Your SlideShare is downloading. ×
Dgr Oval Mod A
Dgr Oval Mod A
Dgr Oval Mod A
Dgr Oval Mod A
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Dgr Oval Mod A

278

Published on

Published in: Business, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
278
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Presidente Giancarlo Galan V. Presidente Franco Manzato Assessori Renato Chisso Giancarlo Conta Marialuisa Coppola 8^ legislatura Oscar De Bona Elena Donazzan Massimo Giorgetti Renzo Marangon Sandro Sandri Vendemiano Sartor Deliberazione della Giunta Flavio Silvestrin Stefano Valdegamberi n. 2343 del 08/08/2008 Segretario Antonio Menetto OGGETTO: OVAL, Obiettivo Veneto – America Latina. Istituzione di un Osservatorio transnazionale per la rilevazione e il monitoraggio dei flussi di mobilità di imprese e lavoratori tra il Veneto e l’America Latina. Il relatore, Assessore regionale alle politiche dell’Istruzione, della Formazione e del Lavoro, Elena Donazzan, di concerto con l’Assessore regionale alle Politiche dei Flussi migratori, Oscar De Bona, riferisce quanto segue: Il rafforzamento della mobilità e della cooperazione internazionale rappresenta da sempre uno degli elementi qualificanti la strategia di sviluppo della Regione del Veneto. Numerosi sono gli ambiti che rappresentano per il Veneto terreno di scambio e confronto internazionale. Va ricordato innanzitutto il settore del commercio con l’estero e delle politiche economiche, che registra, da un lato, una prevalenza di attività promozionali e commerciali e, dall’altro lato, una forte spinta verso processi di internazionalizzazione della produzione sempre più marcati e rilevanti. In secondo luogo va evidenziato l’ambito della cooperazione internazionale, che occupa una posizione rilevante negli interessi della regione che da lungo tempo sollecita e tiene viva una pluralità di rapporti con l’estero per la promozione dei diritti umani, la cultura di pace, la cooperazione allo sviluppo e la solidarietà internazionale. Tra le aree di maggiore interesse in tal senso si trovano i paesi dell’Est Europa, dell’America Latina e i Paesi del bacino del Mediterraneo. Con tali Paesi vi sono contatti finalizzati all'individuazione di iniziative e programmi di reciproco interesse, da formalizzare con intese o accordi ufficiali, e sui quali fondare azioni concrete di collaborazione. Inoltre, a corollario del contesto generale di riferimento, che vede il Veneto impegnato costantemente sul fronte internazionale, va considerato il fenomeno dei flussi migratori che rappresenta un’importante realtà per la nostra regione. In riferimento a ciò vanno ricordati almeno quattro elementi: - l’evidenza che la Regione del Veneto sia una delle regioni a più alto tasso di presenza di migranti e dove i livelli di occupazione e inserimento sociale sono ai vertici nelle diverse rilevazioni effettuate; - l’importanza del tema dell’immigrazione di ritorno, in particolare con i Paesi dell’America Latina, ovvero del ritorno in Regione di discendenti di italiani; - il ruolo attivo della Regione nelle politiche di gestione dei flussi migratori e le strategie di governance territoriale delle presenze; - infine, ma non meno importante, la vocazione internazionale dell’impresa veneta e l’esigenza di sviluppare relazioni stabili per lo sviluppo delle strategie occupazionale, della ricerca e dello sviluppo del capitale umano. Nell’ambito di questo contesto più generale si intende qui ricordare come, in particolare, la Regione del Veneto e i Paesi dell’America Latina siano da sempre legati da profonde connessioni economiche e sociali. Il Mod. A - originale
  • 2. mercato del lavoro, e i flussi di mobilità ad esso associati, costituiscono una via d’accesso prioritaria nella comprensione di tali correlazioni. Nell’intreccio virtuoso tra occupazione, mobilità dei fattori economici e cooperazione internazionale, vanno ricercate le logiche ultime dell’iniziativa regionale, il cui ambito di azione risulta centrato sulla mobilità economica frutto delle dinamiche interconnesse di migrazioni a fini economici di lavoratori, capitali e imprese. Avvantaggiandosi delle reti già esistenti ed in raccordo con le finalità della programmazione regionale in materia di flussi migratori, obiettivo dell’iniziativa è quello di creare le condizioni migliori per l’istituzione di un organismo di ricerca e formazione che offra supporto tanto ai processi decisionali politici quanto ai processi di internazionalizzazione d’impresa e mobilità occupazionale attraverso l’effettuazione di attività sistematiche di rilevazione e monitoraggio dei flussi di mobilità a fini economici (di imprese e lavoratori) tra la Regione del Veneto e i Paesi dell’America Latina. Tale organismo intende inoltre promuovere reciproci scambi di conoscenze finalizzati alla conduzione di specifici progetti di ricerca transnazionali sulle tematiche del mercato del lavoro e la mobilità economica, nonché alla realizzazione di interventi formativi ad hoc destinati ad imprenditori, lavoratori, ricercatori e decisori politici. Esso infine dovrà garantire le condizioni di conoscenza e scambio reciproco essenziali per la definizione di orientamenti, strategie e politiche. Attraverso l’azione di cooperazione, analisi, monitoraggio e diffusione della conoscenza, esso agirà quale terreno d’incontro interculturale a vantaggio di tutti i territori considerati. In particolare l’iniziativa prevede l’articolazione delle seguenti macro azioni: - rafforzamento delle reti esistenti, a livello istituzionale e accademico, nei territori considerati; - realizzazione delle attività preparatorie comprensive di un piano d’azione biennale; - diffusione nei territori coinvolti dal progetto delle finalità dell’osservatorio al fine di promuovere il coinvolgimento attivo di attori pubblici e privati interessati; - predisposizione di specifici accordi e convenzioni tra gli stakeholders interessati e predisposizione dei meccanismi gestionali e di controllo necessari per il funzionamento e il coordinamento interno della struttura. La Regione del Veneto intende pertanto realizzare l’Osservatorio OVAL avvalendosi della collaborazione dell’ente strumentale regionale Veneto Lavoro, che ha tra le proprie funzioni, ai sensi dell’art. 9, comma 2 della L.R. n. 31 del 16/12/1998, quelle di provvedere al monitoraggio e all’osservazione del mercato del lavoro e delle politiche attive del lavoro, e di fornire supporto alle strutture regionali in tema di programmazione, gestione e valutazione degli effetti delle politiche attive del lavoro. All’ente Veneto Lavoro sono affidati i compiti connessi alla gestione operativa, amministrativa e rendicontale dell’azione. Inoltre la Regione si avvarrà dell’apporto dell’Università degli Studi di Padova, Dipartimento di Sociologia, che parteciperà all’iniziativa fornendo un contributo scientifico e conoscitivo. Si prevede la costituzione di un Comitato di Gestione, composto da rappresentanti della Regione del Veneto, dell’ente Veneto Lavoro e dell’Università degli Studi di Padova, Dipartimento di Sociologia, con funzioni di coordinamento e di controllo sulla realizzazione operativa dell’azione. L’ente Veneto Lavoro e l’Università degli Studi di Padova, Dipartimento di Sociologia partecipano inoltre alla realizzazione dell’azione attraverso l’apporto di proprie risorse economiche. A seguito di quanto premesso, si tratta ora di approvare lo schema di Convenzione tra Regione Veneto, Veneto Lavoro e Università degli Studi di Padova, Dipartimento di Sociologia, per le attività relative alla realizzazione di un Osservatorio transnazionale per la rilevazione e il monitoraggio dei flussi di mobilità di imprese e lavoratori tra il Veneto e l’America Latina, denominato OBIETTIVO VENETO – AMERICA LATINA – OVAL, allegato A, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione. Le risorse ritenute necessarie per la realizzazione dell’iniziativa sono pari ad Euro 118.000,00. La Regione del Veneto intende cofinanziare l’iniziativa conferendo all’ente strumentale Veneto Lavoro risorse Mod. A - originale pag. 2 Dgr n. del
  • 3. finanziarie pari a € 100.000,00, (IVA ed ogni altro onere fiscale incluso se dovuto) secondo le seguenti modalità: a) un acconto del 80% successivamente alla sottoscrizione della Convenzione; b) il saldo del 20% entro 90 giorni dal termine della convenzione e previa consegna alla Direzione regionale Lavoro del rendiconto delle attività e di un report finale relativo all’attività svolta dall’Osservatorio OVAL. Tale cofinanziamento sarà proporzionalmente ridotto qualora, al termine della durata della Convenzione, le risorse utilizzate per la realizzazione delle attività si dimostrino inferiori a quanto sopra indicato. Tutto quanto sopra premesso, il relatore sottopone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento. LA GIUNTA REGIONALE - Udito il relatore, incaricato dell’istruzione dell’argomento in questione ai sensi dell’art. 33, secondo comma, dello Statuto, il quale dà atto che la Struttura competente ha attestato l’avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale; - Vista la legge n. 241 del 7 agosto 1990 - Vista la legge regionale n. 31 del 16 dicembre 1998; DELIBERA 1. di approvare la costituzione di un Osservatorio transnazionale per la rilevazione e il monitoraggio dei flussi di mobilità di imprese e lavoratori tra il Veneto e l’America Latina, secondo quanto riportato in premessa, parte integrante e sostanziale del presente atto, affidando la gestione operativa all’Ente Veneto Lavoro; 2. di approvare lo schema di Convenzione tra Regione Veneto, Veneto Lavoro e Università degli Studi di Padova, Dipartimento di Sociologia inerente le attività relative alla costituzione dell’Osservatorio transnazionale per la rilevazione e il monitoraggio dei flussi di mobilità di imprese e lavoratori tra il Veneto e l’America Latina, allegato A, che costituisce parte integrante e sostanziale della presente deliberazione; 3. di quantificare in Euro 100.000,000 (IVA ed ogni altro onere fiscale incluso se dovuto) la quota di cofinanziamento regionale, procedendo mediante impegno annuale sul capitolo 23004 del bilancio di previsione 2008, che presenta sufficiente disponibilità; 4. di erogare le risorse di cui al precedente punto 3) all’Ente Veneto Lavoro, secondo le seguenti modalità: c) un acconto del 80% successivamente alla sottoscrizione della Convenzione; d) il saldo del 20% entro 90 giorni dal termine della convenzione e previa consegna alla Direzione regionale Lavoro del rendiconto delle attività e di un report finale relativo all’attività svolta dall’Osservatorio OVAL; 5. di stabilire che il cofinanziamento sarà proporzionalmente ridotto qualora, al termine della durata della Convenzione, le risorse utilizzate per la realizzazione delle attività siano inferiori rispetto a quanto indicato in premessa; Mod. A - originale pag. 3 Dgr n. del
  • 4. 6. di incaricare, in qualità di responsabile del procedimento, il Dirigente regionale della Direzione Lavoro all’adozione dei provvedimenti necessari per dare attuazione alla presente deliberazione, ivi compresa l’assunzione dell’impegno di spesa e la sottoscrizione della relativa convenzione. Sottoposto a votazione, il presente provvedimento è approvato con voti unanimi e palesi. IL SEGRETARIO IL PRESIDENTE Dott. Antonio Menetto On. Dott. Giancarlo Galan Mod. A - originale pag. 4 Dgr n. del

×