Your SlideShare is downloading. ×
0
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Il Web per il non profit
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Il Web per il non profit

1,387

Published on

Presentazione a "Fa' la cosa giusta", Milano, 13 marzo 2010

Presentazione a "Fa' la cosa giusta", Milano, 13 marzo 2010

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,387
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
38
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Perché un nuovo laboratorio? Il Web per il non profit Roberto Polillo DISCO – Università di Milano Bicocca [email_address] Fa’ la cosa giusta, Milano, 13 marzo 2010
  • 2. Perché il non-profit sul Web? <ul><li>Per farsi conoscere </li></ul><ul><li>Per spiegare che cosa si fa e si è fatto </li></ul><ul><li>Per raccogliere volontari </li></ul><ul><li>Per raccogliere fondi </li></ul><ul><li>Per restare in contatto con la propria comunità </li></ul><ul><li>COMUNICAZIONE – INTERAZIONE - FINANZIAMENTO </li></ul>
  • 3. Il Web oggi <ul><li>È molto cambiato rispetto a pochi anni fa (Web 2.0) </li></ul><ul><li>Non solo il sito istituzionale, ma una presenza molteplice e distribuita </li></ul><ul><li>La comunicazione non è solo unidirezionale, ma bidirezionale </li></ul><ul><li>I visitatori contribuiscono alla diffusione dei messaggi (“marketing virale”) </li></ul><ul><li>È facile da usare </li></ul><ul><li>Costa poco – o nulla </li></ul>
  • 4. Un sito web 2.0: esempio
  • 5. La presenza web, oggi Sito web Blog Visitatore
  • 6. La presenza web, oggi Sito web Blog Visitatore Social buttons
  • 7. Social buttons: esempio
  • 8. Pagina Facebook: esempio
  • 9. Canale YouTube: esempio
  • 10. Pagina Flickr: esempio
  • 11. Pagina Twitter: esempio
  • 12. Feeds da altri siti: esempio
  • 13. Tutti i siti sono collegati… Sito web Blog Visitatore Social buttons
  • 14. La presenza web, oggi Sito web Blog Visitatore Social buttons
  • 15. Blog: esempio
  • 16. Take action: esempio
  • 17. Donazioni on-line: esempio
  • 18. Donazioni on-line: esempio
  • 19. Il visitatore come megafono Sito web Blog Visitatore Social buttons Blog Sito web Presenza Web del visitatore
  • 20. Il visitatore come megafono Sito web Blog Visitatore Blog Sito web Presenza Web del visitatore Social buttons Share buttons
  • 21. Marketing virale La rete dei nostri visitatori La rete degli amici dei nostri visitatori La rete degli….
  • 22. A che punto siamo oggi in Italia Una valutazione dei siti delle ONG riconosciute dal Ministero Affari Esteri (circa 240) (Francavilla e Polillo, dic 2009)
  • 23. In sostanza… <ul><li>Solo siti “vetrina”, in gran parte rudimentali </li></ul><ul><li>No interattivi, no community, no donazioni online </li></ul><ul><li>Presenza Web 2.0 quasi inesistente </li></ul><ul><li>Sostenibilità problematica </li></ul><ul><li>Incertezza e diffidenza verso la tecnologia </li></ul><ul><li>Una grande occasione perduta… </li></ul>
  • 24. Sezioni tipiche di un buon sito web per il non profit <ul><li>Identità della org </li></ul><ul><li>Attività della org </li></ul><ul><li>Gallerie di documenti fotografici e video </li></ul><ul><li>Informazione </li></ul><ul><li>Interazione con l’utenza </li></ul><ul><li>Coinvolgimento </li></ul><ul><li>Raccolta fondi </li></ul><ul><li>Comunicazione </li></ul><ul><li>Comunicazione con organi stampa </li></ul><ul><li>Collegamenti ai social site utilizzati </li></ul><ul><li>Comunicazioni e annunci mirati </li></ul><ul><li>Newsletter </li></ul><ul><li>Strumenti per la ricerca interni al sito web </li></ul>Il Web 2.0 per le organizzazioni non-profit: best practice delle charity statunitensi
  • 25. Che cosa c’è oggi <ul><li>I siti si costruiscono in fretta; la loro gestione non richiede competenze tecniche; </li></ul><ul><li>La struttura è simile, la grafica fa la differenza </li></ul><ul><li>I costi di realizzazione e gestione sono modestissimi </li></ul><ul><li>Non serve disporre di infrastrutture hardware e di tecnici che le presidiano (servizi di hosting gratuiti o a basso costo) </li></ul><ul><li>I giovani sono nel Web 2.0, ed è lì che li dobbiamo raggiungere </li></ul><ul><li>Le applicazioni Web 2.0 sono gratuite o quasi (Facebook, Youtube, Flickr, Twitter, Blogger, Wordpress, …) </li></ul>
  • 26. Geolocalizzazione: esempio
  • 27. Virtualizzazione vs globalizzazione
  • 28. E poi c’è la telefonia mobile <ul><li>Nel 2007: </li></ul><ul><li>1 miliardo di cellulari venduti nel mondo (e “solo” 400 milioni di PC) </li></ul><ul><li>Nel 2009: </li></ul><ul><li>90% della popolazione mondiale ha accesso a un telefono cellulare </li></ul>
  • 29.
  • 30. 4.1 miliardi di abbonati! 19% nel 2002 12% nel 2000 Quasi 1 persona su 4
  • 31. Il laboratorio TangoLab <ul><li>Laboratorio universitario del DISCO (Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione dell’Università di Milano Bicocca) </li></ul><ul><li>T echnology A ssistance to NGO </li></ul><ul><li>Missione: Individuare, progettare e prototipare soluzioni ICT innovative, efficaci, a basso costo e sostenibili per organizzazioni no-profit e per i loro “clienti” – e promuoverne l’uso </li></ul>
  • 32. TangoLab: Attività <ul><li>Tesi di laurea (in Informatica e Teoria e tecnologia della comunicazione) </li></ul><ul><li>Collaborazione con Informatici Senza Frontiere e organizzazioni non-profit per requisiti e sperimentazione </li></ul><ul><li>Promozione e diffusione di esperienze e know-how attraverso la didattica universitaria e la rete </li></ul>
  • 33. Tango4Web: il modello BEST PRACTICES E PROFILI COSTRUZIONE TEMPLATES CONDIVISIONE IN RETE (CC) REALIZZAZIONE PRESENZA WEB DESIGN PATTERNS SELEZIONE TOOLS 2.0 RETE CASI REALI VALUTAZIONE RISULTATI Modello qualità
  • 34. Stato attuale <ul><li>Assessment ONG italiane certificate dal Ministero degli Esteri </li></ul><ul><li>Best practices ONG USA </li></ul><ul><li>Prima identificazione tools (CMS, cloud app, widget) </li></ul><ul><li>Realizzazione templates </li></ul><ul><li>Prima sperimentazione (corso Lab Internet) </li></ul>
  • 35. Esempi <ul><li>Termplates (webs, weebly, wordpress, ning): </li></ul><ul><li>www.prototipoong.webs.com </li></ul><ul><li>www.prototipoong.weebly.com </li></ul><ul><li>www.prototipoong.ning.com </li></ul><ul><li>Siti fatti nel corso di Laboratorio Internet: </li></ul><ul><li>www.casadiemma.webs.com </li></ul><ul><li>ed altri 9 </li></ul>
  • 36. Grazie! <ul><li>Per informazioni: </li></ul><ul><li>www.labtango.wordpress.com (in rifacimento come www.labtango.org ) </li></ul><ul><li>Meglio, per ora: </li></ul><ul><li>[email_address] </li></ul><ul><li>www.rpolillo.it </li></ul>

×