mio quartiere sono state pignorate o sono invendita. Un altro: Se avessi una stabilità finanziaria penso che me ne sarei andato via diqui."... Che cosa volete da un leader politico? Qualcuno che si preoccupi delle persone chenon possono pagare la loro bolletta elettrica. Qualcuno che abbia una passione non persé stesso, ma per lAmerica."Pensate che le persone che sono state elette a Washington sanno come si vive? AOrlando cè stato un coro di No. Loro hanno un gruppo di cuochi che cucinano per loro.Loro hanno molti privilegi. Loro sono ben ricompensati anche molto di più rispetto ai lorostipendi. Loro hanno lassistenza sanitaria."Non si curano di voi? No, non così tanto. Non se ne curano fino a quando non nesubiscono le conseguenze. Che cosa volete che faccia Washington? Da Iowa: Risolva iproblemi. Che inizino a guardare al quadro in generale. Che cosa volete dai leader. DaIowa: Qualcuno che non pensi solo a stesso.""Tutti hanno detto che sono preoccupati del 2012. Tutti hanno detto che vorrebberovotare.***"Siamo in un momento straordinario. Tutti capiscono la posta in gioco. Tutti voglionolazione. Dai professionisti alle persone che vogliono rischiare poco, tutti vogliono cheentrambe le parti lavorino insieme, che pensino al nostro paese e non a se stessi."E naturalmente tutti vogliono questo ad eccezione di Washington, che dice che lo vuole enon lo vuole. Ma chi pensa che il 2012 sarà solo uno scontro tra grandi partiti è meglio chesi svegli. Pensano di poter fare un tira e molla come al tiro alla fune, ma stanno ballandosullorlo del precipizio."
  • 7. Infatti un precipizio. È lEndgame. Lo stiamo guardando mentre ci stanno giocando inEuropa, ma sappiamo tutti che arriverà presto sulle nostre coste se non agiamo. Hosentito dire questo ovunque io vada. Lincontro che ho avuto con quei dieci senatori unmese fa è riecheggiato tra i lettori. Mi viene chiesto ripetutamente, "pensi che abbianocapito? Faranno qualcosa?" La maggior parte delle volte le loro voci si tingono disperanza. A volte, però, è rassegnazione e il flusso di domande entra in circolo "Comefaccio a proteggere la mia famiglia e a sopravvivere a tutto questo?".Larticolo del Reading Peggy ha richiamato profonda empatia, quelle donne potrebberoessere figlie mie e così i loro amici (e sì, facciamo la spesa da Wal-Mart, tra le altre cose).Guardando loccupazione di Wall Street si sottolinea la frustrazione che serpeggia là fuori.E poi ho letto leditoriale qui sotto del Noonan, di Mary Kay Enrico, Presidente del ServiceEmployees International Union. Lei sostiene che:"La dura verità è che la situazione per la maggior parte degli americani in questo momentoè negativa. E mentre gli studenti, gli anziani e i lavoratori non provocano il nostro collassoeconomico, sono però quelli che ne stanno pagando il prezzo. E tutto è iniziato tre anni fadal momento in cui gli amministratori delegati di Wall Street hanno fatto schiantare lanostra economia. Quando Wall Street era in ginocchio, i contribuenti americani sonoandati in loro soccorso con migliaia di miliardi di dollari in salvataggi e con grandipromesse da parte delle grandi banche che investono per il nostro recupero."Invece, le banche hanno utilizzato le nostre sudate imposte per arricchire se stesse.Hanno derubato milioni di americani dei loro posti di lavoro e del loro sostentamento. Sirifiutano di investire nelle piccole imprese che guidano la creazione di occupazione e dellacrescita Americana. E continuano a prenderci a calci mentre milioni di famiglie sono sullastrico.Mary Kay ha fatto risuonare il ritornello di milionari e miliardari e poi ha detto:“… Non possiamo incominciare risolvendo ciò che cè di sbagliato nella nostra economiasenza prima creare dei posti di lavoro. Abbiamo del lavoro fare in questo paese che deveessere svolto e milioni di americani in cerca di un lavoro a tempo pieno. È il momento dimettere i due insieme per rendere lAmerica una nazione più forte. Ed è il momento diusare i soldi messi a disposizione di Wall Street e nelle sale riunioni aziendali di tutto ilpaese per far tornare gli americani a lavorare."Il Congresso può incominciare passando dal American Jobs Act e mettere subito gliamericani al lavoro per ricostruire le nostre obsolete e pericolose strade, ponti e garantireai nostri ragazzi delle scuole di primario ordine. Possiamo investire nelle nostre comunitàper mantenere gli insegnanti nelle nostre aule, polizia, operatori sanitari, nei nostriospedali e nelle cliniche, garantire che ci siano abbastanza vigili del fuoco per proteggerele nostre comunità."La differenza tra i due editoriali mi è semplicemente balzata agli occhi. In entrambi si notalangoscia che è palpabile nel paese (nel mondo e nei paesi sviluppati). Ma è rivolta agliadulti e laltro è un commento rigorosamente di parte, e penso che ci si potrebbe aspettareun uomo dei sincadati dei lavoratori al governo.Che ci porta alla domanda, "Qual è il ruolo del governo nella creazione di posti di lavoro?"Per rispondere, guardiamo ai dati che ci mostrano da dove provengono i lavori. E noi lo
  • 8. abbiamo approfondito negli articoli precedenti e in Endgame, i nuovi posti di lavoro negliultimi 15 anni sono arrivati dalle nuove imprese. Le grandi imprese sono un pagliativo nellacreazione di occupazione, viceversa le piccole imprese sono la cura. I governi hanno vistocrescere i posti di lavoro, ma dove sono i soldi per pagare i dipendenti del governo?La rete dei nuovi posti di lavoro arriva dalle nuove imprese (quelle degli ultimi dieci anni).Sì, alcune di quelle imprese sono diventate Google e altre sono la lavanderia di quartiere oil negozio di ciambelle. Ma quelle start-up (se sopravvivono) sono la fonte di nuovi posti dilavoro.Andiamo a tassare i milionariLa signora Henry vuole tassare i grandi capitali, come se fossero loro in qualche modo asucchiare i soldi dal sistema lasciandolo a secco e dovrebbero "pagare la loro giustaparte." La sua risposta è imporre loro di assumere più lavoratori statali. Ma questosemplicemente trasferirebbe il reddito da una parte allaltra e non farebbe nulla per crearevera ricchezza. E questa lezione è stata recentemente portata a casa mia in modo moltopersonale.Mio figlio più giovane, Trey, ha passato un sacco di tempo con un nuovo amico, e hodeciso che avevo bisogno di incontrare il padre di questo ragazzo. Sono andato a casaloro a prenderli. Il padre, Larry, arriva dal Sudafrica e si sono appena trasferiti nel mioquartiere dallUtah. Ha detto che è un progettista software. Siamo diventati amici, e ungiorno sono andato un poco più in profondità su quello che fa.Ho scoperto che aveva progettato un sistema (e brevettato) che attiva automaticamenteuna chiamata al "911" (il numero di emergenza negli U.S.) se si ha un incidente dauto,fintanto che il tuo (intelligente) cellulare ha campo. Sì, il telefono può riconoscere quandosei in un veicolo e cè un impatto, e questo è diverso dal far cadere il telefono o anchetirarlo contro il muro. Può notificare ai membri della famiglia (o agli amici), se cè unincidente e dire loro dove vi trovate. Funziona in quasi qualsiasi paese. Se un pulsanteviene premuto, in silenzio può chiamare i servizi di emergenza. Può anche monitorare ivostri figli o i dipendenti e farvi sapere ogni sorta di cose, ma questa è unaltra storia.Ma egli era nel mezzo di una crisi finanziaria. Ho guardato per diversi mesi, come halottato per raccogliere i soldi per completare il suo progetto. Il 98% del tempo è statodedicato a quello, con migliaia di utenti paganti in "attesa". Era a buon mercato. Hafunzionato. Cera domanda. Ma egli stava perdendo il suo finanziamento. Perché?La sua fonte principale era stato un ricco imprenditore che aveva un "eccesso di liquidità,"avendo venduto la sua attività per una grossa somma. Come parte del suo reinvestimento,ha finanziato, con una piccola parte dei suoi soldi, una società di venture capital che avevalobiettivo di investire in 40 start-up, per lo più nel settore high tech, dove aveva fatto il suodenaro originariamente. Ho parlato con il gestore del fondo. Era la solita tipica storia cheavevo sentito anche da altri.In pochi anni, 10 delle 40 iniziali aziende erano già state vendute o chiuse. Ma il managernon si era scoraggiato. Il loro piano alla fine era quello di avere dieci imprese chesopravvivessero e hanno avuto successo. Pensate per un minuto. Un tasso di successodel 25%, schifoso?!? Avreste avviato un business se pensavate che cera un 75% diprobabilità di fallimento? Davvero? Dareste fuoco a un manager che ha fatto fallire il 75%
  • 9. dei suoi progetti?Capite bene, essi avevano guardato a centinaia di idee di business per arrivare a quelle40. Quelle erano le migliori idee che avevano visto. Inizialmente hanno pensato che ognisingola idea avrebbe avuto una probabilità di successo, altrimenti non le avrebberofinanziate.Ma Michael Gerber direbbe che erano ottimisti. Gerber ha uninfluenza reale su di mecome giovane imprenditore. Ha scritto un libro, originariamente chiamato LE-Mito, su ciòche rende veramente un business un affare. Ha citato studi che hanno indicato che l80%di tutte le nuove imprese falliscono entro cinque anni e che l80% di quelle che rimangonoe non vengono vendute, chiudono entro altri cinque anni. Ora questa è distruzionecreativa, se non addirittura il darwinismo. Da allora ha continuato a scrivere un sacco dilibri e ad aiutare molti imprenditori, ma non ho mai dimenticato quelle prime lezioni.(Http://www.e-myth.com/ - Vorrei suggerire a qualsiasi imprenditore di leggere i suoi libri.)Pensi che solo perché ti piace fare torte e sei bravo a farle sia possibile aprire un negoziodi pasticceria? Vedrete subito che lì fuori non siete soli nel business delle torte. Avete uninventario, dipendenti, libri paga, marketing, definizione del budget, clienti, le tasse, ilgoverno, regolamenti, ecc. Tutto ciò porta via del tempo da quello che pensavate esserebravi a fare.Sono cresciuto in un negozio di fotocopie. E quando ero nel mio 20 esimo anno di età hoscoperto che potevo venderlo. E cosi ho aperto un negozio di stampa. Più volte. Sipotrebbe pensare che avevo imparato. Avviare unimpresa è di più che avere delleconoscenze tecniche o dellabilità. È una miriade di cose, è molto difficile fare un lavoro.Ma la buona notizia è che lottimismo trionfi sulla realtà e come società noi tutti noibeneficiamo da quelli che prendono dei rischi e questo dovremmo capirlo. E con questo sicreano dei posti di lavoro.Il ricco imprenditore che ha finanziato la start-up di Larry? Il suo business e gliinvestimenti, sono stati colpiti con forza dalla recessione. Ha dovuto ridurre i suoi impegnifinanziari, e una di quelle vittime è stata Larry.Ho fatto i miei compiti, ho portato alcune persone che avevano capito che cosa Larry stavafacendo e hanno deciso di fare unofferta. Larry ha accettato. Ha ottenuto molto menorispetto allinvestitore iniziale in termini di dollari, ma è quello che volevano dargli infunzione del rischio. Staremo a vedere come andrà a finire. (Nota a parte: andate a vederequel gestore di fondi private e scoprirete che cosa diavolo le imprese stavano facendo eche cosa pensano valga la pena di continuare a finanziare. Si potrebbe impararequalcosa.)Il punto? Limprenditore con la sua società di venture capital è uno di quei milionari chealcuni vogliono tassare. Se gli si prende un altro 5%, questo è un 5% in meno che nonpotrà essere investito.Io sono un po come lui, su scala molto, molto più piccola. Io sono un imprenditore seriale.Non riesco a trattenermi. (Cè un programma di 12 fasi?) Io non pretendo che le mie tassediminuiscano di un 5% rispetto a dove si trovano oggi, io non avvio o investo in unbusiness, se non arriva la giusta lopportunità. Ma è un 5% in meno che posso usare comecapitale di rischio. A un certo punto il rapporto rischio - rendimento non diventa più
  • 10. interassante. E quel 5% potrebbe in realtà rappresentare un 30-50% della crescita annuain un capitale di rischio.Tutto questo moltiplicato per un milione di potenziali imprenditori, solo negli Stati Uniti. Cèuna certa parte della razza umana che è di natura e istinto imprenditoriale. Vedonoopportunità e cercano modi e mezzi per far si che accadano. Famiglia, amici e i cosidettiinvestitori "Angeli" sono il fondamento di queste nuove imprese. Sempre più vediamoformarsi questa rete di investitori Angel. Spesso vanno insieme ad aiutare uomini daffari estart-up.Questi sono i miliardari che in qualche modo non pagano la loro quota equa. Sì, ci sonoalcuni professionisti che hanno grandi stipendi e i banchieri di Wall Street, ma la maggiorparte dei percettori di alto reddito negli Stati Uniti sono proprietari/fondatori/investitori inpiccole imprese, o sono arrivati ad ottenere tutto questo grazie ad una piccola impresa cheè diventata più grande e di successo. Alcuni miliardari diventano Bill Gates e Steve Jobs.Ma quei successi sono rari, molto rari.(Nota a latere: sono così stanco di sentir parlare di aliquote basse per Warren Buffet.Berkshire Hathaway paga miliardi di tasse. Poiché Warren possiede un pezzo di BH, sonoessenzialmente pagate da lui. Non ha bisogno più di tanto per vivere e il suo gettito fiscaleeffettivo è nel range del 1.000%. Pertanto egli paga molto più del suo segretario.)Senza crescita del PIL privato, o della parte del PIL che non è collegata al governo, non cisarà lo sviluppo di nuovi posti di lavoro per il resto di questo decennio. Il PIL privato èstazionario da 15 anni (in termini reali). Il grafico sottostante mostra i dati ufficiali di comela spesa pubblica incida sul PIL.La "crescita" delleconomia è stata guidata dalla spesa pubblica e dal debito. Ma quellafonte di crescita sta scomparendo in quanto i governi sono sempre più vincolati dai debiti edalle perdite di entrate. Tutti vogliamo parlare di come bisognerebbe usare le risorse, mala realtà è che siamo al Endgame della spesa governativa, sia negli Stati Uniti che inEuropa.Come costruiamo la nostra via duscita dalla crisi attuale? Dobbiamo avere più posti di
  • 11. lavoro. Fine della storia. E questo significa che dobbiamo capire come rendere più facileagli imprenditori trovare capitale e avere accesso ad esso. Prendendo il capitale da questiinvestitori, le start-up non cadranno in nessun trucco.Mi affretto nel dire che io non sono contro la spesa pubblica o le tasse. Un certo livello dispesa pubblica è necessaria. E come ho sottolineato in Endgame, sono favorevole adalzare le tasse sullenergia (lentamente nel tempo), per essere utilizzate al 100% pnelricostruire le nostre fatiscenti infrastrutture (il finanziamento vada direttamente ai governilocali e statali), allora sì, che si producono lavori finanziati dal governo. Ma ora nonabbiamo semplicemente i fondi per finanziare le esigenze locali. Se qualcosa è necessarioa livello statale o locale, deve diventare un problema di finanziamento locale. Se laCalifornia vuole pagare le sue guardie carcerarie $100.000 allanno, è una loro scelta. Seprendete uno stato, qualsiasi stato, tutti hanno le loro esigenze. Abbiamo bisogno diabbondanti finanziamenti in Texas.È il momento di premere il pulsante di invio, così mi permetto di concludere dicendo cheveramente vogliamo dare un input ai posti di lavoro in questo nuovo libro. Dunk ed io e glialtri scrittori vogliamo contribuire alla discussione nazionale che dovremo fare lannoprossimo. È un argomento molto importante e cè molto altro da dire. Non èsemplicemente il "supportate le nuove piccole imprese". È molto più complesso, quindicon un libro potremo entrare nei necessari dettagli.Vogliamo il vostro input e le vostre idee. Iniziamo una conversazione adulta, esplorando lesfumature di come vengono creati i posti di lavoro e di come possiamo aiutare il processo.Kilkenny, Atlanta, DC e a casaCome indicato allinizio della lettera, io sono a Kilkenny, in Irlanda. Appena scesodallaereo, ho visto i manifesti con delle mie citazioni sui muri intorno alla città. Sono statoquasi immediatamente intercettato come ospite dallorganizzatore dellevento DavidMcWilliams, che mi è stato detto essere il primo radio talk show nel paese. La primasessione è stata questa stasera. Mi sono trovato in un insolito ruolo. Normalmente sono ilradicale nel gruppo. Qui cera una platea molto eterogenea, liberali e conservatori e tuttipronti a fare zapping, insieme con alcuni commedianti in piedi molto divertenti!. Un saccodi lettori erano tra il pubblico, e tutto è stato abbastanza divertente; anche se, quandoparlo di riduzione dei disavanzi ottengo fischi e applausi allo stesso tempo. Come ho detto,interessante e divertente.Io sarò ad Atlanta mercoledì per la raccolta di fondi di Hedge Fund (insieme a Tiffani). Lasquadra che ospita levento mi vuole sottolineare che ci sono alcuni posti per il pranzoancora disponibili. Sarà al Piedmont Driving Club, che è il più esclusivo club "old-money";Driving Miss Daisy Atlanta-Driving Miss Daisy è stato girato lì. Suona come un luogodavvero cool. Ed è per beneficienza. http://hedgefundscare.org/event.asp?eventID=74Poi la settimana prossima andrò a Washington, dove sarò alla conferenza nazionale diUBS per pochi giorni; poi tornerò a casa fino a metà gennaio, o almeno non dovrò stare suun aereo, almeno che non lo decida. Nonostante quanto mi piaccia incontrare persone evedere posti nuovi, io sono impaziente di stare a casa per un po di tempo.Domani vagherò per Kilkenny e visiterò il castello e imparerò un po della sua storia.Questa è stata la prima capitale dellIrlanda, e ci sono alcuni edifici MOLTO vecchi qui
  • 12. (con più di 900 anni). E tornando a piedi questa sera ho avuto la sensazione che sia unluogo molto bello. Probabilmente ci vorrò tornare.Abbiate una felice settimana. E uscite e dite grazie ad un imprenditore.Il vostro analista che spera di essere in quel 20% ancora per un po di volte,John MauldinJohn@FrontLineThoughts.comCopyright 2011 John Mauldin. All Rights ReservedCopyright 2011 Horo Capital. Tutti i Diritti RiservatiDisclaimer: La presente pubblicazione è distribuita da Horo Capital srl. Pur ponendo lamassima cura nella traduzione della presente pubblicazione e considerando affidabili isuoi contenuti, Horo Capital srl non si assume tuttavia alcuna responsabilità in meritoall’esattezza, completezza e attualità dei dati e delle informazioni nella stessa contenutiovvero presenti sulle pubblicazioni utilizzate ai fini della sua predisposizione. Diconseguenza Horo Capital srl declina ogni responsabilità per errori od omissioni. HoroCapital srl si riserva il diritto, senza assumersene lobbligo, di migliorare, modificare ocorreggere eventuali errori ed omissioni in qualsiasi momento e senza obbligo di avviso.La presente pubblicazione viene fornita per meri fini di informazione ed illustrazione, noncostituendo in nessun caso offerta al pubblico di prodotti finanziari ovvero promozione diservizi e/o attività di investimento né nei confronti di persone residenti in Italia né dipersone residenti in altre giurisdizioni, a maggior ragione quando tale offerta e/opromozione non sia autorizzata in tali giurisdizioni. Le informazioni fornite noncostituiscono unofferta o una raccomandazione per effettuare o liquidare un investimentoo porre in essere qualsiasi altra transazione. Esse non possono essere considerate comefondamento di una decisione dinvestimento o di altro tipo. Qualsiasi decisionedinvestimento deve essere basata su una consulenza pertinente, specifica eprofessionale. Tutte le informazioni pubblicate non devono essere considerate unasollecitazione al pubblico risparmio o la promozione di alcuna forma dinvestimento néraccomandazioni personalizzate ai sensi del Testo Unico della Finanza trattandosiunicamente di informazione standardizzata rivolta al pubblico indistinto. Né Horo Capitalsrl né John Mauldin potranno essere ritenuti responsabili, in tutto o in parte, per i danni(inclusi, a titolo meramente esemplificativo, il danno per perdita o mancato guadagno,interruzione dell’attività, perdita di informazioni o altre perdite economiche di qualunquenatura) derivanti dall’uso, in qualsiasi forma e per qualsiasi finalità, dei dati e delleinformazioni presenti nella presente pubblicazione. Ogni decisione di investimento edisinvestimento è pertanto di esclusiva competenza del Cliente che può decidere di darvi omeno esecuzione con qualsivoglia intermediario autorizzato; qualsiasi eventuale decisioneoperativa presa dal Cliente in base alle informazioni pubblicate è, infatti, da considerarsiassunta in piena autonomia decisionale e a proprio esclusivo rischio. Il Contenutopresente nella pubblicazione può essere riprodotto unicamente nella sua interezza edesclusivamente citando il nome di Horo Capital srl e di John Mauldin, restandone in ognicaso vietato ogni utilizzo commerciale. Si intende per Contenuto tutte le analisi, grafici,immagini, articoli i quali sono tutti protetti da copyright. Horo Capital srl ha la facoltà di
  • 13. agire in base a/ovvero di servirsi di qualsiasi elemento sopra esposto e/o di qualsiasiinformazione a cui tale materiale si ispira ovvero è tratto anche prima che lo stesso vengapubblicato e messo a disposizione della sua clientela. Horo Capital srl puòoccasionalmente, a proprio insindacabile giudizio, assumere posizioni lunghe o corte conriferimento ai prodotti finanziari eventualmente menzionati nella presente pubblicazione. Innessun caso e per nessuna ragione Horo Capital srl, sarà tenuta, ad agireconformemente, in tutto o in parte, alle opinioni riportate nella presente pubblicazione.Ogni violazione del copyright in qualsiasi modo si esprima ai danni di Horo Capital srl eJohn Mauldin, sarà perseguita legalmente.Per iscriversi alla newsletter GRATUITA settimanale SCENARI FINANZIARI cliccare qui:www.scenarifinanziari.it/Registrazione.aspxPer modificare il proprio indirizzo email di invio della newsletter, effettuare il login suwww.scenarifinanziari.it e andare sulla pagina di registrazione.Per cancellare liscrizione alla newsletter scrivere una mail a:info@scenarifinanziari.itThoughts from the Frontline3204 Beverly DriveDallas, Texas 75205Horo CapitalIndependent Financial Advisory FirmVia Silvio Pellico, 1220121 MilanoTel. 02 89096674