• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
digitali per crescere   seminari per i partner - intervento tecnico
 

digitali per crescere seminari per i partner - intervento tecnico

on

  • 372 views

digitali per crescere - seminari per i partner - intervento tecnico Office 365 / Azure

digitali per crescere - seminari per i partner - intervento tecnico Office 365 / Azure

Statistics

Views

Total Views
372
Views on SlideShare
372
Embed Views
0

Actions

Likes
1
Downloads
5
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment
  • L’attività di SAM è indipendente dal tool utilizzato. Il partner può utilizzare lo strumento o il sistema già presente all'interno dell'organizzazione del cliente per eseguire la riconciliazione delle licenze. Microsoft’s Inventory and Asset Management Tools compongono un portafoglio di soluzioni progettate per i professionisti IT per scoprire, inventariare e gestire gli asset IT, aiutando le aziende a migliorare i processi di controllo, pianificazione e gestione delle risorse IT durante le varie fasi del ciclo di vita IT.Se il cliente è interessato a valutare una soluzione di Software Asset Managemente per la sua azienda, Microsoft mette a disposizioni diversi tool di Inventory & Assessment:

digitali per crescere   seminari per i partner - intervento tecnico digitali per crescere seminari per i partner - intervento tecnico Presentation Transcript

  • Creare occasioni di business grazie alle soluzioni Microsoft: tecnologie, modelli ed applicazioni reali Walter Cipolleschi Microsoft
  • Il lavoro dei partner oggi: difficoltà e opportunità Conoscere difficoltà ed esigenze del proprio business permette di individuare le opportunità – Le difficoltà da riconoscere sono le proprie – Le esigenze da conoscere sono quelle dei clienti In base alle opportunità individuate, occorre ridisegnare la propria offerta
  • I clienti hanno bisogno di soluzioni Alle esigenze dei clienti occorre rispondere con un portafoglio di offerta completo – – – – – Hardware Software Servizi cloud Servizi propri Partnership
  • La base di tutto: la competenza! In base alle opportunità individuate, occorre conseguire le competenze necessarie (readiness) – Studiare le tecnologie – Studiare i processi dei propri clienti – Individuare le combinazioni di prodotti e servizi che meglio soddisfino le esigenze dei clienti a cui ci si rivolge – Sfruttare tutte le leve di marketing e commerciali disponibili per emergere
  • Costruire un’offerta adeguata Non esiste una "check list per il successo" ma ci sono vari passi da compiere per raggiungerlo  Individuare in anticipo prodotti e 1. Essere propositivi e non servizi da offrire ai clienti reattivi  Risolvere esigenze concrete e 2. Confezionare soluzioni sentite dai clienti individuati che siano utili al cliente  Partire sempre da ciò che si ottiene 3. Formulare una proposta e non da ciò che si deve spendere commerciale che evidenzi i benefici della soluzione
  • Giocare d’anticipo Definire in quali "situazioni tipo" una certa soluzione può essere proposta Identificare la funzione aziendale a cui è utile la soluzione proposta (produzione, logistica, ICT, marketing, commerciale, amministrazione, …) Individuare quali obiettivi si desidera raggiungere Individuare le opzioni di licensing più appropriate per ciascuna delle possibili situazioni del cliente
  • Scenario di esempio n. 1 (ALFA SpA) Identikit del cliente a cui rivolgersi – – – – Settore: manifatturiero Management: padronale Distribuzione geografica: una sola sede Organizzazione commerciale: agenti sul territorio Obiettivi IT tipici di questa categoria di clienti – Riduzione degli investimenti – Continuità di servizio – Gestione flessibile dei costi operativi
  • Scenario di esempio n. 1 (ALFA SpA) Situazione di mercato ed esigenze – Forte concorrenza internazionale – Efficienza operativa Obiettivi di business – Riduzione dei costi per aumentare la competitività – Espansione del fatturato all’estero – Partnership operative
  • Scenario di esempio n. 2 (BETA Srl) Identikit del cliente a cui rivolgersi – – – – Settore: servizi Management: professionale Distribuzione geografica: una sola sede Tipologia di lavoro: mobile e dinamico Obiettivi IT tipici di questa categoria di clienti – Flessibilità di utilizzo degli strumenti – Semplicità e accesso continuo alle informazioni
  • Scenario di esempio n. 2 (BETA Srl) Situazione di mercato ed esigenze – Incremento della complessità dell’attività professionale (certificazioni, adempimenti, ...) – Frammentazione della clientela e delle richieste – Ampliamento delle discipline coinvolte Obiettivi di business – Ridurre i costi dell’attività professionale – Servizio continuo ai clienti – Mobilità e flessibilità dell’attività da svolgere
  • Scenario di esempio n. 3 (GAMMA DELTA EPSILON SpA) Identikit del cliente a cui rivolgersi – – – – Settore: manifatturiero e commerciale Management: dirigenziale Distribuzione geografica: varie sedi e uffici nel mondo Infrastruttura IT: distribuita ma con direzione centrale Obiettivi IT tipici di questa categoria di clienti – Gestione semplificata dell’infrastruttura e dei client – Standardizzazione e flessibilità delle soluzioni adottate
  • Scenario di esempio n. 3 (GAMMA DELTA EPSILON SpA) Situazione di mercato ed esigenze – Concorrenza internazionale – Delocalizzazione della produzione – Compliance internazionale Obiettivi di business – Gestione centralizzata della relazione col cliente – Mobilità del personale a livello internazionale – Continuità di servizio
  • Prodotti per aree di soluzione - I Infrastruttura, gestione e continuità di servizio – Windows Server 2012 R2 e Windows Azure – System Center 2012 R2 – Windows Intune Sviluppo di applicazioni – – – – Piattaforma Windows e Framework .NET Windows Azure SQL Server 2012 Office 2013
  • Prodotti per aree di soluzione - II Produttività, comunicazione e collaborazione – Windows 8.1 – Office 2013 (compresi Exchange, Lync e SharePoint) – Office 365 Soluzioni applicative – Dynamics CRM
  • Servizi relativi alla tecnologia • Professionali – – – – – – – Assessment Studio di fattibilità Progettazione Deployment Migrazione Integrazione Sviluppo applicazioni • Esercizio – Amministrazione dei sistemi – Monitoraggio – Gestione • Supporto – Help Desk – Manutenzione
  • Altri servizi Formazione Asset management Software Asset Management (SAM) Compliance Servizi finanziari – Finanziamenti all’acquisto – Rateazioni, leasing e noleggio
  • Il Software Asset Management è un’opportunità! Il Software Asset Management (SAM) è un processo aziendale che permette di ottimizzare la gestione del patrimonio software aziendale in conformità con le normative Ma il SAM è anche una metodologia composta da processi, procedure e attività volti alla gestione, al controllo e alla protezione del software che tenga conto delle fasi del ciclo di vita in azienda: selezione, acquisto, deployment, aggiornamento tecnologico Il SAM coinvolge normalmente: • Ufficio acquisti • Amministrazione e Finanza • IT
  • Gli strumenti per il SAM Strumento Agente SW Licenza Infrastruttura Microsoft System Center Service Manager No VL On premise Microsoft System Center Configuration Manager Sì VL On premise Windows Intune Sì Abbon. Cloud Microsoft Assessment and Planning Toolkit (MAP) No Gratis On premise
  • Obiettivi per lo scenario n. 1 (ALFA SpA) Facilitare e accelerare la raccolta delle informazioni dalla produzione e l’accesso alle stesse da parte della funzione commerciale Migliorare la pianificazione della produzione per ridurre i costi delle materie prime e della logistica
  • Offerta per ALFA SpA • Prodotti – – – – – – Windows Server Windows Azure Windows SQL Server SharePoint Office (Excel, InfoPath) • Servizi – – – – – – Progettazione Deployment Sviluppo app Amministrazione Help desk SAM
  • ALFA SpA
  • Obiettivi per lo scenario n. 2 (BETA Srl) Garantire l’accesso ai documenti e alle informazioni anche dall’esterno dell’ufficio Tenere sempre sotto controllo scadenze, impegni e contatti dello studio Facilitare la comunicazione con colleghi e clienti e la condivisione di documenti
  • Offerta per BETA Srl • Prodotti – – – – – Windows Server Essentials Remote Desktop Services Windows Windows Phone Office 365 • Servizi – – – – Progettazione Deployment Help Desk SAM
  • BETA Srl
  • Obiettivi per lo scenario n. 3 (GAMMA DELTA EPSILON SpA) Gestione centralizzata della relazione col cliente Maggiore flessibilità nella gestione del dominio AD Monitoraggio e gestione dei server Standardizzazione dei dispositivi client Help Desk agli utenti aziendali 24x7 Condivisione delle informazioni «corporate»
  • Offerta per GAMMA DELTA EPSILON SpA • Prodotti – – – – – – – Windows Server Windows Azure System Center Windows Intune Windows Office 365 Dynamics CRM Online • Servizi – – – – – – – Progettazione Migrazione Deployment Integrazione Monitoraggio e gestione SAM Help desk
  • GAMMA DELTA EPSILON SpA
  • Usare il CRM…
  • Il sistema di navigazione con menù a scomparsa consente un rapido e intuitivo accesso alle aree principali CRM
  • Vendite, Servizio Clienti e Marketing
  • Attraverso le quali si accede alle informazioni contestuali sugli elementi a loro relativi
  • Per comprendere meglio l’esperienza utente col CRM 2013, proviamo a impersonare le attività di una figura di vendita (Terry Adams) Potremo accedere a tutte le informazioni di nostro interesse attraverso una DASHBOARD, un cruscotto ricco di informazioni, in alternativa alla navigazione dei menù a scomparsa
  • Possiamo scegliere tra una serie di dashboard predefinite, messe a disposizione dalla nostra organizzazione Per la nostra attività, la dashboard di nostro interesse è sicuramente quella relativa alla gestione vendite
  • …perché contiene tutte le informazioni relative alla nostra pipeline di opportunità…
  • …e altre informazioni grafiche sulle Lead, le Opportunità e i Clienti di nostro interesse…
  • Inoltre, essendo una dashboard operativa, essa conterrà anche informazioni sulle nostre attività pianificate, ordinate in base ai nostri criteri di urgenza (data scadenza, priorità, …) Ad esempio vediamo come possiamo accedere direttamente dalla dashboard alle informazioni relative a questa Lead: «contattare ALAN BREWER…»
  • La scheda della Lead conterrà tutte le informazioni che ci servono per gestire l’attività schedulata Queste informazioni potrebbero essere pervenute attraverso vari canali aziendali, ad esempio una campagna di marketing. Può essere la prima volta che noi ne veniamo a contatto, è importante quindi che siano complete, leggibili e di facile fruizione Conterrà ad esempio le informazioni di contatto Le informazioni sulla sua organizzazione
  • Le informazioni relative alla fonte, ad esempio la campagna di marketing E altre informazioni di business riguardanti il potenziale cliente
  • Elemento fondamentale è la BARRA DI PROCESSO che consente una rapida consultazione visiva sullo stato della trattativa e delle informazioni necessarie per passare alla fase successiva Possiamo quindi procedere con l’esecuzione dell’attività schedulata, telefonando al prospect direttamente con un clic, grazie all’integrazione del CRM con Skype o Lync
  • L’avvio della chiamata ci consente di registrare l’attività di telefonata e prendere appunti durante la chiamata…
  • Attività che verrà tracciata contestualmente alla Lead, con le informazioni inserite in linea
  • Potremmo anche inserire altre informazioni catturate durante la telefonata, ad esempio la presenza di eventuali concorrenti…
  • Nel caso non siano già presenti a sistema, sarà possibile inserire un nuovo concorrente…
  • …direttamente dalla schermata della Lead, senza uscire o interrompere l’attività in corso
  • A questo punto, con tutte le informazioni ottenute, possiamo completare i dati necessari per fare evolvere la nostra trattativa alla fase successiva
  • E procedere a «qualificare» la LEAD
  • Siamo passati alla fase successiva «DEVELOP» Come possiamo notare, ci troviamo ora nella scheda dell’opportunità generata automaticamente con la qualifica della LEAD! COSA SIGNIFICA QUESTO? Significa che noi, in quanto venditori e non necessariamente focalizzati sulle complessità delle informazioni e delle strutture dati del CRM che la nostra organizzazione ci chiede di usare, siamo aiutati da una procedura guidata che ci consente di accedere e fornire informazioni su una trattativa, per tutta la sua durata ed estensione, anche se questa coinvolge «oggetti» differenti, come ad esempio la LEAD iniziale, l’OPPORTUNITÀ generata, o l’OFFERTA che ne può scaturire
  • Inoltre possiamo, in ogni momento, accedere alle fasi precedenti o successive, per vedere le informazioni di loro pertinenza
  • Con le APP disponibili per Tablet Windows 8 o Ipad, possiamo accedere a tutte le informazioni sul nostro sistema, senza necessità di aprire il nostro PC o notebook
  • Possiamo accedere agli elenchi sulle nostre Lead, ai clienti che seguiamo, e ai grafici sulle opportunità da noi generate
  • Ad esempio andiamo a vedere l’ultima opportunità che abbiamo creato, quella relativa alla lead ADAM BREWER
  • Accediamo anche a tutti gli oggetti ad essa relativi, come ad esempio l’organizzazione cliente a cui si riferisce Possiamo fruire di tutte le informazioni ad essa relative, anche a tutte le fasi del processo di qualifica, con i dati necessari per ciascuna fase
  • Come possiamo vedere, da questa APP abbiamo la possibilità di accedere a tutte le informazioni contenute nel nostro sistema CRM, in completa mobilità, per mezzo di dispositivi tablet Ad esempio, i ticket aperti, o gli ultimi o i prossimi appuntamenti schedulati con questo cliente
  • GAMMA DELTA EPSILON SpA
  • Backup su AZURE…
  • Per concludere... Nelle situazioni di difficoltà è necessario individuare tutte le opportunità possibili Microsoft offre le tecnologie e le soluzioni necessarie per poter cogliere ogni opportunità I partner possono usare i prodotti Microsoft per costruire la propria offerta di servizi
  • Grazie per l’attenzione!