Rossi anci-er - patto dei sindaci - 16 novembre 2012

  • 290 views
Uploaded on

 

More in: Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
290
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
17
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide
  • Obiettivi. Darvi elementi per capire che: ragionare sul nuovo paradigma energetico è la maggiore opportunità di riscatto dei vostri territori, come di tutta la nazione solo voi – oggi - potete fare qualcosa per la vostra comunità. il mercato può poco o nulla che se “non fate” il danno è maggiore di quello che potete fare sbagliando una singola mossa che se volete fare dovete mettervi in gioco direttamente e far mettere in gioco la collettività

Transcript

  • 1. Politica energetiche locali Smart city: partire dall’energia per capire come fareAlessandro RossiANCI Emilia Romagna – Energia, innovazione e sviluppo sostenibilewww.anci.emilia-romagna.italessandro.rossi@anci.emilia-romagna.it Cartelle web del GdL Energia  http://tinyurl.com/bn6vk6t Spinner - smart city - 16-11-2012 1
  • 2. Le cifre (ordini di grandezza)• Abitanti: ~ 60 Mln• Costo energia: ~ 60 Mld€/anno• Emissioni CO2: ~ 600 MTon/anno• Obiettivo Protocollo di Kyoto: - 20% emissioni CO2 • Indicatore economico: ~ 12Mld€/anno da investire LOCALMENTE in: – Qualificazione energetica – Produzione da fonti rinnovabili – Comportamenti individuali e collettivi per risparmio energetico Spinner - smart city - 16-11-2012 2
  • 3. C02 vs sviluppo economico Ordini di grandezza • Bolletta energetica – ~60 Mld€/anno • CO2 emessa – ~ 600 MTon/anno • Protocollo Kyoto (-20% al 2020) – ~ 12 Mld€/anno rimangono in ITA • RoadMap UE step1  -60% al 2030 – ~ 36 Mld€/anno rimangono in ITA • RoadMap UE step2  -95% al 2050 – ~ 55 Mld€/anno rimangono in ITALe risorse economiche sono già disponibili nella bolletta energetica Spinner - smart city - 16-11-2012 3
  • 4. Ruolo enti locali• Non hanno mai avuto competenze in materia di energia• Né amministratori né struttura organizzativa pronta• UE definisce Patto dei Sindaci (www.eumayors.eu) Spinner - smart city - 16-11-2012 4
  • 5. Ruolo enti locali• Non hanno mai avuto competenze in materia di energia• Né amministratori né struttura organizzativa pronta• UE definisce Patto dei Sindaci (www.eumayors.eu) – Volontario – Format progettato sulla base di esperienze di città europee – Cortocircuito istituzionale: contratto tra Sindaco e Commissione UE – Le altre istituzioni e i privati sono asserviti al Patto e «corrono insieme» al sindaco (autorità più «vicina» al territorio)• Principio alla base: LOCAL ACTION MOVE THE WORLD due letture: – In positivo: è l’azione locale che ottiene risultati globali – In negativo: se non c’è azione locale non si ottengono risultati globali Spinner - smart city - 16-11-2012 5
  • 6. Sull’ineluttabilità del “fare ora” “se non cambiamo presto direzione, finiremo esattamente dove siamo diretti.” IEA-WEO 2011 Dove siamo diretti: atrofizzazione del sistema produttivo percezione di assenza di prospettive positive diffondersi di fenomeni di povertà energetica Spinner - smart city - 16-11-2012 6
  • 7. Gas naturale: andamento prezzi utenza domestica tipo Prezzo unico nazionale Energia Elettrica Spinner - smart city - 16-11-2012 7
  • 8. Politiche Energetiche Locali: Fattore abilitanteSpinner - smart city - 16-11-2012 8
  • 9. Perché i comuni?• Perché cambia tutto! – Generazione: – da modello centralizzato (poche, grandi centrali, rete di trasporto) – a distribuito (molte, piccole, interconnesse con rete intelligente) – Efficienza energetica: il livello locale incide sul 60% dei consumi – È la fonte primaria di energia rinnovabile – Gli interventi di efficientamento sono fonte di sviluppo locale – Locale è un pilastro della strategia: – km 0 è il paradigma più efficiente – La filiera e la chiusura del ciclo come metodo di progettazione degli interventi – Abitudini collettive (enti, famiglie, imprese): – È un cambio culturale oltre che tecnologico – L’istituzione può accelerare il processo (non bastano i prodotti)• Emergenza: – Povertà energetica – I costi del non fare Spinner - smart city - 16-11-2012 9 – Una delle maggiori opportunità di sviluppo del sistema produttivo
  • 10. Perché i comuni?• Perché cambia tutto! – Generazione: – da modello centralizzato (poche, grandi centrali, rete di trasporto) – a distribuito (molte, piccole, interconnesse con rete intelligente) – Efficienza energetica: – La fonte primaria di energia rinnovabile è quella risparmiata – Gli interventi di efficientamento sono fonte di sviluppo economico – Locale è un pilastro della strategia: – km 0 è il paradigma più efficiente – La filiera e la chiusura del ciclo come metodo di progettazione degli interventi – Abitudini collettive (enti, famiglie, imprese): – È un cambio culturale oltre che tecnologico – L’istituzione può accelerare il processo (non bastano i prodotti)• Perché è già emergenza: – Povertà energetica – I costi del “non fare” sono più alti di quelli del “fare” Spinner - smart city - 16-11-2012 10 – Senza nuove opportunità di sviluppo il sistema produttivo non si riforma
  • 11. Perché i comuni?• Perché cambia tutto! – Generazione: – da modello centralizzato (poche, grandi centrali, rete di trasporto) – a distribuito (molte, piccole, interconnesse con rete intelligente) – Efficienza energetica: – La fonte primaria di energia rinnovabile è quella risparmiata – Gli interventi di efficientamento sono fonte di sviluppo economico – Locale è un pilastro della strategia: – km 0 è il paradigma più efficiente – La filiera e la chiusura del ciclo come metodo di progettazione degli interventi – Abitudini collettive (enti, famiglie, imprese): – È un cambio culturale oltre che tecnologico – L’istituzione può accelerare il processo (non bastano i prodotti)• Perché è già emergenza: – Povertà energetica – I costi del “non fare” sono più alti di quelli del “fare” Spinner - smart city - 16-11-2012 11 – Senza nuove opportunità di sviluppo il sistema produttivo non si riforma
  • 12. Perché i comuni?• Perché cambia tutto! – Generazione: – da modello centralizzato (poche, grandi centrali, rete di trasporto) – a distribuito (molte, piccole, interconnesse con rete intelligente) – Efficienza energetica: – La fonte primaria di energia rinnovabile è quella risparmiata – Gli interventi di efficientamento sono fonte di sviluppo economico – Locale è un pilastro della strategia: – km 0 è il paradigma più efficiente – La filiera e la chiusura del ciclo come metodo di progettazione degli interventi – Abitudini collettive (enti, famiglie, imprese): – È un cambio culturale oltre che tecnologico – L’istituzione può (deve?) accelerare il processo (non bastano i prodotti)• Perché è già emergenza: – Povertà energetica – I costi del “non fare” sono più alti di quelli del “fare” Spinner - smart city - 16-11-2012 12 – Senza nuove opportunità di sviluppo il sistema produttivo non si riforma
  • 13. Perché i comuni?• Perché cambia tutto! – Generazione: – da modello centralizzato (poche, grandi centrali, rete di trasporto) – a distribuito (molte, piccole, interconnesse con rete intelligente) – Efficienza energetica: – La fonte primaria di energia rinnovabile è quella risparmiata – Gli interventi di efficientamento sono fonte di sviluppo economico – Locale è un pilastro della strategia: – km 0 è il paradigma più efficiente – La filiera e la chiusura del ciclo come metodo di progettazione degli interventi – Abitudini collettive (enti, famiglie, imprese): – È un cambio culturale oltre che tecnologico – L’istituzione può accelerare il processo (non bastano i prodotti)• Perché è già emergenza: – I costi del “non fare” sono più alti di quelli del “fare” – Povertà energetica è fenomeno emergente – Senza nuove opportunità di sviluppo il16-11-2012 produttivo non si riforma 13 Spinner - smart city - sistema
  • 14. C02 vs sviluppo per Comune 10Kab Ordini di grandezza• Bolletta energetica – ~10 M€/anno• CO2 emessa – ~ 10.000 Ton/anno• Patto dei Sindaci (-20% al 2020) – ~ 2 M€/anno rimangono sul territorio• RoadMap UE step1  -60% al 2030 – ~ 6 M€/anno rimangono sul territorio• RoadMap UE step2  -95% al 2050 – ~ 9,5 M€/anno rimangono sul territorio Anticipare obiettivi di decarbonizzazione dell’economia di un territorio significa favorire lo sviluppo di quel territorio E’ possibile oggi fare un piano di investimenti collettivo che vale: Obiettivo di riduzione x il numero di anni Spinner - smart city - 16-11-2012 14
  • 15. Economia locale vs. CO2 Study vist vaxjo – giugno 2012 (fonte: Vaxjo – Svezia 1.6.2012)Una politica locale low carbon crea le condizioni per sostenere OGGI sviluppo locale proporzionale all’obiettivo che ci si prefigge. Spinner - smart city - 16-11-2012 15
  • 16. Le risorse economiche sono già disponibili Sviluppo localeCosto Risparmio subito Energia Risparmio Sviluppo localeManutenzione a regime Esercizio Energia, Manutenzione, Esercizio Spinner - smart city - 16-11-2012 16 Tempo
  • 17. Sostegni e stimoli (€ e non solo)Cofinanziamenti Incentivi:•Bando MIUR smart communities (~ 700 mln€) Detrazioni fiscali 50 e 55% • Destinati a imprese e enti di ricerca • Vincolo di assenso dell’ente pubblico ricevente Conto energia • Scad. 9 novembre 2012 Conto Termico (in uscita)•Tavolo “piano città” (~ 4 mld€) … • Edilizia sociale • Messa in sicurezza edifici scolastici•Bando MATTM (in uscita) (~ 120 mln€) Strumenti per PA e privati: • Riqualificazione energetica edifici pubblici e privati•DM MEF 26-01-2012, GU del 28-4-2012 (~ 5 mln€) Contratti EPC • Riduzione dei costi della fornitura di energia per finalità sociali Messa in disponibilità • Ripartizione definita da Regione d’intesa con ANCI regionale Concessioni•Bando 50Tep RER …•Altro (molti!) • UE • Stato Obblighi: Diagnosi energetiche Finanza agevolata: Nuove imprese: Meccanismi TEE •Fondo BEI EEF •ESCO prestazioni energetiche edifici •MLEI - ELENA •Reti di impresa EuroX – classe energetica •Kyoto •Comunità …… •Fondo rotativo RER •… •Fondi di garanzia Spinner - smart city - 16-11-2012 17
  • 18. SEN - Strategia Energetica Nazionale sistema incentivante Coming soon!!! Spinner - smart city - 16-11-2012 18
  • 19. Inventario consumi di un territorio Quale ruolo dei Comuni?• Obiettivi di riduzione significativi si raggiungono SOLO se si incide sulla collettività: – Famiglie – Imprese• Ruolo PA (Comune in prima fila) – Esempio: si può fare – Stimolo: se fai ti conviene – Sostegno: ti spiego come fare Spinner - smart city - 16-11-2012 19
  • 20. Le 3 dimensioni necessarie Z YX = Locale (territorio) XL’energia diventa (è) un fatto localeRisparmio, efficienza, produzione FER, consumo materialiY = Collaborazione (Coesione)La collaborazione (con soggetti pubblici e privati) come nuovo fattore competitivoSolo attivando nuove reti di rapporti si generano innovazione e nuove opportunitàZ = Visione di lungo periodo (Futuro)La transizione energetica non si attua in un anno o pochi anni, ma in decenniSolo agendo oggi posso invertire la tendenza Spinner - smart city - 16-11-2012 20
  • 21. Le 3 dimensioni del cambiamento Solo all’interno di queste dimensioni c’è lo spazio per azioni da attuare oggi a sostegno dell’economia localeIl Patto dei Sindaci ha come obiettivo primario favorire lacreazione delle dimensioni dello spazio del cambiamento Spinner - smart city - 16-11-2012 21
  • 22. Il Patto dei Sindaci come metodo di innovazione delle Politiche Locali Non cambierai mai le cose combattendo la realtà esistente.Per cambiare qualcosa costruisci un modello nuovo che renda la realtà obsoleta. Richard Buckminster Fuller (1895-1983) Spinner - smart city - 16-11-2012 22
  • 23. Criticità di fondo• Perdita di punti di riferimento – esponenziale velocità dell’evoluzione (tecnologica, sociale, economica….) – iperproduzione normativa (processo di riforma continuo e contradditorio) – cambiamenti globali poco comprensibili localmente• Le 5 fasi di maturazione del cambiamento (individuali e collettive) – Rifiuto  non è possibile! – Rabbia  perché proprio a me e proprio ora? Vale per: – Patteggiamento  salviamo il salvabile •Singoli individui •Famiglie – Depressione  niente sarà come prima •Associazioni e partiti – Accettazione  Ok, ho capito e ora? •Imprese e loro aggregazioni •Amministratori pubblici • passivo: che capiti quel che capiti • attivo: mi metto in gioco • negativo: contro tutti Spinner - smart city - 16-11-2012 23
  • 24. Gli effetti (sul piano locale)• Il diverso grado di maturazione genera: – Difficoltà semantiche: incomprensioni – Conflitti: comitati…. – Assenza di fiducia: non mi fido più di nessuno – Cospirazionismi e fiducia in soluzioni illusorie (bufale) Da dove partire? Spinner - smart city - 16-11-2012 24
  • 25. Come si facevano (e si fanno) i progetti• Un soggetto ha una idea (di «business»)• La condivide con i suoi interlocutori privilegiati• Trova le condizioni per farla (amministrative, economiche….)• La realizza• La «magnifica» per farne altre e per essere visibile La curva dei costi Costi di realizzazione (core business) Costi di diffusione Costi di e gestione condivisione e progettazione Spinner - smart city - 16-11-2012 25
  • 26. Un processo diverso (provocazione)• Il core business non è fare ma collaborare – Partire da interesse collettivo – Tempi: non c’è fretta – Coinvolgimento dei soggetti: inclusivo fin dall’inizio – Ascolto (imparare a) – Comunicazioni: coerenti e non dissonanti Costi di La curva dei costi realizzazione Costi di diffusione (spesso residuali) e gestione Costi di (core business) condivisione e progettazione (core business)Il costo complessivo è Non sono cose da fareuguale, l’occupazione (con produzioneè maggiore delocalizzabile) ma Spinner - smart city - 16-11-2012 relazioni da costruire 26 localmente
  • 27. Esempio: povertà energetica• Soluzione1: bonus gas ed elettrico (la collettività paga parte delle bollette degli incapienti) – Velocità di risposta – Costi collettivi ricorrenti (e crescenti) – Occupazione generata= 0 – innovazione prodotta= 0• Soluzione2: azione di riqualificazione energetica di abitudini e impianti degli incapienti – Ci vuole tempo per metterlo in piedi (tanti soggetti da coinvolgere: Aziende, associazioni…) – Costi collettivi decrescenti (nel medio periodo) – + occupazione – + Innovazione sociale Ci stiamo lavorando localmente Spinner - smart city - 16-11-2012 27
  • 28. Cosa non serve• Protagonismo: la cosa che si costruisce è una multiproprietà intellettuale (crowdsourcing)• Specializzazione (vs visione sistemica): energia è solo un paradigma• Propaganda: il consenso si costruisce all’inizio, partendo dal problema (vs: ho una cosa pronta che risolve il tuo problema) Spinner - smart city - 16-11-2012 28
  • 29. Nuove competenze• Capacità di facilitare la creazione di nuove relazioni (il lobbista di interessi plurimi/collettivi)• Resilienza: capacità di adattarsi ai cambiamenti (che avvengono a velocità esponenziale)• Comunicazione sistemica: le verità scientifiche oggi sono percepite come pari alle bufale Spinner - smart city - 16-11-2012 29
  • 30. Il Patto dei Sindaci come metodo di innovazione delle Politiche Locali Spinner - smart city - 16-11-2012 30
  • 31. Cosa sta succedendo in Regione ER• Nel 2013 oltre 250 (80%) comuni impegnati nella redazione del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (Impegno del patto dei Sindaci) – migliaia di occasioni di confronto collettivo diffuse sul territorio – politiche energetiche locali diffuse  sviluppo economico diffuso – qualificazione della domanda di servizi energetici• Adattamento climatico: avvio della definizione di azioni di sistema per le azioni di Adattamento Locale – Se c’è un problema che genera costi (come l’energia) c’è 31 Spinner - smart city - 16-11-2012 una soluzione a costo zero nel medio periodo
  • 32. Due parole sul climahttp://www.arpa.emr.it/sim/?clima Spinner - smart city - 16-11-2012 32
  • 33. Es. gradi giornoFino a – 20% in 18 anni Spinner - smart city - 16-11-2012 33
  • 34. AcquaSpinner - smart city - 16-11-2012 34
  • 35. Alcuni stimoli per cambiare paradigma«Se non sei parte della soluzione sei parte del problema»«Se vuoi costruire una nave non radunare gli uomini e impartireordini, ma insegna loro la nostalgia del mare infinito»«Non cambierai mai le cose combattendo la realtà esistente. Percambiare qualcosa costruisci un modello nuovo che renda la realtàobsoleta»«Cè una forza motrice più forte del vapore, dellelettricità edellenergia atomica: la volont໫Liberiamoci dal petrolio prima che il petrolio si liberi di noi» Alessandro Rossi ANCI Emilia Romagna – Energia, innovazione e sviluppo sostenibile www.anci.emilia-romagna.it alessandro.rossi@anci.emilia-romagna.it Cartelle web del GdL Energia  http://tinyurl.com/bn6vk6t Spinner - smart city - 16-11-2012 35
  • 36. Azione di sistema ANCI Emilia Romagna• In corso (1/2012) azione di sistema di stimolo e sostegno alle politiche energetiche locali: – strategia di sviluppo economico locale – definizione di politiche di tutela dal rischio di povertà energetica• Convenzione con RER – DG Att. Prod e Energia per: – sostegno regionale al Patto dei Sindaci (impegno formale con UE fino al 2020) – la formazione del Sistema Informativo Energetico Regionale• Raccoglie e diffonde esperienze regionali e nazionali in materia di: – nuovi paradigmi energetici e decarbonizzazione economia – modelli attuativi che si renderanno disponibili nella graduale attuazione della normativa gas• Sostiene le attività del Gruppo di Lavoro Energia degli Enti Locali istituito in aprile 2012 da presidenti regionali di ANCI, UPI, UNCEM, Lega autonomie• Ha costituito una propria in-house - ANCICOM srl - adeguata alla recente normativa (spending review) per adeguare ed elevare il livello di servizio ai comuni associati• A fianco dei comuni e delle loro forme associative per facilitare la definizione di modelli di governance adeguati alle trasformazioni in atto sul piano del riordino e dei Servizi Pubblici Locali Spinner - smart city - 16-11-2012 36
  • 37. Per approfondimenti• Sito europeo del Patto dei Sindaci: http://www.pattodeisindaci.eu• Sito ANCI-ER, Struttura di sostegno regionale http://www.anci.emilia-romagna.it/Aree-Tematiche/Economia-Energia-e-Turismo• Strategia Energetica Nazionale: http://www.sviluppoeconomico.gov.it• Portale Energia Regione ER: http://energia.regione.emilia-romagna.it/• Video Politiche energetiche Locali Documentario «un Patto per il futuro» Politica e Transizione Energetica (Canale youtube ANCI emilia-romagna: http://www.youtube.com/user/ancicomsrl) Spinner - smart city - 16-11-2012 37