Your SlideShare is downloading. ×
Gi unta Regionale Direzione Sistema Informatico Documento di sintesi sul significato e contenuti del Capitolato Tecnico ch...
<ul><li>Significato </li></ul><ul><li>Nuovo contesto </li></ul><ul><li>Oggetto </li></ul><ul><li>Base d’Asta </li></ul>
SIGNIFICATO
1998 - 2008 Evoluzione dell’informatica regionale <ul><li>Da sistema esclusivamente dedicato alla produzione di servizi in...
Portale Internet RVE Serv. applicativi Serv. infrastrutturali Serv. Portale CSST Serv. applicativi Serv. infrastrutturali ...
Un nuovo modello <ul><li>“ Passaggio”: </li></ul><ul><ul><li>dall’età del ferro, al tempo del servizio; </li></ul></ul><ul...
I passaggi chiave: le gare di manutenzione e assistenza del sistema informatico/informativo regionale……… <ul><li>1998 Dal ...
SIRV CSST   Manutenzione Hardware Manutenzione Software  Esercizio Sistemi Hardware  Gestione Sicurezza  Approvvigion...
Criticità <ul><li>Molteplicità di responsabilità. </li></ul><ul><li>Proliferazione dell’hardware. </li></ul><ul><li>Discra...
Il nuovo paradigma innovativo <ul><li>Fare tesoro dell’esperienza di questi anni in  merito alla qualificazione del serviz...
Un nuovo modello SIRV/CSST <ul><li>Passaggio dal modello di acquisizione di un insieme di servizi professionali qualitativ...
Un nuovo modello SIRV/CSST <ul><li>Obiettivi/Finalità </li></ul><ul><ul><li>Chiara distinzione delle responsabilità del ri...
SIRV CSST   Manutenzione Hardware Manutenzione Software  Esercizio Sistemi Hardware  Verifica/Monitoraggio Sicurezza ...
Gestione ed erogazione dei servizi informativi/applicativi SIRV/CSST
Elementi fondanti <ul><li>Separazione tra “governance operativa” (del fornitore) “governance strategica” (della DSI) ed ob...
Condizioni abilitanti <ul><li>Necessità di  integrare contrattualmente, per quanto possibile, le problematiche dello svilu...
t Ø Evoluzione Convergenza Sviluppo SIRV/CSST evoluzione/convergenza I nuovi servizi informativi/applicativi vengono forni...
Contenuti Progetto di Convergenza <ul><li>Il passaggio dall’attuale al nuovo modello di gestione/erogazione dei servizi SI...
Prescrizioni tecnologiche <ul><li>Nell’ambito del progetto di convergenza la Ditta offerente dovrà comunque tenere conto d...
NUOVO CONTESTO
Nuovo contesto <ul><li>la Ditta aggiudicataria  - fermo restando l’attuale localizzazione fisica del Data Center e della s...
Caratteristiche <ul><li>Autonomia nella responsabilità </li></ul><ul><ul><li>all’interno dei processi che gli sono affidat...
Strumenti di integrazione organizzativa Aggiudicatario-DSI <ul><li>Cruscotto del Sistema di Governance Operativa </li></ul...
Un approccio a 360°: processi fondamentali ITIL: elementi “core” <ul><li>Supporto ai servizi: </li></ul><ul><ul><li>Help d...
OGGETTO
Oggetto <ul><li>Servizi orizzontali a supporto dei servizi informativi/applicativi SIRV/CSST   </li></ul><ul><ul><li>Manut...
Servizi Professionali al Territorio Servizio per la Formazione Progetto convergenza Attuali Servizi i/a SIRV/CSST e PEL Er...
Contenuti descrittivi del capitolato per ciascun servizio richiesto <ul><li>Identificazione del servizio </li></ul><ul><li...
BASE D’ASTA
Principali riferimenti economici e base d’asta <ul><li>Base d’Asta:  84.000.000 di euro + IVA (media 12 milioni di euro + ...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Gara Servizi informatici

1,483

Published on

Gara Servizi informatici

Published in: Technology, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,483
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Gara Servizi informatici"

  1. 1. Gi unta Regionale Direzione Sistema Informatico Documento di sintesi sul significato e contenuti del Capitolato Tecnico che nella procedura ristretta Dir 1/2008 sarà inviato alle Ditte che avranno superato la fase di prequalifica.
  2. 2. <ul><li>Significato </li></ul><ul><li>Nuovo contesto </li></ul><ul><li>Oggetto </li></ul><ul><li>Base d’Asta </li></ul>
  3. 3. SIGNIFICATO
  4. 4. 1998 - 2008 Evoluzione dell’informatica regionale <ul><li>Da sistema esclusivamente dedicato alla produzione di servizi informatici/informativi esclusivamente a supporto dell’azione dell’Amministrazione regionale, a sistema che affianca ed integra i servizi “tradizionali” con quelli nuovi di “e.government” rivolti al territorio regionale. </li></ul><ul><ul><li>L’evoluzione del Sistema Informativo Regionale del Veneto (SIRV) </li></ul></ul><ul><ul><li>Lo sviluppo dell’e-government veneto: </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>La nascita dell’Unità Complessa per l’E-government </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Progetti primo avviso ( Interop, Suaped, SIPA, Centro Tecnico …) </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Progetti U.E. ( My Portal, Terregov …) </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Sviluppo e-democracy ( Ven.ed, Terzo Veneto, Tavolo Partnerariato …) </li></ul></ul></ul><ul><ul><li>L’evoluzione della L.R. 54/88 </li></ul></ul><ul><ul><li>L’Accordo Programma Quadro ( RVE-CIPE-CNIPA ) e la nascita del Centro Sviluppo Servizi Territoriali (CSST) </li></ul></ul><ul><ul><li>Lo sviluppo della Società dell’Informazione </li></ul></ul><ul><li>Testi di riferimento: </li></ul><ul><ul><li>Piano di Sviluppo Informatico e Telematico del Veneto (RVE 2001) </li></ul></ul><ul><ul><li>Piano di Sviluppo della Società venta dell’Informazione (RVE 2002) </li></ul></ul><ul><ul><li>Rapporti regionali relativi al Veneto nell’ambito del “Rapporto Nazionale sullo sviluppo dell’E-government” (a cura del CRC Veneto – CNIPA 2003, 2004, 2005, 2006) </li></ul></ul><ul><ul><li>Linee guida di sviluppo della Società dell’Informazione 2007-2011 (RVE 2007) </li></ul></ul><ul><ul><li>www.regione.veneto.it area e-governement </li></ul></ul>
  5. 5. Portale Internet RVE Serv. applicativi Serv. infrastrutturali Serv. Portale CSST Serv. applicativi Serv. infrastrutturali Servizi infrastrutturali SIRV/net-SIRV Mailing Sicurezza Accessi Comunicazione e Proxy Monitoraggio Applicazioni Piattaforme di base Domini D.B. & File-Server Serv. Istituzionali Serv. alla Persona Serv. Economia Serv. Territorio Portale Intranet RVE Serv. applicativi Serv. infrastrutturali Front-Office Back-Office Serv. interoperabilità Hosting/Housing Servizi informatici/informativi Regione Veneto – La mappa logica Serv. URP Serv. applicativi Infrastruttura Piattaforme Servizi Informatici / applicativi Serv. di Governo Regionale
  6. 6. Un nuovo modello <ul><li>“ Passaggio”: </li></ul><ul><ul><li>dall’età del ferro, al tempo del servizio; </li></ul></ul><ul><ul><li>dal primato della macchina, alla società dell’informazione; </li></ul></ul><ul><ul><li>dalla attenzione alla tecnologia, alla centralità dell’utente. </li></ul></ul>
  7. 7. I passaggi chiave: le gare di manutenzione e assistenza del sistema informatico/informativo regionale……… <ul><li>1998 Dal mondo del “ proprietary ” al mondo dell’ “ industry standard ”: </li></ul><ul><ul><li>Adozione di tecnologia aperta e standard di mercato (reengineeering del SIRV) </li></ul></ul><ul><ul><li>Maggiore orientamento al mercato </li></ul></ul><ul><li>Dal “ time material ” alla “qualità del servizio”: </li></ul><ul><ul><li>Strutturazione per processi </li></ul></ul><ul><ul><li>Adozione di PKI e SLA contrattuali </li></ul></ul>AS IS
  8. 8. SIRV CSST   Manutenzione Hardware Manutenzione Software  Esercizio Sistemi Hardware  Gestione Sicurezza  Approvvigionamento Hardware SLA SLA SLA  Sistemista xyz SLA Fornitore servizi  Servizi Centro Tecnico DSI-RVE Utenti Regione Agenzie EE.LL. Istituzioni Etc. Servizi informatici/informativi      Sviluppatori di software Codice Software Hardware Esigenze funzionali applicative ed operative   <ul><li> </li></ul>AS IS Un insieme di servizi/professionalità acquisite sul mercato e “ conferiti” al sistema informatico/informativo regionale…. Gli Utenti  pensano al software… e solo poi…  al servizio che vogliono….
  9. 9. Criticità <ul><li>Molteplicità di responsabilità. </li></ul><ul><li>Proliferazione dell’hardware. </li></ul><ul><li>Discrasia tra architetture (catene hw/sw operative) e tipologie livelli/caratteristiche attesi dei servizi informatici/informativi SIRV/CSST. </li></ul><ul><li>Software – per quanto definito dall’utente - non sempre all’altezza del servizio atteso dall’utente. </li></ul><ul><li>SLA interni al sistema funzionanti a fronte di carenze/problemi dei servizi informatici/informativi SIRV/CSST percepiti/riscontrati dall’utente finale. </li></ul><ul><li>Definizione dei costi di provisioning ed esercizio “a posteriori” (difficoltà del controllo evoluzione dei costi). </li></ul>
  10. 10. Il nuovo paradigma innovativo <ul><li>Fare tesoro dell’esperienza di questi anni in merito alla qualificazione del servizio (Indicatori e SLA significativi). </li></ul><ul><li>Superamento della dicotomia hardware/software attraverso un’unica gestione improntata alla logica del servizio finale all’utente. </li></ul><ul><li>Orientamento dei servizi alla “Customer satisfaction”. </li></ul>
  11. 11. Un nuovo modello SIRV/CSST <ul><li>Passaggio dal modello di acquisizione di un insieme di servizi professionali qualitativamente definiti, comprati da RVE e “conferiti al SIRV/CSST”, che concorrono alla produzione di servizi informatici/informativi per gli utenti finali (“AS IS”), ad un modello incentrato sulla responsabilità univoca ed unica della produzione di servizi informatici/informativi SIRV/CSST secondo specifici requisiti di “ performance e pricing end-user ” (“TO BE”). </li></ul><ul><ul><li>Area di applicazione del modello: servizi applicativi tradizionali (legacy: aziendali, dipartimentali, workgroup e personali), servizi infrastrutturali operativi a servizio di SIRV/CSST (e-mail, identify system, safety system etc.), servizi e-government, servizi di providing (hosting e housing terze parti; servizi ASP L.R. 54/88); per contro NON RIENTRANO: progetti R&D, nuovi servizi innovativi, sperimentazioni nuove tecnologie etc. </li></ul></ul><ul><ul><li>Esigenza di passare da un approccio settoriale che distingue le attività legate allo sviluppo del software dalle attività sistemistiche di esercizio sistemi, ad una visione delle attività basata sul “ciclo di vita del servizio” , che veda la definizione di architetture e standard (tecnologici, di processo, di documentazione) software/hardware in modo integrato, finalizzate ad erogare servizi informatici/informativi end-user secondo un quadro definito di categorie distinte caratterizzate da SLA e costi prodotti sotto la responsabilità di un unico soggetto fornitore </li></ul></ul><ul><ul><li>Spettro delle attività/problematiche coinvolte: dallo sviluppo software, alla business continuity, alle policy di gestione del dato, al disaster recovery… al servizio professionale all’utenza. </li></ul></ul><ul><ul><li>Acquisizione dell’hardware a cura del fornitore e non più separata dalla definzione e dall’implementazione del servizio. </li></ul></ul>
  12. 12. Un nuovo modello SIRV/CSST <ul><li>Obiettivi/Finalità </li></ul><ul><ul><li>Chiara distinzione delle responsabilità del risultato finale e maggiore controllo della qualità in senso lato, in coerenza con i livelli di funzionalità/operatività attesi dei servizi erogati. </li></ul></ul><ul><ul><li>Migliore utilizzo delle risorse tecnologiche acquisite/disponibili in correlazione con le esigenze operative/funzionali delle categorie di servizi infrastrutturali e informatici/informativi SIRV/CSST richiesti. </li></ul></ul><ul><ul><li>Spostamento dell’attenzione al risultato e della definizione delle performance (SLA) dalla tecnologia al “servizio end-user”. </li></ul></ul><ul><ul><li>Definizione ed attuazione di standard di sviluppo software coerenti con le categorie di servizio e relativi SLA end-user attesi. </li></ul></ul><ul><ul><li>Maggiore trasparenza dei costi end-user. </li></ul></ul><ul><ul><li>Migliore controllo economico dell’evoluzione dei costi di esercizio (a priori e non più a posteriori). </li></ul></ul><ul><ul><li>Migliore definizione e semplificazione delle interazioni tra DSI e Strutture Utenti. </li></ul></ul>
  13. 13. SIRV CSST   Manutenzione Hardware Manutenzione Software  Esercizio Sistemi Hardware  Verifica/Monitoraggio Sicurezza  Approvvigionamento Hardware  Sistemista xyz Servizio gestione ed erogazione servizi Informativi/applicativi  Servizi CT di Monitoraggio DSI-RVE Utenti Regione Agenzie EE.LL. Istituzioni Etc. Servizi informativi/applicativi Categoria di servizio  Standard di qualità  SLA  Costo      Sviluppatori di software   <ul><li> </li></ul>   Servizio Sviluppo Software/MEV  Pianificazione SIRV/CSST Governance operativa TO BE Punto di misurazione dello SLA del servizio Informativo/applicativo Governance strategica Codice Software con Standard qualità documentazione e SLA    Altre Sw-house… Progetti innovazione Sperimentazione ICT Innovazione tecnologica Gli Utenti insieme alla DSI  definiscono le esigenze operative e funzionali (individuazione categoria di servizio idonea) …  espongono le esigenze funzionali applicative a chi sviluppa….
  14. 14. Gestione ed erogazione dei servizi informativi/applicativi SIRV/CSST
  15. 15. Elementi fondanti <ul><li>Separazione tra “governance operativa” (del fornitore) “governance strategica” (della DSI) ed obblighi derivanti per il fornitore. </li></ul><ul><li>Riorganizzazione delle funzioni e dei processi DSI nei confronti dell’utenza SIRV/CSST in chiave “account management”. </li></ul>
  16. 16. Condizioni abilitanti <ul><li>Necessità di integrare contrattualmente, per quanto possibile, le problematiche dello sviluppo del software a quelle dell’esercizio del servizio informatico/informativo (standard di sviluppo / categoria di servizio applicativo), in modo da responsabilizzare al meglio il soggetto fornitore nell’ambito di un sistema di qualità coerente con la logica del “ciclo di vita del servizio” di cui egli è direttamente responsabile. </li></ul><ul><li>Definizione di un sistema di qualità (competenze, standard procedurali/operativi, sicurezza) alla base di un insieme di servizi professionali rivolti al territorio atti a supportare l’erogazione e la fruibilità in qualità dei servizi CSST . (Tematiche chiave: installazioni/configurazioni, porting db, formazione in coaching, standard sicurezza). </li></ul><ul><li>Necessità di predisporre un “Progetto di Convergenza” atto a introdurre tutte le modifiche ritenute necessarie dal fornitore alla attuale architettura fisica e logica delle componenti di sistema - attraverso azioni di rightsizing, consolidation, vistualizzazione, porting etc. – per poter addivenire in un periodo massimo di tre anni ad una configurazione ritenuta confacente con il nuovo modello e coerente con gli impegni contrattuali assunti. </li></ul>
  17. 17. t Ø Evoluzione Convergenza Sviluppo SIRV/CSST evoluzione/convergenza I nuovi servizi informativi/applicativi vengono forniti secondo il nuovo modello Il sistema ed servizi informativi/applicativi attuali vengono rivisti per funzionare secondo il nuovo modello
  18. 18. Contenuti Progetto di Convergenza <ul><li>Il passaggio dall’attuale al nuovo modello di gestione/erogazione dei servizi SIRV/CSST, potrà richiedere e comportare, da parte della Ditta aggiudicataria, l’effettuazione di una serie di attività di analisi e revisione architetturale / organizzativa a garanzia degli standard prestazionali previsti. </li></ul><ul><li>Detto processo di ottimizzazione potrà essere attuato attraverso azioni di hardware consolidation, application porting, right-sizing, rehosting o replace di servizi e quant’altro, mediante un specifico progetto (definito di “convergenza”) di durata massima triennale, che andrà presentato in Offerta Tecnica e sarà oggetto di valutazione tecnica. </li></ul><ul><li>Nel periodo di durata del progetto di convergenza, la Ditta aggiudicataria dovrà assicurare livelli di disponibilità dei servizi SIRV/CSST coinvolti almeno uguali a quelli erogati dall’attuale modello e comunque non inferiori. </li></ul><ul><li>Nell’ambito del suddetto progetto la ditta concorrente potrà – fermo restando le indicazioni fornite dall’Amministrazione in ordine agli standard e alla prescrizioni tecnologiche - proporre tutte le modifiche ritenute opportune alla attuale architettura/configurazione del sistema informatico/informativo SIRV/CSST , ivi compresa la sostituzione di apparecchiature hardware e componenti software di sistema, nonché eventuali ridefinizioni logico/architetturali di componenti applicative con eventuali relative riscritture di codice. </li></ul>
  19. 19. Prescrizioni tecnologiche <ul><li>Nell’ambito del progetto di convergenza la Ditta offerente dovrà comunque tenere conto di: </li></ul><ul><ul><li>piena rispondenza agli standard di piattaforma SIRV/CSST: </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>adozione di tecnologia basata su industry standard </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>utilizzo da s.o. industry standard per sistemi di presentation, application e data base server (Unix, Linux, WinXX) </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>utilizzo RDB operanti SQL (Oracle, SQL-Server) </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>standard di ambienti applicativi, middleware, linguaggi e framework adottati (J2EE, Php, Oracle developper…, MS Exchange.., Spago..) </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>utilizzo regole di programmazione standard per la sicurezza… </li></ul></ul></ul><ul><ul><li>architetture/tecnologie gradite: </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>utilizzo di architetture e tecnologie a basso impatto ambientale (green IT) </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>utilizzo di sistemi per la virtualizzazione di application server e data base server </li></ul></ul></ul><ul><ul><li>gestione sicurezza/accessi: </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>utilizzo strutture tre livelli (presentation, application, data base) </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>utilizzo di un sistema di accreditamento unico </li></ul></ul></ul>
  20. 20. NUOVO CONTESTO
  21. 21. Nuovo contesto <ul><li>la Ditta aggiudicataria - fermo restando l’attuale localizzazione fisica del Data Center e della struttura di Disaster Recovery - sarà responsabile dell’erogazione dei servizi informatici/informativi SIRV/CSST in toto : in tale contesto essa si farà carico non solo quindi dei servizi sistemistici tradizionali volti a rendere operative le singole componenti tecnologiche, ma sarà responsabile in termini operativi del risultato complessivo del servizio ; </li></ul><ul><li>A tale scopo ci si aspetta quindi che l’offerta tecnica tenga conto e proponga un “modello di management”: </li></ul><ul><ul><li>capace di impattare sulle problematiche SIRV/CSST secondo una visione “a 360°” basata su un modello ad “approccio ITIL”, con l’obiettivo di conferire “ordine e sistematicità” nell’ambiente dei servizi IT alla base del SIRV/CSST in modo da: </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>migliorare l’organizzazione dei servizi erogati al fine di consentire un loro costante allineamento alle esigenze dell’Amministrazione Regionale e del “sistema veneto locale” – istituzioni, enti locali, cittadini, imprese etc. presenti ed operanti sul territorio del Veneto - ; </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>garantire un costante presidio della qualità dei servizi offerti, favorendo una gestione proattiva dei rischi potenziali; </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>contenere il costo a lungo termine dei servizi offerti. </li></ul></ul></ul><ul><ul><li>e quindi come tale in grado di: </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>possedere la capacità di analizzare e comprendere costantemente la situazione in essere; </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>essere aperto e disponibile a farsi coinvolgere attivamente e proattivamente sulle esigenze ed attese dell’Amministrazione Regionale e del “sistema veneto locale” (facendo quindi “propria” la visione di business dell’Amministrazione) </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>verificare l’effettivo o meno conseguimento dei benefici potenziali, attraverso un costante monitoraggio dell’evoluzione degli indicatori dei servizi SIRV/CSST. </li></ul></ul></ul>
  22. 22. Caratteristiche <ul><li>Autonomia nella responsabilità </li></ul><ul><ul><li>all’interno dei processi che gli sono affidati, la ditta aggiudicataria opererà tutte le funzioni di management operativo (Cruscotto management operativo per DSI). </li></ul></ul><ul><li>Trasparenza nella cooperazione </li></ul><ul><ul><li>la ditta aggiudicataria si impegna a fornire all’Amministrazione </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>tutti i dati di configurazione del SIRV/CSST e loro evoluzione </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>tutti i dati ed i parametri operativi dei sistemi e dei servizi, ritenuti da questa necessari al proprio “sistema di governo strategico” per il monitoraggio di PKI (non solo di quelli di rilevanza contrattuale  SLA). </li></ul></ul></ul><ul><li>Flessibilità nell’economia </li></ul><ul><ul><li>richiesta che a fronte di ottimizzazioni – evoluzioni tecnologiche, economie di scala, conseguimento di nuove efficienze…- di valutare riparametrizzazioni/ampliamenti dei servizi nell’ambito del contratto. </li></ul></ul><ul><li>Sinergia nella standardizzazione della qualità </li></ul><ul><ul><li>la ditta aggiudicataria, per ciascun servizio (in particolare per ciascuna categoria servizio di erogazione servizi informatici/informativi SIRV/CSST), dovrà indicare/supportare l’Amministrazione nella definizione dei fattori tecnici abilitanti (architettura e performance del codice prodotto per la produzione di servizi software; criteri di sicurezza per i soggetti .sterni che vogliano adottare servizi CSST etc.) alla base della garanzia degli “agreement”; </li></ul></ul><ul><li>Servizio alla Regione, non solo servizi alla Regione ma orientamento del servizio alla regione </li></ul><ul><ul><li>La Ditta aggiudicataria dovrà essere in grado di supportare non solo servizi/processi rivolti all’Amministrazione Regionale, ma dovrà anche disporre di adeguate capacità professionali e logistiche per poter intervenire a servizio del territorio (EE.LL., Istituzioni, Associazionismo, Cittadini e Imprese), nella personalizzazione e fruizione dei servizi messi a disposizione dal CSST. </li></ul></ul>
  23. 23. Strumenti di integrazione organizzativa Aggiudicatario-DSI <ul><li>Cruscotto del Sistema di Governance Operativa </li></ul><ul><li>Alimentazione del Sistema di Governance Strategica DSI </li></ul><ul><li>Monitoraggio dei “cantieri” software </li></ul><ul><li>Gestione del Repository unico DSI </li></ul><ul><li>Sistema di gestione contrattuale (Sistema Governance Amministrativa) </li></ul>
  24. 24. Un approccio a 360°: processi fondamentali ITIL: elementi “core” <ul><li>Supporto ai servizi: </li></ul><ul><ul><li>Help desk </li></ul></ul><ul><ul><li>Gestione degli incidenti </li></ul></ul><ul><ul><li>Gestione dei problemi </li></ul></ul><ul><ul><li>Gestione delle configurazioni </li></ul></ul><ul><ul><li>Gestione dei cambiamenti </li></ul></ul><ul><ul><li>Gestione delle release </li></ul></ul><ul><li>Erogazione dei servizi: </li></ul><ul><ul><li>Gestione dei livelli di servizio </li></ul></ul><ul><ul><li>Gestione finanziaria </li></ul></ul><ul><ul><li>Gestione della Capacità </li></ul></ul><ul><ul><li>Gestione della Continuità </li></ul></ul><ul><ul><li>Gestione della Disponibilità </li></ul></ul>
  25. 25. OGGETTO
  26. 26. Oggetto <ul><li>Servizi orizzontali a supporto dei servizi informativi/applicativi SIRV/CSST </li></ul><ul><ul><li>Manutenzione Correttiva e Conservativa del Software (MCC) </li></ul></ul><ul><ul><li>Gestione Sviluppo Software e Manutenzione Evolutiva (NEW/MEV) </li></ul></ul><ul><ul><li>Formazione (FORM) </li></ul></ul><ul><li>Servizi orizzontali a supporto del sistema informatico/informativo regionale </li></ul><ul><ul><li>Assistenza all’Utenza (ASS) </li></ul></ul><ul><ul><li>Servizi di Gestione e Manutenzione delle Postazioni di Lavoro (GMpdl/a) </li></ul></ul><ul><ul><li>Sicurezza Logica e Fisica (SIC) </li></ul></ul><ul><li>Altri Servizi </li></ul><ul><ul><li>Gestione apparati server in modalità Housing (GEHOUSE) </li></ul></ul><ul><ul><li>Servizi Professionali al Territorio (PROFTER) </li></ul></ul>Contratto di servizio + Progetto di Convergenza <ul><li>Servizi verticali SIRV/CSST </li></ul><ul><ul><li>Gestione ed Erogazione dei servizi informativi/applicativi SIRV/CSST (GESIRV/CSST) </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>Categoria: </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><li>PORTAL SERVICE </li></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><li>MISSION CRITICAL </li></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><li>BUSINESS IMPORTANT </li></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><li>BUSINESS FOUNDATION </li></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><li>BUSINESS EDGE </li></ul></ul></ul></ul><ul><ul><li>Servizio Posta Elettronica (PEL) </li></ul></ul>
  27. 27. Servizi Professionali al Territorio Servizio per la Formazione Progetto convergenza Attuali Servizi i/a SIRV/CSST e PEL Erogazione nuovi servizi i/a SIRV/CSST Erogazione Servizi i/a SIRV/CSST Servizio Sviluppo Software e MEV Servizio Assistenza all’utenza Servizio gestione e manutenzione PdL Servizio PEL MAC nuovi servizi i/a SIRV/CSST MAC Servizi i/a SIRV/CSST 1 2 3 4 5 Periodo di convergenza AS IS TO BE Periodo contrattuale 6 7
  28. 28. Contenuti descrittivi del capitolato per ciascun servizio richiesto <ul><li>Identificazione del servizio </li></ul><ul><li>Obiettivi del servizio </li></ul><ul><li>Utenza </li></ul><ul><li>Ambito di applicazione e prescrizioni </li></ul><ul><li>Documentazione da produrre in sede esecutiva </li></ul><ul><li>Criteri di contabilizzazione </li></ul><ul><li>Norme e disposizioni di riferimento </li></ul><ul><li>Caratteristiche gradite </li></ul><ul><li>Verifiche e SLA contrattuali previsti </li></ul><ul><li>Ruoli e competenze </li></ul>
  29. 29. BASE D’ASTA
  30. 30. Principali riferimenti economici e base d’asta <ul><li>Base d’Asta: 84.000.000 di euro + IVA (media 12 milioni di euro + IVA/Anno) di cui: </li></ul><ul><ul><li>56.000.000 attuale servizio con alcune integrazioni </li></ul></ul><ul><ul><li>28.000.000 per eventuali nuovi sviluppi </li></ul></ul><ul><li>Definizione del valore </li></ul><ul><ul><li>Canone annuo progetto di convergenza </li></ul></ul><ul><ul><li>Sviluppo software e Mev </li></ul></ul><ul><ul><li>Servizi professionali al territorio </li></ul></ul>

×