Regione Puglia                      AREA POLITICHE PER LA MOBILITÀ E QUALITÀ URBANA                            DETERMINAZI...
con Deliberazione n. 328 del 10 febbraio 2010 la Giunta Regionale ha conferito la nomina  di Responsabile delle Linee di I...
cui alla DGR n, 743/201 1 nella premessa, negli artt. 4 e 6 e negli allegati A e B;CONSIDERATO inoltre CHE:-       risulta...
del 23/03/2010).Il presente provvedimento, redatto in forma integrale ai sensi del D.lgs 196/03 ed in unicoesemplare, comp...
ALLEGATO iP.O. PESR 2Ò07-2013      —   Asse Vo. Avviso pubbIic pe l’attuazione délI azione   1.1.1 (bGR 143 deI      19 ar...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Det461 08 08_2011

258

Published on

Published in: Education, Technology, Real Estate
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
258
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Det461 08 08_2011"

  1. 1. Regione Puglia AREA POLITICHE PER LA MOBILITÀ E QUALITÀ URBANA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO ASSETTO DEL TERRITORIO N. 461 deI 08.08.2011 Codifica ademoimenti L.R. 15/08 ltrasrrsrenzal X Servìzio Assetto del Territono Servizio/ Ufficio istruttore O Ufficio Attuazione Pianificazione Paesaggistica O Ufficio Pianificazione regionale e Osservatorio sulla qualità del Paesaggio Tipo Materia O P0 2000-2006 X P0 Fesr 2007-2013 O Altro X 7.1.1 Misura/Azione 0 7.1.2 7 2 1 0 72.2N. 461 del registro delle determinazioni O Non applicabile Privacy i O Si X No Pubblicazione integrale X SiCOD. CIFRA: 1451D1R12011100461 . O NoOGGETTO: P.O. FESR 2007-2013 Asse VII. Avviso pubblico per la presentazione delle - candidature per l’attuazione dell’Azione 7.1.1 “Piani integrati di sviluppo urbano dì città mediolgrandi’ Approvazione dell’Elenco delle candidature ai fini dell’ammissione alla successiva fase neqoziale.L’anno 2011 il giorno 08 deI mese di agosto, in Modugno, nella sede del Servizio Assetto delTerritorioIl Dirigente del Servizio Assetto del territorio, Responsabile della Linea di Intervento 7.1 e il Responsabile della Azione 7.1.1 riferiscono quanto segue:VISTI: gli articoli 4 e 5 della L. R. n. 7/97;— la Deliberazione G. R, n. 28/7/98;— gli artt. 4 e 16 del D.Lgs. 165/01;— l’art 32 della legge 18giugno 2009, n. 69, che prevede l’obbligo di sostituire la pubblicazione tradizionale all’albo ufficiale con la pubblicazione di documenti digitali sui siti informatici;— l’art 18 del DLgs. 196/03 “Codice in materia di protezione dei dati personali’ in merito ai principi applicabili ai trattamenti effettuati dai soggetti pubblici;PREMESSO CHE: il Comitato dì Sorveglianza nella seduta deI 22 febbraio 2008 ha approvato per le Linee di Intervento del PC FESR 2007-2013 i criteri di selezione, previsti daII’art. 65 del Regolamento (CE) n.1083/2006; con Deliberazione n. 165 del 17febbraio 2009 la Giunta Regionale ha preso atto dei Criteri di selezione delle operazioni definite in sede di Comitato di Sorveglianza ed ha approvato le Direttive concernenti le procedure di gestione del P0 FESR 2007-13; con Deliberazione della Giunta Regionale 4 agosto 2009, n. 1445 è stato approvato il Programma Pluriennale 2007/2010 per l’Asse VII PC FESR 2007-2013;
  2. 2. con Deliberazione n. 328 del 10 febbraio 2010 la Giunta Regionale ha conferito la nomina di Responsabile delle Linee di Intervento 7.1 e 7.2 del P.C. FESR 2007—2013 all’attuale Dirigente del Servizio Assetto del Territorio; con la Deliberazione di Giunta Regionale n. 2631 del 30 novembre 2010 è stato rifinanziato l’ASSE VII del PC FESR 2007-201 3, con le quote UE più quote Stato, per un ammontare di € 73.717.313,24 per ciascuna delle due Linee di intervento 7.1 e 7.2; con Deliberazione n. 165 del 17febbraio 2009 la Giunta Regionale ha preso atto dei Criteri di selezione delle operazioni definite in sede di Comitato di Sorveglianza ed ha approvato e Direttive concernenti le procedure di gestione del P0 FESR 2007-13, stabilendo quale obiettivo operativo della Linea 7.1 denominata “Piani integrati di sviluppo urband’ la rigenerazione urbana attraverso piani integrati fortemente caratterizzati da azioni volte alla sostenibilità ambientale e, in particolare, alla riqualificazione della città esistente e al contenimento dell’espansione urbana, destinati ai sistemi di centri minori o alle aree delle città medio-grandi dove si concentrano problemi di natura fisica, sociale, economica; la Legge Regionale 29 luglio 2008, n. 21 “Norme per la rigenerazione urbana” promuove la rigenerazione di parti di città e sistemi urbani in coerenza con strategie comunali e intercomunali finalizzate al miglioramento delle condizioni urbanistiche, abitative, socio- economiche, ambientali e culturali degli insediamenti umani e mediante strumenti di intervento elaborati con il coinvolgimento degli abitanti e di soggetti pubblici e privati interessati; l’art, 2 della sopracitata L.R. n.21/2008 prevede i “programmi integrati di rigenerazione urbana” quali strumenti volti a promuovere la riqualificazione di parti significative di città e sistemi urbani mediante interventi organici di interesse pubblico; i programmi si fondano su un’ìdea-guida di rigenerazione legata ai caratteri ambientali e storico-culturali dell’ambito territoriale interessato, alla sua identità e ai bisogni e alle istanze degli abitanti; ancora, l’art. 3 “Documento Programmatico per la rigenerazione urbana”, della stessa L.R. n.21/2008, prevede che “i Comuni definiscono gli ambiti territoriali che, per le loro caratteristiche di contesti urbani periferici e marginali interessati, rendono necessari interventi di rigenerazione urbana; gli obiettivi e le finalità individuate nel Programma Pluriennale dell’Asse VII del PD FESR 2007-2013 e nei Criteri di cui sopra coincidono con quanto previsto dalla Legge Regionale n. 21/2008; il Programma Pluriennale per l’Asse VII ha previsto tra le modalità di attuazione e finanziamento degli interventi le procedure negoziali con gli Enti Locali;CONSIDERATO CHE: con la Deliberazione della Giunta Regionale n. 743 deI 19.04.2011 (pubblicata sul BURP n. 61 del 22/04/2001) è stato approvato l’Avviso pubblico per la presentazione della candidature per l’attuazione dell’Azione 7.1.1 “Piani integrati di sviluppo urbano di città medio/grandi’ del PC FESR 2007-2013; con la Deliberazione della Giunta Regionale n. 793 del 28.04.2011 (pubblicata sul BURP n. 79 del 20/05/2011) ad integrazione della DGR n. 743/2011 è stato stabilito che la fase negoziale deve concludersi entro il termine di 30 gg a partire dal primo tavolo tecnico di detta fase convocato dal Servizio Assetto del Territorio; con la Deliberazione della Giunta Regionale n. 1175 deI 24.05.2011 (pubblicata sul BURP n, 86 deI 01/06/2011) <Modifica alla Deliberazione di G. R. n. 743 deI 19-04-2011 concernente “P.0. FESR 2007-20 13 Asse VII. Avviso pubblico per la presentazione delle - candidature per l’àttuazione dell’Azione 7.1.1 “Piani integrati di sviluppo urbano di città medio/grandi” e dell’Azione 7.1.1 “Piani integrati di sviluppo territoriale e proroga dei termini>, è stato stabilito: a) di prorogare di 30 giorni il termine perentorio di presentazione delle candidature di cui al punto 8) dell’AVVISO della DGR 743/2011, alle ore 12 deI giorno 6 luglio 2011 a pena di non ammissione; b) di fissare aI 31 agosto 2011 il termine massimo per la pubblicazione degli Elenchi di ammissione delle candidature alla successiva fase negoziale da parte del Servizio Assetto del Territorio; c) di chiarire che le Associazioni tra Comuni (in qualunque forma, tra cui le Unioni di Comuni di cui all’art. 32 D.Lgs. n. 267/2000) candidate alla Azione 7.1.1 “Piani integrati di sviluppo territoriale” non possono interessare territori comunali appartenenti ad Aree Vaste diverse; d) di integrare l’Avviso di ‘—> 2
  3. 3. cui alla DGR n, 743/201 1 nella premessa, negli artt. 4 e 6 e negli allegati A e B;CONSIDERATO inoltre CHE:- risultano pervenute presso il Servizio Assetto del Territorio n. 38 proposte di candidatura; il Servizio Assetto del Territorio, sulla base dei criteri stabiliti nella DGR n, 743 del 19042011 ha compiuto una istruttoria, in atti d’ufficio, verificando i requisiti di ammissibilità delle candidature di cui all’art.4 della stessa DGR; ancora sulla base dei criteri e indicatori riportati negli allegati alla stessa DGR ha provveduto ad ordinare le candidature pervenute in un apposito Elenco contenente le candidature ammissibili e non ammissibili, nonché l’ordine di ammissione utile alla successiva fase negoziale; tale Elenco è riportato nell’ALLEGATO 1, parte integrante del presente provvedimento;- sono risultate non ammissibili le candidature dei comuni di Bitonto, Ostuni e Foggia poiché pervute oltre il termine perentorio di cui al punto 8) dell’AWISO.RITENUTO di poter approvare l’Elenco riportato nell’allegato 1, parte integrante del presenteprovvedimento, contenente le candidature ammissibili e non ammissibili nonché l’ordine diammissione alla successiva fase negoziale per un numero corrispondente alla disponibilitàdelle risorse finanziarie indicate nella DGR n, 743 del 1904.2011 art.7, pari a 52 milioni di euro; ADEMPIMENTI CONTABILIDI CUI ALLA LR. 2812001 E S.M. E I.: Il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo o quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per cui debiti i creditori potrebbero rivalersi sulla Regione (e che è escluso ogni ulteriore onere aggiuntivo petto a_qW già autorizzati a valere sullo stanziamento previsto dal biIancioregion)_Tutto ciò premesso e considerato, da ritenere parte integrante e sostanziale del presenteprovvedimento IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO ASSETTO DEL TERRITORIO Responsabile della Linea di Intervento 71VISTI gli artt, 4, 5 e 6 della L.R. 4 febbraio 1997 n.7;VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n, 3261 adottata nella seduta del 28 luglio 1998e le direttive di cui alla nota prot. N. 02/10628/SEGR del 07/08/1 998 del Presidente e del VicePresidente della Giunta Regionale;Ritenuto di condividere le risultanze istruttorie di cui sopra e quindi di dover procedereall’adozione del presente atto; DETERMINA - di approvare e confermare tutto quanto riportato nelle premesse; - di approvare l’Elenco riportato nell’ALLEGATO 1, parte integrante del presente provvedimento, contenente le candidature ammissibili e non ammissibili, nonché l’ordine di ammissione utile alla successiva fase negoziale nei limiti della disponibilità delle risorse finanziarie indicate nella DGR n. 743 del 19.04.2011 art.7, pari a 52 milioni di euro; - di trasmettere copia del presente provvedimento all’Autorità di gestione del P0 FESR 2007-2013 per gli adempimenti di competenza; - di disporre la pubblicazione del presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, nonché su sito web della Regione Puglia (www.rg e.ulia,it) ai sensi e per gli effetti del combinato disposto dell’arti, comma 2 e dell’art,5 delle “Direttive concernenti le procedure di gestione del P0 FESR 2007-13” (pubblicate sul BURP n.54
  4. 4. del 23/03/2010).Il presente provvedimento, redatto in forma integrale ai sensi del D.lgs 196/03 ed in unicoesemplare, composto da n. 4 facciate e n. 1 allegato composto da n. 1 facciata: — sarà reso pubblico, ai sensi dell’art. 6 comma quinto della L.R. n.7/97, mediante pubblicazione nell’Albo del Servizio Assetto del Territorio, ove resterà affisso per n. 10 giorni consecutivi, nelle more dell’attivazione dell’ Albo telematico nelle pagine del sito www. regione.puglia.it; — sarà trasmesso in copia conforme all’originale alla Segreteria della Giunta Regionale, ai sensi dell’art. 6 comma quinto della LA. n. 7/97. e del Decreto del Presidente della SR. n. 161 del 22 febbraio 2008, art. 16, comma 3 — è immediatamente esecutivo. IL DIRIàENT Servizio Asseito del Territorio Ing.Si attesta che il procedimento istruttorio è stato espletato nel rispetto della vigente normativaregionale, nazionale e comunitaria e che il presente schema di provvedimento, predisposto dalsottoscritto Funzionario, è conforme alle risultanze istruttorie. Il nzionario Arch. Vt Laricchiuta.Il presente provvedimento, nelle more dell’attivazione defl’Albotelematico nelle pagine del sito wwwregione.pulia.it, vienepubblicato altAlbo del Servizio Assetto del Territorio dal ‘2_/ /2011 al 2 /L/201 1Il Respon abile — — — Attestazione d avvenuta pubblicazione Regione Puglia Servizio Assetto del Territorio Si attesta che a presente determinazione e stata affissa, ai sensi dell’art 16, comma 3, del D P G A n 161/2008 nelle more Il presente atto onginale, composto da n° / , dell’attivazione dell’Albo telematico nelle pagine del sito — /‘J_ facciate, depositato presso il Servizio Servizio Assetto del Thrritono, viale delle www regione puglia it all Albo del Servizio Assetto del Territorio Area — Magnolie 6/8 Z I Modugno (Ba) Politicr’e a mobitta e la qualta urbana via delle Magnolie, n 6/8 — — a Modugno iBA) per dieci giorni lavorativi consecutivi dal 2011 al / ‘2011 Modugno zJ / ‘-‘t.’ LLl s L incaricato alla pubblicazione Il Responsabile (Dott ssa Maria Lopinto) 4
  5. 5. ALLEGATO iP.O. PESR 2Ò07-2013 — Asse Vo. Avviso pubbIic pe l’attuazione délI azione 1.1.1 (bGR 143 deI 19 arlIe 2011 esimi.)Ordine di Ordine di Soggetto proponente Provincia Finanziamento richiesto ovvero Punteggioprecedenza arrivo Comune di: ridotto al massimo cosentito1 32 Fasano BR 2.993.900 35,672 22 Gravina in Puglia BA 3.444,544 32,003 20 Lecce LE 7.000.000 32,004 35 Barletta BT 6.645.756 27,275 15 Bari BA 7.000.000 25,006 3 Manduria TA 2.469.989 22,007 13 Francavilla Fontana BR 1.800.779 21,008 21 San Severo FG 4.300.000 21,009 14 Monopoli BA 3.846.000 20,0010 34 Manfredonia FG 4.456.200 19,3311 33 Brindisi BR 6.979.389 18,5012 30 Terlizzi BA 2.130.100 18,0013 4 Bisceglie BT 4.240.989 17,7714 16 Putignano BA 2.136.322 17,0115 23 Corato BA 3.200.000 17,0016 2 Mesagne BR 2.164.322 16,9117 9 Lucera FG 2,450.000 15,9318 1 Casarano LE 1.601.678 15,2419 17 Molfetta BA 4.580.000 14,9420 31 Gioia del Colle BA 2.179.100 14,0021 19 Conversano BA 1.983.567 13,0022 12 Altarnura BA 4.953.900 13,0023 8 Taranto TA 7.000.000 13,0024 25 Acquaviva delle Fonti BA 1.600.000 12,5825 18 Noicattaro BA 1.990.000 12,0026 6 Nardò LE 2.426.278 12,0027 7 Galatina LE 2.124.656 11,8928 5 Modugno BA 2.987.000 11,6529 11 Trani BT 4.185.586 11,5930 26 Mola di Bari BA 1.700.000 11,2831 28 Ruvo di Puglia BA 2.006.900 11,0032 10 Giovinazzo BA 1.605.567 10,0133 29 Santeramo in Colle BA 2.000.000 10,0034 24 Andria BT 5.800.000 10,00 •1 IL DIRIGEI del Servizio Assetto del (fng. Prancesca

×