Workshop ERCIP Provincia di Teramo
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
222
On Slideshare
221
From Embeds
1
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 1

http://lovetordino.provincia.teramo.it 1

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. WORKSHOP European River Corridor Improvement Plans
  • 2. INFO PROGETTO Titolo di progetto: ERCIP, European River Corridor Improvement Plans Tipo di fondo UE: INTERREG IVC Priorità 2, “Ambiente e Prevenzione dei rischi” PROGR ACRONIMO INIZIO FINE BUDGET BUDGET-TE RUOLO TEMPISTICA INTERRE G IVC ERCIP 01.2012 12.2014 1.318.863,48 € 133.000,00 € partner 36 mesi Dettagli di contatto Settore B7 – Politiche Comunitarie, Finanza, Contabilità Tel. 0861.331.238 / e-mail: politiche.comunitarie@provincia.teramo.it Tel. 0861.331238 / e-mail: ercip@provincia.teramo.it Settore B5 – Ambiente, Appalti, Turismo, Agricoltura Tel. 0861.331441 /e-mail: a21l@provincia.teramo.it
  • 3. OBIETTIVI PROGETTO Background: La gestione dei corridoi fluviali in tutta Europa è caratterizzata dalla competenza diversificata tra diversi uffici pubblici. Tali competenze esprimono politiche spesso contraddittorie ed occasioni che non consentono di affrontare in maniera efficiente le problematiche di tutela ambientale e crescita economica di uno dei paesaggi più vulnerabili e più diffusi geograficamente in tutta l’Unione Europea. Obiettivi: Realizzazione di Piani di Miglioramento dei Corridoi Fluviali per fornire un modello di Agenzia congiunta, un approccio responsabile per indirizzare le domande complesse ed interdipendenti che spesso si trovano in forma concentrata lungo i corridoi fluviali. I Piani di Miglioramento dei Corridoi Fluviali permettono alle agenzie regionali, con un interesse nella protezione ambientale, di lavorare in partnership con le autorità locali, con un'enfasi sulla crescita sociale e ambientale dei propri cittadini e attraverso un documento di politica congiunto e sviluppato in maniera condivisa. La Provincia di Teramo, in partnership con il Comune di Teramo, si concentrerà sul bacino fluviale del Tordino-Vezzola come prima sperimentazione di piano di miglioramento.
  • 4. OUTPUT PROGETTO Un Piano di Miglioramento dei Corridoi Fluviali per ogni regione territoriale basato sul seguente percorso logico:  Livello1: framework formale di cooperazione tra le due agenzie che rappresentano una regione;  Livello 2: sviluppo o miglioramento del Piano di Miglioramento dei Corridoi Fluviali che fornisca una struttura e un focus su un lavoro condiviso continuo;  Livello 3: sviluppo di un Piano di Miglioramento dei Corridoi Fluviali in un Documento di Pianificazione “formale” con assunzione di Statuto e/o regolamento. Ogni semestre si terrà una Partnership Echange Visit (PEV), durante la quale si svolgeranno l’incontro della Steering Committee, un seminario tematico (presentazione di un argomento specialistico per 3 o più persone da ogni partner), una visita sul posto (analisi di specifiche questioni territoriali e rivolta a 3 o più partner), Evento di networking aperto (con l’opportunità di coinvolgere i portatori di interesse locali, oltre ai partner di progetto). I partner ospitanti dovranno poi produrre un report per i partner e una newsletter pubblica sulla visita da disseminare nei vari canali di comunicazione di progetto. Al termine del progetto, saranno prodotte le linee guida europee per la definizione di un Piano di Miglioramento dei Corridoi Fluviali.
  • 5. COMPONENTI PROGETTO 1. Gestione & Coordinamento, 2. Comunicazione & Disseminazione, 3. Scambio di esperienze per identificare ed analizzare buone pratiche. COMPONENTE GESTIONE E COORDINAMENTO L’accordo di finanziamento di INTERREG è in attesa di firma da parte del sindaco di Lewisham e sarà successivamente distribuito. Il Partnership Agreement è un accordo formale contenente i ruoli e le responsabilità dei partner. INTERREG fornisce un template che è in fase di analisi da parte del team legale di Lewisham. Successivamente, sarà firmato da ogni partner. Il progetto è diviso in 6 semestri e gestito dal London Borough of Lewisham. Al termine del progetto sarà definito un reporto finanziario e formale da sottoporre a valutazione UE. Per il monitoraggio finanziario, ogni partner fornirà un aggiornamento trimestrale sulla base di un template che sarà fornito dal lead partner.
  • 6. COMPONENTE COMUNICAZIONE E DISSEMINAZIONE Definiscono la componente il Networking event, il report PEV a cura del partner ospitante, in cui si analizzano i risultati del networking event, della visita sul posto e del seminario tematico, e la newsletter informativa sulla Partnership Exchange Visit (PEV), compilata semestralmente da ogni partner ospitante e diffusa da tutti a mailing list e canali di comunicazione del progetto ERCIP. Ulteriori output includono rassegne stampa, apparizioni sui media e presentazioni del progetto in altri eventi di interesse. COMPONENTE SCAMBIO DI ESPERIENZE PER IDENTIFICARE ED ANALIZZARE BUONE PRASSI Questa componente copre tutto il lavoro svolto dagli esperti tecnici – identificazione delle problematiche, condivisione dell’esperienza, ideazione ed esecuzione della visita sul posto (per l’Italia, Tordino-Vezzola) e del Piano di Miglioramento dei Corridoi fluviali per il territorio di interesse, delle linee guida europee per la definizione di un Piano di Miglioramento dei Corridoi Fluviali e scambio di best practice nella partnership. Ogni partner definirà un seminario tematico nel corso della PEV con tema di specifico interesse (per l’Italia, i Contratti di fiume) e a cura di esperti nazionali.
  • 7. PROBLEMI SPECIFICI DELLA PROVINCIA DI TERAMO Mavone Fino Piomba Salinello Vomano Tordino Tronto 1. Aree a rischio geologico ed idrologico, ambiti di controllo idrogeologico, ambiti di protezione idrologica, aree ed emergenze di interesse paesaggistico-ambientale; 2. Insediamenti industriali e inquinamento (Tordino-Vomano, Fino, Vibrata-Tronto); 3. Turismo estivo e relativo consumo di acqua ed energia.
  • 8. LIVELLI DECISIONALI NELLA PROVINCIA DI TERAMO La complessità della gestione dei corridoi fluviali nella Provincia di Teramo è principalmente dovuta al numero di soggetti che intervengono nel processo (ad esempio, Regione Abruzzo, Comuni del bacino idrografico, Province contigue, Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale”, ARTA Abruzzo, Corpo forestale dello Stato, Ato n.2, Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per l'Abruzzo, Ruzzo Reti s.p.a., Consorzio di bonifica, BIM (Bacino Imbrifero Montano), Associazioni di categoria, Enti di ricerca, Cittadini, Liberi professionisti e vari Soggetti economici, Associazioni ambientaliste, ENEL, Parchi e riserve naturali...)‫‏‬ quindi, ERCIP si configura come un'opportunità per:  sperimentare un processo decisionale partecipativo ed integrato sulla gestione dell'acqua,  fruire di best practice europee per la sperimentazione di un contratto di fiume,  replicare la sperimentazione al termine del progetto in altri bacini fluviali.
  • 9. PARTNERSHIP DI PROGETTO La partnership ERCIP è composta da 4 agenzie regionali e 5 autorità locali di Regno Unito, Germania, Italia, Romania e Grecia, con un interesse per una migliore gestione del corridoio fluviale (London Borough of Lewisham – lead partner, Erft river Association, RhineErft-Kreis Discrict Administration, Comune di Teramo, Provincia di Teramo, Geological Institute of Romania, Town of Harsova, Region of Western Macedonia, Municipality of Servia-Velvento). Ogni partner rappresenta un corridoio fluviale caratterizzato da una specifica sensibilità geografica (pressione antropomorfa in pianure alluvionali, esistenza di importanti siti industriali, inquinamento e gestione di sistemi di stoccaggio dell'acqua).
  • 10. MEETING DI PROGETTO Il primo Meeting della Steering Committee si è svolto a Londra nelle date 01-02/03/2012, presso il London Borough of Lewisham, alla presenza di rappresentanti di tutti i partner coinvolti e con l’obiettivo di illustrare e condividere obiettivi strategici e linee di azione.
  • 11. MEETING DI PROGETTO Il secondo meeting di progetto si è svolto a Londra presso il London Borough of Lewisham nelle date 11-13/06/2012 e alla presenza di rappresentanti di tutti i partner coinvolti. Ha visto lo svolgimento della prima PEV, Partnership Exchange Visit, composta da un seminario tematico, una visita sul posto, un evento di lancio del progetto e una riunione della steering committee. 1 11/06 - Site Visit, Ladywell Fields 12/06 - Thematic Seminar
  • 12. MEETING DI PROGETTO 11-13/06/2012, PEV (Partnership Exchange Visit), London Borough of Lewisham, UK 12/06 – ERCIP launch event 12/06 – ERCIP launch event 13/06 – Steering Committee La Provincia di Teramo e il Comune di Teramo ospiteranno tutti i partecipanti nelle date 2-3 ottobre 2012, definendo un evento pubblico di discussione, un seminario tematico per i tecnici e una visita al bacino fluviale Tordino-Vezzola.
  • 13. GRAZIE PER L’ATTENZIONE! INFO: ERCIP@PROVINCIA.TERAMO.IT The Interregional Cooperation Programme INTERREG IVC, financed by the European Union’s Regional Development Fund, helps Regions of Europe work together to share experience and good practice in the areas of innovation, the knowledge economy, the environment and risk prevention. EUR 302 million is available for project funding but, more than that, a wealth of knowledge and potential solutions are also on hand for regional policy-makers.