Opencoesione  trasparenza, collaborazione istituzionale e partecipazione civica
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Opencoesione trasparenza, collaborazione istituzionale e partecipazione civica

on

  • 413 views

Progetto sperimentale “Diritto di Accesso Civico” – Corso di Comunicazione Pubblica e Linguaggi istituzionali

Progetto sperimentale “Diritto di Accesso Civico” – Corso di Comunicazione Pubblica e Linguaggi istituzionali
Università di Salerno, 25 novembre 2013

Statistics

Views

Total Views
413
Views on SlideShare
409
Embed Views
4

Actions

Likes
1
Downloads
2
Comments
0

1 Embed 4

https://twitter.com 4

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

CC Attribution License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Opencoesione  trasparenza, collaborazione istituzionale e partecipazione civica Opencoesione trasparenza, collaborazione istituzionale e partecipazione civica Presentation Transcript

  • www.opencoesione.gov.it www.dps.tesoro.it/opencoesione OPENCOESIONE: TRASPARENZA, COLLABORAZIONE ISTITUZIONALE E PARTECIPAZIONE CIVICA Luigi Reggi Direzione Generale Politica Regionale Unitaria Comunitaria Dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica @luigireggi Progetto sperimentale “Diritto di Accesso Civico” – Corso di Comunicazione Pubblica e Linguaggi istituzionali Università di Salerno, 25 novembre 2013
  • LE POLITICHE DI COESIONE Cosa sono • Sono interventi diretti ad incrementare le opportunità di sviluppo (crescita e inclusione sociale) dei cittadini, indipendentemente dal luogo in cui vivono • Traggono fondamento e legittimazione dalla Costituzione italiana (art. 119 comma 5 – art. 3 comma 2) e dal Trattato sul funzionamento dell’Unione europea (art. 174), che richiedono “interventi speciali” per promuovere uno “sviluppo armonico” (Trattato) e per “rimuovere gli squilibri economici e sociali” (Costituzione) • Vengono alimentate con Fondi Strutturali europei (pari a circa un terzo del bilancio UE) e con le risorse nazionali del Fondo di Sviluppo e Coesione
  • LE POLITICHE DI COESIONE Disparità interne: USA vs. EU View slide
  • 2007 - 2013 3 obiettivi (CONV, CRO, COOP) Coprono l’intero territorio UE View slide
  • AMBIZIONI E STRUMENTI Ambizioni  contribuire ad attenuare (NON risolvere da sola) gli squilibri di sviluppo interni  contribuire a rafforzare la posizione competitiva di tutti i territori, soprattutto di quelli più arretrati, rispetto alle nuove sfide della globalizzazione (trovare ciascuno il proprio modello di sviluppo)  contribuire a diffondere un modo di pensare e di fare comune (un approccio europeo) Strumenti  risorse finanziarie assegnate ai territori  indirizzi di merito (cosa fare): documenti di orientamento a livello UE  regole di conduzione (come fare): Regolamenti su come programmare le risorse e con chi discuterne, come attuare gli interventi, come supervisionare la realizzazione, come gestire i finanziamenti, come valutare gli esiti
  • LE POLITICHE DI COESIONE Quanto valgono Circa 100 miliardi di euro nel 2007- 2013 Oltre 60.000 soggetti coinvolti circa 25% degli investimenti infrastrutture > education, innovation
  • COME FUNZIONA IN PRATICA UN CICLO DI PROGRAMMAZIONE • A livello UE definizione, prima dell’avvio del ciclo, di:  distribuzione risorse agli Stati Membri e alle regioni obiettivo  dimensione risorse per la coesione e distribuzione per grandi obiettivi all’interno del budget UE pluriennale  regolamenti dei Fondi strutturali • A livello nazionale e/o regionale programmi pluriennali:  dimensione finanziaria dei singoli programmi, preparazione del contenuto, negoziazione con la CE, attuazione, sorveglianza, valutazione, chiusura • Durata e tempi  periodo del ciclo + 2 anni (es. ciclo 2000-2006 in attuazione fino al 2008, poi in risposta alla crisi prorogato a metà 2009)  i cicli di fatto si sovrappongono (es. ciclo 2007-2013 avviato a fine 2007 mentre era ancora in attuazione il ciclo precedente 2000-2006)  la chiusura formale dei programmi può essere molto lunga e protrarsi per alcuni programmi molto nel tempo  quindi si sovrappongono in alcuni periodi fase attuativa di un ciclo a livello nazionale e discussione sull’impostazione di un nuovo ciclo a livello UE
  • ELEMENTI CARATTERIZZANTI DEL MODELLO DI PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA • Programmazione di medio termine  per obiettivi motivati, espliciti, specifici e temporalmente definiti sul medio periodo (6–9 anni)  da realizzare attraverso azioni da individuare con chiarezza e da portare a termine in tempi prestabiliti • Attenzione ai luoghi reali (una politica place-based) • Partenariato • Sorveglianza e Monitoraggio • Valutazione
  • SISTEMI DI MONITORAGGIO • • • • • • • • • • Cosa sta realizzando il programma ? Quanti progetti sono operativi ? Quanti sono conclusi ? In che ambiti ? In quali luoghi ? Chi ha vinto i bandi ? Chi beneficia dei progetti ? Quanto costano i singoli progetti ? Quali progetti sono più avanti e quali più indietro ? Dove stanno andando davvero le risorse del bilancio UE ? Cosa è successo l’anno scorso ? I programmi finanziano centinaia di progetti, i programmi più grandi migliaia, i programmi ancora più grandi decine di migliaia…
  • “La cosa migliore che potrai fare con i dati aperti la penserà qualcun altro” (Rufus Pollock) “There are more smart people outside government than within it” (Bill Joy)
  • Recovery.gov I dati open sulle politiche pubbliche: approccio USA
  • Farmsubsidy.org I dati open sulle politiche pubbliche: approccio EU
  • Le regole dei Fondi Strutturali 2007-2013 (Regolamento EU) Art. 7 Reg. 1828 8 dic 2006 Le Autorità di Gestione sono tenute ad effettuare “la pubblicazione, elettronica o in altra forma, dell’elenco dei beneficiari, delle denominazioni delle operazioni e dell’importo del finanziamento pubblico destinato alle operazioni”. European Transparency Initiative (2008) Dettaglio ulteriore, “consigliato”: • ammontare di fondi pubblici pagato al beneficiario alla fine del progetto; • anno di pagamento finale; • data dell’ultimo aggiornamento.
  • Trasparenza e Open Data European Transparency Initiative (2008) – Modello indicativo
  • Quanto sono aperti i dati sui fondi strutturali in Europa? Fonte: “La trasparenza sui beneficiari dei Fondi Strutturali in Italia e in Europa” – Materiali UVAL – DPS http://bit.ly/LaWjgO
  • Come valutare trasparenza e apertura? PA dovrebbero pubblicare più dati possibili in formato aperto e machinereadlable Le PA dovrebbero considerare diversi bisogni di diversi utenti per La “mano Valore pubblico generare valore invisibile” degli pubblico e/o e “data divide” Open Data fornire viste e prime elaborazioni dei dati per consentire facile Dawes and Helbig, 2010 accesso a tutta la Brito, 2007 popolazione Gurstein, 2011 Robinson et al., 2009 Harrison et al, 2011
  • Il censimento degli Open Data sui Fondi Strutturali Europei • Valutazione delle liste dei beneficiari pubblicate dai Programmi Operativi FESR e FSE dell'EU27 • Metodo oggettivo: visita diretta sui siti realizzati delle Autorità di Gestione • Punto di partenza : portale DG Regio e DG Employment • Periodi di rilevazione: ottobre 2010, ottobre 2011, ottobre 2012, (ottobre 2013) • Verifica della presenza o assenza di 40 caratteristiche di qualità, accessibilità, dettaglio, fruibilità, etc. dei dati pubblicati
  • Indice “Dettaglio dei contenuti” 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9. Beneficiario finale Progetto Dettaglio asse Dettaglio obiettivi specifici / operativi Dettaglio linea di intervento Descrizione progetto Date di assegnazione e pagamento Data inizio e/o fine progetto Status (avviato, concluso)
  • Dettaglio dei contenuti 2011 2012
  • Indice “Formato dei dati scaricabili” 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. PDF HTML (varie pagine) HTML (unica pagina) XLS CSV XML, JSON RDF, linked data
  • Formato dei dati scaricabili 2011 2012
  • Verso un approccio bilanciato? Utilizzo efficace, Civic engagement Stewardship Re-user centered Approccio basato sulla quaità dei dati Closed data Approccio bilanciato Qualità + fruibilità Approccio basato sulla visualizzazione Regulation centered Usefulness User centered
  • Some examples…. Re-user centered IT Stewardship BG EE PL ES DE GR UK FR HU DK Regulation centered Usefulness NL User centered
  • Strategie di Open Data Evoluzione delle modalità di pubblicazione dei dati (2010-2012) 2012 [13%] 2011 [23%] [21%] 2010 [35%] [38%] Fonte: Biagetti, M. e Reggi, L. Where does EU money go? Availability and quality of Open Data on the recipients of EU Structural Funds, 2013. http://bit.ly/Zbu6nd [47%]
  • Trasparenza e Open Data nel 2014-2020 Le regole europee 2014-2020 (negoziato in corso!) Art. 105 Regolamento generale Formato machine-readable: es. CSV, XML Sistema nazionale centralizzato Esplicitazione della licenza [clear indication to the applicable licensing rules under which the data are published] Dettaglio ulteriore, obbligatorio: • sintesi dell'intervento • data di inizio e fine dell'intervento • tasso di cofinanziamento UE • codice postale dell'intervento; • denominazione della categoria di intervento (= tema); • data dell'ultimo aggiornamento dell'elenco degli interventi; • i titoli dei campi di dati e le denominazioni degli interventi forniti anche in almeno un'altra lingua ufficiale dell'Unione europea.
  •  Trasparenza  Collaborazione istituzionale  Partecipazione civica
  • OpenCoesione Dati, strumenti, approfondimenti Dati sui progetti in attuazione Dati sulle assegnazioni del CIPE Indicatori territoriali DPS-ISTAT Conti Pubblici Territoriali
  • FONDI STRUTTURALI EUROPEI Quadro Comunitario di Sostegno (QCS OB1 e OB3), Docup OB2 Programmi Operativi Nazionali e Regionali [MONIT] Quadro Strategico Nazionale (QSN) Programmi Operativi Nazionali, Interregionali e Regionali [Sistema di monitoraggio unitario] FONDO SVILUPPO Intese- Accordi di E COESIONE Programma Quadro, (FSC, ex FAS) E assegnazioni a AACC con ALTRE RISORSE Delibere CIPE NAZIONALI [Sistema dedicato - SGP] Quadro Strategico Nazionale (QSN) Programmi Attuativi Regionali, Fondi dedicati con Delibere CIPE [Sistema di monitoraggio unitario] Assegnazioni di risorse Progetti in attuazione Piano Azione Coesione Cosa c’è su OpenCoesione
  • Cosa c’è su OpenCoesione
  • OpenCoesione è collaborazione istituzionale Regione Emilia Romagna Regione Veneto … Sistema di monitoraggio unitario MISE Min Interno Regione Sicilia … MIUR Sistema di monitoraggio federato: • definizione di un tracciato standard per i dati • alimentazione da parte delle diverse Amministrazioni coinvolte nell’attuazione della policy Gruppo Tecnico per la diffusione e il riutilizzo pubblico di dati e informazioni sugli interventi delle politiche di coesione territoriale: • migliorare la qualità dei dati • sforzo congiunto nell’analisi e nell’interpretazione delle informazioni
  • SISTEMA OPENCOESIONE Dati, strumenti, approfondimenti Portale opencoesione.gov.it Dati sui progetti in attuazione Dati sulle assegnazioni del CIPE Indicatori territoriali DPS-ISTAT Conti Pubblici Territoriali DPS e CPT eXplorer
  • AZIONI PER FACILITARE UTILIZZO DEI DATI e PARTECIPAZIONE A chi ci rivolgiamo Ai cittadini singoli e organizzati: per conoscere in che cosa si concretizzano le risorse per vigilare sull’attuazione (efficienza, ritardi, risultati) per capire se i progetti corrispondono ai bisogni per incoraggiare il dibattito pubblico Agli amministratori: per migliorare la qualità dei dati di monitoraggio, per correggere i programmi e promuovere risultati migliori per favorire un confronto tra le Amministrazioni Ai tecnici e agli imprenditori dell’innovazione: per incoraggiare valutazioni nel merito delle politiche e degli effetti per sviluppare nuovi prodotti, anche commerciali, creati a partire dai dati A ricercatori e giornalisti: per comprendere meglio i fenomeni legati alle policy per creare conoscenza condivisa sugli investimenti
  • Data Journalism Days: Roma, novembre 2012 Milano, dicembre 2012 (DJ School) Salerno, febbraio 2013 1. Capire e interpretare i dati 2. Utilizzare i dati di OpenCoesione, anche in collegamento con altre fonti facilmente integrabili, per effettuare analisi, predisporre infografiche e mappe, raccontare storie
  • • Progetto sperimentale di didattica nelle scuole superiori con il MIUR • Obiettivo: coinvolgere e sensibilizzare studenti e insegnanti all’utilizzo dei contenuti e degli strumenti per costruire percorsi didattici interdisciplinari e arricchire la base informativa • Chi lavora «A Scuola di OC»: un team dedicato multidisciplinare in stretto contatto col gruppo di lavoro DPS • Cosa si impara «A Scuola di OC»: a fare data journalism sui progetti finanziati dalle politiche di coesione nei territori, a pubblicare su blog di monitoraggio civico, a fare analisi descrittive, a raccogliere e aggregare foto video e informazioni
  • MONITORAGGIO CIVICO Perché ? • Favorire l’avvicinamento al mondo delle politiche di coesione • Trovare risposte a domande su come vengono spese le (nostre!) risorse attraverso l’esplorazione dei progetti, che possono spesso ricollegarsi a esperienze comuni • Aumentare la consapevolezza sui risultati • Stimolare un’interazione tra cittadini e amministratori sia con iniziative di sollecitazione sul territorio sia, in prospettiva, attraverso il portale OpenCoesione
  • MONITORAGGIO CIVICO
  • Monithon - Bari (23 gennaio 2013) Hackathon Open Data Festival del Giornalismo di Perugia (25 aprile 2013)
  • Per approfondire: Sezione “OpenCoesione” sul sito DPS (analisi e documenti) http://www.dps.mef.gov.it/opencoesione/analisi_e_documenti.asp “Metodi e obiettivi per un uso efficace dei fondi comunitari 2014-2020” http://bit.ly/196gurz “La trasparenza sui beneficiari dei Fondi Strutturali in Italia e in Europa” – Materiali UVAL - DPS (Reggi) | http://bit.ly/LaWjgO “Il monitoraggio civico delle politiche di coesione e lo sviluppo delle comunita civiche” (Buttiglione e Reggi) | http://bit.ly/1dT4XRp http://www.dps.mef.gov.it/opencoesione www.opencoesione.gov.it www.monithon.it luigi.reggi.ext@dps.gov.it Twtter: @luigireggi
  • Per partecipare a Monithon.it Chiunque è interessato a rimanere informato o a partecipare/proporre iniziative di monitoraggio civico può: • Iscriversi alla mailing list pubblica https://groups.google.com/forum/?fromgroups#!forum/monithon • Seguire/partecipare al blog collettivo: www.monithon.it/blog/ • Contattare il team via • Twitter @monithon • Facebook www.facebook.com/monithon • Mail redazione@monithon.it • Utilizzare la piattaforma per inviare / far inviare report di monitoraggio civico
  • Grazie per l’attenzione www.opencoesione.gov.it www.dps.tesoro.it/opencoesione opencoesione@dps.gov.it