Your SlideShare is downloading. ×
Alternativa SEL Desenzano
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Alternativa SEL Desenzano

334
views

Published on

Bollettino Circolo SEL Desenzano

Bollettino Circolo SEL Desenzano

Published in: News & Politics

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
334
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. 1FEBBRAIO / MARZO Sinistra Ecologia e Libertà (Sel) è Siamo consapevoli che anche sul presente a Desenzano da poco più di nostro territorio il tema del lavoro, due anni; fa parte del Circolo del visto nelle sue varie sfaccettature, è Bassogarda con i comuni di Lonato, uno dei temi su cui dovremo concen- La strada per il Referendum consultivo (l’unico Sirmione e Padenghe. Pur non essen- trare il nostro impegno politico possibile) sul progetto della Giunta Anelli per il do più un “nuovo soggetto politico” pensando anche al risvolto turistico. nuovo Lungolago e’ aperta. anche a livello nazionale, sta cercan- Le firme sono state raccolte e tutti noi saremo Un altro grande tema che ci sta a chiamati ad esprimere un parere sul quel pro- do di portare avanti un percorso che cuore e ci caratterizza è quello dei getto. veda sempre di più partecipi donne e diritti sociali e civili, per noi inscindi- uomini che credono possa ancora Noi di SEL siamo e saremo sempre decisamente bili. Libertà per noi è soprattutto esistere la Buona Politica basata contrari perché è un’opera inutile, dannosa e difesa di questi diritti: una società sulla trasparenza, moralità e parte- estremamente costosa: 5.000.000 di euro. civile non può che essere basata sulla cipazione. laicità. In questo momento di crisi economica e di tagli Anche se alcuni passi sono stati fatti, Per questo siamo orgogliosi di aver irresponsabili allo stato sociale crediamo che il cammino è sicuramente lungo tale somma possa essere impiegata meglio. avuto fra noi Beppino Englaro che ci perché è un cammino che si basa ha raccontato il suo calvario. sulla riscoperta del valore della Al voto dunque ! persona e della relazione umana, del La prima festa di Sel del circolo valore del territorio e della natura, Bassogarda che abbiamo realizzato A questo punto però sarebbe decisamente un del valore della cultura che ci fa da con successo lo scorso settembre, ci atto autoritario e illiberale se lamministrazione collante. E’ un partire dal basso, dalle ha visto coinvolti nei temi che tanto ci di centrodestra (Popolo delle Libertà + UDC e cose, dall’ascolto di chi spesso non ha stanno a cuore: la politica e la morali- l’appoggio un giorno si e l’altro no della Lega) voce. tà, la difesa del territorio, il lavoro, iniziasse i lavori senza attendere il democratico e allargato parere di tutti i cittadini desenzane- oltre che a ricordare con una mostra Con questo spirito abbiamo voluto si. offerta dall’ANPI, la resistenza parti- confrontarci, aprirci, aderire e dare il giana e la nostra Costituzione. Ricordiamo che lo strumento referendario fu nostro contributo a varie iniziative, come ai comitati referendari per Il nostro desiderio è quello di prose- inserito nello Statuto Comunale proprio per l’acqua, contro il nucleare e legittimo guire sempre più tenacemente nell’in- creare un ulteriore livello di partecipazione po- tento di suscitare, sempre di più, polare alle scelte amministrative rispetto le impedimento. Siamo presenti nel normali scadenze elettorali. Il Referendum e comitato “Desenzano resiste” contro consapevolezza nella gente intorno a solo consultivo ma con un grande valore demo- la cementificazione del nostro terri- tematiche importanti della propria cratico. torio: con altri cittadini consapevoli vita e della collettività, tematiche che che il territorio è un valore da salva- coinvolgono tutte le età e a maggior Cercare di eluderlo sarebbe inaccettabile. guardare, abbiamo condiviso vere e ragione coloro da cui abbiamo rice- proprie battaglie, non ultima quella in vuto in prestito questa nostra Terra. Nel ribadire il NO di SEL al progetto, inutile difesa della Valsorda. spreco di risorse e territorio, chiediamo al Sin- Giusi Sacco daco Anelli di sospendere qualsiasi iniziativa e In linea con i nostri valori, abbiamo Coordinatrice Circolo SEL attendere lesito referendario. affrontato in un convegno il tema dell’immigrazione, dal punto di vista non solo culturale, ma anche del lavoro e del diritto costituzionale.
  • 2. 2 Il Sindaco che vorrei, perfetto, que idee proprie chiare, non uno ni ci ha insegnato il contrario), non esiste ovviamente. Forse an- che segue sempre e solo la cor- ma dopo millenni di strapotere che per fortuna perché mi fareb- rente. Un Sindaco che sa anche solo maschile credo che il punto be un poco paura. nuotare controcorrente se servis- di vista femminile possa, per se. molti motivi, solo portare grandi Mi sono chiesto però tante volte cose alla nostra società. che Sindaco mi piacerebbe avere Vorrei un Sindaco dinamico e a Desenzano. Sono tante le cose vivace, non importa se anche un Ma, allora…vorrei come Sindaco che mi vengono in mente, forse po’ testardo e permaloso, l’im- Annamaria Damiano, stimato perché ho fatto due volte il consi- portante è che sappia ascoltare medico. E’ una persona con una gliere comunale e un po’ ho visto le critiche e che voglia anche ri- breve ma utile esperienza come come funzionano (o non funzio- fletterci sopra con onestà. consigliere comunale, che non ha nano) le cose. Vediamone paura di farsi sostenere da dei “alcune” allora… Vorrei un Sindaco trasparente e sincero, che mi dice quello che partiti, ma che non ha mai avuto Penso che sarebbe bello avere un pensa, anche se scomodo. Non una tessera di partito. Sindaco che conosce bene il suo sopporto più Sindaci che non sai Vorrei Annamaria Sindaco per- paese, ovviamente, ma che co- mai se quando ti sorridono stan- ché rispecchia tutte le cose che ho nosce anche, almeno un po’, co- no già pensando a fare il contra- detto e che mi piacerebbe ritro- me funziona un’Amministrazione rio di quello che ti hanno detto. vare in chi deve amministrare la Comunale. Mi piacciono le novità mia città. e non vado matto per quello che Vorrei un Sindaco che si sappia ancora emozionare e che sia ca- Sinistra Ecologia e Libertà, De- non cambia mai. Credo però, nello stesso tempo, che serva non pace di farmi emozionare. senzano in Movimento e Italia essere del tutto sprovveduti per- Vorrei un Sindaco che amasse dei Valori credono fortemente in ché vorrebbe dire impiegare al- volare alto e riuscisse ad uscire lei, nel suo entusiasmo dirompen- meno metà del proprio mandato dal solito provincialismo nono- te, nelle sue capacità , nei suoi a capire cosa succede in una stante le ristrettezze economiche valori e nella sua voglia di essere macchina così complessa e richie- del momento. “nuova” e “diversa”. derebbe un grandissimo sforzo Per concludere vorrei sottolinea- per comprendere, in mezzo a Vorrei un Sindaco che non mi facesse le solite promesse irrealiz- re una cosa “curiosa” che a me mille opinioni diverse, qual è la piace molto. Come molti sapran- strada più utile da seguire. zabili e che non avesse sempre con sé la lista infinita della spesa no non si è riusciti a fare una Dal punto di vista opposto, mi per fare finta di accontentare coalizione con il PD perché que- piacerebbe però anche un Sinda- tutti, ma che sappia fare delle st’ultimo decise che avrebbe cor- co che non sia un professionista scelte, decidere quali sono le cose so senza simboli di partito, cosa della politica. Uno cioè che da più importanti per la città e le che rispettiamo ma che non ab- venti o trent’anni sia sempre lì. sue periferie e che in questo par- biamo affatto condiviso. A quel Non mi piace l’antipolitica fine a tirà da ideali di giustizia e di tempo non avevamo ancora se stessa, ma neppure la politica equità. pensato ad Annamaria. Ma cosa che pensa solo a garantirsi una c’è di curioso in tutto ciò? Presto poltrona qualunque per tutta la Vorrei un Sindaco coraggioso che detto: il PD senza simboli di par- vita perdendo così di vista del non ha paura di affrontare i po- tito candida la rispettabilissima tutto il vero bene della gente. teri forti e la grande criminalità segretaria del suo partito mentre che, come avvoltoi, sono sempre SEL, IDV e DIM, orgogliosi della Vorrei un Sindaco preparato, ma in agguato per arricchirsi a nostre loro identità e dei loro simboli, che ami tantissimo ascoltare la spese. candidano una persona del tutto gente. Che sappia essere anche estranea ai partiti. A me umile e non tema di ammettere Vorrei un Sindaco che ama il suo “stuzzica” molto questa cosa ed è di aver sbagliato o ammettere territorio e che ritiene l’ambiente il punto di partenza da cui de- che l’opinione di un altro possa in cui viviamo la più grande ric- scrivere Annamaria. essere migliore della sua. Un Sin- chezza e risorsa per noi e per le daco che crede fermamente che generazioni che seguiranno. Franco Bernardi c’è sempre da imparare dalle Vorrei un Sindaco donna. Certo, esperienze degli altri. Certo, deve non che questo sia in sé garanzia essere un Sindaco che ha comun- di bravura ed efficacia (la Gelmi-
  • 3. 3 Art. 32 (Costituzione) ti permanenti con macchine o OGGI MONTI DELINEA IL PROPRIO PROFILO CONSERVATORE E DI sistemi artificiali) non sia in DESTRA “La Repubblica tutela la salu- grado di esprimere il proprio te come fondamentale diritto parere. Valido aiuto anche al dell’individuo e interesse medico per andare incontro alle PENSARE CHE I LAVORATORI A TEMPO INDETERMINATO SIANO I della collettività, e fornisce scelte del paziente. PRIVILEGIATI, E’ VISIONE DISTORTA DELLA REALTA’ cure gratuite agli indigenti. Dalle parole bisogna poi passare Nessuno può essere obbliga- ai fatti ma nel nostro Comune to a un determinato tratta- non è ancora possibile deposita- PENSARE CHE LA CRISI ITALIANA SIA DOVUTA AL BUONISMO SO- mento sanitario se non per disposizione di legge. La re le volontà di fine vita. CIALE, E’ MANIPOLAZIONE legge non può in nessun caso In attesa di poter aprire (o far violare i limiti imposti dal aprire) uno sportello presso la I PENSIERI DI MONTI LEGITTIMI, MA DI DESTRA E UNA MODERNA rispetto della persona uma- sede municipale, abbiamo con- na.” tattato uno studio legale che, SINISTRA POPOLARE LI DEVE CONTRASTARE con grande senso civico, ha La costituzione sancisce il accettato di raccogliere e auten- principio di autodeterminazio- ticare (a titolo assolutamente Questa volta non siamo di fronte ad una battuta infelice come ne: ognuno ha il diritto di scegliere, accettare o rifiutare gratuito) le ”Dichiarazioni quella della monotonia del posto fisso. Il presidente Monti con di volontà anticipata per i tratta- le cure e i trattamenti propo- menti sanitari” (testamento grande onestà intellettuale ha svolto un discorso organico, la sti. Principio che però viene biologico). cui cifra è difficilmente riconducibile ad una mera nozione tec- meno in chi, per qualunque motivo, non sia più in grado di nica. “intendere e volere”. Comunque Monti ha delineato il proprio profilo schiettamente conservato- Per iniziare a parlarne anche re, con ragionamenti che sono tipici della destra liberista. Im- nel nostro paese il circolo Sinistra Ecologia e Libertà di la pensi... maginare che i lavoratori contrattualizzati a tempo indetermi- nato nel settore pubblico come nel settore privato siano porta- Pensa da Desenzano del Garda il 26 novembre 2011 ha organizza- to la conferenza “Il Testamen- tori di privilegi significa avere davvero una visione distorta to Biologico è un diritto” con Beppino Englaro, che ha Uomo libero della realtà. Pensare di combattere la precarietà facendo saltare ciò che messo in evidenza i problemi Aderire a questa iniziativa è e i cavilli burocratici che van- resta del sistema delle tutele e delle garanzie del mondo del importante, più sarà condivisa e no ad aggravare una situazio- partecipata e più pressione si lavoro appartiene ad un’impostazione politicamente assai con- ne tanto drammatica come il “fine vita” di una persona potrà fare presso l’amministra- notata. Cioè di destra. zione comunale per l’apertura di cara, e Augusto Da Rin uno sportello ove depositare le Pensare che le ragioni profonde della crisi italiana siano ricon- (responsabile Laicità e Diritti civili Sel Padova) che ci ha “dichiarazioni di fine vita” e ducibili a decenni di buonismo sociale significa operare una affinchè il governo si decida a portato l’esperienza della sua seguire le direttive europee in seria manipolazione della storia del nostro Paese. Consegnan- città. tema di diritti umani e bioetica do le piu’ importanti conquiste sul terreno dei diritti sociali alla (convenzione di Oviedo 1997) Noi sosteniamo il diritto di rubrica degli sprechi e del parassitismo. poter scegliere in tutta libertà che tra l’altro dice: “..… i desi- come portare a termine la deri precedentemente espressi I pensieri del presidente Monti sono tutti pienamente legittimi a nostra vita, il diritto di “poter a proposito di un intervento condizione che non cerchino il nascondiglio di una presunta morire con dignità” nella medico da parte di un paziente certezza che la nostra volontà che al momento dell’intervento asettica tecnicita’. Sono i pensieri di una onesta destra liberi- sarà pienamente rispettata. non è in grado di esprimere la sta che producono ricette inefficaci dal punto di vista econo- propria volontà saranno tenuti in Ma Il TESTAMENTO BIOLOGI- considerazione”. mico, e rischiose per la tenuta sociale del Paese. CO cos’è ? Germana Foscheri Ed e’ la ragione per cui una moderna e popolare sinistra deve E’ un documento con il quale contrastarli. ognuno (in perfetta lucidità Per informazioni e/o chiarimenti mentale) può indicare quali potete contattare : Nichi Vendola terapie intende o non intende Cell: 334 2029191 accettare nel caso che in Presidente nazionale Sinistra Ecologia e Libertà futuro (a fronte di una malat- tia che costringa a trattamen-
  • 4. 4 Sono passati alcuni mesi dal fatidico 5 mag- Colgo loccasione per ricordare che online si Finirono in alcune fabbriche europee per pro- gio 2009 dove i lavoratori con il sindacato può fare questa domanda. durre quello che a noi (dicevano) non serviva più Fiom e la multinazionale americana Federal produrre. Come detto nel titolo, la ferita è ancora aperta. Mogul arrivarono ad un accordo. Ma la ciliegina sulla torta è questa. Molti miei ex-colleghi, circa 110, sono ancora a Oramai nella mente dei cittadini di Desenzano casa senza un lavoro, per alcuni oramai è finito Alcune linee sono state portate in un magazzino quel presidio, iniziato nel lontano 15 settem- anche il sostegno della mobilità. di Vicenza e sapete poi cosa hanno fatto? bre 2009, sarà solo un lontano e sbiadito ricordo, mentre è ancora vivo e drammatica- Molti sono stati chiamati nei comuni limitrofi di Non sapendo come farle funzionare hanno avuto mente sentito nelle famiglie di chi è rimasto Desenzano e prestano la loro opera in attività la brillante idea, e qui mi riservo a fare com- senza lavoro. socialmente utili ..... naturalmente non vengono menti molto negativi sui miei ex-colleghi, di pagati!! richiamare alcuni di quelli licenziati mesi prima Ricordiamo la vicenda. offrendo, ovviamente, contratti a termine, per Il 15 settembre, giorno di paga, dopo un anno preparare i macchinari alla produzione che, di cassa integrazione ordinaria ci veniva guardacaso era scomparsa e che ... si produce- comunicata la chiusura della fabbrica Nova, va per la Russia. come veniva comunemente chiamata in Per chiudere una fabbrica e per non far lavora- paese, chiusura giustificata dalla crisi del re i propri lavoratori quanti soldi si sono spre- comparto “automotive”. cati in questi anni!! Mi ricordo come se fosse oggi di quell’as- Sono convinto ancora adesso che, volendo, semblea. La notizia era nellaria, ma si conti- questa triste pagina non sarebbe mai stata nuava a sperare. In quel preciso momento è scritta mentre questa ferita rimarrà indelebile stato come prendere un forte pugno nello La crisi purtroppo non è ancora passata e grazie ai tre dirigenti, tra cui uno desenzanese, stomaco. Vedere delle persone adulte con gli trovare un posto di lavoro non è semplice, oltre che hanno voluto fortemente la chiusura della occhi arrossati e pronti a lasciare qualche tutto molti di questi lavoratori fanno parte del Nova. lacrima è un’ immagine che non riuscirò più a "club degli anta" e per il mondo del lavoro sono dimenticare. già considerati "vecchi". Enrico Bresciani La lotta per il posto di lavoro è durata ben 20 La Federal Mogul qualche anno fà, in un periodo mesi, pare che mai in Europa un presidio sia ancora non toccato dalla crisi mondiale, chiuse durato tanto a lungo. Ma noi non eravamo lì la fabbrica di Alpignano vicino a Torino, ma lo La multinazionale Federal Mogul sappia che noi per battere un record ! fece in modo graduale, inserirono alcuni lavora- di SEL faremo l’impossibile affinchè l’area tori nelle altre fabbriche del gruppo presenti Dal 28 novembre 2010 arrivò la mobilità. dismessa non diventi l’ennesimo affare nella zona e diedero del tempo agli altri per Accordo fatto, tutti felici. Lagenzia Invitalia immobiliare. trovarsi unoccupazione. seguita dal ministero dello Sviluppo Economi- co prendono il controllo delloperazione con A Desenzano chiusero da un giorno allaltro, 3 Nessun regalo a chi delocalizza la scadenza al 15 gennaio 2012 per la presenta- lavoratori vennero inseriti in un altro stabili- produzione mettendo sulla strada i nostri zione di un progetto di reindustrializzazione mento del gruppo e .... nient’altro. concittadini operai. della zona. Sapete poi dove sono andati i macchinari che Il lavoro non è un “mercato” ! Arriviamo al nuovo anno, nessuna domanda e non servivano più alla fabbrica di Desenzano? proroga sino al 15 maggio 2012. Dicevano che non cerano ordini e quindi lavoro. Il lavoro è un DIRITTO ! - - Questo foglio informativo è stato stampato presso la propria sede di Desenzano via Gramsci 53

×