Bando gara
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Bando gara

on

  • 452 views

 

Statistics

Views

Total Views
452
Views on SlideShare
452
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Bando gara Bando gara Document Transcript

  • COMUNE DI ACQUAVIVA DELLE FONTI 70021 Provincia di Bari Atrio Palazzo di Città (P.IVA 00869560722) – Tel. 0803065246 – E-Mail giovanni.didonna@pec.comune.acquaviva.ba.it SETTORE TECNICO – SERVIZIO LL.PP.Prot. n. 1387 Addì 20/01/2012________________________________________________________________________________ “FINANZA DI PROGETTO”“Finanza di progetto”, ex art. 153, commi 3 e 10, D. Lgs. n. 163/2006, finalizzata allaffida -mento in Concessione, mediante procedura aperta, della ristrutturazione, ampliamento e ge-stione dellimpianto sportivo comunale “Tommaso Valeriano”, previa redazione di progetta-zione definitiva-esecutiva. BANDO DI GARACUP: C43E11000240007.CIG: 367116987D.1) Amministrazione Aggiudicatrice Denominazione ufficiale: Comune di Acquaviva delle Fonti (Ba) Indirizzo postale: Atrio Palazzo Città Città: Acquaviva delle Fonti (Ba) CAP: 70021 Paese: Italia Punti di contatto: Settore Tecnico – Servizio LL.PP. Telefono: 080-3065244/248 All’attenzione di: Ing. Giovanni Didonna Telefono: 080-3065246 Posta elettronica: giovanni.didonna@pec.comune.acquaviva.ba.it Fax: 080-3065300 Indirizzi internet: Amministrazione aggiudicatrice: http://www.comune.acquaviva.ba.it/ Ulteriori informazioni sono disponibili presso: X i punti di contatto sopra indicati Il capitolato speciale d’appalto e la documentazione complementare X i punti di contatto sopra indicati sono disponibili presso: Le offerte vanno inviate a: Comune di Acquaviva delle Fonti (Ba) Atrio Palazzo Città 70021 Acquaviva delle Fonti (Ba)2) Luogo di esecuzione:Centro Sportivo “Tommaso Valeriano”, sito in Via Saragat, di proprietà del Comune di Acquaviva delleFonti.3) Oggetto della concessione; natura ed entità delle prestazioni:Progettazione definitiva ed esecutiva, esecuzione dei lavori di seguito indicati di manutenzione straordinaria,completamento e ampliamento e gestione del centro sportivo “Tommaso Valeriano”:a. manutenzione straordinaria alle seguenti strutture:  due spogliatoi  Palestra con annessi servizi  4 campi da tennis di cui uno coperto con struttura in legno lamellare;  alloggio custode;  recinzione dell’intero impianto sportivo;  viali interni e verde esistente.b. completamento strutture sportive:
  •  manto da gioco degli esistente due campi di calcetto in erba sintetica di ultima generazione e adeguamento della recinzione.  tribunetta per i due campi di calcetto.c. realizzazione opere non sportive:  fabbricato polifunzionale da adibire ad attività didattiche congressuali, cinema teatro sala ballo ecc. con capacità di 300 posti con annesso piccolo ristorante - pizzeria –bar.  impianto fotovoltaico sulle nuove strutture.  parco giochi attrezzato con strutture ludiche polifunzionali per i piccoli con spazi a verde.La gestione dovrà comprendere a carico del concessionario l’esecuzione delle seguenti attività: apertura e chiusura del centro sportivo; custodia; manutenzione delle aree verdi; pulizia; gestione degli impianti e manutenzione ordinaria; gestione pubblico esercizio di somministrazione di alimenti e bevande ed attività collegate.La realizzazione dellintervento avverrà con risorse totalmente a carico del concessionario aggiudicatario edunque lopera sarà realizzata interamente mediante apporto di capitali privati (100%) in “Finanza di pro-getto”, in quanto suscettibile di gestione economica.Ai sensi e per gli effetti di Legge, la controprestazione in favore del Concessionario consisterà nel di -ritto di gestire funzionalmente e di sfruttare economicamente sia gli impianti esistenti che quelli a farsiper tutta la durata della Concessione. Lappalto comprende lelaborazione della progettazione, costru -zione e gestione (per 20 anni) dellimpianto.4) Termine ricezione offerte, indirizzo di spedizione e data apertura busta” A – Documentazioneamministrativa”:Le offerte devono essere inviate a “Comune di Acquaviva delle Fonti, Ufficio Protocollo – Atrio Pa -lazzo di Città - 70021 Acquaviva delle Fonti (Ba)” entro il termine perentorio del 20/03/2012, ore12.00.Il giorno 22/03/2012 alle ore 10:00 si procederà, in seduta pubblica, allapertura della busta” A – Do-cumentazione amministrativa”.5) Lingua:Le offerte, compresa la documentazione e i certificati prodotti a corredo, devono essere redatte a penadi esclusione in lingua italiana o corredati di traduzione giurata in lingua italiana, a pena di esclusione.6) Importo complessivo stimato dellappalto:Limporto complessivo stimato dellintervento (progettazione e costruzione), risultante dallo studio difattibilità approvato con Deliberazione di Giunta comunale n. 119 del 17.6.2011 , ammonta a €1.500.000,00 (euro unmilionecinquecentomila/00) comprensivo degli oneri specificati nello studio difattibilità. Detto importo è indicativo e suscettibile di modifiche in funzione dei progetti proposti.7) Responsabile del procedimento:Il Responsabile del procedimento inerente la presente procedura l’ing. Giovanni Didonna, Dirigente del Set -tore Tecnico del Comune di Acquaviva delle Fonti, tel. 080-3065246,e-mail: giovanni.didonna@pec.comune.acquaviva.ba.it8) Requisiti minimi personali, tecnici e finanziari che i candidati devono possedere per parteci-pare alla gara:come riportati nel disciplinare di gara.9) Modalità di presentazione delle offerte:come definito nel disciplinare di gara.10) Sopralluogo:il sopralluogo sulle aree e sugli immobili interessati ai lavori oggetto di gara, previsto nel disciplinaredi gara, è obbligatorio e potrà essere effettuato, previa richiesta telefonica ai numeri 0803065246 –0803065247 - 0803065268, esclusivamente nelle seguenti date ed orari:Lunedì - Mercoledì dalle ore 9:30 alle ore 13:00 e Giovedì dalle ore 15:30 alle ore 18:00.La data ultima entro il quale effettuare il sopralluogo è fissata per il giorno 09/03/2012 (dieci giorniprima del termine di presentazione delle candidature). La dichiarazione di avvenuto sopralluogo, rila -
  • sciata dal Responsabile del procedimento, dovrà essere allegata, a pena di esclusione dalla proceduradi gara, allofferta.11) Procedura di affidamento:Procedura aperta a gara unica, ai sensi dellart. 153 commi da 1 a 14 del D.Lgs n. 163/2006 e s.m.i.La stazione appaltante redige una graduatoria e nomina promotore il soggetto che ha presentato la mi -gliore offerta sulla base del progetto preliminare presentato; la nomina del promotore può aver luogoanche in presenza di una sola offerta purché congrua e valida.LAmministrazione aggiudicatrice:a) Ha facoltà di richiedere al promotore prescelto, di cui al comma 10, lettera b) dellart. 153 del D.Lgs. 163/2006 s.m.i., di apportare al progetto preliminare, da esso presentato, le modifiche even - tualmente intervenute in fase di approvazione del progetto; in tal caso la concessione è aggiudicata al promotore solo successivamente allaccettazione, da parte di questultimo, delle modifiche proget - tuali nonché del conseguente eventuale adeguamento del piano economico- finanziario;b) Ha facoltà, in caso di mancata accettazione da parte del promotore di apportare modifiche al proget- to preliminare, di chiedere progressivamente ai concorrenti successivi in graduatoria laccettazione delle modifiche da apportare al progetto preliminare presentato dal promotore alle stesse condizioni proposte al promotore e non accettate dallo stesso.La stipulazione del contratto di concessione può avvenire solamente a seguito della conclusione, conesito positivo, della procedura di approvazione del progetto preliminare e della accettazione delle mo -difiche progettuali da parte del promotore, ovvero del diverso concorrente aggiudicatario. Nel caso incui risulti aggiudicatario della concessione un soggetto diverso dal promotore, questultimo ha dirittoal pagamento, a carico dellaggiudicatario, dellimporto delle spese di cui al comma 9, terzo periodo,dellart. 153 del D.Lgs. 163/2006 s.m.i..Nel caso che, per cause impreviste, non si possa procedere alla stipula del contratto di concessione conalcun offerente, lAmministrazione Aggiudicatrice è esonerata da qualsiasi responsabilità e dal paga -mento di qualsiasi onere o rimborso spese.Laggiudicazione definitiva resta, comunque, subordinata allapprovazione, da parte del Consiglio Co -munale, dei contenuti della concessione.12) Criterio di aggiudicazione:Offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dellart. 83, del D.Lgs. 163/2006. I criteri e su b crite-ri di aggiudicazione secondo lordine decrescente di importanza, i relativi punteggi e la metodologia divalutazione sono indicati nel disciplinare di gara.13) Termine per lesecuzione dei lavori e per lavvio della gestione:Il termine massimo per lesecuzione dei lavori forma parte dellofferta.L’avvio della gestione è prevista contestualmente alla stipula della Concessione.14) Corrispettivo in favore del concessionario:Il corrispettivo in favore del concessionario è costituito dagli introiti derivanti dalla gestione economi -ca dell’intero impianto sportivo comprendente sia le strutture sportive esistenti che le opere a realizzar -si.15) Durata massima della concessione:Come definito nel disciplinare di gara.16) Benefici economici per lAmministrazione Committente:Il beneficio economico per lAmministrazione Committente sarà costituito dallutilizzo gratuito del -l’impianto sportivo oltre alla realizzazione dellampliamento con ristrutturazione e gestione del centrosportivo.17) Modalità con le quali i partecipanti alla gara dimostrano la disponibilità delle risorse finan-ziarie necessarie a coprire il costo dellinvestimento:come riportati nel disciplinare di gara.18) Termine di validità dellofferta:180 giorni naturali e consecutivi dalla data di scadenza del termine di presentazione dellofferta.19) Limite minimo dei lavori da appaltare obbligatoriamente a terzi:lAmministrazione aggiudicatrice non pone alcun limite minimo dei lavori da appaltare a terzi.
  • 20) Garanzie a corredo dellofferta:a corredo dellofferta dovrà essere presentata:• garanzia provvisoria pari al 2% dellimporto a base di gara, da costituirsi secondo le modalità indi - cate nel disciplinare di gara, ridotta al 50% nel caso di concorrente in possesso della certificazione di qualità conforme alle norme europee della serie UNI CEI ISO 9000;• cauzione di cui allarticolo 153, comma 13, primo periodo, del D.Lgs. n. 163/2006, in misura pari al 2,5 per cento del valore dellinvestimento come desumibile dallo studio di fattibilità posto a base di gara.21) Facoltà per il concessionario di costituire la società di progetto:Laggiudicatario ha facoltà, dopo laggiudicazione, di costituire una società di progetto, ai sensi dellart.156 del D.Lgs. 163/06, in forma di società per azioni o a responsabilità limitata anche di tipoconsortile.22) Cauzioni, garanzie e polizze assicurative a carico del concessionario aggiudicatario :Come previste dal disciplinare di gara.23) Documentazione:I documenti di gara e lo studio di fattibilità sono visionabili e scaricabili dal sito internet del Comunedi Acquaviva delle Fonti: http://www. comune.acquaviva.ba.it e consultabili presso lUfficio TecnicoComunale del Comune di Acquaviva delle Fonti, nei giorni feriali di Lunedì - Mercoledì dalle ore 9:30alle ore 13:00 e Giovedì dalle ore 15:30 alle ore 18:00. Le spese sono a carico del richiedente.24) Data di pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana:G.U.R.I. - V Serie Speciale - Contratti pubblici, n. 8 del 20/01/2012.25) Nome ed indirizzo dellorgano competente per le procedure di ricorso:Eventuale ricorso potrà essere presentato al Tribunale Amministrativo Regionale per la Puglia - Sez.staccata di Bari, Piazza Massari – 70100 Bari.Termine di presentazione del ricorso al T.A.R.: art. 245 D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i. Il Responsabile del Servizio (Ing. Giovanni Didonna)