Smart City
La progettualità di Enel Distribuzione

Alfonso Sturchio
Responsabile Distribuzione Territoriale Rete Lazio
Abr...
Uso:

Riservato

Gli obiettivi di sostenibilità a livello Europeo
…e l’impronta ecologica

“Ad oggi, l'obiettivo principal...
Uso:

Riservato

Smart Cities

Le città…causa e soluzione del problema…

• Le città consumano mediamente tra il
60% e l'80...
Uso:

Riservato

Smart Cities

Le possibili iniziative in ambito
RES

Efficient Buildings

• Microcogenerazione

• Heating...
L’evoluzione delle Infrastrutture Smart

Electricity

Gas

Transportation

Communication

• Intelligenza Distribuita

• Mo...
Le Città intelligenti ed il ruolo delle Smart Grids
Automazione di Rete
Domanda Attiva

Gestione dei flussi energetici
bi-...
Uso:

Riservato

I nuovi elementi di uno scenario in evoluzione

Migliorare la
consapevolezza dei
consumi e abilitare i cl...
Uso:

Riservato

Le Smart Grids e l’esperienza di Enel Distribuzione
…verso le Smart Cities

Smart Meter

Telegestore è
o...
Uso:

Riservato

Smart Cities

I progetti Enel a livello mondo(*)
Barcellona | Spagna

Genova | Italia
Isernia | Italia
Bo...
Uso:

Riservato

Progetto pilota Smart Grid Isernia
Sede Zona

•10/02/2011: Delibera ARG/elt 12/11 dell’AEEG
oTrattamento ...
Uso:

Riservato

Dati caratteristici del Progetto

Cabina Primaria Carpinone (Sbarra Verde)
• Trafo 25 MVA, neutro compens...
Uso:

Riservato

Smart Meter in Abruzzo

• 867.000 punti di consegna coperti da CE (resta da sostituire il 0.7%)
•Nel 2012...
Uso:

Riservato

Fonti rinnovabili in Abruzzo
Connessioni attivate MT/BT
4.462

Potenza Installata MW
435

4.225

BT
MT

B...
Uso:

Riservato

L’aquila - Centro Addestramento Operativo
Struttura
• Impianti AT/MT/BT/GdM e
pubblica illuminazione

Ina...
Uso:

Riservato

Grazie per l’attenzione

15
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Il Patto che illumina l'Abruzzo - Smart City, la progettualità di Enel Distribuzione

612 views
455 views

Published on

Gli obiettivi di sostenibilità a livello Europeo, l'impronta ecologica.Le Smart Cities e le possibili iniziative in ambito. L’evoluzione delle Infrastrutture Smart.

Published in: Marketing
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
612
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il Patto che illumina l'Abruzzo - Smart City, la progettualità di Enel Distribuzione

  1. 1. Smart City La progettualità di Enel Distribuzione Alfonso Sturchio Responsabile Distribuzione Territoriale Rete Lazio Abruzzo e Molise Teramo, 7/10/2013
  2. 2. Uso: Riservato Gli obiettivi di sostenibilità a livello Europeo …e l’impronta ecologica “Ad oggi, l'obiettivo principale delle politiche Area urbana Area boschiva Terreni da pascolo climatiche dell'UE, nonché della strategia europea 2020, è stato il periodo fino al 2020. Tuttavia, l’obiettivo che guida l’azione sul clima a livello mondiale ed europeo ha importanti implicazioni per il lungo termine…..con l'obiettivo di ridurre le emissioni di gas serra, dei Paesi Terreni da coltivazione Area marittima Carbon footprint industrializzati, del 80-95% nel 2050 rispetto alle emissioni del 1990, ... “ (DG CLIMA, 03/2010) 2
  3. 3. Uso: Riservato Smart Cities Le città…causa e soluzione del problema… • Le città consumano mediamente tra il 60% e l'80% della produzione mondiale di energia • Sono responsabili della maggior parte delle emissioni di gas ad effetto serra • Nei prossimi 20 anni, la quota della popolazione mondiale, che vivrà nelle città, aumenterà dal 50% al 59% Le città sono la principale causa delle emissioni di CO2, ma rappresentano anche la soluzione del problema in quanto sede ed abilitatore di un elevato potenziale di miglioramento dell’ efficienza energetica Con il termine “Smart City” si tende ad individuare una realtà urbana in cui sono implementate soluzioni intelligenti finalizzate allo “Sviluppo sostenibile”. 3
  4. 4. Uso: Riservato Smart Cities Le possibili iniziative in ambito RES Efficient Buildings • Microcogenerazione • Heating and Cooling efficiente • Microturbine • Illuminazione efficiente • Integrazione degli impainti Off shore • Home automation • Fotovoltaico • Biomassa Smart grids • Consapevolezza dei consumatori circa le informazioni sui consumi Education and Communication • Coinvolgimento degli stakeholders • Thermal Grids • Formazione e sessioni di campagne di informazione • Storage • Dispatching Citizen Smart Grid ICT & TLC Transportation Efficient Transportation Education & communication • E- mobility Distributed generation and storage • Infrastruttura di ricarica pubblica e privata • Info-Mobility Energy in the city • Smart Grids per l’integrazione delle rinnovabili, per il controllo delle tensione e la riduzione dell’ “island effect” Water and waste • Smart Metering • Smart Pipelines per la riduzione delle perdite e la gestione della pressione • Incrementare la generazione elettrica dai rifiuti Energy in the city • Strumenti a supporto di una innovativa pianificazione urbana e dei flussi energetici 4
  5. 5. L’evoluzione delle Infrastrutture Smart Electricity Gas Transportation Communication • Intelligenza Distribuita • Mobilità Elettrica • Intelligenza distribuita • Broadband • Reti di Sensori e Attuatori • Controllo Elettronico • Telegestione • Always-on • Connessione tra veicoli e l’ambiente circostante • Bilanciamento dell’Energia in realtime • Wireless • Veicoli a guida autonoma • Reti di Sensori e Attuatori • Comunicazione Broadband • Controllo Adattativo • Intelligenza Artificiale • Realtà-aumentata • Realtà-virtuale Smart Grids Una rete elettrica che integri tutti gli attori per un sistema elettrico sostenibile, affidabile ed efficiente 5
  6. 6. Le Città intelligenti ed il ruolo delle Smart Grids Automazione di Rete Domanda Attiva Gestione dei flussi energetici bi-direzionali Mobilità Elettrica Intelligenza Centralizzata e Distribuita Accumulo e Tecnologie Plug & Play Illuminazione LED Smart Cities Integrazione delle rinnovabili Dispositivi Smart ed elettronica di potenza Contributo DSO alla riduzione delle emissioni di CO2 pari a circa il 30% rispetto ai target cittadini 6
  7. 7. Uso: Riservato I nuovi elementi di uno scenario in evoluzione Migliorare la consapevolezza dei consumi e abilitare i clienti alla partecipazione nel sistema elettrico Implementare funzionalità avanzate per la gestione e il controllo della rete Supportare la mobilità sostenibile integrando un’ infrastruttura di ricarica intelligente per veicoli elettrici Garantire stabilità della rete e qualità del servizio in presenza di generazione distribuita 7
  8. 8. Uso: Riservato Le Smart Grids e l’esperienza di Enel Distribuzione …verso le Smart Cities Smart Meter Telegestore è operativo su > 32 Mln clienti in Italia 13 Mln di meters saranno installati in Spagna prima della fine del 2015 I consumatori avranno accesso alle informazioni relative ai loro consumi Smart Grids e Storage Rete MT telecontrollata e automatizzata Più di 100.000 cabine MT telecontrollate Progetto pilota Isernia per testare differenti tecnologie smart grids per integrazione rinnovabili, storage, Active Demand and mobilità elettrica Public Lighting – Archilede 98.600 LED venduti Risparmio ener.co medio -51% (25,6 GWh/anno) Emissioni di CO2 evitate > 17.800 ton/anno Nuova linea Archilede Home Automation Mobilità Elettrica Progetto EMobility (PisaRoma-Milano) – 400 PdR Progetto pilota finanziato da AEEG per installare 300 PdR in diverse città (Bologna, Bari, Genova, etc.)  Sviluppato Smart Info Pilot 2011 test nel Dati di consumo forniti da interfaccia standard Abilitazione dell’integrazione con dispositivi domestici o sistemi domotici 8
  9. 9. Uso: Riservato Smart Cities I progetti Enel a livello mondo(*) Barcellona | Spagna Genova | Italia Isernia | Italia Bologna | Italia Málaga | Spagna Santiago | Cile Bari | Italia Búzios | Brasile Cosenza | Italia Pisa | Italia Torino Smart Communities | Italia (*) In corso collaborazioni sul tema con altre Città italiane 9
  10. 10. Uso: Riservato Progetto pilota Smart Grid Isernia Sede Zona •10/02/2011: Delibera ARG/elt 12/11 dell’AEEG oTrattamento incentivante dei progetti pilota italiani relativi alle Smart Grids oEnel distribuzione è tra le aziende elettriche vincitrici con il “Progetto Isernia” •Validazione di tecnologie Smart Grid e del sistema di telecomunicazioni a banda larga Investimento: 6,4 M€ (2011-2013) Finanziamento: Tariffa (+2% WACC incentivato) Sito: Zona di Isernia, Cabina Primaria Carpinone 10
  11. 11. Uso: Riservato Dati caratteristici del Progetto Cabina Primaria Carpinone (Sbarra Verde) • Trafo 25 MVA, neutro compensato • Inversione di flusso in CP per l’1,4% Clienti passivi • 7.294 utenti BT, 157 cabine MT/BT , 18,5 MW • 25 utenti MT, 13 MW 5 Linee MT + Centro Satellite • Lunghezza 198,445 km (19 in cavo) Clienti attivi • 5 idroelettrici • 1 biogas • 4 fotovoltaici Installazione impianto di Storage (1MVA) Realizzazione impianto fotovoltaico da 50 kWp Smart Info presso 8.000 clienti 9 MW 0,65 MW 2,5 MW Installate 5 colonnine di ricarica per 5 veicoli Renault Kangoo Collegamenti in fibra ottica e nuove protezioni 11
  12. 12. Uso: Riservato Smart Meter in Abruzzo • 867.000 punti di consegna coperti da CE (resta da sostituire il 0.7%) •Nel 2012 eseguite in telegestione oltre 12 milioni di operazioni •Nel 2012 Tasso di successo di attività eseguite in telegestione pari al 97%. Tasso successo attività di telegestione (%) 96,9 96,7 97,7 Chieti * dati depurati da terremoto 96,8 L'Aquila* Pescara Teramo 12
  13. 13. Uso: Riservato Fonti rinnovabili in Abruzzo Connessioni attivate MT/BT 4.462 Potenza Installata MW 435 4.225 BT MT BT 2.624 MT 1.925 174 95 786 46 17 2009 2010 2011 2012 2013* Indicatore Qualità del Servizio (%) 99,8 2011 * Dati provvisori 99,9 2012 2009 2010 AT 2011 2012 2013* Giornata di immissione massima del 2013 (2° martedì di Luglio, ore 12) 99,7 2013* Potenza circolante su rete distribuzione Abruzzo 425 MW di cui 300 MW da produzione distribuita 13
  14. 14. Uso: Riservato L’aquila - Centro Addestramento Operativo Struttura • Impianti AT/MT/BT/GdM e pubblica illuminazione Inaugurazione 13/12/2010 • Laboratorio per prove e misure • Sale formazione multimediale • 3.500 m2 di superficie Iniziative • Addestramento tirocinanti e apprendisti Sez. AT di Cabina Primaria Quadro MT di Cabina Primaria • Addestramento professionale del personale Enel • Safety Coaching alle Imprese Attività di addestramento Auditorium e sale formazione/riunioni Numero partecipazioni totali: Laboratorio impianti MT/BT “Indoor” 2011 2012 2013 1.500 1.900 3.755 - di cui percorso apprendistato Safety Coaching: - imprese appaltatrici - risorse coinvolte Dati aggiornati a settembre 2013 455 407 12 10 8 250 14 700 260 70
  15. 15. Uso: Riservato Grazie per l’attenzione 15

×