Your SlideShare is downloading. ×
0
Nicolò Cusano
Nicolò Cusano
Nicolò Cusano
Nicolò Cusano
Nicolò Cusano
Nicolò Cusano
Nicolò Cusano
Nicolò Cusano
Nicolò Cusano
Nicolò Cusano
Nicolò Cusano
Nicolò Cusano
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Nicolò Cusano

1,720

Published on

Liceo Scientifico “ Giovanni Vailati” …

Liceo Scientifico “ Giovanni Vailati”
A.S. 2010 – 2011
Le slide sono state realizzate da F. De Fenzo, L. Forti, E. Massaroni nell'ambito di un'attività di
webquest coordinata dal Prof. P. Volpones

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,720
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
21
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  1. OPERE VITA Nicolò Cusano ASTRONOMIACURIOSITA’
  2. NOTE BIOGRAFICHE: LA VITANasce nel 1401 a Kues, in Germania. Frequenta la facoltà di Lettere di Heidelberg, efinisce gli studi a Padova. Muore a Todi nel 1464. Durante l’arco della sua vita occuperà un gran numero di cariche sia politiche che ecclesiastiche. Da ricordare due episodi rilevanti: Viene coinvolto dalle vicende del conciliarismo, parteggiando prima per la Viaggio in Oriente: tesi conciliarista e poi Costantinopoli è assediata dai quella curialista. Turchi e chiede un accordo con la Chiesa d’occidente.
  3. IL PENSIERO FILOSOFICO: LE OPERE DOCTA DE PACE FIDEIIGNORANTIA OPERE DE CONIECTURIS
  4. Indietro  DE PACE FIDEIScritto subito dopo la conquista diCostantinopoli da parte dei turchi, nellanno1453. Uno dei temi centrali del De Pace Fidei è appunto la religione, e proprio in questopera Cusano arriva a dimostrare la necessità di un dialogo nei confronti di tutte le religioni monoteistiche. Infatti, Cusano immagina un’ assemblea di saggi appartenenti a diverse fedi che devono giungere ad un accordo. Per Cusano la fede deve portare alla tolleranza, e quindi alla libertà di culto. Si avverte, dunque, uno spirito nuovo che contraddistingue luomo nellUmanesimo, ovvero il considerare che il ricorso alla guerra vada contro la ragione; la pace e la concordia universale è il fulcro dellutopia di Nicolò Cusano.
  5.  DOCTA IGNORANTIAE’ la maggior opera di Cusano, nella qualeriprenderà il concetto socratico del “sapere di nonsapere”.Per Cusano, l’uomo ha un desiderio diconoscenza, che però non lo porterà mai araggiungere la verità perfetta, che appartiene soloa Dio. Cusano fa un esempio in cui paragona la conoscenza umana a un poligono inscritto in una circonferenza, che rappresenta invece la conoscenza divina. Il poligono, all’aumentare del numero dei lati si avvicina alla circonferenza ma non coinciderà mai con essa.
  6. Dunque la conoscenza divina è infinita, e quindi contiene al suointerno tutti gli opposti: il giorno e la notte, il vero e il falso, ilbene e il male, etc. Da qui la definizione di Dio come“coincidentia oppositorum”. Segue un altro concetto importante: complicatio ed explicatio. Dio è complicatio l’universo è explicatio di Dio: dell’universo: tutte le la realtà divina si spazializza e cose tornano all’unità. diventa molteplice;
  7.  DE CONIECTURISScritto intorno al 1441, accantoalla sua principale opera, Doctaignorantia. Secondo Cusano l’uomo non potendo cogliere la verità perfetta, può fare solo congetture. Nonostante le congetture siano sbagliate, sono considerate nobili, perché la verità sta nella tendenza alla verità che è stata causa di tali congetture.
  8. Nel 1444 si era appassionatoallastronomia e sosteneva lavisione eliocentrica dellUniverso.Cusano dichiarò, contro Tolomeo eAristotele, che:• la Terra non è immobile, ma ruotaintorno al proprio asse e che non è Si occupòpossibile determinare il centro inoltre di unadelluniverso, che è infinito; possibile• che le stelle sono simili al Sole, riforma delche intorno ad esse possono ruotare calendario edei pianeti; apportò• che alcuni pianeti possono essere miglioramentiabitati. alleSi tratta, in effetti, di una visione Tavole alfonsine, che sono tavole astronomichedelluniverso che appartiene alla in grado di fornire le posizioni del Sole, deitradizione neoplatonica . pianeti e delle stelle e le date delle eclissi.
  9. • Al cardinale Cusano è dedicato un cratere lunare, il Cusanus.• Cusano, dopo essersi proclamato duca di Bressanone, aggiunse al suocognome Krebs, le due particella “von Kues” (luogo di nascita), e “vonBrixen” (il nome di Bressanone in tedesco).• Fu il primo a studiare la cicloide e ad utilizzare lenti concave per correggerela miopia.• Fu l’inventore dell’igrometro. Questo è uno strumento che misura lumiditàrelativa dellaria, ovvero il rapporto tra lumidità assoluta, definita come laquantità di vapore acqueo presente nellatmosfera in un dato istante, elumidità di saturazione, cioè la quantità massima di vapore acqueo che puòessere presente ad una data temperatura e pressione.• Lo stemma che è entrato nell’araldica della Chiesa di Roma nel 1450, è inrosso scuro. Esso si ispira al cognome stesso del Cusano, “Krebs”, cioèGranchio, ed alle tradizionali insegne tipiche dei principi della Chiesa: ilcappello rosso porpora e lo scudo.
  10. Liceo Scientifico “ Giovanni Vailati” A.S. 2010 – 2011Le slide sono state realizzate da F. De Fenzo, L.Forti, E. Massaroni nellambito di unattività diwebquest coordinata dal Prof. P. Volpones

×