04   armi
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

04 armi

on

  • 183 views

 

Statistics

Views

Total Views
183
Views on SlideShare
183
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment
  • Serg. RIZZI Michele <br />

04   armi 04 armi Presentation Transcript

  • 4° Reggimento Artiglieria Controaerei “Peschiera” ~ contro l’ala avversa ~ ARMI Ten. CASALEGNO Roberto 1/19
  • Argomenti 1. Classificazione delle armi 2. Porto, trasporto e detenzione 3. Casi particolari di porto d’armi 4. Autorizzazioni per il porto e trasporto di armi
  • Definizione di arma Il termine arma indica strumenti che sono costruiti dall’uomo allo scopo di difesa o di offesa, la cui destinazione naturale è quella di arrecare un danno fisico ad altri esseri viventi
  • Classificazione delle armi • armi da guerra o tipo guerra • armi comuni da sparo • armi comuni sportive • armi ad aria e gas compressi • armi comuni da caccia • armi antiche, artistiche o rare • armi comuni non da sparo • strumenti atti ad offendere
  • Arma da guerra Sono le armi di ogni specie che, per la loro spiccata potenzialità offensiva, sono o possono essere destinate al moderno armamento delle truppe nazionali o estere per l’impiego bellico
  • Sono inoltre armi da guerra : • le bombe di qualsiasi tipo o parti di esse • gli aggressivi chimici (gas asfissianti, tossici, nervini, gas lacrimogeni usati in ordine pubblico) • congegni bellici micidiali di qualunque natura (mine e congegni analoghi) • bottiglie o involucri esplosivi od incendiari (molotov)
  • Arma tipo guerra Sono quelle che pur non rientrando tra le armi da guerra possono utilizzare lo stesso munizionamento delle armi da guerra o sono predisposte al funzionamento automatico per l’esecuzione del tiro a raffica o presentano caratteristiche balistiche o d’impiego comuni con le armi da guerra
  • Armi comuni da sparo Parametri: • classificate tali dalla commissione ed elencate nel catalogo nazionale • funzionamento non automatico • limitato volume di fuoco
  • Armi comuni da sparo • fucili = 1, 2 o 3 canne ad anima liscia o rigata, semiautomatico o a caricamento successivo manuale • carabine e moschetti = 1 canna, anima rigata, anche con funzionamento semiautomatico • pistole = a funzionamento semiautomatico con caricatore • rivoltelle = con tamburo rotante
  • Altre armi comuni da sparo • repliche di armi antiche = modelli antecedenti al 1890, ad eccezione per colpo singolo • armi da bersaglio da sala = ad emissione di gas (e.c. > 7,5 joule) • armi ad aria compressa = se la Commissione consultiva centrale ha individuato l’attitudine a recare offesa (i proiettili hanno una e.c. > 7,5 joule) • strumenti lanciarazzi
  • Armi ad uso sportivo Tali tipi di armi sono state inserite dalla legge 25 marzo 1986, n. 85 Possono essere sia lunghe che corte e si prestano solamente all’impiego nelle attività sportive e sono inserite in un apposito elenco E’ prevista la licenza del questore per il trasporto; non è consentito il porto se non sulla linea di tiro
  • Armi da caccia consentite • fucile a caricamento singolo, manuale o semiautomatico, fino a tre canne ad anima liscia (max cal.12), rigata (min cal. 5,6 mm) o combinato (drilling) con massimo 2 cartucce nel serbatoio più quella in canna • è inoltre consentito il porto di strumenti da punta e taglio utili alle attività • arco e falco
  • Armi antiche, artistiche o rare Sono armi da sparo antiche quelle fabbricate anteriormente al 1890 e quelle ad avancarica. Le repliche di tali modelli sono considerate armi comuni da sparo eccetto quelle a colpo singolo Quelle artistiche sono quelle che presentano caratteristiche decorative di pregio o che sono realizzate da artefici particolarmente noti Sono rare o di importanza storica se si rinvengono in un numero limitato o sono collegate a personaggi o ad eventi di rilevanza storico - culturale
  • Armi comuni non da sparo • armi bianche (pugnali, spade, sciabole ecc.) • gli strumenti dei quali è dalla legge vietato il porto in modo assoluto (mazze e bastoni ferrati, noccoliere e sfollagente) • i bastoni animati per i quali (unico caso in questa categoria) è previsto il porto previa licenza del prefetto
  • Strumenti atti ad offendere Sono oggetti atti ad offendere quelli che pur non essendo armi comuni (non vengono infatti costruiti a scopo di offesa) tuttavia se impropriamente usati (cioè non secondo la loro destinazione naturale) possono causare danni fisici
  • Strumenti atti ad offendere Oggetti atti ad offendere che non hanno per naturale destinazione l’offesa, ma possono essere utilizzate per questo scopo (es. bastoni muniti di puntale acuminato, coltelli, strumenti da punta e da taglio, ecc.. )
  • Strumenti atti ad offendere Il porto di tali oggetti non può essere vietato in modo assoluto, deve essere consentito per l’uso cui sono naturalmente destinati Devono essere giustificato motivo portati con
  • armi con modesta capacità offensiva non assimilate alle armi comuni da sparo
  • Armi ad aria o gas compressi < 7,5 joule L’acquisto è consentito a condizione che: • gli acquirenti siano maggiorenni muniti solo di valido documento di riconoscimento • l’operazione sia registrata da parte dell’armiere attraverso l'annotazione nel registro delle operazioni giornaliere degli stessi dati previsti per la registrazione delle armi comuni da sparo
  • Armi ad aria o gas compressi < 7,5 joule • l’acquisto e la detenzione di queste armi non è sottoposta all'obbligo di denuncia alle autorità competenti come le armi comuni da sparo • la verifica di conformità è effettuata dalla Commissione consultiva centrale per il controllo delle armi, accertando che l'energia cinetica non superi 7,5 joule
  • Armi giocattolo • scopo ludico • senza capacità offensive
  • Armi giocattolo Parametri • fabbricate con materiali che non consentono la trasformazione in armi vere • non devono lanciare oggetti che rechino offesa (e.c. < 1 joule armi soft - air) • estremità canna occlusa da tappo rosso incorporato
  • Definizioni ed autorizzazioni 1. Porto 2. Trasporto 3. Detenzione
  • Portare un’arma significa: • andare armati, immediato con dell’arma possibilità (sulla di persona, uso nel cruscotto dell’autovettura) • l’arma è immediatamente pronta per l’uso o deve già trovarsi in condizioni di essere utilizzata in un breve lasso di tempo
  • Porto Recare con sé l’arma, al di fuori della propria abitazione o delle appartenenze, avendone l’immediata disponibilità
  • Porto Porto consentito: • armi lunghe (licenza Questore) • pistole, rivoltelle, bastoni animati (licenza Prefetto) Divieto assoluto: • armi da guerra, comuni non da sparo (armi bianche da punta e taglio) mazze ferrate, sfollagente, noccoliere, tubi, catene, fionde, bulloni, sfere metalliche
  • Particolarità • sui treni e mezzi di trasporto pubblico su rotaia, le armi devono essere scariche e smontate (sono esentati gli appartenenti alle FF.PP.) • il porto è sempre vietato in riunioni pubbliche, su aeromobili e navi. Il Comandante indica le modalità con cui trasportare l’arma
  • Particolarità • possono andare armati senza licenza il Capo della Polizia, Prefetti, Viceprefetti, Ufficiali di P.S., Magistrati, Sindaco (in caso di mancanza di U.P.S.), Ispettori provinciali amministrativi • gli ufficiali ed agenti di P.G. devono portare in servizio, sia in divisa che in abito civile, la sola arma fornita in dotazione dall’amministrazione a cui appartengono
  • Trasporto • trasferimento dell’arma da un luogo ad un altro in condizioni tali da renderne materialmente impossibile l’uso immediato • l’arma non deve poter essere usata rapidamente neppure se ci si trova in situazione di pericolo e quindi di legittima difesa
  • Trasporto 1. dovranno essere smontate in almeno due parti, se l'arma è di tipo scomponibile (es. doppiette, sovrapposti) 2. lo smontaggio non è dovuto se potrebbe essere complicato, come per i fucili semiautomatici
  • Sintesi trasporto armi: Trasportare un'arma significa spostarla da un luogo ad un altro in condizioni tali da rendere materialmente impossibile di usarla, carica o scarica, in modo rapido Le armi dovranno essere smontate in almeno due parti; se di difficile scomposizione, l'arma deve essere scarica, il caricatore senza cartucce e le munizioni devono essere a parte o, se assieme alle armi, imballate a parte Le armi dovranno essere in un contenitore chiuso a chiave oppure in un involucro ben legato con cinghie o corde Per poter trasportare un arma bisogna essere muniti di: • una qualsiasi licenza di porto d’armi; • licenza di trasporto di armi sportive
  • La detenzione consiste in una relazione di fatto tra il soggetto e l’arma, in modo che si verifica la disponibilità dell’arma, indipendentemente da un collegamento materiale e spaziale tra l’agente e l’arma detenuta Perché sussista la detenzione è sufficiente che la custodisca o la possegga in un luogo dal quale possa liberamente prelevarla e disporne Non è consentita ai privati la detenzione di armi da guerra eccetto quelle demilitarizzate o detenute prima dell’entrata in vigore della legge 110/75
  • Ogni persona può detenere massimo: • 3 armi comuni da sparo • 6 armi per uso sportivo • 8 armi antiche, artistiche e rare • numero illimitato di armi da caccia
  • Non sono armi: • secondo la maggioranza delle questure, le spade, le katane, le sciabole, non particolarmente affilate o appuntite • da considerare o strumenti sportivi, da arredamento o da uso scenico o completamento di divisa Non sono ne’ armi ne’ strumenti • ma oggetti qualsiasi, le armi a salve, i giocattoli a forma di arma, le riproduzioni inerti di armi, le armi disattivate nelle parti essenziali, i giocattoli soft - air
  • Porto di armi - licenze Le armi possono essere portate fuori dal luogo in cui sono custodite solo dalla persona munita di licenza di porto o trasporto di d'armi
  • Nulla osta all’acquisto • costituisce il titolo di polizia base per la detenzione e il trasporto di una o più armi presso il proprio domicilio • il rilascio di tale titolo abilitativo è di competenza del Questore
  • NULLA OSTA Numero del titolo e questura di rilascio Generalità complete del richiedente Descrizione dell’arma richiesta Prescrizioni ai fini della detenzione
  • Autorizzazione al trasporto 1. preventivo avviso all’autorità di P.S. 2. è gratuita (tranne il pagamento di due bolli) 3. deve indicare periodo, itinerario, mezzo di trasporto (si può trasportare con il proprio mezzo o a mezzo corriere abilitato) 4. successiva denuncia
  • Licenze di porto d’arma: • licenza di porto d’arma corta per difesa personale • licenza di porto di fucile per uso caccia • licenza di porto di fucile per il tiro a volo
  • Al fine di evitare possibili confusioni è necessario distinguere tra licenza e libretto di porto d’armi. • la licenza consiste in un foglietto bollato e vidimato ed è l’autorizzazione di polizia che consente di portare fuori dalla propria abitazione e dalla sue appartenenze armi lunghe da fuoco, rivoltelle o pistole di qualsiasi misura e bastoni animati con lama non inferiore a 65 cm. • il libretto personale, invece, è il documento consistente in una copertina nella quale viene inserita la suddetta licenza ed è valido per l’identificazione.
  • Al fine di verificare la legittimità del porto delle suddette armi, deve essere controllata la validità della licenza. Quest’ultima, essendo priva di fotografia, non e’ sufficiente a dimostrare la sussistenza dell’autorizzazione in favore di chi la possiede; è necessario che il foglio della licenza sia sempre accompagnato dal libretto. Il libretto, qualora privo di licenza, ovvero con annessa licenza scaduta, non può autonomamente dimostrare la presenza del titolo al porto d’armi. In tal caso ha esclusiva valenza quale documento di identificazione della persona.
  • Libretto di porto d’armi per pistola (parte esterna)
  • Libretto di porto d’armi per pistola (parte interna)
  • Libretto di porto di fucile uso caccia (parte esterna)
  • Libretto di porto di fucile uso caccia (parte interna)
  • Libretto di porto di fucile uso caccia (ingrandimenti)
  • Licenza di porto d’arma (abilita il porto – vidimazione annuale)
  • Licenza di porto d’armi per difesa personale Per ottenere il porto d'arma per difesa personale è necessario essere maggiorenni ed avere una ragione valida e motivata che giustifichi il bisogno L'autorizzazione, di andare rilasciata dal armati. Prefetto, permette il porto dell'arma fuori dalla propria abitazione e ha validità annuale
  • Requisiti porto – difesa personale • esistenza effettiva di uno stato di necessità • aver espletato servizio militare oppure possedere il certificato di idoneità al maneggio delle armi rilasciato dal T.S.N. • possesso del certificato di idoneità psicofisica rilasciato dalle A.s.l., da medico militare o della polizia • non aver commesso gravi reati
  • Licenza di porto d’armi per il tiro a volo Questo tipo di licenza, rilasciata dal Questore, è comunemente detta per uso sportivo e permette di esercitare il tiro a volo e il tiro a segno. In particolare, per il tiro a segno, è necessario iscriversi presso una sezione di Tiro a Segno un’associazione Nazionale di tiro o iscritta federazione sportiva affiliata al CONI. presso ad una
  • Il cittadino membro dell’U.E. può trasferire, trasportare e usare armi per attività di caccia e/o sportivo Deve essere munito di: 1. autorizzazione esercizio caccia o tiro sportivo 2. carta europea d’arma da fuoco
  • Carta europea d’arma da fuoco (ripiegata)
  • Carta europea d’arma da fuoco (aperta)