Aristotele La Logica
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Aristotele La Logica

on

  • 10,689 views

La presentazione è basata sulla Storia della filosofia di Reale – Antiseri vol. 1

La presentazione è basata sulla Storia della filosofia di Reale – Antiseri vol. 1
e su Le tracce del pensiero di Abbagnano – Fornero vol. 1)

Statistics

Views

Total Views
10,689
Views on SlideShare
10,532
Embed Views
157

Actions

Likes
0
Downloads
110
Comments
0

8 Embeds 157

http://www.slideshare.net 69
http://3a-zanella.blogspot.it 63
http://3a-zanella.blogspot.com 19
http://www.3a-zanella.blogspot.it 2
http://www.dialogos.altervista.org 1
http://www.liceovailati.it 1
http://3a-zanella.blogspot.ca 1
http://3a-zanella.blogspot.mx 1
More...

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Aristotele La Logica Aristotele La Logica Presentation Transcript

  • Aristotele La logica (La presentazione è basata sulla Storia della filosofia di Reale – Antiseri vol. 1 e su Le tracce del pensiero di Abbagnano – Fornero vol. 1)‏
  • analitica logica ha per oggetto la forma comune di tutte le scienze, cioè il procedimento dimostrativo e le varie modalità di ragionamento metodo di risoluzione del ragionamento nei suoi elementi costitutivi metafisica e logica si sviluppano parallelamente logica non formale struttura dell’essere struttura della scienza
  • L’Organon è l’insieme delle opere aristoteliche dedicate alla logica, al concetto, alla proposizione, alla definizione e in generale allo studio degli oggetti dal semplice al complesso LOGICA del concetto delle proposizioni dei ragionamenti del sillogismo dialettico Categorie Sull’interpretazione Topici Analitici primi Analitici secondi i principi della scienza sono necessari, quelli della dialettica probabili (oratoria politica e forense; retorica)‏
  • concetti sono gli oggetti del nostro discorso maggiore o minore universalità classificati per generi e specie ogni concetto è specie (contenuto) di un concetto più universale e genere (contenente) di un concetto meno universale ne consegue che comprensione (insieme delle qualità caratteristiche di un concetto) e estensione (numero degli enti cui si riferisce il concetto) sono in un rapporto inversamente proporzionale la scala dei concetti percorsa dall’alto in basso aumenta per comprensione e diminuisce per estensione, fino a pervenire al concetto di specie infima, ovvero l’individuo o sostanza prima, procedendo al contrario si perviene ai generi sommi, ovvero alle categorie
  • la logica delle proposizioni si occupa degli enunciati apofantici o dichiarativi vero o falso asserzione : a è b possibilità : a è possibile che sia b necessità : a è necessario che sia b modalità di attribuzione di un predicato ad un soggetto proposizioni espressione verbale dei giudizi, ovvero unione o separazione di concetti dati nella strutturazione base di soggetto-predicato solo le proposizioni sono vere o false, mentre per i singoli termini non è possibile stabilire un grado di verità si distinguono in: affermative-negative: qualità universali-particolari: quantità singolari: il soggetto è un ente singolo la verità è nel pensiero o nel discorso, non nell’essere o nella cosa. La misura della verità è l’essere o la cosa, non il pensiero o il discorso quadrato logico
  • due proposizioni contrarie non possono essere entrambe vere, ma possono essere entrambe false; due proposizioni contraddittorie sono una vera e l’altra falsa; due proposizioni subcontrarie non possono essere entrambe false, ma possono essere entrambe vere; nel caso di due proposizioni subalterne : la verità della particolare affermativa dipende dalla verità dell’universale affermativa e non il contrario; dalla falsità della particolare si può inferire la falsità della proposizione universale S= soggetto P= predicato a= universale affermativa e= universale negativa i= particolare affermativa o= particolare negativa
  • Il ragionamento si ha con il passaggio da proposizioni a proposizioni che hanno tra loro determinati nessi Il sillogismo è il ragionamento per eccellenza, perché poste le premesse la conclusione segue necessariamente Tutti gli A sono B Tutti gli C sono A Tutti gli C sono B termine medio termine medio estremo maggiore estremo maggiore estremo minore estremo minore premessa maggiore premessa minore conclusione Tutti gli animali sono mortali Tutti gli uomini sono animali Tutti gli uomini sono mortali
  • Sillogismo aristotelico è necessario mediato Il sillogismo è la controparte logica della sostanza Il termine medio è la sostanza e la causa (l’uomo è mortale solo perché animale)‏
  • Figure (valide secondo Aristotele) del sillogismo SUB: soggetto PRAE: predicato a: universale affermativa e: universale negativa i: particolare affermativa o: particolare negativa 1 2 3 4 MP PM MP PM SM SM MS MP SP SP SP SP Il termine medio è predicato della premessa maggiore e soggetto della minore BARALIPTON – CELANTES – DABITIS – FAPESMO - FRISESOMORUM quarta figura PRAE-SUB Il termine medio è soggetto di entrambe le premesse DARAPTI – FELAPTON – DISAMIS – DATISI – BOCARDO - FERISO terza figura SUB-SUB Il termine medio è predicato di entrambe le premesse CESARE – CAMESTRES – FESTINO - BAROCO seconda figura PRAE-PRAE Il termine medio è soggetto della premessa maggiore e predicato della minore BARBARA – CELARENT – DARII - FERIO prima figura SUB-PRAE
  • La validità di un sillogismo non si identifica con la sua verità: il sillogismo può infatti essere logicamente corretto, ma falso nelle premesse (Analitici primi)‏ Sillogismo dimostrativo o scientifico (Analitici secondi)‏ Principi fondamentali A=A A e B o non B Concretamente le premesse e le definizioni si possono basare solo su procedimenti induttivi fondati su un’intuizione intellettuale Definizioni: genere prossimo differenza specifica animale riferiti a una sostanza uomo Le categorie non possono essere definite per genere prossimo e differenza specifica: sono indefinibili, o meglio generi sommi
  • Nunnari - Volpones 2006