0
Edizione 2013-14
Università degli Studi di Milano Bicocca
Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione
Corso ...
2
Queste slides fanno parte del corso “Strumenti e applicazioni del Web”. Il
sito del corso, con il materiale completo, si...
Argomenti
3
 Concetti generali sui social media
R.Polillo - Marzo 2014
Social media
Servizi online che permettono la creazione, la condivisione e
lo scambio di contenuti informativi di vario ti...
I social media
R.Polillo - Marzo 2014
5
NB: Questi li dovete conoscere
tutti
Social media: definizione funzionale
Servizi online in cui l'utente può:
Creare un proprio profilo, con le sue informazio...
Social media: gli elementi di base
R.Polillo - Marzo 2014
7
Bacheca
Timeline
Wall
Diario
Album
Canale
….
Bacheca
Timeline
...
Social media: tipi di relazioni
 
Amico
di B
A B
Amico
di A
• Simmetriche
(devono essere
richieste
e accettate)
Es.: Fac...



















A
B
C
D
Nodo
Link
(orientato)
Hub
Relazioni: rappresentazione mediante grafi
R.Poli...
Tratto da:
http://www.fmsasg.com/SocialNetworkAnalysis/
Social
graph
10
R.Polillo - Marzo 2014
Reti sociali e leggi di potenza
11
In una rete sociale gli hub sono distribuiti secondo una
legge di potenza, e non second...
Una visualizzazione [di una parte] del web
La immagine mostra una porzione di Internet costituita da 535.000 nodi e più di...
13
R.Polillo - Marzo 2014
Una visualizzazione [di una parte] del web
R.Polillo - Marzo 2014
14
Una visualizzazione [di una parte] del web
gli amici dei miei
amici (2° grado)
B
Gradi di separazione
15
gli amici degli amici dei miei amici
(3°grado)
D
C
I miei am...
I 6 gradi di separazione
16
 Un esperimento dello psicologo Stanley Milgram (1967) mostrò che
ogni abitante degli Stati U...
R.Polillo - Marzo 201417
Le reti piccolo mondo
18
 Nella teoria dei grafi, una rete piccolo mondo (small world network)
è un grafo in cui da ogni ...
Facebook è una rete piccolo mondo
Sulla rete di Facebook, a maggio 2011 (721 ml utenti,
69 mdi di link di amicizia) il gra...
Condivisione (sharing)
R.Polillo - Marzo 2014
20
Un meccanismo fondamentale dei social media
Condivisione (sharing)
R.Polillo - Marzo 2014
21
Un meccanismo fondamentale dei social media
messaggio 
 
 


a b
Contatti di a Contatti di b
Passaparola tradizionale

 
 


a b
Condivisione sui so...
Propagazione sugli altri social media
R.Polillo - Marzo 2014
23
Esempi
R.Polillo - Marzo 2014
24
Condivisione interna
al social medium
Condivisione esterna
al social medium
"Ogni anno le persone condividono il doppio
di informazioni dell'anno precedente"
25
La "legge di Zuckenberg"
R.Polillo - ...
26
R.Polillo - Marzo 2014
Diffusione virale: esempi
 Top 10 viral photos in 2012: http://bit.ly/ZTcBkE
 Top 10 viral videos in 2012:
http://mashab...
Top 10 viral videos in 2013
 #1 Gentleman by Psy
https://www.youtube.com/watch?v=ASO_zypdnsQ
 #2 What does the fox say
h...
Lavoro individuale
 Esplorare i social media citati in questa lezione, e
analizzarne le analogie e le differenze struttur...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

16. I social media

1,302

Published on

Slides dalle lezioni del corso di Strumenti e applicazioni del Web per il corso di laurea magistrale in Teoria e tecnologia della comunicazione - Università di Milano Bicocca (prof.R.Polillo) - Lezione del 15 aprile 2014

Published in: Education
0 Comments
4 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,302
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
51
Comments
0
Likes
4
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "16. I social media "

  1. 1. Edizione 2013-14 Università degli Studi di Milano Bicocca Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione Corso di Strumenti e applicazioni del Web 16. I social media Roberto Polillo
  2. 2. 2 Queste slides fanno parte del corso “Strumenti e applicazioni del Web”. Il sito del corso, con il materiale completo, si trova in www.corsow.wordpress.com . Data la rapida evoluzione della rete, il corso viene aggiornato ogni anno. Il presente materiale è pubblicato con licenza Creative Commons “Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo – 3.0” (http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/3.0/it/deed.it ): La licenza non si estende alle immagini provenienti da altre fonti e alle screen shots, i cui diritti restano in capo ai rispettivi proprietari, che, ove possibile, sono stati indicati. L'autore si scusa per eventuali omissioni, e resta a disposizione per correggerle. R.Polillo - Marzo 2014 Queste slides
  3. 3. Argomenti 3  Concetti generali sui social media R.Polillo - Marzo 2014
  4. 4. Social media Servizi online che permettono la creazione, la condivisione e lo scambio di contenuti informativi di vario tipo all'interno di reti e comunità virtuali Due categorie principali:  Social networking sites ("social networks”) Servizi online che permettono di comunicare e interagire con la propria "rete sociale"  Content sharing sites Servizi online che permettono di pubblicare in rete e di condividere con altri utenti materiale di varia natura R.Polillo - Marzo 2014 4
  5. 5. I social media R.Polillo - Marzo 2014 5 NB: Questi li dovete conoscere tutti
  6. 6. Social media: definizione funzionale Servizi online in cui l'utente può: Creare un proprio profilo, con le sue informazioni essenziali Costruire e manutenere una rete di relazioni con altri utenti Pubblicare dei contenuti sulla propria bacheca, o compiere delle azioni, visibili ad altri utenti del servizio, secondo le impostazioni di privacy da lui definite Vedere sul proprio stream i contenuti pubblicati da altri utenti del servizio, o le azioni da loro compiute, secondo le impostazioni di privacy da essi definite Commentare o condividere con altri utenti i contenuti a lui visibili. Comunicare direttamente con altri utenti o gruppi di utenti del servizio. R.Polillo - Marzo 2014 6
  7. 7. Social media: gli elementi di base R.Polillo - Marzo 2014 7 Bacheca Timeline Wall Diario Album Canale …. Bacheca Timeline Wall Diario Album Canale …. Stream Notizie Cronologia Notifiche …. Stream Notizie Cronologia Notifiche …. Visibile secondo le regole di privacy impostate dall’utente Visibile solo all’utente Profilo …. Profilo …. www.socialmedium.com/nome Nei siti di condivisione dei contenuti si possono organizzare in vario modo: Set Playlist, sezioni Board … Nei siti di condivisione dei contenuti si possono organizzare in vario modo: Set Playlist, sezioni Board …
  8. 8. Social media: tipi di relazioni   Amico di B A B Amico di A • Simmetriche (devono essere richieste e accettate) Es.: Facebook, LinkedIn “amico” “contatto”   A Seguace (follower) di B B Seguìto (followed) da A • Asimmetriche (non devono essere richieste) Es.: Siti di condivisione dei contenuti, Google+
  9. 9.                    A B C D Nodo Link (orientato) Hub Relazioni: rappresentazione mediante grafi R.Polillo - Marzo 2014 9
  10. 10. Tratto da: http://www.fmsasg.com/SocialNetworkAnalysis/ Social graph 10 R.Polillo - Marzo 2014
  11. 11. Reti sociali e leggi di potenza 11 In una rete sociale gli hub sono distribuiti secondo una legge di potenza, e non secondo una distribuzione a campana: R.Polillo - Marzo 2014 Distribuzione a campana Distribuzione secondo una legge di Potenza Numero di link Numero di link numerodinodi connlink N(n) numerodinodi connlink N(n) n n NON COSI’ …. …. MA COSI’
  12. 12. Una visualizzazione [di una parte] del web La immagine mostra una porzione di Internet costituita da 535.000 nodi e più di 600.000 links WALRUS Visualization tool, 2001 http://www.caida.org/tools/visualization/walrus/ R.Polillo - Marzo 2014 12
  13. 13. 13 R.Polillo - Marzo 2014 Una visualizzazione [di una parte] del web
  14. 14. R.Polillo - Marzo 2014 14 Una visualizzazione [di una parte] del web
  15. 15. gli amici dei miei amici (2° grado) B Gradi di separazione 15 gli amici degli amici dei miei amici (3°grado) D C I miei amici (”contatti") (1° grado) A A e D si possono conoscere attraverso 2 persone (B e C) che possono metterli in contatto (si dice che hanno 3 gradi di separazione) R.Polillo - Marzo 2014
  16. 16. I 6 gradi di separazione 16  Un esperimento dello psicologo Stanley Milgram (1967) mostrò che ogni abitante degli Stati Uniti aveva, in media, circa 3 gradi di separazione da ogni altro abitante del paese  Esperimenti recenti (attraverso mail) suggeriscono che i gradi di separazione fra gli abitanti del pianeta siano, in media, fra 6 e 7  Il concetto dei 6 gradi di separazione è diventato, dai primi anni ‘90, popolare sui media; da esso è nato la prima social network su internet, www.sixdegrees.com (1997)  http://en.wikipedia.org/wiki/Six_degrees_of_separation R.Polillo - Marzo 2014
  17. 17. R.Polillo - Marzo 201417
  18. 18. Le reti piccolo mondo 18  Nella teoria dei grafi, una rete piccolo mondo (small world network) è un grafo in cui da ogni nodo si può raggiungere ogni altro nodo attraverso un piccolo numero di link  Il World Wide Web, la blogosfera, le reti sociali, i social graph dei social network posseggono caratteristiche delle reti piccolo mondo  http://en.wikipedia.org/wiki/Small-world_network  Un libro importante: Albert-Laszlo Barabasi, Link – La scienza delle reti, Einaudi R.Polillo - Marzo 2014
  19. 19. Facebook è una rete piccolo mondo Sulla rete di Facebook, a maggio 2011 (721 ml utenti, 69 mdi di link di amicizia) il grado di separazione medio era 3,74 (distanza: 4,74) http://vigna.dsi.unimi.it/ftp/papers/FourDegreesOfSeparati on.pdf R.Polillo - Marzo 2014 19
  20. 20. Condivisione (sharing) R.Polillo - Marzo 2014 20 Un meccanismo fondamentale dei social media
  21. 21. Condivisione (sharing) R.Polillo - Marzo 2014 21 Un meccanismo fondamentale dei social media
  22. 22. messaggio        a b Contatti di a Contatti di b Passaparola tradizionale        a b Condivisione sui social media messaggio Seguaci di a Seguaci di b Sharing e propagazione virale Propagazione "virale"
  23. 23. Propagazione sugli altri social media R.Polillo - Marzo 2014 23
  24. 24. Esempi R.Polillo - Marzo 2014 24 Condivisione interna al social medium Condivisione esterna al social medium
  25. 25. "Ogni anno le persone condividono il doppio di informazioni dell'anno precedente" 25 La "legge di Zuckenberg" R.Polillo - Marzo 2014
  26. 26. 26 R.Polillo - Marzo 2014
  27. 27. Diffusione virale: esempi  Top 10 viral photos in 2012: http://bit.ly/ZTcBkE  Top 10 viral videos in 2012: http://mashable.com/2012/11/13/viral-videos-2012/  Video: Gangnam Style (http://bit.ly/VMnIkg) - Pezzo musicale del cantante coreano Psy - 1.300.000.000 view da luglio 2012  Video: Dramatic surprise in a quiet square (http://bit.ly/YTjFCj )  Video: Kony 2012 (http://bit.ly/ZVlgu3 , 30') - Per fermare l'attività del capo di un esercito di guerriglieri bambini in Uganda, diffuso via FB e Twitter (Info on http://bit.ly/10ukxKm) - 100 milioni di view nel primo mese R.Polillo - Marzo 2014 27
  28. 28. Top 10 viral videos in 2013  #1 Gentleman by Psy https://www.youtube.com/watch?v=ASO_zypdnsQ  #2 What does the fox say https://www.youtube.com/watch?v=jofNR_WkoCE  #3 Space oddity https://www.youtube.com/watch?v=KaOC9danxNo ----  #10 I forgot my iPhone https://www.youtube.com/watch? v=RsO9MIaIazM R.Polillo - Marzo 2014 28
  29. 29. Lavoro individuale  Esplorare i social media citati in questa lezione, e analizzarne le analogie e le differenze strutturali R.Polillo - Marzo 2014 29
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×