• Save
E mail marketing
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

E mail marketing

on

  • 1,595 views

 

Statistics

Views

Total Views
1,595
Views on SlideShare
1,587
Embed Views
8

Actions

Likes
2
Downloads
0
Comments
0

3 Embeds 8

http://www.linkedin.com 5
http://www.lmodules.com 2
http://www.slideshare.net 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    E mail marketing E mail marketing Presentation Transcript

    • E-MAIL MARKETING
    • E-mail marketing Un piano di e-mail marketing consiste in una serie di comunicazioni di diverso tipo, inviate via e-mail, sia verso un proprio database sia a database terzi, con lo scopo di creare una relazione efficace e duratura , sviluppando fidelizzazione e arricchendo il dialogo tra azienda e destinatario. L’e-mail marketing è lo strumento migliore per acquisire e conservare clienti e un fattore chiave per generare conversioni .
    • I vantaggi Efficiente ed efficace : una campagna ben studiata è in grado di generare tassi di risposta molto alti , notevolmente superiori a qualsiasi altro mezzo di direct marketing. Personalizzabile : è possibile inviare comunicazioni mirate che amplificano il successo della campagna. I tassi di apertura e di click aumentano notevolmente nel caso di invio di mail profilate per interessi (30,86% e 6,68%) rispetto a comunicazioni standard (4,14% e 0,48%) Fonte: MarketingSherpa . Misurabile e tracciabile : l’azienda riceverà un riscontro immediato sull’efficacia della campagna : tassi di apertura, di click sui link, di azioni compiute, ecc. che permetterà di orientare le future comunicazioni. Inoltre è possibile seguire il percorso dell’utente dall’e-mail all’azione finale sul sito. Economico : il rapporto investimenti richiesti/ ritorni generati è decisamente elevato. Testabile : alcuni elementi della mail ma anche diverse versioni dei messaggi potranno essere testati su gruppi di utenti per individuare il più performante ( tecniche di A/B testing ). Immediato : l’utente può approfondire immediatamente il contenuto del messaggio, il feedback è istantaneo . L’invito all’azione contenuto nella mail potrà collegarlo ad una pagina del sito web in cui potrà ottenere maggiori informazioni, potrà approfondire i dettagli di un’offerta, potrà contattare l’azienda. Flessibile : diversi tipi di comunicazioni possono essere utilizzati per coltivare relazioni con gli utenti: ad esempio comunicare un brand, inviare informazioni di approfondimento, consigli post-acquisto, suggerimenti su prodotti correlati a quelli già acquistati (implementando strategie di up e cross selling).
    • Dalla consapevolezza alla fedeltà Per realizzare campagne di e-mail marketing efficaci è necessario definire che tipo di comunicazione stabilire con i propri utenti/clienti tenendo conto dello sviluppo della relazione .
    • Segmentazione e profilazione È importante monitorare l’evoluzione delle preferenze e della relazione con l’utente per inviare contenuti rilevanti e targettizzati. Primo contatto Messaggi di benvenuto ai nuovi utenti Messaggi finalizzati alla raccolta di informazioni, sondaggi (caratteristiche, preferenze, usi, abitudini, propensione all’acquisto degli utenti) Promozioni/buoni sconto di benvenuto Fidelizzazione Invii di buoni sconto, voucher, info su particolari promozioni Bonus fedeltà, offerte esclusive Sollecitazione clienti inattivi Campagne di riattivazione, offerte speciali Ottimizzazione di servizi MISURAZIONE PERFORMANCE E ANALISI DATI QUALITATIVI (WEB ANALYTICS) CREAZIONE DI LANDING PAGE AD HOC TECNICHE DI SEGMENTAZIONE (demografica e comportamentale)
    • Investimenti in crescita Le aziende credono sempre più nel potere delle campagne di e-mail marketing. Ricerche evidenziano la tendenza ad investire in queste attività considerate tra le più redditizie del web . MarketingSherpa evidenzia come gli investitori ritengano l’e-mail uno degli strumenti in grado di garantire alti livelli di ROI (ritorno sull’investimento). E-marketer sottolinea come, nonostante la crisi economica, le aziende decidano di investire maggiori risorse in e-mail marketing
    • Web Marketing Integrato
    • Consulenza strategica - ANALISI Questa fase prevede l’ analisi dello stato dell’arte e degli obiettivi di marketing dell’azienda , per arrivare a definire obiettivi specifici e finalità del piano di e-mail marketing . 1. DETERMINAZIONE DEGLI OBIETTIVI DEL PROGETTO DI E-MAIL MARKETING Quali possono essere gli obiettivi di un progetto di e-mail marketing? Stimolare consapevolezza e passaparola , aumentare il fatturato delle vendite online, ideare percorsi di fidelizzazione dei clienti, promuovere una particolare linea di prodotti, incentivare gli utenti a recarsi nei punti vendita, favorire strategie up-selling e cross-selling tramite l’offerta di contenuti personalizzati,ecc. 2. DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE Si prosegue poi con un piano di comunicazione completo: definizione dei target , tipologia di messaggi (considerando anche azioni mirate su profili specifici), programmazione degli invii , tono comunicativo, azioni obiettivo, call to ac tion (inviti all’azione), profilazione del database, integrazione con i sistemi di CRM , valutazione degli strumenti più idonei per l’implementazione della campagna. 3. DEFINIZIONE DEI PARAMETRI DI BUSINESS (KPI) Raccontano quanto e come ci si sta avvicinando ai risultati prefissati. 4. DEFINIZIONE DI UN GRUPPO DI LAVORO
    • Consulenza operativa - AZIONE In questa fase è prevista l’implementazione del mix di azioni in linea con gli obiettivi definiti nella fase preliminare . Una buona analisi iniziale è indispensabile per proseguire efficacemente con una microanalisi dettagliata della strategia e con la realizzazione delle azioni: 1. Analisi del database , del target e della profilazione 2. Strategie per migliorare quantita’ e qualita’ dei contatti 3. Ideazione e realizzazione creativita ’ 4. Definizione della timeline 5. Scelta e set up degli strumenti di gestione e di misurazione ( Google Analytics ) 6. Attivita’ di web design per la realizzazione di template e di eventuali nuove landing page 7. Attivita’ di copywriting 8. Gestione invii da piattaforma e-mail marketing (newsletter manager o altre) 9. Azioni di ottimizzazione della comunicazione
    • Consulenza in itinere - CONTROLLO
      • È la fase in cui vengono verificati i KPI e viene determinato il ROI (ritorno sull’investimento) della campagna .
      • Prevede:
      • Report trimestrale , commentato : da cui ricavare informazioni utili per migliorare la qualità della soluzione messa in atto e per ottimizzare il piano di comunicazione
      • Report sintetici dopo ogni singola comunicazione : permette di valutarne le performance, di stabilire livelli di efficacia ed efficienza, di misurarne i KPI.
      • Analisi finale dei risultati della campagna
    • Come misurare l’efficacia VALUTARE LE PERFORMANCE DELLA COMUNICAZIONE : analisi dei dati su e-mail spedite , e-mail consegnate , aperture totali, destinatari che hanno aperto la mail, click totali, richieste di cancellazione , ecc.). MISURARE LE CONVERSIONI: quante azioni sono state intraprese come risultato diretto della campagna o della singola comunicazione? Non tutti i messaggi sono creati per guidare una vendita, la maggior parte conterrà un call to action come il download di un documento, la conferma di attivazione di un servizio, la richiesta di contatto. Ogni mail determinerà un tasso di conversione (numero di eventi di successo/numero di mail consegnate). VALUTARE I KPI : la percentuale di visitatori che visualizza una pagina considerata strategica, il tasso di download cataloghi su e-mail consegnate, ma anche il profitto generato dal click, il profitto per risposta, il costo per e-mail spedita, ecc. che portano a determinare il ROI dell’e-mail marketing . VALUTARE IL COSTO CONTATTO : sarà possibile calcolare il costo per ogni nuovo contatto raggiunto, nel caso di emailing su database terzi. Inoltre, spesso, si ottiene un risparmio di costi quando la comunicazione via email sostituisce l’invio di cataloghi, cartoline o qualsiasi altro strumento di direct marketing. In questo caso un KPI significativo potrà essere il costo contatto, facilmente comparabile con quello generato dall’uso di altri mezzi.
    • Ottimizzazione: cosa può essere testato È possibile testare alcuni elementi delle e-mail per determinare il giusto mix, la forma che “parla” nel modo migliore all’utente oggetto della comunicazione. Le ottimizzazioni verranno definite attraverso tecniche di A/B testing.
      • Formato e impaginazione : è possibile determinare come gli utenti rispondono a differenti versioni del messaggio mixando gli elementi visivi, determinando se è preferibile una comunicazione in HTML, di testo.
      • Lunghezza e tono : non sempre un messaggio breve è preferibile; meglio un tono formale o informale?
      • Data e ora dell’invio : differenti utenti e differenti contenuti del messaggio determinano diverse reazioni in relazione al momento in cui il messaggio viene inviato.
      • Titolo della comunicazione : può fare la differenza nel tasso di apertura della mail. Qual è il tono più efficace per presentare un’offerta. Per alcuni messaggi è preferibile usare un tono diretto, per altri un approccio più soft.
      • Call to action (invito all’azione) : può riguardare un’esortazione ad approfondire, a partecipare a un concorso o ad acquistare. È possibile testare come gli utenti rispondono a forme diverse di call to action.
    • Il contributo della Web Analytics DURANTE LA CAMPAGNA - Misurazione delle performance Come in parte abbiamo già visto, la Web Analytics permette di verificare l’efficacia della campagna andando al di là delle pure statistiche legate all’invio dell’e-mail, tracciando ciò che avviene dopo il click sul messaggio . I dati relativi alla comunicazione (e-mail consegnate, aperte, click sui link…) vengono messi in relazione alle statistiche relative al sito web (pagine viste, percorso di visita, conversioni, pagine di uscita…) misurando quindi le performance della campagna e l’impatto sul raggiungimento degli obiettivi di business. PRIMA DELLA CAMPAGNA - Supporto informativo alla pianificazione di marketing Ma il contributo della Web Analytics può arrivare già prima della fase di pianificazione della campagna. Rilevare costantemente le statistiche del sito attraverso il servizio Web Analytics permette di controllare, misurare, valutare l’esperienza di navigazione e di scelta dell’utente, ottimizzando la presenza dell’azienda online, la pianificazione delle attività di marketing, l’efficacia delle azioni . Websolute ritiene indispensabile attivare un progetto di Web Analytics che stia alla base di qualsiasi azione di web marketing.
    • www.websolute.it [email_address] Tel: 0721.411112 via Mengoli 23,25 61100 Pesaro