Your SlideShare is downloading. ×
Oltre   questione generazionale
Oltre   questione generazionale
Oltre   questione generazionale
Oltre   questione generazionale
Oltre   questione generazionale
Oltre   questione generazionale
Oltre   questione generazionale
Oltre   questione generazionale
Oltre   questione generazionale
Oltre   questione generazionale
Oltre   questione generazionale
Oltre   questione generazionale
Oltre   questione generazionale
Oltre   questione generazionale
Oltre   questione generazionale
Oltre   questione generazionale
Oltre   questione generazionale
Oltre   questione generazionale
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Oltre questione generazionale

352

Published on

Dati relativi alla distribuzione anagrafica di candidati ed eletti tra i partiti italiani.

Dati relativi alla distribuzione anagrafica di candidati ed eletti tra i partiti italiani.

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
352
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Questionegenerazionale
    Oltrele polemiche, idatidifatto
    www.robertobasso.it
  • 2. Esiste una questione generazionale nel PD? Se ne parla ferocemente ma –come accade su molti temi – senza alcun riferimento ai dati di fatto.
    Chi sostiene che il partito sia governato da una gerontocrazia perdente cita suggestioni: per esempio i candidati alla presidenza di Piemonte, Veneto e Campania che, più vecchi (anche di vent’anni) dei candidati avversari, hanno perso il confronto.
    Chi contesta questa rivendicazione accusa i “giovani” di arrivismo. E il dibattito si esaurisce così?
  • 3. 50 anni
    61 anni
    X
    VINCENZO DE LUCA
    STEFANO CALDORO
  • 4. 42 anni
    64 anni
    X
    MERCEDES BRESSO
    ROBERTO COTA
  • 5. 42 anni
    62 anni
    X
    GIUSEPPE BORTOLUSSI
    LUCA ZAIA
  • 6. 45 anni
    55 anni
    X
    VASCO ERRANI
    ANNAMARIA BERNINI
  • 7. Chi nega l’esistenza di una questione generazionale sostiene che di per sé l’età - ovviamente- non è garanzia di vittoria (non lo è stata in Emilia-Romagna, per esempio) e accusa i “giovani” di pretese ingiustificate.
    Nelle tabelle che seguono c’è qualche dato che offre uno spaccato statistico della questione con numeri che esprimono la caratterizzazione del fenomeno, suggerendo qualche chiave di lettura utile –almeno –a farsi domande. Per esempio, ci sarà una relazione tra l’energia della Lega Nord in campagna elettorale e la maggiore presenza di giovani eletti nelle sue liste?
  • 8. ELEZIONI REGIONALI 2010*Candidati per partito ed età
    *: Solo Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Lazio, Umbria, Basilicata, Campania
  • 9. EL. REG. 2010Candidati <30 anni
  • 10. EL. REG. 2010Candidati 31-40 anni
  • 11. ELEZIONI REGIONALI 2010*Confronto tra candidati ed eletti
    *: Solo Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Lazio, Umbria, Basilicata, Campania
  • 12. ELEZIONI REGIONALI 2010Gli eletti: la Lega il partito più giovane
  • 13. ELEZIONI REGIONALI 2010Gli eletti: la Lega il partito più giovane
    36%
    Lega
  • 14. ELEZIONI REGIONALI 2010Gli eletti: la Lega il partito più giovane
    10%
    PD
  • 15. ELEZIONI REGIONALI 2010Gli eletti: il caso Veneto
  • 16. ELEZIONI REGIONALI 2010Gli eletti: il caso Puglia
  • 17. I SINDACI ITALIANII leghisti sono i più giovani
  • 18. I SINDACI ITALIANII leghisti sono i più giovani
    52 anni
    48 anni
    CSX
    Lega
  • 19. AMMINISTRATORI COMUNALIAnche qui i leghisti sono i più giovani
  • 20. ANCHE TRA GLI AMMINISTRATORIi leghisti sono i più giovani
    26%
    21%
    Lega
    CSX
  • 21. Valorizzare le primarie come strumento per spiazzare l’establishment
    1
    Cambiare la legge elettorale che lascia alle segreterie il potere di cooptazione
    2
    Costituire un fronte interno al partito: non sull’età ma su valori, programmi e metodi
    3
  • 22. NOTE
    • La fonte per le elaborazionie le sintesistatistichesugliamministratoricomunaliè la base dati “Anagrafedeglieletti” del Ministerodell’Interno, in particolare la tabelladegliamministratoricomunaliaggiornata al 10/6/2010.
    •La denominazionedelleareepolitichenellatabellarelativaagliamminsitratorilocalièfruttodiun’aggregazionedeipartiticensitinell’anagrafe: per esempionel CSX sonostatiaggregatiisindaciegliamministratoriclassificati come “DS, Ulivo, Unitinell'ulivo, Margherita, DL, PD”
    • I datistatisticirelativiallaelezioniregionali 2010 riguardanoesclusivamente le Regioni in cui la rilevazioneègestitadalministerodell’Interno: Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Lazio, Umbria, Basilicata, Campania
    • La differenzatrailnumerodeisindaciriportatonelletavoleeiltotaledeicomuniitaliani (8.101) èdovutaaicomunicommissariati.
    www.robertobasso.it

×