17. Web feed e aggregatori
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

17. Web feed e aggregatori

on

  • 962 views

Slides delle lezioni del corso di Strumenti e applicazioni del Web per il corso di laurea magistrale in Teoria e tecnologia della comunicazione - Univesrità di Milano Bicocca (prof. R.Polillo) - ...

Slides delle lezioni del corso di Strumenti e applicazioni del Web per il corso di laurea magistrale in Teoria e tecnologia della comunicazione - Univesrità di Milano Bicocca (prof. R.Polillo) - Lezione del 23 aprile 2014

Statistics

Views

Total Views
962
Views on SlideShare
467
Embed Views
495

Actions

Likes
1
Downloads
29
Comments
0

2 Embeds 495

http://corsow.wordpress.com 494
https://corsow.wordpress.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

17. Web feed e aggregatori Presentation Transcript

  • 1. Edizione 2013-14 Università degli Studi di Milano Bicocca Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione Corso di Strumenti e applicazioni del Web 17. Web feed e aggregatori Roberto Polillo
  • 2. 2 Queste slides fanno parte del corso “Strumenti e applicazioni del Web”. Il sito del corso, con il materiale completo, si trova in www.corsow.wordpress.com . Data la rapida evoluzione della rete, il corso viene aggiornato ogni anno. Il presente materiale è pubblicato con licenza Creative Commons “Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo – 3.0” (http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/3.0/it/deed.it ): La licenza non si estende alle immagini provenienti da altre fonti e alle screen shots, i cui diritti restano in capo ai rispettivi proprietari, che, ove possibile, sono stati indicati. L'autore si scusa per eventuali omissioni, e resta a disposizione per correggerle. R.Polillo - Aprile 2014 Queste slides
  • 3. L’esigenza  Blog, social media, magazine online, siti Web pubblicano continuamente nuovi articoli: come essere informati delle novità di nostro interesse?  Vorremmo delegare agli strumenti della rete il compito di “tenere d’occhio” quanto ci interessa, e di farcelo conoscere con un minimo impegno da parte nostra R.Polillo - Aprile 2014 3
  • 4. Due filosofie possibili R.Polillo - Aprile 2014 4 ? Novità in rete (post, news, …) PUSH L’iniziativa la prende il sito, che avvisa l’utente interessato (che si “abbona” al servizio di notifica) Es.: email, SMS, notifiche, … PULL Il sito pubblica le novità in uno spazio apposito (pubblico o privato), e l’utente lo esamina per vedere se ci sono delle novità di suo interesse, delegando questo compito a un’apposita applicazione Es.: stream dei social media, web feed e integratori
  • 5. Push: sistemi di notifica  Sound, alerts / banners, badges  Opt-in, opt-out  Tempo reale o differito R.Polillo - Aprile 2014 5 Esempio (iPad) Soluzione ibrida: “ti notifico che ci sono delle novità, vattele a vedere”
  • 6. 6 Facebook Twitter E-mail SMS Notification overload Agenda …. Blog R.Polillo - Aprile 2014 News
  • 7. Pull: l’idea R.Polillo - Aprile 2014 7 Sorgente informativa (sito/servizio Web) "Canale" Contenuto informativo ("feed") Internet "Feed reader” o "aggregatore”: li colleziona per l’utente Formato standard (es. RSS) URL noto
  • 8. Pull: l’idea R.Polillo - Aprile 2014 8 Sorgente informativa (sito Web) "Canale" Contenuto informativo ("feed") Internet "Feed reader" o "aggregatore" Formato standard (es. RSS) URL noto
  • 9. La soluzione dei social media R.Polillo - Aprile 2014 Stream Il social medium stesso svolge le funzioni di aggregatore (ma solo al suo interno)
  • 10. Web feed e feed readers 10  Web feed: un contenuto informativo, espresso in un formato standard, interscambiabile tra diverse applicazioni, reso disponibile da una sorgente informativa  Feed reader (o aggregatore): programma che accede ai feed che mi interessano e me li rende disponibili, attraverso:  Funzioni di "subscription" ai canali prescelti  Funzioni di visualizzazione e di organizzazione dei feed  Questa filosofia è nata al tempo dell’esplosione dei blog, prima dei social media  http://en.wikipedia.org/wiki/Web_feed R.Polillo - Aprile 2014
  • 11. Pull: vantaggi 11  L'utente non viene “disturbato” ad ogni nuovo msg  L'utente non deve comunicare il suo indirizzo alle fonti informative (no spam)  Per interrompere il servizio l'utente non deve comunicare nulla alle fonti informative (ma solo al suo aggregatore)  L'utente può usare un unico aggregatore per diverse fonti informative  L’aggregatore può fornire funzioni che semplificano l'esame dei msg da fonti diverse, secondo qualche criterio (es. sort, ricerca, …)  ordine, sicurezza, efficienza R.Polillo - Aprile 2014
  • 12. Quali sorgenti generano feed?  Online magazines  Blog e siti Web:  I principali CMS generano automaticamente feed, separatamente per post e commenti (es.WordPress, Blogger).  L'amministratore del sito decide quanti feed lasciare esposti  Social media:  Esempio: Facebook, LinkedIn, FourSquare, Twitter, Youtube, Pinterest, Instagram, Flickr, Tumblr, StumbleUpon, …  Ovviamente, solo l'utente può accedere ai propri feed privati  Altre applicazioni:  Esempio: Gmail, Wikipedia, Dropbox, … Per indicazioni: http://www.labnol.org/internet/rss-feeds-directory/21242/ R.Polillo - Aprile 2014 12
  • 13. Nel vostro blog (WordPress) R.Polillo - Aprile 2014 13 Potete anche inserire dei widget che visualizzano i feed di fonti che ritenete interessanti
  • 14. R.Polillo - Aprile 201414 2 canali I siti di solito segnalano la presenza di feed col simbolo
  • 15. Anche i browser possono segnalare la presenza di feed sul sito visitato  Internet Explorer 11:  Firefox 28: R.Polillo - Aprile 2014 15 Di default non c'è (Right- click sulla barra, poi scegliere personalizza) Si accende quando il sito espone dei feed
  • 16.  Safari 5:  Chrome: bisogna installare un plugin http://nbtimes.it/digital-times/software/6932/google-chrome-gestire-i-feed-rss- allinterno.html R.Polillo - Aprile 2014 16 (segue) estensione Da Safari 6 non più
  • 17. Esempi di siti con diversi canali di feed 17  http://www.corriere.it/rss/  http://www.repubblica.it/servizi/rss/  http://www.corsow.wordpress.com R.Polillo - Aprile 2014
  • 18. Web feed: formati 18  Sono basati su XML:  RSS - Really Simple Syndication (anche RDF Site Summary, Rich Site Summary) - definito inizialmente da Netscape (1999) per il suo portale - diverse versioni, fino alla 2.0 (2002) - http://en.wikipedia.org/wiki/RSS  ATOM - definito nel 2004, per migliorare il formato RSS - proposto come standard nel 2007 da IETF (Internet Engineering Task Force) - http://en.wikipedia.org/wiki/Atom_(standard)  I feed reader di solito li leggono entrambi R.Polillo - Aprile 2014
  • 19. Perché “syndication”? 19 Agenzia Nel linguaggio dei media, syndication (“sindacazione”) è il processo per cui un unico articolo viene diffuso contemporaneamente, attraverso un intermediario, a più testate (Es. i fumetti di Charlie Brown) R.Polillo - Aprile 2014
  • 20. Web feed source feed reader feed reader feed reader feed reader feed reader Dal punto di vista del distributore di web feed, è un processo analogo alla syndication dei media tradizionali 20 R.Polillo - Aprile 2014 Perché “syndication”?
  • 21. RSS 2.0: esempio <?xml version="1.0" encoding="UTF-8" ?> <rss version="2.0"> <channel> <title>Channel title </title> <description>This is an example of an RSS feed</description> <link>http://www.someexamplerssdomain.com/main.html</link> <lastBuildDate>Mon, 06 Sep 2010 00:01:00 +0000 </lastBuildDate> <pubDate>Mon, 06 Sep 2009 16:45:00 +0000 </pubDate> <ttl>1800</ttl> <item> <title>Example entry</title> <description>Here is some text.</description> <link>http://www.myblog.com/post1</link> <pubDate>Mon, 06 Sep 2009 16:45:00 +0000 </pubDate> </item> <item> …… </item> </channel> </rss> R.Polillo - Aprile 2014 21 Quale standard viene usato
  • 22. Atom 1.0: esempio <?xml version="1.0" encoding="utf-8"?> <feed xmlns="http://www.w3.org/2005/Atom"> <title>Example </title> <subtitle>A subtitle.</subtitle> <link href="http://example.org/feed/" rel="self" /> <link href="http://example.org/" /> <id>urn:uuid:60a76c80-d399-11d9-b91C-0003939e0af6</id> <updated>2003-12-13T18:30:02Z</updated> <author> <name>John Doe</name> <email>johndoe@example.com</email> </author> <entry> <title>Example entry</title> <link href="http://example.org/2003/12/13/atom03" /> <link rel="alternate" type="text/htm l href="http://example.org/2003/12/13/atom03.html"/> <link rel="edit" href="http://example.org/2003/12/13/atom03/edit"/> <id>urn:uuid:1225c695-cfb8-4ebb-aaaa-80da344efa6a</id> <updated>2003-12-13T18:30:02Z</updated> <summary>Some text.</summary> </entry> </feed> R.Polillo - Aprile 2014 22
  • 23. 23 Sorgenti dei feed (siti di news, blogs,..) R.Polillo - Aprile 2014 Feed reader Contenuto + meta-dati (XML) Applicazione locale (sul client): - Le subscriptions sono note solo localmente (privacy), ma… - Non è possibile condividere le subscription fra device diversi - I primi reader erano così, ora questa soluzione è obsoleta Esempi: •FeedReader (2001) CLIENT SERVER Web feed: possibilità (I)
  • 24. browser 24 Sorgenti dei feed (siti di news, blogs,..) R.Polillo - Aprile 2014 feed reader Contenuto + meta-dati (XML) CLIENT SERVER Web feed: possibilità (II) Inserito dentro il browser (come componente nativo o come estensione) Sincronizzazione fra più device possibile se il browser ha un supporto online
  • 25. sito 25 Sorgenti dei feed (siti di news, blogs,..) R.Polillo - Aprile 2014 feed reader browser CLIENT SERVER Contenuto + meta-dati (XML) Web feed: possibilità (III) Servizio online - Le subscription sono conservate sul server - Possibile la sincronizzazione fra più device e condivisione di liste di subscriptions fra utenti condivise (social feeds) app
  • 26. sito 26 Sorgenti dei feed (siti di news, blogs,..) R.Polillo - Aprile 2014 feed reader browser CLIENT SERVER Web feed: possibilità (III) Servizio online - Le subscription sono conservate sul server - Possibile la sincronizzazione fra più device e condivisione di liste di subscriptions fra utenti condivise app Esempi: - Google Reader (2005→2013) - Netvibes (2005) - Flipboard (2005) - Feedly (2008) - Pulse (2010)
  • 27. Google news 27 Google News (http://news.google.it )  Dal 2002, aggrega (automaticamente) notizie da migliaia di fonti informative scelte da Google  Disponibile per numerose aree geografiche e lingue; per l'Italia oltre 250 fonti informative  http://en.wikipedia.org/wiki/Google_News R.Polillo - Aprile 2014
  • 28. Google News: esempio R.Polillo - Aprile 2014 28
  • 29. www.netvibes.com 29  Un altro aggregatore/dashboard di prima generazione (Francia, dal 2005)  La pagina personalizzata è organizzata in tabs, contenenti moduli definiti dall’utente (feed, bookmarks, widgets selezionabili con drag- and-drop)  Il Netvibes Ecosystem è un insieme di moduli/widget definiti dagli utenti e messi a disposizione della comunità  Si possono definire una propria pagina privata e una propria pagina pubblica  http://en.wikipedia.org/wiki/Netvibes R.Polillo - Aprile 2014
  • 30. Che futuro per i feed RSS?  Non sono mai stati molto usati dalla maggioranza degli utenti → si è parlato della "morte dei feed"  Ma restano molto importanti per gli sviluppatori di servizi di aggregazione R.Polillo - Aprile 2014 30
  • 31. Sulla cosiddetta "morte dei feed R.Polillo - Aprile 2014 31 Riferimenti: http://techcrunch.com/2013/03/13/google-readers-death-is-proof-that- rss-always-suffered-from-lack-of-consumer-appeal/ http://techcrunch.com/2010/09/13/rss-is-not-not-not-not-not-dead/ http://blog.zite.com/2013/03/14/google-reader-is-dead-so-we-rebuilt-it- for-you-in-zite-in-six-hours/
  • 32. Aggregatori di nuova generazione: esempi  Per device mobili, con una nuova "user experience"  Aggregano un "personal magazine" dalle fonti specificate dall'utente  Esempi:  Flipboard (dal 2010) http://www.youtube.com/watch?v=iJ_DnDBsR9o  Feedly (dal 2008)  Pulse (dal 2010, nel 2013 comprato da LinkedIn)  Zite (dal 2011, acquisito da CNN.com, e a marzo 2014 da Flipboard)  Video su Flipboard, Zite, Pulse (7'58”, del 2011): http://www.youtube.com/watch?v=ycyWch5PytA R.Polillo - Aprile 2014 32
  • 33. www.feedly.com  Aggregatore di feeds dal 2008  Nel 2013, da 3 a 13 milioni di utenti in seguito alla chiusura di Google Reader, da cui è stato possibile ereditare le subscription  Estensioni per Safari, Chrome, Firefox; mobile app per iOS e Android  Interfaccia minimalistica, personalizzabile  I feed possono essere condivisi via email o numerosi social media  http://en.wikipedia.org/wiki/Feedly R.Polillo - Aprile 2014 33
  • 34. Lavoro individuale  Esplorare il meccanismo dei feed disponibile sul proprio browser (installando eventuali estensioni ove necessario)  Esplorare Google News  Installare un aggregatore di nuova generazione sul proprio mobile (es.: Feedly, Flipboard, Pulse) Consigliato:  Cercare un widget che visualizzi feed da più fonti e installarlo sul blog per l’esame R.Polillo - Aprile 2014 34