• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
4. I blog e la blogosfera
 

4. I blog e la blogosfera

on

  • 1,701 views

Slide del corso di Design dell'Interazione del prof.Polillo - Università di Milano Bicocca, A.A.2010-11

Slide del corso di Design dell'Interazione del prof.Polillo - Università di Milano Bicocca, A.A.2010-11

Statistics

Views

Total Views
1,701
Views on SlideShare
1,514
Embed Views
187

Actions

Likes
2
Downloads
158
Comments
0

4 Embeds 187

http://corsow.wordpress.com 165
http://corsosocialmedia.weebly.com 18
http://www.weebly.com 3
http://corsosangiovanni.weebly.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    4. I blog e la blogosfera 4. I blog e la blogosfera Presentation Transcript

    • Università degli Studi di Milano Bicocca Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione Corso di Design dell’Interazione I blog e la blogosfera (I) Roberto Polillo Nuova edizione 2010-11
    • Queste slides
      • Queste slides fanno parte del corso “Design dell’interazione: Interazione col Web”. Il sito del corso, con il materiale completo, si trova in www.corsow.wordpress.com . Data la rapida evoluzione della rete, il corso viene aggiornato ogni anno. Questa è la terza edizione. Su slideshare viene lasciato solo il materiale dell’edizione corrente e precedente.
      • Il presente materiale è pubblicato con licenza Creative Commons “Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo - 2.5 Italia”:
      • NOTA: Al materiale hanno contribuito in molti, studenti, amici e la rete. Ove possibile ne ho indicato la fonte; segnalatemi eventuali dimenticanze, sarò lieto di correggerle appena possibile. La prima edizione era basata su un corso tenuto da Carlo Vaccari all’Università di Camerino nel 2007. Ora probabilmente se ne sono perse le tracce. Il logo del corso è di Lara Ciccarelli
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • Argomenti
      • Che cos’è un blog
      • Strumenti per gestire blog
      • Struttura tipica di un blog e sue evoluzioni
      • Esempi
      • I blogger: chi sono e perché lo fanno
      • La blogosfera
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • Blog
      • Video: Blogs in plain English: http://it.youtube.com/watch?v=NN2I1pWXjXI
      • (da Commoncraft, http://it.youtube.com/user/leelefever )
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • Che cos’è un blog
      • Sito web i cui contenuti (“ post ”) sono pubblicati, da uno o più autori, in successione temporale, con la possibilità per i lettori di commentare contenuti (diffusi dalla seconda metà degli anni ‘90)
      • Nome inventato da Peter Merholz nel 1999, da web log (log=registro di eventi), modificato in we blog
      • Per ogni post, autore, data/ora, eventuali categorie o parole chiave (tag), con funzioni di reperimento
      • Ogni post ha un permalink (“permanent link”) per garantire un link permanente (per esempio da altri blog).
      • Backlink/trackback ai post di altri blog che referenziano un mio post
      • http://it.wikipedia.org/wiki/Blog
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • Il termine “post”
      • Sostantivo ( post ) e verbo ( to post ) della lingua inglese, che vengono utilizzati in numerosi contesti, es:
      • - post : posta, corrispondenza, …
      • - to post : spedire, imbucare, affiggere, …
      • In italiano, i post di un blog spesso di chiamano articoli
      • (cfr. http://www.wordreference.com/definition/post )
      • “ Un post è un messaggio testuale, con funzione di opinione o commento, inviato ad uno spazio comune su internet per essere pubblicato. Tali spazi possono essere newsgroup, forum, blog, guestbook e qualunque altro tipo di strumento telematico (ad esclusione delle chat e dei sistemi di messaggistica istantanea) che consenta ad un utente generico di internet di lasciare un proprio messaggio pubblico. L'azione del lasciare (o affiggere) un messaggio in italiano è espressa con il neologismo postare .” (da http://it.wikipedia.org/wiki/Post )
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • Blog: struttura elementare tipica (2 colonne) Post (in testa i più recenti) Titolo del blog Autore Archivio Link o altro (da Blogger) R.Polillo - Ottobre 2010
    • Blog: struttura più complessa (3 colonne e pagine statiche) R.Polillo - Ottobre 2010 (Realizzato con WordPress.com)
    • Strumenti per realizzare blog
      • Ne esistono molti, di tipologia diversa.
      • I più noti permettono in modo molto facile:
          • Costruire un blog, senza programmazione, a partire da template ( temi ) già pronti
          • Pubblicare e commentare i post
          • Modificare la struttura del blog
      • Sono software della famiglia dei CMS (Content Management Systems)
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • Sito statico R.Polillo - Ottobre 2010 HTTP Utente del blog internet Web server Pagine web Browser
    • Sito statico: modifica pagine R.Polillo - Ottobre 2010 HTTP Utente del blog internet Browser Web server Pagine web Editor HTTP HTTP FTP
    • Sito dinamico R.Polillo - Ottobre 2010 HTTP Utente del blog internet Web server CMS Data base Pagine web Browser
    • Content management system: ruoli R.Polillo - Ottobre 2010 HTTP Utente del blog internet Web server CMS Data base Pagine web Browser Lettore del blog Browser Blogger Browser Admin
      • pre-installato (servizio online)
      • da installare
    • CMS per blog
      • Ne esistono molti. Fra i più noti:
      • Blogger ( www.blogger.com )
        • Nato del 1999 a S.Francisco (come Pyra Labs), acquistato da Google nel 2003
        • Servizio online, gratuito (15-20 milioni di blog)
        • Set-up elementare (es. il blog del corso di due anni fa www.corsoweb20polillo.blogspot.com )
      • WordPress ( www.wordpress.org )
        • Dal 2003 (per evoluzione di b2, nato nel 2001)
        • Open source, disponibile gratuitamente con licenza GNU-GPL
        • Probabilmente il sistema di blogging più diffuso
        • Set-up elementare
        • Anche servizio online, gratuito, in www.wordpress.com (ma personalizzazioni molto limitate) (es. il nostro blog www.corsow.wordpress.com )
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • WordPress
      • Versione scaricabile gratuitamente da www.wordpress.org , da installare su proprio server (o su proprio provider).
        • Completamente personalizzabile anche in modo sofisticato (per chi conosce HTML / pHp/MySQL)
        • Enorme disponibilità di plugin installabili in modo elementare
        • http://en.wikipedia.org/wiki/WordPress
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • Wordpress: elementi base
      • Articoli (post) Titolo, autore, data, categorie, tag, [commenti]
      • Pagine (pagine statiche) Titolo, autore, data, [commenti]
      • Plugin Permettono di aggiungere funzionalità (es. widget) in modo immediato, senza programmazione
      • Temi Codice che descrive l’apparenza grafica (e altro) del sito; possono essere cambiati con un clic
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • Wordpress: back-office
      • Viene personalizzato a seconda del ruolo dell’utente:
        • - Amministratore (può fare tutto)
        • - Editore (può agire solo sui contenuti)
        • - Autore (puo scrivere articoli e moderare commenti ai propri articoli)
        • - Collaboratore (può scrivere articoli, ma non pubblicarli:devono essere approvati da un editore o amministratore)
      • Si può scegliere la lingua, fra un insieme molto ampio
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • Versione base: Blog di default / tema di default R.Polillo - Ottobre 2010
    • Blog di default / altro tema predefinito R.Polillo - Ottobre 2010
    • Blog di default / altro tema predefinito R.Polillo - Ottobre 2010
    • Blog di default / altro tema predefinito R.Polillo - Ottobre 2010
    • Blog di default / altro tema predefinito R.Polillo - Ottobre 2010
    • Scrittura di articoli: interfaccia R.Polillo - Ottobre 2010
    • Esempi realizzati con WordPress
      • http://www.rpolillo.it
      • http://newmusicnation.com
      • http://alexking.org
      • http://mosaic-consulting.com
      • http://b5media.com
      • http://hotair.com
      • http://ewebscapes.com
      R.Polillo - Ottobre 2010 (realizzati ttti con la versione scaricabile di WordPress)
    • Blog: la evoluzione della specie
      • Il “format” del blog può essere declinato in molti modi:
        • Argomenti
        • Autori (uno, redazione, dalla rete, …)
        • Commenti (liberi, moderati, non previsti)
        • Presentazione post (cronologica, featured, …)
        • Modalità di ricerca post (ricerca, data, autore, categorie, tag, geolocalizzazione, ...)
        • Servizi aggiuntivi
        • Layout grafico
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • La evoluzione della specie: esempi R.Polillo - Ottobre 2010 AUTORI DEI POST Uno solo Redazione Redazione + rete Solo rete COMMENTI da utenti anonimi da utenti registrati Non previsti LIBERI MODERATI da utenti anonimi da utenti registrati www.rpolillo.it www.techcrunch.com www.boingboing.net (autori dalla rete registrati e moderati) www.oknotizie.virgilio.it (autori dalla rete registrati) www.engadget.com www.michellemalkin.com
    • Info sugli esempi precedenti
      • www.rpolillo.it
      • Il mio sito personale, con accesso alla mia presenza in rete. In pratica, non è un blog. Una WordPress.
      • www.michellemalkin.com “ I’m a mother, wife, blogger, conservative syndicated columnist, author, and Fox News Channel contributor. Usa WordPress
      • www.engadget.com (acquisito da AOL)
      • “ Engadget is a web magazine with obsessive daily coverage of everything new in gadgets and consumer electronics”
      • www.techcrunch.com (acquisito da AOL)
      • “ TechCrunch is a leading technology media property, dedicated to obsessively profiling startups, reviewing new Internet products, and breaking tech news. Founded in 2005, TechCrunch and its network of websites now reach over 10 million unique visitors and draw more than 33 million page views per month.” Usa wordpress.com
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • Info sugli esempi precedenti (segue)
      • www.boingboing.net
      • “ A directory of wonderful things”. Weblog of the Year, in 2004 and 2005.
      • www.oknotizie.virgilio.it (di Telecom Italia)
      • “ Oknotizie è un sistema di editoria sociale in cui gli utenti possono proporre notizie o altre risorse interessanti che trovano in giro per la rete. Sono gli stessi utenti votando ogni a decreatare ciò che sarà promosso alla home page del servizio.[ …]non c'è dietro una redazione, sono gli utenti stessi che operando sul sistema lo rendono una fonte di informazione democratica scegliendo le notizie da far apparire e per quanto tempo dare esposizione ad ognuna di esse.”
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • I blog nei portali
      • I principali portali permettono agli utenti di costruirsi il proprio blog.
      • In Italia, per esempio:
        • Virgilio: ( http://blog.alice.it )
        • Libero: http://blog.libero.it
        • Kataweb: http://www.kataweb.it/blog
        • L’Espresso: http://espresso.repubblica.it/blog/offerte
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • Moderare i commenti: problemi
      • Quando : pre-pubblicazione / post-pubblicazione
      • Chi : redazione / community / algoritmi
      • Perché (non è un problema banale):
      R.Polillo - Ottobre 2010 Spam Insulti Troll Opinioni inaccettabili decisione facile decisione difficile Opinioni diverse da quelle del blogger
    • Troll
      • Figura umanoide delle mitologie nordiche, poi ripreso in varie sedi (Tolkien, Harry Potter, Warcraft, …)
      • In internet, il termine è in uso a partire dalle comunità Usenet dei primi anni 90
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • Troll in internet
      • “ Nel gergo di Internet, e in particolare nelle comunità virtuali come newsgroup, forum, social network, mailing list, chatroom o mei commenti dei blog – è detto un individuo che interagisce con la comunità tramite messaggi provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente stupidi, allo scopo di disturbare gli scambi normali e appropriati.
      • Spesso l’obbiettivo specifico di un troll è di causare una catena di insulti; una tecnica comune consiste nel prendere posizione in modo plateale, superficiale e arrogante su una questione già lungamente dibattuta, specie laddove la questione sia già tale da suscitare facilmente tensioni sociali. In altri casi, il troll interviene in modo semplicemente stupido (per esempio volutamente ingenuo), con lo scopo di mettere in ridicolo quegli utenti che, non capendo la natura del messaggio del troll, si sforzano di rispondere a tono. […]
      • Un troll particolarmente tenace e fastidioso può effettivamente scoraggiare gli altri utenti e causare la fine di una comunità virtuale.
      • Se un troll viene invece ignorato (in genere la contromisura più efficace), solitamente inizia a produrre messaggi sempre più irritanti ed offensivi cercando di provocare una reazione, per poi abbandonare il gruppo. Oltre all'indifferenza, in molti contesti esistono anche strumenti tecnici utili per combattere i troll; un approccio generale consiste nel predisporre opportuni filtri che rendono automaticamente invisibili i messaggi inviati dagli utenti segnalati al sistema come disturbatori.”
      R.Polillo - Ottobre 2010 http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)
    • Un grande problema nei social media
      • Dove si colloca la separazione fra il filtraggio anti-spam e la censura?
      • Esempio: il reputation system di Yahoo Answers ( www.answers.yahoo.com ) e il concetto di karma
      • Esercizio istruttivo e divertente: Cercate le conversazioni su che cos’è un troll in Yahoo Answers. Quali risposte vengono dai troll?
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • Terms of use: esempio
      • “ Comments
      • Michellemalkin.com allows you to post comments on the site, provided that you first register to do so with a valid e-mail address. Comments registration is now closed.
      • I may allow as much or as little opportunity for registration as I choose, in my absolute discretion, and I may close particular comment threads or discontinue my general policy of allowing comments at any time. By registering to post comments, you warrant that you are at least 18 years old and that you are solely responsible for your account’s activity.
      • I reserve the right to delete your comments or revoke your registration for any reason whatsoever. Rarely will I do so simply because I disagree with you. I will, however, usually do so if you post something that is, in my opinion, (a) off-topic; (b) libelous, defamatory, abusive, harassing, threatening, profane, pornographic, offensive, false, misleading, or which otherwise violates or encourages others to violate these terms of use or any law, including intellectual property laws; or (c) “spam,” i.e., an attempt to advertise, solicit, or otherwise promote goods and services. I may exercise these rights myself and I may delegate them to employees and/or contractors.
      • I do not own your comments and I expressly disclaim any and all liability that may result from them. By commenting on my site, you agree that you retain all ownership rights in what you post here and that you will relieve me from any and all liability that may result from those postings. You further agree to grant me a worldwide, irrevocable, non-exclusive, royalty-free, sub-licenseable and transferable license to store, use, transmit, display, publish, reproduce, or otherwise distribute your comments without limitation, as well as to make such additional uses of them as may be needed by me. In short, you’re my guest here. I welcome your participation, but if you abuse my hospitality, don’t be surprised if you are shown the door .” Dal blog di Michelle Malkin, commentatrice politica, fra i più letti negli usa
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • Blogger’s code of conduct
      • 1.Take responsibility not just for your own words, but for the comments you allow on your blog.
      • 2. Label your tolerance level for abusive comments.
      • 3. Consider eliminating anonymous comments.
      • 4. Ignore the trolls.
      • 5. Take the conversation offline, and talk directly, or find an intermediary who can do so.
      • 6. If you know someone who is behaving badly, tell them so.
      • 7. Don't say anything online that you wouldn't say in person.
      • (Proposta fatta da Tim O’Reilly, 2007 http://en.wikipedia.org/wiki/Blogger%27s_Code_of_Conduct)
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • Università degli Studi di Milano Bicocca Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione Corso di Design dell’Interazione I blog e la blogosfera (II) Roberto Polillo Nuova edizione 2010-11
    • Riassunto della puntata precedente
      • Nascita e caratteristiche dei blog
      • Strumenti per la costruzione di un blog
      • La evoluzione della specie: tipologie di blog
      • Il problema della moderazione
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • Blog: un nuovo medium
      • Può essere utilizzato in molti modi e per molti scopi diversi:
        • Per diario personale
        • Per raccontarsi
        • Per pubblicare le proprie opinioni [e discuterle con i lettori]
        • Per pubblicare notizie [e discuterle]
        • Per aggregare informazioni [e discuterle]
      R.Polillo - Ottobre 2010 “ My life blog” “ My opinions blog” “ Thematic blog”
    • www.technorati.com
      • Technorati = technology + literati
      • Catalogo e motore di ricerca per i blog e i post (classificati sulla base dei tag, occorre iscrivere il blog)
      • June 2008: “Currently tracking 112.8 million blogs and over 250 million pieces of tagged social media.”
      • Valuta i blog per “autorità”, sulla base della loro influenza sulla blogosfera ( http://technorati.com/what-is-technorati-authority/ )
      • TOP 100 blog
      • Dal 2001 effettua analisi annuali sullo stato della blogosfera , in:
          • http://technorati.com/state-of-the-blogosphere/
      • http://en.wikipedia.org/wiki/Technorati
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • La esplosione dei blog (marzo 2003-marzo 2007) R.Polillo - Ottobre 2010 ( http://www.blogherald.com/2008/02/11/how-many-blogs-are-there-is-someone-still-counting/ -
    • R.Polillo - Ottobre 2010
    • La crescita del web nel mondo Crisi della new economy (2000 – 2003) Boom dei blog (2007) Fonte: http://gandalf.it/, dati aggiornati ad agosto 2009 R.Polillo - Ottobre 2010 Secondo Geert Lovink (“Internet non è il paradiso”) i blog sono “i figli disillusi del crollo delle dot com
    • Chi sono i blogger R.Polillo - Ottobre 2010 http://technorati.com/blogging/state-of-the-blogosphere/who-are-the-bloggers/ (giugno 2008)
    • Corporate blog
      • Blog gestito da un'azienda per condividere informazioni relative a propri prodotti e servizi.
      • Un modello nuovo di comunicazione aziendale, perché prevede una comunicazione bidirezionale (a differenza del classico sito istituzionale)  
      • Esempi:
        • Ducati: http://blog.ducati.com/ (ha chiuso da poco -> Facebook, Twitter, Youtube)
        • Marriott Hotels: http://www.blogs.marriott.com/
        • Lenovo: http://lenovoblogs.com/
        • General Motors: http://fastlane.gmblogs.com/
        • Soutwest Airlines: http://www.blogsouthwest.com/blogsw
      • http://en.wikipedia.org/wiki/Corporate_blog
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • I bloggers: perché lo fanno? http://technorati.com/blogging/state-of-the-blogosphere/who-are-the-bloggers/ (giugno 2008) R.Polillo - Ottobre 2010
    • I bloggers: perché lo fanno? R.Polillo - Ottobre 2010 Technorati State of the Blogosphere 2009
    • Quali argomenti? R.Polillo - Ottobre 2010 Technorati State of the Blogosphere 2009
    • Quanto tempo e quante volte? R.Polillo - Ottobre 2010 Technorati State of the Blogosphere 2009
    • Ci guadagni? R.Polillo - Ottobre 2010 Technorati State of the Blogosphere 2009
    • Live blogging R.Polillo - Ottobre 2010 I blogger &/ tweeters al World Innovation Forum 2009
    • La blogosfera
      • E’ l’insieme dei blog e delle loro interconnessioni
      • “ The ecosystem of interconnected communities of bloggers and readers at the convergence of journalism and conversation” (Technorati)
      • Motori di ricerca specifici (Google Blog, Technorati,…)
      • http://en.wikipedia.org/wiki/Blogosphere
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • Quanti post nel tempo? R.Polillo - Ottobre 2010 Technorati State of the Blogosphere 2009
    • Struttura della blogosfera Campione: i 100 blog più referenziati da altri blog, secondo Technorati, al 24.1.2003) http://www.kottke.org/03/02/weblogs-and-power-laws R.Polillo - Ottobre 2010 I 100 blog, ordinati sulla base del numero di link entranti N° di link entranti
    • La blogosfera è globale R.Polillo - Ottobre 2010 Fonte: Technorati
    • Conclusioni: la blogosfera è ben viva…. R.Polillo - Ottobre 2010 “ The Internet in general and blogging in particular have expanded the marketplace of ideas into the global community. By encouraging discussion and collaboration, blogs contribute to rapid identification of situations that need to be addressed. More generally, blogging is the next step in a process of advancing communication from radio to TV to internet messaging. The breadth and depth of the blogosphere allows sophisticated information – and special expertise – enhanced range. Comments and follow-up posts allow for original ideas to be refined and perfected even as they are spreading around the world . This gives blogs a power that TV and radio simply don’t have. A blogger can call for a protest and, within minutes, hundreds of people can RSVP. While blog postings often focus on the local issues of the specific blogger, the audience of such blogs is much less limited than other forms of media have been historically. An internet-connected world has expanded the marketplace of ideas available to any individual anywhere. Importantly, the converse of this is also true: any individual anywhere can speak on any topic to a rapt global community. All of this has converged into a new trend driven by the blogosphere: the globalization of freedom of speech , leading to a more informed, more tolerant, more democratic society. As blogs gain traction amongst a wider and more educated following, their essence as an ungoverned, uncontrolled medium for exchange will continue to grow beyond the reach of borders and governments. The next generation of blogs will be more action oriented, not just commenting on real time events, but driving those events.” Technorati State of the Blogosphere 2009 Ma vedi anche altre opinioni, es. http://www.wired.com/entertainment/theweb/magazine/16-11/st_essay Oppure cerca su Google “blogging is dead”
    • Classifica dei blog italiani
      • Aggiornata su http://it.blogbabel.com/metrics/
      • Top blog al 20 ott 2010:
          • Beppe Grillo: http://www.beppegrillo.it/
          • Piovono rane (Alessandro Gilioli): http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/
          • Wittgenstein (Luca Sofri): http://www.wittgenstein.it/
          • Manteblog (Massimo Mantellini): http://www.mantellini.it/
          • Giornalettismo (ha una redazione): http://www.giornalettismo.com/
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • Di che cosa parlano i blog italiani Top tags 2009 Argomenti più discussi 2009 http://temi.repubblica.it/tecnologia-blog-italiani-2009/2009/05/19/ R.Polillo - Ottobre 2010
    • Giornalismo partecipativo (“citizen journalism”)
      • Una nuova forma di giornalismo che vede la partecipazione attiva dei lettori – per scrivere le notizie e per commentarle
      • “ Ogni cittadino è un reporter“ (Oh Yeon Ho, fondatore nel 2000 del famoso sito coreano OhMyNews: Il 70% dei suoi contenuti sono prodotti da circa 35 mila cittadini-reporter) http://english.ohmynews.com/
      • “ L’informazione come lezione sta lasciando spazio all’informazione come conversazione” (Tom Curley, Direttore di Associated Press)
      • “ I miei lettori, collettivamente, ne sanno più di me” (Dan Gillmor, “We, the media”, 2004) 
      • http://it.wikipedia.org/wiki/Giornalismo_partecipativo
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • Giornalismo partecipativo: vari livelli
      • Il cittadino non scrive, ma segnala la notizia (es.: www.digg.com )
      • Il cittadino scrive, segnala e, soprattutto, commenta la notizia sul proprio blog
      • Il cittadino può segnalare , commentare e scrivere le notizie su un quotidiano on-line (fino a tenere una propria rubrica personale) (es.: www.newsvine.com , www.ohmynews.com )
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • www.digg.com
      • Sito di “social news”: link a contenuti web votati dagli utenti (notizie, storie, video, blog, …) nato nel nov 2004, ora > 17 ml visitatori al mese
      • digg:  ( to dig: scavare, apprezzare ) [ bury:  ora rimosso]
      • Bottone “Segnalalo a Digg” per i siti
      • Non è giornalismo partecipativo: è un enorme filtro collettivo (non esistono filtri redazionali, è condotto integralmente dagli utenti (social news o social bookmarking?)
      • “ Quello di Digg è un campo da gioco livellato: significa che il post di un blog oppure un articolo comparso su un importante giornale hanno entrambi le stesse possibilità di essere visti” (Jay Adelson, CEO di Digg)
      • Ma… i lettori si organizzano … http://www.guardian.co.uk/technology/2010/aug/06/digg-investigates-claims-conservative-censorship
      • http://en.wikipedia.org/wiki/Digg
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • www.newsvine.com
      • Sito di collaborative journalism, da inizio 2006; ora di msnbc (Microsoft + Nbc)
      • Gli utenti possono:
        • disporre di una propria “column”, dove scrivere o segnalare (“seed”) articoli
        • commentare e votare articoli
      R.Polillo - Ottobre 2010 Alexa, oct 2010
    • www.newsvine.com R.Polillo - Ottobre 2010
    • www.newsvine.com R.Polillo - Ottobre 2010
    • Un punto di vista diverso
      • “ Io sono contrario ai contenuti gratuiti creati dagli utenti. Se uno non riesce a vendere sul mercato il proprio contenuto (per esempio facendo in modo che le persone paghino), allora quel contenuto probabilmente non è di alcun valore. […]
      • Credo che, in generale, il giornalismo partecipativo abbia standard davvero molto bassi. […]
      • Nella nostra democrazia rappresentativa i cittadini votano, non scrivono notizie. […]
      • I media principali hanno fatto un eccellente lavoro grazie ai loro filtri di controllo tenendoci al riparo da questo genere di spazzatura, ma grazie al Web 2.0 siamo totalmente esposti a una simile spazzatura narcisistica. Questo medio privo di filtri è una catastrofe.”
      • Andrew Keen, “The cult of the amateur”, 2007
      R.Polillo - Ottobre 2010
      • “ We are blogging with monkeylike shameless about our private lives, our sex lives, our dream lives, our lack of lives, or Second Lives. […]
      • Blogs have become so dizzingly infinite that they’ve undermined our sense of what is true and what is false, what is real and what is imaginary.
      • These days, kids can’t tell the difference between credible news by objective professional journalists and what they read on joeshmoe.blogspot.com.
      • For these Generation Y utopians,every posting is just another person’s version of the truth; every fiction is just another person’s version of the facts.”
      • Andrew Keen, “The cult of the amateur”, 2007
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • “ The cost of democratization”
      • “ This blurring of lines between the audience and the author, between fact and fiction, between invention and reality further obscures objectivity.
      • The cult of the amateur has made it increasingly difficult to determine the difference between reader and writer, between artist and spin doctor, between art and advertisement, between amateur and expert.
      • The result? The decline of the quality and reliability of the information we receive, thereby distorting, if not outrightly corrupting, our national civic conversation.”
      • Andrew Keen, “The cult of the amateur”, 2007
      R.Polillo - Ottobre 2010
    • Sintesi: propagazione nella blogosfera R.Polillo - Ottobre 2010 t
      • In sostanza: l’utente scrive, commenta, segnala e vota
      • Il passo ulteriore: “avvertimi quando c’è qualcosa di nuovo”
      … Blog n … Blog m … Multi-blog p … ………… .. link linkback share this social bookmark vote feed / follow
    • I blog e la blogosfera: LAVORO INDIVIDUALE
      • OBBLIGATORIO:
      • Prendi familiarità con:
      • www.technorati.com
      • Blogger o www.wordpress.com (e costruisci un prototipo del tuo blog personale)
      • Esamina i blog più importanti nella classifica Technorati, e i primi tre blog nella classifica dei blog italiani di http://it.blogbabel.com/metrics
      • SUGGERITO:
      • Leggi l’ultima rapportoTechnorati sullo stato della blogosfera http://technorati.com/blogging/state-of-the-blogosphere/who-are-the-bloggers/
      • Cerca le conversazioni su che cos’è un troll in www.answers.yahoo.com . Quali risposte vengono dai troll?
      • Comprendi e sperimenta il meccanismo di trackback (o linkback) dei blog
      • “ diggate” qualche notizia Esplora www.newsvine.com
      R.Polillo - Ottobre 2010