le guide di

VIVERE DI SCRITTURA

Consulenze, strategie e strumenti professionali per autopubblicarsi con il Self Publishi...
LA RICETTA DI ROBERTO TARTAGLIA
I 6 ingredienti per il successo
a cura di Roberto P. Tartaglia

www.viverediscrittura.it

...
1

Introduzione

Con questa guida iniziamo a fare sul serio. Già, è
il momento di cominciare a lavorare seriamente
sul tuo...
2

COSA VUOL DIRE
VIVERE DI SCRITTURA?
Una delle domande che mi vengono
rivolte più spesso, quando le persone mi
contattan...
5

Il self publishing ha cambiato il modo di
immaginare l’editoria, ma anche la figura dello
scrittore. E questo ha portat...
ACQUISISCI
PROFESSIONALITÀ
3
www.robertotartaglia.com
www.viverediscrittura.it

6
“Acquisire professionalità è
indispensabile, se si vogliono avere delle
fondamenta solide e creare un business
che duri ne...
Così mi sono ritrovato a scrivere con
professionisti del calibro di Andrea G. Pinketts
(tra i più grandi giallisti italian...
TROVA LA TUA
NICCHIA
4
www.robertotartaglia.com
www.viverediscrittura.it

9
Long tail
o
Coda lunga

Se pensi che il tuo obiettivo sia scrivere il libro
perfetto, quello che piace a tutti, sei sulla ...
“Riuscire a intercettare
una nicchia di mercato,
all’interno della coda
lunga, vuol dire aver
fatto bingo.”

Per assurdo, ...
Vai a questo indirizzo, fai il login e cerca la
parola chiave che caratterizza la tua idea di
business con la scrittura. V...
CREA LA TUA
TRIBÙ
5
www.robertotartaglia.com
www.viverediscrittura.it

13
Per avere davvero successo, crea una tua tribù di
amici e fan, non una lista di semplici
clienti/lettori.
Perché non uso l...
Per questo parlo di tribù, perché si tratta di una
piccola società che condivide valori e interessi e i
cui membri si aiut...
ASCOLTA E
AIUTA
6
www.robertotartaglia.com
www.viverediscrittura.it

16
Ora che hai creato la tua tribù, non vorrai mica
lasciare tutti lì in silenzio e solitudine, vero?
Immagina se organizzass...
DIFFERENZIA LE
ENTRATE
7
www.robertotartaglia.com
www.viverediscrittura.it

18
“Per me, vivere di scrittura vuol dire
soprattutto differenziare le attività e, di
conseguenza, differenziare le entrate

...
SOLDI E SUCCESSO
VERRANNO DOPO
8
www.robertotartaglia.com
www.viverediscrittura.it

20
Proprio come ho fatto io, evita di mollare
tutto, subito, per buttarti a capofitto nel tuo
nuovo business. Perché? Come di...
Il tutto avrebbe potuto funzionare (come poi ha fatto),
oppure avrebbe potuto essere un buco nell’acqua.
Dovevo provarci. ...
9

Conclusioni

Ecco, questa è la mia ricetta. Certamente tu, partendo
da questa, troverai la tua. Raffinerai le strategie...
Se questa guida ti è stata utile,
dillo ai tuoi amici!

Grazie e...a presto con

VIVERE DI SCRITTURA
Consulenze, strategie...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

I 6 ingredienti per il successo nel self publishing

496
-1

Published on

Con questa guida ti mostro quelli che, per me, sono i 6 ingredienti fondamentali per avere successo nel self publishing, per pubblicare e promuovere il tuo libro grazie al Web:

1. Acquisisci professionalità
2. Trova la tua nicchia
3. Crea la tua tribù
4. Ascolta e aiuta
5. Differenzia le entrate
6. Soldi e successo verranno dopo

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
496
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
14
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

I 6 ingredienti per il successo nel self publishing

  1. 1. le guide di VIVERE DI SCRITTURA Consulenze, strategie e strumenti professionali per autopubblicarsi con il Self Publishing a cura di Roberto P. Tartaglia www.viverediscrittura.it www.robertotartaglia.com
  2. 2. LA RICETTA DI ROBERTO TARTAGLIA I 6 ingredienti per il successo a cura di Roberto P. Tartaglia www.viverediscrittura.it www.robertotartaglia.com
  3. 3. 1 Introduzione Con questa guida iniziamo a fare sul serio. Già, è il momento di cominciare a lavorare seriamente sul tuo progetto di vita: vivere di scrittura. Vivere di scrittura vuol dire tante cose. Vuol dire pubblicare e promuovere un libro senza casa editrice, grazie al self publishing. Ma vuol dire anche scrivere testi per il Web, su commissione o per tuo conto, per arricchire il tuo blog (che magari è anche una fonte di reddito). Vuol dire scrivere sceneggiature per Web series o video virali e tanto altro ancora. Insomma, grazie al Web, ormai, è davvero possibile vivere di scrittura. Una volta, la passione per l’arte (compresa la scrittura, che per me lo è) era considerata solo un hobby. Ora non più. Quindi: al lavoro! www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it 3
  4. 4. 2 COSA VUOL DIRE VIVERE DI SCRITTURA? Una delle domande che mi vengono rivolte più spesso, quando le persone mi contattano per la prima volta è: “Cosa imparerò da te? Mi insegnerai come fare i soldi vendendo libri?” In realtà no. Non è questo che imparerai. Forse la mia risposta ti ha stupito, o, forse, ti ha deluso. Lo so. Ma vale un concetto importante: odio prendere in giro le persone, odio illuderle. Questo mio progetto è rivolto a tutti coloro che hanno nel sangue l’amore e la passione per la scrittura. Il mio progetto vuole insegnare, a queste persone, come vivere di scrittura, con il minimo investimento possibile e la massima indipendenza. “Con il self publishing?” mi chiederai. “Sì, anche.” www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it 4
  5. 5. 5 Il self publishing ha cambiato il modo di immaginare l’editoria, ma anche la figura dello scrittore. E questo ha portato a pensare che si fosse trovata la medicina universale per curare tutti i mali dei sempre tanto isolati scrittori. Purtroppo non è così. Per ottenere questo importante risultato è necessario, oltreché tantissimo impegno e molta pazienza, anche una strategia mirata, una ricetta studiata al dettaglio. Che include anche il self publishing, certo. Ma il discorso è più complesso. Che tu voglia autopubblicare i tuoi libri con il self publishing, o voglia diventare un blogger Il self publishing è un ottimo strumento per importante, ci sono strategie dalle quali non si ottenere indipendenza, scrivere ciò che si può prescindere. E sono queste che io ti vuole, quando si vuole e guadagnare di più rispetto all’editoria tradizionale. Ma non è che insegnerò con le mie guide, le mie consulenze un tassello per tutti coloro che vogliono vivere e con l’Accademia del Self Publishing. di scrittura. Me compreso. Conosciamole insieme, allora! Ecco l’elenco degli ingredienti principali di questa ricetta, quelli che ti illustrerò, nel dettaglio, tra poco: 1. Acquisisci professionalità 2. Trova la tua nicchia 3. Crea la tua tribù 4. Ascolta e aiuta 5. Differenzia le entrate 6. Soldi e successo verranno dopo “Ci sono strategie dalle quali non si può prescindere.” www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it
  6. 6. ACQUISISCI PROFESSIONALITÀ 3 www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it 6
  7. 7. “Acquisire professionalità è indispensabile, se si vogliono avere delle fondamenta solide e creare un business che duri nel tempo.” Il primo, importantissimo passo per vivere di scrittura è quello di acquisire professionalità. Quindi, primo punto fondamentale: devi conoscere il tuo mestiere. Te lo immagini un idraulico che apre la partita iva, compra tutti gli attrezzi e appiccica volantini col suo numero di cellulare a destra e a manca per poi andare a casa dei clienti e non sapere dove mettere le mani? Specializzati nella scrittura, nel personal branding e nelle strategie di web marketing, poiché sono questi gli strumenti fondamentali di cui avrai bisogno. Allo stesso modo, immagini te, dopo aver conquistato un po’ di fan che ti chiedono testi da leggere, davanti a una pagina bianca, in preda al panico, con la fronte madida di sudore? Il mio progetto e la mia Accademia, ovviamente, ti offrono questo tipo di formazione, ma non smettere mai di aggiornarti e leggere. Visita questa mia pagina su Pinterest per scoprire un po’ di libri su come scrivere bene. E visita quest’altra per conoscere i migliori libri sul web marketing. Acquisire professionalità è indispensabile, se si vogliono avere delle fondamenta solide e creare un business che duri nel tempo. Io ho sempre scritto, ma quando ho deciso di trasformare questa passione in un lavoro ho studiato e lavorato (soprattutto gratis) giorno e notte pur di crearmi un curriculum di rispetto e “rubare” conoscenze ai migliori del settore. www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it 7
  8. 8. Così mi sono ritrovato a scrivere con professionisti del calibro di Andrea G. Pinketts (tra i più grandi giallisti italiani), Paola Barbato (sceneggiatrice di Dylan Dog), Andrea Carlo Cappi (scrittore, traduttore), Ben Pastor (giallista storica italo-americana di fama internazionale) e altri ancora. Ho anche studiato linguistica e scrittura con importanti scuole italiane. Perché ti racconto la mia storia? Per farti capire che si tratta di un percorso impervio che richiede volontà e pazienza. E tutto questo, mentre facevo altro nella vita. È stata dura, molto, ma senza fatica non si ottiene nulla. È una regola. No perditempo ;). Pian piano, poi, la mia passione per la scrittura ha iniziato a trasformarsi in un lavoro e ha Mi sono dato da fare per più di 3 anni, lavorando in un giornale locale, con lo scopo di sostituito quello precedente (programmatore informatico). Ma c’è voluto un po’ di tempo. avere abbastanza articoli da parte per sostenere l’esame che mi avrebbe portato a ottenere il tesserino da giornalista. E ci sono riuscito. www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it 8
  9. 9. TROVA LA TUA NICCHIA 4 www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it 9
  10. 10. Long tail o Coda lunga Se pensi che il tuo obiettivo sia scrivere il libro perfetto, quello che piace a tutti, sei sulla strada sbagliata. Non esiste. Non esiste un libro che tutti possano amare. E questa strategia paga ancor meno sul Web. Hai mai sentito parlare di long tail? Quella della long tail, o coda lunga, è una teoria avanzata dal giornalista americano Chris Anderson in un articolo del 2004 pubblicato sulla rivista Wired. Si tratta di un modello, di una teoria, che ha influenzato (da sempre) il successo di moltissime realtà imprenditoriali del Web. Parliamo del nostro campo di interesse: ci sono scrittori, come King, Connelly, Cornwell e molti altri, che riescono a canalizzare milioni di lettori. E questa è la parte iniziale del grafico giallo qui accanto (quella verticale). C’è, però, una lunga coda, quella che arriva sino alla fine del grafico e che rappresenta un’enorme quantità di scrittori che hanno meno lettori. www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it 10
  11. 11. “Riuscire a intercettare una nicchia di mercato, all’interno della coda lunga, vuol dire aver fatto bingo.” Per assurdo, in questa zona, nella coda lunga, circola complessivamente molto più denaro e interesse rispetto alla parte iniziale (chiamiamola “generalista”). Riuscire, quindi, a intercettare una o più nicchie di mercato, all’interno di questa coda lunga, vuol dire aver fatto bingo. Io ho scelto coloro che sono interessati al mondo del thriller psicologico e alla Sindrome di Tourette. Quindi, i miei libri vengono letti sia da chi ama i thriller, sia da chi vuole approfondire o conoscere la Sindrome di Tourette (sindrome che ho sia io che il mio personaggio, Febo Fermi). Tu potresti scegliere di scrivere romanzi horror ambientati nel medioevo. Così si affezionerebbero a te gli amanti dell’horror, ma anche coloro che sono affascinati dal periodo medievale (le tue descrizioni storiche, in questo caso, farebbero la differenza). Ma sono solo degli esempi. Vuoi conoscere un trucco per scoprire quale nicchia potrebbe fare al caso tuo? Ok, ci penso io ;). www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it 11
  12. 12. Vai a questo indirizzo, fai il login e cerca la parola chiave che caratterizza la tua idea di business con la scrittura. Vuoi scrivere romanzi horror? Ok, nella casella in alto scrivi “horror”. Clicca su “Cerca” e vedi un po’ cosa ti suggerisce il buon Google. Ma non limitarti a cercare “horror” oppure “romanzi horror”. Vai nello specifico, nella coda lunga, appunto. Scrivi, magari, “horror medioevali”. Studia le statistiche, guarda se ci sono richieste e che tipo di concorrenza viene rilevata. Se serve, vai più nello specifico e buttati, magari, sul genere “horror medievale con protagonista donna”. Che tu ci creda o no, la coda lunga può creare grossi problemi a ciò che prima ho definito “business generalisti”. Un grande problema. E questo vuol dire che rappresenta una grossa opportunità. Questi sono i suggerimenti che Big G ti offre sulla base delle sue statistiche di ricerca. Ovvero le stringhe che gli utenti della Rete hanno inserito nel motore di ricerca per trovare Questo tipo di lavoro è alla base del tuo business. Non sottovalutarlo. (o non trovare) ciò che desideravano. www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it 12
  13. 13. CREA LA TUA TRIBÙ 5 www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it 13
  14. 14. Per avere davvero successo, crea una tua tribù di amici e fan, non una lista di semplici clienti/lettori. Perché non uso la parola “target”, come nel marketing tradizionale? Prima di tutto perché “target” vuol dire “bersaglio” e qui non siamo in guerra, poi perché non si tratta, appunto di trovare un target da colpire, ma un gruppo di persone con i tuoi stessi interessi, le tue stesse passioni. È difficile, credimi, devi lavorare molto bene di personal branding per raggiungere questo scopo, ma, quando ci riuscirai, avrai qualcosa di fenomenale in mano. Di unico. Avrai un gruppo di amici affezionati, che faranno il tifo per te, che ti supporteranno e difenderanno, un gruppo di persone che non vedrà l’ora che esca il tuo prossimo libro. È il sogno di chiunque scriva! www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it 14
  15. 15. Per questo parlo di tribù, perché si tratta di una piccola società che condivide valori e interessi e i cui membri si aiutano a vicenda. Prima ho accennato alla teoria della long tail, bene, legata a questa teoria, c’è quella dei 1.000 veri fan. Secondo questa teoria, un artista ha bisogno solo di 1.000 veri fan per poter vivere della sua arte. Ovviamente l’attenzione non deve essere puntata sulla parola “1.000”, né su quella “fan”, ma su “veri”. Come dicevo prima, i “veri” fan sono coloro che non aspettano altro che tu produca un’opera per poterla acquistare. Individua, rintraccia e fidelizza questi 1.000 veri fan e avrai raggiunto un risultato per molti irraggiungibile. Ma armati di pazienza. Ci vuole tempo e fatica. www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it 15
  16. 16. ASCOLTA E AIUTA 6 www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it 16
  17. 17. Ora che hai creato la tua tribù, non vorrai mica lasciare tutti lì in silenzio e solitudine, vero? Immagina se organizzassi una festa in discoteca e la gente si ritrovasse senza musica e bar. Direi che sarebbe l’ultima festa da te organizzata. Quindi, devi interagire con i tuoi fanamici, renderli partecipi delle tue attività, coinvolgerli, farli sentire importanti (anche perché lo sono per davvero, caspita se lo sono!). Allora, dialoga con loro, ascolta i loro problemi, le loro esigenze, i loro desideri, e accontentali. Risolvi i loro dubbi, dagli ciò che vogliono, falli felici. Ecco: rendili felici, questo è importante. E, per rendere felici loro, la prima persona a sentirsi soddisfatta per ciò che fa, devi essere tu. Se non ci metti passione, se non agisci col cuore, si sente. E, se si sente, ben presto la gente comincia a perdere fiducia in te, ad allontanarsi, a diffidare. E ritorno al punto #1: crea delle basi solide prima di partire. Stavolta, però, non sto parlando di professionalità, sto parlando di entusiasmo. Devi credere nel tuo progetto, amarlo e metterci il cuore. Sempre! www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it 17
  18. 18. DIFFERENZIA LE ENTRATE 7 www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it 18
  19. 19. “Per me, vivere di scrittura vuol dire soprattutto differenziare le attività e, di conseguenza, differenziare le entrate Come ho lasciato intendere all’inizio di questa guida, per me, vivere di scrittura vuol dire soprattutto differenziare le attività e, di conseguenza, differenziare le entrate. Questo ha 2 vantaggi: 1. ti evita di cadere nella noia della routine; 2. ti permette di avere le spalle coperte nel caso una delle tue attività non dovesse andare bene. Mi spiego meglio: io scrivo romanzi e racconti, Questo è uno dei consigli più importanti che mi sento di darti, se vuoi trasformare la tua sì, ma anche sceneggiature, lavoro come passione per la scrittura in un business. giornalista e addetto stampa, e anche come blogger e copywriter. I giorni bui arriveranno, purtroppo. Quindi, passo la mia vita a scrivere, in piena L’importante, quando arriveranno, sarà farsi libertà. E non mi annoio mai, ovviamente. In trovare pronti, con fondamenta solide e spalle più, se una di queste attività dovesse andar coperte. male, posso sempre contare sugli introiti dell’altra, e di quell’altra ancora, e dell’altra. www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it 19
  20. 20. SOLDI E SUCCESSO VERRANNO DOPO 8 www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it 20
  21. 21. Proprio come ho fatto io, evita di mollare tutto, subito, per buttarti a capofitto nel tuo nuovo business. Perché? Come dici? Ah sì, t’ho detto di metterci passione e crederci. Ma proprio per questo ti consiglio di andarci piano. Le passioni hanno il brutto vizio di spingerci verso burroni profondi e pericolosi, meglio mitigare il tutto con un bel po’ di razionalità. Ti dicevo, qualche riga più su, che io, all’inizio, ho continuato a lavorare come programmatore informatico, e ho affiancato a questo lavoro quello di giornalista, per conseguire il tesserino, nonché lo studio della scrittura creativa, per specializzarmi. Perché? Perché lo studio, la specializzazione e la costruzione della mia tribù, all’inizio, non producevano denaro. Come ovvio che sia. Non mi davano modo di vivere di scrittura. Stavo costruendo il mio castello, ma era ancora inabitabile. www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it 21
  22. 22. Il tutto avrebbe potuto funzionare (come poi ha fatto), oppure avrebbe potuto essere un buco nell’acqua. Dovevo provarci. Era un mio diritto, ma anche un mio dovere nei confronti di quel dono unico che mi è stato dato: la vita. Al contempo, però, dovevo mantenere il mio lavoro da programmatore per 2 ragioni: 1. se il mio progetto fosse andato male avrei avuto, comunque, un ripiego; 2. lavorando come programmatore avrei mantenuto un guadagno da reinvestire nel mio progetto. Non potevo certo sperare nei soldi sin da subito, d’altro canto. Se avessi pensato di guadagnare soldi sin dall’inizio, non sarei andato da nessuna parte. Non avrei costruito alcuna tribù. Come mai? Perché avrei ragionato col portafoglio, non col cuore. E le persone se ne sarebbero accorte. Così, pian pianino, sarei rimasto solo. E, poi, è assolutamente aliena al mio carattere, l’avidità. Per fortuna. Quindi, l’ultimo consiglio di questa guida è proprio questo: evita di pensare ai soldi e al successo, pensa, piuttosto, a lavorare sodo e armati di pazienza. Il percorso è lungo. È come avviare un negozio o un’azienda. Illudersi di fare soldi il giorno dopo aver aperto le porte al pubblico è da folli. www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it 22
  23. 23. 9 Conclusioni Ecco, questa è la mia ricetta. Certamente tu, partendo da questa, troverai la tua. Raffinerai le strategie e andrai per la tua strada. Ma, intanto, ho voluto fornirti delle basi da cui partire per ottenere il tuo personale successo. Che poi…cos’è il successo? Ognuno ha il suo personale concetto di successo, la sua idea dominante. Per me vuol dire riuscire a vivere facendo ciò che più si ama: scrivere, in questo caso. Per questo l’idea di scalare le classifiche di Amazon o diventare milionario sono lontane dal mio mondo. Ho sempre cercato la serenità, la crescita personale, d’essere d’aiuto agli altri, mai la ricchezza o la fama. Certo, la componente caratteriale della Sindrome di Tourette mi ha spinto verso questi obiettivi in modo naturale, ma questo è un altro discorso, che puoi approfondire nelle news su www.robertotartaglia.com, se vuoi ;). Sono un idealista? Un inguaribile romantico? Forse. Ma, finché funziona, per me va benissimo così. Alla prossima e…occhio alla penna! www.robertotartaglia.com www.viverediscrittura.it 23
  24. 24. Se questa guida ti è stata utile, dillo ai tuoi amici! Grazie e...a presto con VIVERE DI SCRITTURA Consulenze, strategie e strumenti professionali per autopubblicarsi con il Self Publishing a cura di Roberto P. Tartaglia iscriviti alla newsletter gratuita su www.viverediscrittura.it www.viverediscrittura.it www.robertotartaglia.com

×