Vulnerabilità Energetica delle imprese: non solo un conto economico

469 views
255 views

Published on

Convegno a R2B (Research to Business) 2014 Bologna promosso da ordine dei commercialisti "Bilanci integrati e comunicazioni ambientali per lo sviluppo della green economy"

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
469
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Obiettivi. Darvi elementi per capire che:
    ragionare sul nuovo paradigma energetico è la maggiore opportunità di riscatto dei vostri territori, come di tutta la nazione
    solo voi – oggi - potete fare qualcosa per la vostra comunità. il mercato può poco o nulla
    che se “non fate” il danno è maggiore di quello che potete fare sbagliando una singola mossa
    che se volete fare dovete mettervi in gioco direttamente e far mettere in gioco la collettività
  • Vulnerabilità Energetica delle imprese: non solo un conto economico

    1. 1. Alessandro Rossi ANCI Emilia Romagna – Energia, innovazione e sviluppo sostenibile www.anci.emilia-romagna.it alessandro.rossi@anci.emilia-romagna.it Newsletter energia: http://www.anci.emilia-romagna.it/Newsletter Cartelle web del GdL Energia  http://tinyurl.com/bn6vk6t 1BES a R2B Canale youtube ANCI-ER Cartella Google Drive GdL Energia Slideshare ANCI ER 4/6/2014 Vulnerabilità energetica?
    2. 2. Quando succede qualcosa di nuovo E’ necessario: • Osservare cosa succede • Capire gli impatti su di noi • Misurare e reagire 4/6/2014 BES a R2B 2 Conclusione: Servono nuovi indicatori e processi che li sostengano
    3. 3. Osservazione: energia ce n’è per tutti? 4/6/2014 BES a R2B 3 Fonte: IEA World Energy Outlook 2013
    4. 4. Oil 4/6/2014 BES a R2B 4
    5. 5. Oil & Gas (3 giants only) 4/6/2014 BES a R2B 5 Fonte: Wall Street Journal
    6. 6. Fonte: Rapporto annuale MiSE 2014 (dati 2013) (http://unmig.sviluppoeconomico.gov.it/unmig/stat/ra2014.pdf) 4/6/2014 BES a R2B 6 Consumo ITA: ~ 65.000 mila tonnellate Consumo ITA: ~75.000 milioni Smc Riserve idrocarburi Italia Legenda: Certe: > 90% Probabili: > 50% Possibili: < 50%
    7. 7. Indipendenza energetica 4/6/2014 BES a R2B 7
    8. 8. Effetti 4/6/2014 BES a R2B 8 Gas naturale: andamento prezzi utenza domestica tipo 2009-2013 Prezzo unico nazionale Energia Elettrica 2004-2013
    9. 9. Nome Cognome Consapevolezza: quale futuro? J.M. Barroso Consiglio UE 22-5-13 4/6/2014 9BES a R2B
    10. 10. 4/6/2014 BES a R2B 10 IEA: Energy Technology Perspective 2014 – 12 maggio
    11. 11. 4/6/2014 BES a R2B 11 HOMO SAPIENS NON URINAT IN VENTUM Amsterdam - Leidseplein - shopping centre Kleine Gartmanplantsoen
    12. 12. 4/6/2014 BES a R2B 12
    13. 13. Quale realtà percepiamo? (http://www.google.com/trends/?hl=it) 4/6/2014 BES a R2B 13 65 miliardi (5% del PIL) (importazioni fossili) 4,5 miliardi (prima casa) 3-4 miliardi (+1% aliquota) Area Metropolitana BO: ~ 1 Mld € / anno
    14. 14. BES a R2B 14 Quota che contribuisce all’occupazione locale (venditori & distributori) 4/6/2014 Solo un esempio: Gas
    15. 15. Ministero Sviluppo Economico Strategia Energetica Nazionale 4/6/2014 BES a R2B 15 link
    16. 16. Confini nazionali Territorio: scenario attuale 4/6/2014 BES a R2B 16 Energia €
    17. 17. Territorio. Scenario decarbon 4/6/2014 BES a R2B 17 Energia Indipendenza energetica locale? €
    18. 18. 2014 Covenant in Emilia-Romagna 4/6/2014 BES a R2B 18 Signed SEAP Approved ~ 300 / 340 Municipalities ~ 94% inhabitants
    19. 19. Vulnerabilità energetica nelle imprese 4/6/2014 BES a R2B 19 link
    20. 20. 4/6/2014 BES a R2B 20
    21. 21. Energia: da commodity a strategia 4/6/2014 BES a R2B 21 La riqualificazione energetica prioritaria
    22. 22. Energia come strategia di impresa Strumenti standard: – Energy manager, Esperto in Gestione dell’Energia – Sistemi di accountability: carbon footprint….. – Sistema di Gestione: ISO 50001 – EMAS - 14001 Ma soprattutto strumenti innovativi: – figure professionali dedicate (condivise per distretto) – simbiosi industriali (cascami termici e sottoprodotti) – simbiosi industria – città? E ancora: – Stimoli a regolamentazioni adeguate al nuovo contesto4/6/2014 BES a R2B 22
    23. 23. 4/6/2014 BES a R2B 23 2013/131/UE
    24. 24. 4/6/2014 BES a R2B 24
    25. 25. Conclusione Per modificare il tessuto socio-economico servono nuovi indicatori e soprattutto nuovi processi che li sostengano 4/6/2014 BES a R2B 25 Re-economy?

    ×