Caputo presentazione tesi

3,000 views

Published on

presentazione tesi di laurea.
gwt ajax collaborazione, cooperazione

Published in: Technology
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
3,000
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
463
Actions
Shares
0
Downloads
19
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Caputo presentazione tesi

  1. 1. UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BARI   FACOLTA’ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea Triennale in Informatica   Tesi di Laurea in Metodi Avanzati di Programmazione MODELLAZIONE PROCESSI KDD: ASPETTI COLLABORATIVI Relatore: Prof. Donato Malerba Correlatore: Prof. Michelangelo Ceci Laureando: Giovanni Caputo
  2. 2. <ul><li>Permettere la collaborazione di utenti durante la modellazione dei processi di KDD </li></ul><ul><ul><li>Eliminazione di barriere geografiche </li></ul></ul><ul><ul><li>Elevata qualità dell’output </li></ul></ul><ul><ul><li>Utilizzo di conoscenza tacita di più esperti contemporaneamente </li></ul></ul><ul><ul><li>Indipendenza della piattaforma </li></ul></ul><ul><ul><li>Condivisione dei soli processi e non di dati riservati </li></ul></ul>Laureando: Giovanni Caputo MODELLAZIONE PROCESSI KDD: ASPETTI COLLABORATIVI Scopo della tesi
  3. 3. <ul><li>Multithreading e Sincronizzazione </li></ul><ul><li>GWT accetta le istruzioni di sincronizzazione ma, essendo Javascript un linguaggio single-threaded, non ha effetti in esecuzione. </li></ul><ul><li>Non permette connessione client to client </li></ul><ul><li>Uso delle RPC </li></ul><ul><ul><li>Pull: il client effettua richieste a intervalli regolari </li></ul></ul><ul><ul><li>Push: Il server mantiene aperta la connessione per poter inviare i messaggi </li></ul></ul>Laureando: Giovanni Caputo MODELLAZIONE PROCESSI KDD: ASPETTI COLLABORATIVI Limiti di GWT ed RPC
  4. 4. <ul><li>Pull </li></ul><ul><li>Vantaggi </li></ul><ul><li>Robusto </li></ul><ul><li>Semplice da attuare </li></ul><ul><li>Supporta numero elevato di utenti </li></ul><ul><li>S vantaggi </li></ul><ul><li>Poca coerenza dei dati se l’intervallo di tempo è grande </li></ul>Pull Laureando: Giovanni Caputo MODELLAZIONE PROCESSI KDD: ASPETTI COLLABORATIVI Tecnica Push o Pull? Push (COMET) <ul><li>Push (COMET) </li></ul><ul><li>Vantaggi </li></ul><ul><li>Il server mantiene la connessione aperta per un certo tempo </li></ul><ul><ul><li>Il server ha la possibilità di inviare notifiche asincrone senza una richiesta del client </li></ul></ul><ul><li>Svantaggi </li></ul><ul><li>Da poco in vers. beta per GWT </li></ul><ul><ul><li>Poco stabile </li></ul></ul><ul><li>Prestazioni del server 7 volte inferiori </li></ul><ul><ul><li>Poco scalabile </li></ul></ul><ul><ul><li>Un thread per ogni utente </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>deve anche generare numerosi cicli di richiesta/risposta per mantenere viva la connessione </li></ul></ul></ul>
  5. 5. Laureando: Giovanni Caputo MODELLAZIONE PROCESSI KDD: ASPETTI COLLABORATIVI Struttura generale
  6. 6. Laureando: Giovanni Caputo MODELLAZIONE PROCESSI KDD: ASPETTI COLLABORATIVI Determinare la disconnessione di un utente SOLUZIONI VANTAGGI SVANTAGGI SOLUZIONE INIZIALE (Server) Un oggetto Timer per ogni utente Si ha notizia in maniera corretta (piccolo ritardo) Appesantisce il server (un thread per ogni utente) SOLUZIONE ADOTTATA ( Server) Uno solo oggetto Timer (Client) Evento OnWindowClose Se la disconnessione dell’utente è voluta il server ha subito notizia Altrimenti con un piccolo ritardo. Il server deve gestire solo un thread aggiuntivo
  7. 7. DEMO MODELLAZIONE PROCESSI KDD: ASPETTI COLLABORATIVI
  8. 8. <ul><li>Approccio seriale </li></ul><ul><li>Gli utenti possono coinvolgere nell'analisi i propri dati </li></ul><ul><li>Riusabile per applicazioni dove sono necessari sistemi di collaborazione (definendo nuovi eventi e un opportuno gestore) </li></ul><ul><li>Indipendente dalla piattaforma (AJAX, XML, J2EE e web services) </li></ul>Laureando: Giovanni Caputo MODELLAZIONE PROCESSI KDD: ASPETTI COLLABORATIVI Caratteristiche
  9. 9. <ul><li>Far intervenire contemporaneamente, in parti differenti della modellazione dei processi, i vari utenti senza compromettere la congruenza della modellazione </li></ul><ul><li>Affiancare alla modellazione un sistema esperto che guidi l’utente nella creazione del processo. </li></ul>Laureando: Giovanni Caputo MODELLAZIONE PROCESSI KDD: ASPETTI COLLABORATIVI Sviluppi futuri

×