14. Conclusione del corso

1,112 views
1,062 views

Published on

Corso di Interazione Uomo Macchina del Prof.R.Polillo - Università di Milano Bicocca - DISCO - AA. 2010-2011

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,112
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
68
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

14. Conclusione del corso

  1. 1. <ul><li>Corso di Interazione Uomo Macchina AA 2010-2011 </li></ul><ul><li>Roberto Polillo </li></ul><ul><li>Corso di laurea in Informatica Università di Milano Bicocca Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione </li></ul>CONCLUSIONE DEL CORSO Edizione 2010-11
  2. 2. Argomenti del corso <ul><li>Parte Prima: il design dell’interazione La nozione di usabilità; la progettazione centrata sull’utente; valutare la usabilità </li></ul><ul><li>Parte seconda: progettare l’interfaccia Indicazioni per il design; grafica e testo </li></ul>R.Polillo - Ottobre 2010
  3. 3. Il senso generale della parte prima <ul><ul><li>System-centered design </li></ul></ul><ul><ul><li>Human-centered design </li></ul></ul>Un cambio di paradigma nell’ingegneria R.Polillo - Ottobre 2010
  4. 4. In una parola… <ul><li>Dalla progettazione delle funzionalità </li></ul><ul><li>Alla progettazione dei casi d’uso </li></ul>R.Polillo - Ottobre 2010
  5. 5. L’ingegneria dell’usabilità <ul><li>Metodi e delle tecniche che permettano di specificare, raggiungere e verificare gli obiettivi di usabilità nella progettazione e sviluppo dei sistemi interattivi </li></ul><ul><li>Vari approcci, ma aspetti chiave comuni: </li></ul><ul><ul><li>modello di sviluppo iterativo per prototipi successivi </li></ul></ul><ul><ul><li>coinvolgimento dell’utente durante tutto il processo </li></ul></ul><ul><ul><li>inserimento di figure multi-disciplinari nel team di sviluppo </li></ul></ul><ul><ul><li>definizione di metriche e effettuazione di misure di usabilità </li></ul></ul>R.Polillo - Ottobre 2010
  6. 6. Motivazioni <ul><li>Complessità crescente della tecnologia e delle funzioni che essa offre a chi la usa </li></ul><ul><li>Pervasività e “inevitabilità” della tecnologia nel mondo di oggi </li></ul><ul><li>Necessità di semplificarne l’utilizzo e di renderla accessibile a tutti ( universal design ) </li></ul><ul><li>Necessità di comprendere ruoli e possibilità della tecnologia per migliorare la qualità della vita </li></ul>R.Polillo - Ottobre 2010
  7. 7. Conseguenze <ul><li>L’approccio sembra ovvio, ma ha conseguenze di grande portata: </li></ul><ul><ul><li>sui processi di progettazione e sviluppo le prove d’uso diventano una componente delle attività di progettazione </li></ul></ul><ul><ul><li>sui team di sviluppo necessariamente multi-disciplinari </li></ul></ul><ul><ul><li>sulla formazione dei progettisti non più ad orientamento esclusivamente tecnico </li></ul></ul>R.Polillo - Ottobre 2010
  8. 8. Interdisciplinarietà dell’HCI R.Polillo - Ottobre 2010 Scienze dell’uomo - psicologia - scienze cognitive - psicologia sociale - linguistica - scienze della comunicazione … <ul><li>Scienza dei computer </li></ul><ul><li>- paradigmi di interazione </li></ul><ul><li>- device di interazione </li></ul><ul><li>- graphical user interfaces </li></ul><ul><li>- modelli di dialogo </li></ul><ul><li>- computer graphics e tecniche di visualizzazione </li></ul><ul><li>- intelligenza artificiale </li></ul><ul><li>… </li></ul>HCI Scienza della progettazione - interaction design - industrial design - information architecture - tecniche di valutazione - ergonomia - project management … .
  9. 9. Il senso della parte seconda <ul><li>Costruire sistemi usabili è compito difficile, e deve essere guidato da principi e linee guida validati “scientificamente”, partendo dalla conoscenza dell’utente in tutti i suoi aspetti (percettivi, cognitivi, sociali) </li></ul>R.Polillo - Ottobre 2010
  10. 10. Raccomandazioni finali <ul><li>Leggete il libro (!) </li></ul><ul><li>Correlate sempre le soluzioni del vostro progetto ai concetti e linee guida visti a lezione </li></ul><ul><li>Questo è solo l’inizio </li></ul>R.Polillo - Ottobre 2010
  11. 11. Per tenersi informati <ul><li>Varie comunità dell’HCI, le più importanti: </li></ul><ul><li>SIG CHI dell’ACM: edita una rivista mensile (Interactions) e organizza il convegno di riferimento (CHI, annuale) </li></ul><ul><li>UPA (Usability Professional Association) </li></ul>R.Polillo - Ottobre 2010
  12. 12. Arrivederci e buon lavoro! R.Polillo - Ottobre 2010

×