FONDAZIONE CHIRON
www.chiron-found.org
Sotto l’Alto Patrocinio
dell’International Committee on VirusPhere
del World Academy of Biomedical Tecnology (UNESCO -
Par...
RRaimondoaimondo VVillanoillano
IInfluenzanfluenza AA (H(H11NN11))
Ⓒ
Ricerche, elaborazione,
impaginazione,
realizzazione ipertestuale
e multimediale
a cura di
Raimondo Villano
Edizioni CHI...
© Copyright Raimondo Villano
 © Ricerche, elaborazioni, copertina a cura di Raimondo Villano.
Tutti i diritti sono riserva...
FONDAZIONE CHIRON
www.chiron-found.org
TERMINI E CONDIZIONI
• La Fondazione Chiron raccomanda a tutti gli utenti del prese...
© Copyright 2009 Fondazione Chiron e Raimondo Villano - Tutti i diritti riservati
Presentazione
Questo ulteriore contribut...
© Copyright 2009 Fondazione Chiron e Raimondo Villano - Tutti i diritti riservati
“ Un buon ricercatore deve avere enorme
...
Parte prima
Generalità e approfondimenti sui virus influenzali
I virus influenzaliI virus influenzali
Cenni storici sull’i...
Profilo sintetico dell’autore
1
Profilo
dell’autore
Raimondo Villano è nato a Torre Annunziata (Na) il 24 giugno 1960, coniugato con Maria Rosaria Giord...
1
Profilo
dell’autore
Autore e divulgatore di campagne di educazione sanitaria su: ipertensione, aids, diabete, cancro (19...
Appendice
Circolare Ministero Welfare 28 aprile 2009Circolare Ministero Welfare 28 aprile 2009
Circolare Ministero Welfare 02 maggio...
R. Villano - Influenza A (H1N1) - Appendice 1
R. Villano - Influenza A (H1N1) - Appendice 1
R. Villano - Influenza A (H1N1) - Appendice 1
R. Villano - Influenza A (H1N1) - Appendice 1
R. Villano - Influenza A (H1N1) - Appendice 1
R. Villano - Influenza A (H1N1) - Appendice 1
R. Villano - Influenza A (H1N1) - Appendice 1
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

R. Villano - Influenza A (H1N1) - Appendice 1

101

Published on

22. R. Villano “Influenza A (H1N1)” cd rom multimediale a colori dell’analogo libro sotto l’Alto Patrocinio dell’International Commettee on VirusPhere del Wabt - Unesco, Parigi; con presentazione del MD, PhD Giulio Tarro, Presidente della Commissione sulle Biotecnologie della Virosfera,WABT (UNESCO, Parigi) e Professore aggiunto del Dipartimento di Biologia alla Temple University di Filadelfia (USA), (35,9 Mb; 15 files, 103 diapositive, 1 colonna sonora) Ed. Chiron dpt Ph@rma, Torre Ann.ta, ott 2009.

Published in: News & Politics
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
101
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Utilizzare questo modello per creare pagine Web Intranet per il proprio gruppo di lavoro o progetto. È possibile modificare il contenuto di esempio aggiungendo informazioni personali oppure modificare la struttura del sito Web aggiungendo o rimuovendo le diapositive desiderate. I controlli per lo spostamento si trovano nello schema diapositive. Per modificarli, scegliere Schema dal menu Visualizza, quindi Diapositiva. Per aggiungere o rimuovere collegamenti ipertestuali da un testo o un oggetto o per modificare un collegamento esistente, selezionare il testo o l'oggetto, quindi scegliere Collegamento ipertestuale dal menu Inserisci.
    Una volta terminate le operazioni di personalizzazione, eliminare queste note per ridurre le dimensioni dei file HTML finali.
    Per ulteriori informazioni, utilizzare la Ricerca libera per cercare i seguenti argomenti:
    Schema diapositive
    Collegamenti ipertestuali
  • Utilizzare questo modello per creare pagine Web Intranet per il proprio gruppo di lavoro o progetto. È possibile modificare il contenuto di esempio aggiungendo informazioni personali oppure modificare la struttura del sito Web aggiungendo o rimuovendo le diapositive desiderate. I controlli per lo spostamento si trovano nello schema diapositive. Per modificarli, scegliere Schema dal menu Visualizza, quindi Diapositiva. Per aggiungere o rimuovere collegamenti ipertestuali da un testo o un oggetto o per modificare un collegamento esistente, selezionare il testo o l'oggetto, quindi scegliere Collegamento ipertestuale dal menu Inserisci.
    Una volta terminate le operazioni di personalizzazione, eliminare queste note per ridurre le dimensioni dei file HTML finali.
    Per ulteriori informazioni, utilizzare la Ricerca libera per cercare i seguenti argomenti:
    Schema diapositive
    Collegamenti ipertestuali
  • Utilizzare questo modello per creare pagine Web Intranet per il proprio gruppo di lavoro o progetto. È possibile modificare il contenuto di esempio aggiungendo informazioni personali oppure modificare la struttura del sito Web aggiungendo o rimuovendo le diapositive desiderate. I controlli per lo spostamento si trovano nello schema diapositive. Per modificarli, scegliere Schema dal menu Visualizza, quindi Diapositiva. Per aggiungere o rimuovere collegamenti ipertestuali da un testo o un oggetto o per modificare un collegamento esistente, selezionare il testo o l'oggetto, quindi scegliere Collegamento ipertestuale dal menu Inserisci.
    Una volta terminate le operazioni di personalizzazione, eliminare queste note per ridurre le dimensioni dei file HTML finali.
    Per ulteriori informazioni, utilizzare la Ricerca libera per cercare i seguenti argomenti:
    Schema diapositive
    Collegamenti ipertestuali
  • Utilizzare questo modello per creare pagine Web Intranet per il proprio gruppo di lavoro o progetto. È possibile modificare il contenuto di esempio aggiungendo informazioni personali oppure modificare la struttura del sito Web aggiungendo o rimuovendo le diapositive desiderate. I controlli per lo spostamento si trovano nello schema diapositive. Per modificarli, scegliere Schema dal menu Visualizza, quindi Diapositiva. Per aggiungere o rimuovere collegamenti ipertestuali da un testo o un oggetto o per modificare un collegamento esistente, selezionare il testo o l'oggetto, quindi scegliere Collegamento ipertestuale dal menu Inserisci.
    Una volta terminate le operazioni di personalizzazione, eliminare queste note per ridurre le dimensioni dei file HTML finali.
    Per ulteriori informazioni, utilizzare la Ricerca libera per cercare i seguenti argomenti:
    Schema diapositive
    Collegamenti ipertestuali
  • Utilizzare questo modello per creare pagine Web Intranet per il proprio gruppo di lavoro o progetto. È possibile modificare il contenuto di esempio aggiungendo informazioni personali oppure modificare la struttura del sito Web aggiungendo o rimuovendo le diapositive desiderate. I controlli per lo spostamento si trovano nello schema diapositive. Per modificarli, scegliere Schema dal menu Visualizza, quindi Diapositiva. Per aggiungere o rimuovere collegamenti ipertestuali da un testo o un oggetto o per modificare un collegamento esistente, selezionare il testo o l'oggetto, quindi scegliere Collegamento ipertestuale dal menu Inserisci.
    Una volta terminate le operazioni di personalizzazione, eliminare queste note per ridurre le dimensioni dei file HTML finali.
    Per ulteriori informazioni, utilizzare la Ricerca libera per cercare i seguenti argomenti:
    Schema diapositive
    Collegamenti ipertestuali
  • Utilizzare questo modello per creare pagine Web Intranet per il proprio gruppo di lavoro o progetto. È possibile modificare il contenuto di esempio aggiungendo informazioni personali oppure modificare la struttura del sito Web aggiungendo o rimuovendo le diapositive desiderate. I controlli per lo spostamento si trovano nello schema diapositive. Per modificarli, scegliere Schema dal menu Visualizza, quindi Diapositiva. Per aggiungere o rimuovere collegamenti ipertestuali da un testo o un oggetto o per modificare un collegamento esistente, selezionare il testo o l'oggetto, quindi scegliere Collegamento ipertestuale dal menu Inserisci.
    Una volta terminate le operazioni di personalizzazione, eliminare queste note per ridurre le dimensioni dei file HTML finali.
    Per ulteriori informazioni, utilizzare la Ricerca libera per cercare i seguenti argomenti:
    Schema diapositive
    Collegamenti ipertestuali
  • Utilizzare questo modello per creare pagine Web Intranet per il proprio gruppo di lavoro o progetto. È possibile modificare il contenuto di esempio aggiungendo informazioni personali oppure modificare la struttura del sito Web aggiungendo o rimuovendo le diapositive desiderate. I controlli per lo spostamento si trovano nello schema diapositive. Per modificarli, scegliere Schema dal menu Visualizza, quindi Diapositiva. Per aggiungere o rimuovere collegamenti ipertestuali da un testo o un oggetto o per modificare un collegamento esistente, selezionare il testo o l'oggetto, quindi scegliere Collegamento ipertestuale dal menu Inserisci.
    Una volta terminate le operazioni di personalizzazione, eliminare queste note per ridurre le dimensioni dei file HTML finali.
    Per ulteriori informazioni, utilizzare la Ricerca libera per cercare i seguenti argomenti:
    Schema diapositive
    Collegamenti ipertestuali
  • Utilizzare questo modello per creare pagine Web Intranet per il proprio gruppo di lavoro o progetto. È possibile modificare il contenuto di esempio aggiungendo informazioni personali oppure modificare la struttura del sito Web aggiungendo o rimuovendo le diapositive desiderate. I controlli per lo spostamento si trovano nello schema diapositive. Per modificarli, scegliere Schema dal menu Visualizza, quindi Diapositiva. Per aggiungere o rimuovere collegamenti ipertestuali da un testo o un oggetto o per modificare un collegamento esistente, selezionare il testo o l'oggetto, quindi scegliere Collegamento ipertestuale dal menu Inserisci.
    Una volta terminate le operazioni di personalizzazione, eliminare queste note per ridurre le dimensioni dei file HTML finali.
    Per ulteriori informazioni, utilizzare la Ricerca libera per cercare i seguenti argomenti:
    Schema diapositive
    Collegamenti ipertestuali
  • Utilizzare questo modello per creare pagine Web Intranet per il proprio gruppo di lavoro o progetto. È possibile modificare il contenuto di esempio aggiungendo informazioni personali oppure modificare la struttura del sito Web aggiungendo o rimuovendo le diapositive desiderate. I controlli per lo spostamento si trovano nello schema diapositive. Per modificarli, scegliere Schema dal menu Visualizza, quindi Diapositiva. Per aggiungere o rimuovere collegamenti ipertestuali da un testo o un oggetto o per modificare un collegamento esistente, selezionare il testo o l'oggetto, quindi scegliere Collegamento ipertestuale dal menu Inserisci.
    Una volta terminate le operazioni di personalizzazione, eliminare queste note per ridurre le dimensioni dei file HTML finali.
    Per ulteriori informazioni, utilizzare la Ricerca libera per cercare i seguenti argomenti:
    Schema diapositive
    Collegamenti ipertestuali
  • <number>
  • <number>
  • <number>
  • <number>
  • Utilizzare questo modello per creare pagine Web Intranet per il proprio gruppo di lavoro o progetto. È possibile modificare il contenuto di esempio aggiungendo informazioni personali oppure modificare la struttura del sito Web aggiungendo o rimuovendo le diapositive desiderate. I controlli per lo spostamento si trovano nello schema diapositive. Per modificarli, scegliere Schema dal menu Visualizza, quindi Diapositiva. Per aggiungere o rimuovere collegamenti ipertestuali da un testo o un oggetto o per modificare un collegamento esistente, selezionare il testo o l'oggetto, quindi scegliere Collegamento ipertestuale dal menu Inserisci.
    Una volta terminate le operazioni di personalizzazione, eliminare queste note per ridurre le dimensioni dei file HTML finali.
    Per ulteriori informazioni, utilizzare la Ricerca libera per cercare i seguenti argomenti:
    Schema diapositive
    Collegamenti ipertestuali
  • Utilizzare questo modello per creare pagine Web Intranet per il proprio gruppo di lavoro o progetto. È possibile modificare il contenuto di esempio aggiungendo informazioni personali oppure modificare la struttura del sito Web aggiungendo o rimuovendo le diapositive desiderate. I controlli per lo spostamento si trovano nello schema diapositive. Per modificarli, scegliere Schema dal menu Visualizza, quindi Diapositiva. Per aggiungere o rimuovere collegamenti ipertestuali da un testo o un oggetto o per modificare un collegamento esistente, selezionare il testo o l'oggetto, quindi scegliere Collegamento ipertestuale dal menu Inserisci.
    Una volta terminate le operazioni di personalizzazione, eliminare queste note per ridurre le dimensioni dei file HTML finali.
    Per ulteriori informazioni, utilizzare la Ricerca libera per cercare i seguenti argomenti:
    Schema diapositive
    Collegamenti ipertestuali
  • Utilizzare questo modello per creare pagine Web Intranet per il proprio gruppo di lavoro o progetto. È possibile modificare il contenuto di esempio aggiungendo informazioni personali oppure modificare la struttura del sito Web aggiungendo o rimuovendo le diapositive desiderate. I controlli per lo spostamento si trovano nello schema diapositive. Per modificarli, scegliere Schema dal menu Visualizza, quindi Diapositiva. Per aggiungere o rimuovere collegamenti ipertestuali da un testo o un oggetto o per modificare un collegamento esistente, selezionare il testo o l'oggetto, quindi scegliere Collegamento ipertestuale dal menu Inserisci.
    Una volta terminate le operazioni di personalizzazione, eliminare queste note per ridurre le dimensioni dei file HTML finali.
    Per ulteriori informazioni, utilizzare la Ricerca libera per cercare i seguenti argomenti:
    Schema diapositive
    Collegamenti ipertestuali
  • Utilizzare questo modello per creare pagine Web Intranet per il proprio gruppo di lavoro o progetto. È possibile modificare il contenuto di esempio aggiungendo informazioni personali oppure modificare la struttura del sito Web aggiungendo o rimuovendo le diapositive desiderate. I controlli per lo spostamento si trovano nello schema diapositive. Per modificarli, scegliere Schema dal menu Visualizza, quindi Diapositiva. Per aggiungere o rimuovere collegamenti ipertestuali da un testo o un oggetto o per modificare un collegamento esistente, selezionare il testo o l'oggetto, quindi scegliere Collegamento ipertestuale dal menu Inserisci.
    Una volta terminate le operazioni di personalizzazione, eliminare queste note per ridurre le dimensioni dei file HTML finali.
    Per ulteriori informazioni, utilizzare la Ricerca libera per cercare i seguenti argomenti:
    Schema diapositive
    Collegamenti ipertestuali
  • Utilizzare questo modello per creare pagine Web Intranet per il proprio gruppo di lavoro o progetto. È possibile modificare il contenuto di esempio aggiungendo informazioni personali oppure modificare la struttura del sito Web aggiungendo o rimuovendo le diapositive desiderate. I controlli per lo spostamento si trovano nello schema diapositive. Per modificarli, scegliere Schema dal menu Visualizza, quindi Diapositiva. Per aggiungere o rimuovere collegamenti ipertestuali da un testo o un oggetto o per modificare un collegamento esistente, selezionare il testo o l'oggetto, quindi scegliere Collegamento ipertestuale dal menu Inserisci.
    Una volta terminate le operazioni di personalizzazione, eliminare queste note per ridurre le dimensioni dei file HTML finali.
    Per ulteriori informazioni, utilizzare la Ricerca libera per cercare i seguenti argomenti:
    Schema diapositive
    Collegamenti ipertestuali
  • Utilizzare questo modello per creare pagine Web Intranet per il proprio gruppo di lavoro o progetto. È possibile modificare il contenuto di esempio aggiungendo informazioni personali oppure modificare la struttura del sito Web aggiungendo o rimuovendo le diapositive desiderate. I controlli per lo spostamento si trovano nello schema diapositive. Per modificarli, scegliere Schema dal menu Visualizza, quindi Diapositiva. Per aggiungere o rimuovere collegamenti ipertestuali da un testo o un oggetto o per modificare un collegamento esistente, selezionare il testo o l'oggetto, quindi scegliere Collegamento ipertestuale dal menu Inserisci.
    Una volta terminate le operazioni di personalizzazione, eliminare queste note per ridurre le dimensioni dei file HTML finali.
    Per ulteriori informazioni, utilizzare la Ricerca libera per cercare i seguenti argomenti:
    Schema diapositive
    Collegamenti ipertestuali
  • Utilizzare questo modello per creare pagine Web Intranet per il proprio gruppo di lavoro o progetto. È possibile modificare il contenuto di esempio aggiungendo informazioni personali oppure modificare la struttura del sito Web aggiungendo o rimuovendo le diapositive desiderate. I controlli per lo spostamento si trovano nello schema diapositive. Per modificarli, scegliere Schema dal menu Visualizza, quindi Diapositiva. Per aggiungere o rimuovere collegamenti ipertestuali da un testo o un oggetto o per modificare un collegamento esistente, selezionare il testo o l'oggetto, quindi scegliere Collegamento ipertestuale dal menu Inserisci.
    Una volta terminate le operazioni di personalizzazione, eliminare queste note per ridurre le dimensioni dei file HTML finali.
    Per ulteriori informazioni, utilizzare la Ricerca libera per cercare i seguenti argomenti:
    Schema diapositive
    Collegamenti ipertestuali
  • Utilizzare questo modello per creare pagine Web Intranet per il proprio gruppo di lavoro o progetto. È possibile modificare il contenuto di esempio aggiungendo informazioni personali oppure modificare la struttura del sito Web aggiungendo o rimuovendo le diapositive desiderate. I controlli per lo spostamento si trovano nello schema diapositive. Per modificarli, scegliere Schema dal menu Visualizza, quindi Diapositiva. Per aggiungere o rimuovere collegamenti ipertestuali da un testo o un oggetto o per modificare un collegamento esistente, selezionare il testo o l'oggetto, quindi scegliere Collegamento ipertestuale dal menu Inserisci.
    Una volta terminate le operazioni di personalizzazione, eliminare queste note per ridurre le dimensioni dei file HTML finali.
    Per ulteriori informazioni, utilizzare la Ricerca libera per cercare i seguenti argomenti:
    Schema diapositive
    Collegamenti ipertestuali
  • R. Villano - Influenza A (H1N1) - Appendice 1

    1. 1. FONDAZIONE CHIRON www.chiron-found.org
    2. 2. Sotto l’Alto Patrocinio dell’International Committee on VirusPhere del World Academy of Biomedical Tecnology (UNESCO - Parigi) member Uati-Icet c/o BINTEL project (Bio Technologies for Sustainabol Development for Health)
    3. 3. RRaimondoaimondo VVillanoillano IInfluenzanfluenza AA (H(H11NN11))
    4. 4. Ⓒ Ricerche, elaborazione, impaginazione, realizzazione ipertestuale e multimediale a cura di Raimondo Villano Edizioni CHIRON - ottobre 2009
    5. 5. © Copyright Raimondo Villano  © Ricerche, elaborazioni, copertina a cura di Raimondo Villano. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del libro può essere riprodotta o diffusa con un mezzo qualsiasi, fotocopie, microfilm o altro, senza il permesso scritto dell’editore. All right reserved. No part of this book shall be reproduced, stored in a retrieval system, or transmitted by ani means, electronic, mechanical, photocopying, recording or otherwise, withoutwritten permission from the publisher. * * * Realizzazione editoriale: Prof. Dott. Maria Rosaria Giordano. Redazione: mobile 338 59 60 222; e-mail: farmavillano@libero.it Edizioni Chiron Found. - Praxys dpt. © 2009 Fondazione Chiron, via Maresca 12, scala A - 80058 Torre Annunziata (Napoli) Tel. 081 861 22 99 Fax 081 353 29 81 website: www.chiron-found.org Vendite: Prof. Dott. Annamaria Giordano mobile 347 61 71 669; e-mail: annamaria.g10@alice.it; http://www.chiron-found.org * * * Stampa Milone - Napoli. Prima edizione ottobre 2009. Finito di scrivere il diciotto agosto 2009. Edizioni CHIRON - ottobre 2009
    6. 6. FONDAZIONE CHIRON www.chiron-found.org TERMINI E CONDIZIONI • La Fondazione Chiron raccomanda a tutti gli utenti del presente dvd di accedervi e farne uso nel pieno rispetto delle leggi applicabili in materia, oltre che di tutte le condizioni qui di seguito indicate. • Il contenuto di questo dvd è interamente protetto da copyright, mediante l’utilizzo della seguente formula: “copyright 2008 Fondazione Chiron e Raimondo Villano - Tutti i diritti riservati”. • È consentito agli utenti la stampa di una sola copia del materiale contenuto nel presente dvd. Non è, invece, consentita la copia, la distribuzione, il trasferimento, la modifica e la rivelazione di tutto o di parte del materiale contenuto in questo dvd senza l’espressa autorizzazione della Fondazione Chiron e dell’Autore Raimondo Villano. È vietato, inoltre, riprodurre su un web server tutto o parte del materiale pubblicato dalla Fondazione Chiron - Raimondo Villano su questo dvd. È vietata l’estrapolazione dal presente cd-rom delle immagini e riproduzioni grafiche in esso contenute. • L’Autore Raimondo Villano ha provveduto a controllare l’accuratezza delle informazioni e dei dati contenuti in questo dvd, in parte fornite dallo stesso Prof. Dott. Giulio Tarro che ha curato la supervisione sull’intero lavoro finale testuale e multimediale. L’Autore non si assume, tuttavia, alcuna responsabilità in relazione ad eventuali imprecisioni, incongruenze, incompletezze od errori commessi involontariamente, ivi compresi eventuali danni ad attrezzature informatiche causati da possibili virus non presenti nella versione originale del presente dvd. • L’Autore si riserva il diritto di modificare, in ogni momento ed a propria discrezione dandone comunicazione al Presidente dell’Accademia di Storia dell’Arte Sanitaria, le informazioni e i dati contenuti nel presente dvd.
    7. 7. © Copyright 2009 Fondazione Chiron e Raimondo Villano - Tutti i diritti riservati Presentazione Questo ulteriore contributo sull’influenza, scritto da Raimondo Villano, si distingue perché in esso vengono evidenziati gli aspetti strategici di una malattia oggi molto al centro dell’attenzione, riportando una ricca analisi raccolta personalmente e fornendo le nozioni virologiche aggiornate con gli ultimi studi. Corollario necessario è il capitolo sulle circolari del Ministero del Welfare con particolare accento su un’epidemiologia in linea con il testo. Analizzandone i dettagli, l’Autore tocca i molteplici problemi interpretativi di ordine clinico ed epidemiologico della già lunga storia evolutiva di questa giovane malattia; approfondisce con chiara competenza i punti di maggiore interesse del rebus-influenza, e cioè le caratteristiche strutturali del virus A/H1N1, senza riportare però i problemi di diagnostica virologica con particolare riferimento ai tests di più agevole e sicuro utilizzo. L’inconsueta trattazione binaria dell’influenza sotto il profilo sia virologico che istituzionale preventivo, rende questo lavoro assolutamente originale per l’ampio bagaglio di informazione che offre, nonché prezioso strumento di consultazione. Bisogna anche dare un giusto elogio all’Autore che è riuscito a pubblicare con particolare dovizia di particolari questa opera che senz’altro si distingue tra tanti lavori della letteratura mondiale su questa gettonata malattia del nostro tempo. Prof. Giulio Tarro Presidente della Commissione sulle Biotecnologie della Virosfera, WABT UNESCO, Parigi Professore aggiunto del Dipartimento di Biologia alla Temple University di Filadelfia (USA)
    8. 8. © Copyright 2009 Fondazione Chiron e Raimondo Villano - Tutti i diritti riservati “ Un buon ricercatore deve avere enorme curiosità, tenacia, una grande onestà. Se una sua scoperta gli sembra troppo bella per essere vera, ci sono buone possibilità che non lo sia” Albert B. Sabin
    9. 9. Parte prima Generalità e approfondimenti sui virus influenzali I virus influenzaliI virus influenzali Cenni storici sull’influenzaCenni storici sull’influenza Cenni epidemiologici sull’influenzaCenni epidemiologici sull’influenza Profilassi dell’influenzaProfilassi dell’influenza Generalità sull’influenzaGeneralità sull’influenza La nuova influenza da virus A/H1N1La nuova influenza da virus A/H1N1 Parte seconda La nuova influenza suina pandemica EpidemiologiaEpidemiologia Attività preventiva e di contrasto in ItaliaAttività preventiva e di contrasto in Italia Strategie di profilassi e terapiaStrategie di profilassi e terapia * * * Profilo sintetico dell’autoreProfilo sintetico dell’autore AppendiceAppendice
    10. 10. Profilo sintetico dell’autore
    11. 11. 1 Profilo dell’autore Raimondo Villano è nato a Torre Annunziata (Na) il 24 giugno 1960, coniugato con Maria Rosaria Giordano, Biologa, Farmacista, Assistente sociale, docente di ruolo di scuola superiore statale, padre di Francesco di anni 13. Membro della già Pontificia Accademia Tiberina (fondata nel 1813) di cultura universitaria e di studi superiori - Corpo Accademico - Categoria “Accademici Corrispondenti” (Roma, Palazzo Valentini, Piazza Venezia; dal 2008), Membro Titolare della World Academy of Biomedical Tecnology WABT c/o UATI-ICET (UNESCO) (Maison de l’UNESCO Parigi, dal 2008), Membro della Commissione Internazionale Biothecnologie della Virosfera UNESCO (dal 2008) e Segretario dal 2009, Membro dell’Accademia Europea per le Relazioni Economiche e Culturali (Dipartimento E.N.V.A. - Ente Nazionale Valorizzazione Commercio, Industria, Artigianato) (Roma, Camera dei Deputati, dal 2004); Socio Effettivo dell’Accademia di Storia dell’Arte Sanitaria Classe Scienze Storico Biologiche per decreto del Ministro per i Beni Artistici e le Attività Culturali (Roma, dal 2007), Cavaliere di Grazia Magistrale del Sovrano Militare Ordine di Malta presso il Gran Priorato di Napoli e Sicilia (Roma, dal 2007), Membro ad honorem del Nobile Collegio Chimico Farmaceutico “Universitas Aromatariorum Urbis” (Roma, Tempio di Faustina, Fori Imperiali, dal 2006), socio ACISMOM (dal 2003); Membro del Centro Studi Melitensi del Sovrano Militare Ordine di Malta dal 2003 (presieduto dall’Accademico dei Lincei Cosimo Damiano Fonseca), Socio Corrispondente dal 2001 ed Effettivo dal 2005 dell’Accademia Italiana di Storia della Farmacia, membro dell’International Society for the History of Pharmacy dal 2005, Socio effettivo della Società Napoletana di Storia Patria presieduta dall’On. Prof. Giuseppe Galasso (Napoli, Maschio Angioino, dal 2009), Fondatore e Presidente della Fondazione sociosanitaria ed umanitaria Chiron dal 2006, Titolare di Farmacia a Torre Annunziata. Negli anni dell’Università effettua studi in biologia molecolare del gene all’Istituto di Zoologia di Napoli con il Prof. G. Delrio del Consiglio Nazionale Ordine Biologi e nel campo sulle Linee pure di per la produzione di materiale oncologico per sperimentazioni animali con il Prof. Marino del Centro Nazionale Ricerche (CNR); per oltre un anno collabora con il Prof. A. Biondi in Fisiologia Umana Normale a Farmacia in studi sul rene e, in particolare, sui podociti ed il meccanismo renina-angiotensita nel processo delle r.p.t.; effettua per circa un anno esperienze in Chimica Bromatologica con il Preside di Farmacia Prof. O. Schettino ed il Prof. Forgione, in particolare sui saggi enologici e caseari. Laureato in Farmacia nel 1985 con tesi in Microbiologia sui batteri Serratia. Assistente alla Facoltà di Farmacia di Napoli presso la Cattedra di Microbiologia del Prof. M. Lembo dell'Istituto Superiore di Sanità (10.85/4.90). È stato: Fondatore e Presidente 1985-2005 del Comitato Chiron; Presidente 1986/90 dell’AGiFar Napoli, Consigliere prov.le del Sindacato ASiFaNT di Napoli 1986/88; membro delle Commissioni ASiFaNT “U.S.L. e “Cultura”, Rappresentante reg.le supplente e Rappresentante naz.le 86/88 nel Patto Federativo Nazionale dei farmacisti; Componente dell’Assemblea Nazionale e del Comitato Nazionale di Coordinamento delle Associazioni Italiane Giovani Farmacisti (1987-89); cofondatore della Federazione Nazionale Giovani Farmacisti FENAGIFAR (1989); Donato di Devozione SMOM 2002- 07. Socio Rotary Club 1990-2007: Presidente del Club Pompei 2000-01, co-autore e Charmain del Corso di aggiornamento per imprenditori e manager su “Sicurezza e Qualità Totale” (ott/nov 2000) con studiosi di rilievo nazionale e sotto l'Alto Patronato del Capo dello Stato e dell’ONU; autore e primo firmatario della Proposta di Risoluzione Internazionale per il Consiglio di Legislazione (USA) “Istituzione di una Giornata Internazionale di Riflessioni sulla Vita nel 2002; membro di Commissioni del Distretto 2100-Italia: Etica professionale 2002-04, Azione Pubblico Interesse Mondiale 2001-03. Nel Rotary concorre da Membro del Comitato di Coordinamento dei Clubs del Golfo di Napoli (Sorrento 1993-94) a realizzare la Tavola Rotonda su "Donazione di organi a fine di trapianto: aspetti etici, clinici e medico legali" (coordin. Prof. A. Carosella, introduz. Dr. E. Amato, rel.: Sac. G. Apostolico, Prof. M. Cotrufo, Prof. A. Zarone, Prof. L. Stella, Prof. V. Rossi e Ing. R. Picardi ) con approvazione di risoluzione di istituzione di Giornata "Servizio oltre la vita" per sensibilizzare la pubblica opinione. Nel Rotary è Componente di Commissione Azione Professionale (1995-96 e 1997-99), Delegato del Club alla Tavola Rotonda su Minori ospedalizzati e varo del Polo Pediatrico campano presieduta dal Presidente Regione Campania On. Rastrelli e dall’Arciv. di Napoli Giordano; Coautore e Coordinatore dell’informatizzazione Guardie Mediche Asl Na 5 (2000); Autore e Coordinatore di azioni per la 3^ età e di indagine socio-sanitaria su anziani con il Pro Rettore di Università Partenope Prof. Quintano (2000); Presidente Commissione Polio Plus 2004-05; Coordina uno screening su diabete e osteoporosi per oltre 300 persone (2000); fa Partenariato con i Rotary tunisini per recupero chirurgico di bambini con patologie labiopalatine nel 2001.
    12. 12. 1 Profilo dell’autore Autore e divulgatore di campagne di educazione sanitaria su: ipertensione, aids, diabete, cancro (1986-88). Promotore di corsi di educazione sanitaria in scuole di Napoli patrocinati da Comuni , USL e da Farmitalia (1986-88). Coautore di azioni sociosanitarie in Albania con il S.M.O.M. (2002-05), contribuente del Posto Soccorso SMOM in Vaticano. Nel 2008/09 collabora con il Presidente della Fondazione B. Bonelli Prof. G. Tarro con iniziative per la ricerca contro il cancro; partecipa da membro Lista Amici PAV al Congresso Internazionale di Bioetica su “ Le nuove Frontiere della genetica e il rischio dell’eugenetica” della Pontificia Academia Pro Vita presieduto da Mons. Fisichella, Card. Barragan Pres. Pastorale salute, Card. Canizares Pres. Pontificio Cons. Culto Divino (Vaticano 2009). Onorificenze: Medaglia Presidente Federazione Italiana Ordini Farmacisti On. Leopardi in Premio Aesculapius 2^ ed. (sotto Alto Patronato Presidenza Consiglio Ministri e Assessorati Sanità e Cultura del Lazio) “per l'attività svolta a tutela della professione nel 1986” (Roma 1987); Diploma d'Onore Presidente Internazionale del Rotary Devlyn “per Servizi eccezionali resi a titolo individuale nelle 5 Vie di Azione” (Evanston 2001); Attestato di Merito Task Force Rotary International “Riduzione Crimine e Prevenzione Violenza” Italia, Albania, Ex-Jugoslavia e San Marino “per l'intensa e qualificata attività svolta” (Zurigo 2001); Public Relations Award del Board Rotary International per azione di accrescimento e visibilità del Rotary e informazione su attività (Evanston 2001); Paul Harrys Fellow Rotary Foundation (2001); LXVIII ediz. Premio nazionale ricerca scientifica Piccinini da Accademia Storia Arte Sanitaria per “Arte e Storia della Farmacia” (Roma 2006); Premio internazionale “Sapienza ed Etica Professionale” da Istituto Universitario Internazionale Sapientia Mundi “per aver degnamente rappresentato i valori etico-morali nell’ambito professionale e sociale” (Roma 2007); LXV ediz. Premio nazionale Fondazione Stramezzi per “Meridiani farmaceutici”, contributo a “consapevolezza di elevata cultura di vita per portare avanti con coraggio una professione tesa ai più alti valori umani e cristiani” (Roma 2007); Laurea H. C. in Scienze Umane e Sociali da Ruggero II University (Florida USA 2009). Ha pubblicato 20 libri socio-culturali, professionali e storici, tra cui: Abbamonte-Villano La revisione delle piante organiche delle farmacie nella Regione Campania alla luce dei più recenti orientamenti giurisprudenziali patrocinato da FOFI, Federfarma, Regione Campania, Provincia Napoli, Ordine Farmacisti, Federfarma, AGiFar Napoli, Associazione Giovani Avvocati Campania; MicroPrint, pag. 72, 1988; La gestione della sicurezza in Farmacia presentata da Dr. Renzulli, già Consulente Sicurezza all’ONU (Small Business Ed. presentata al Congresso Naz.le Farmacisti Italiani Cosmofarma 2004 Roma, Longobardi 2004; Standard Ed., Led Web, pag. 264, Torino 2004); Manuale sanitario, Longobardi, pag. 208, 2 ediz. 2005; Arte e storia della Farmacia presentata da Prof. Ledermann (Presid. International Society History Pharmacy) e Prof. Carosella (Critico letterario) - (Selecta Medica, pag. 250, 2006); La cruna dell’ago: meridiani farmaceutici tra etica laica e morale cattolica presentata da MD PhD G. Tarro, Chairman Committe Biotechnologies VirusSphere c/o Wabt (Unesco, Parigi), già allievo del Premio Nobel Sabin e membro Comm.ne Naz.le Bioetica (Effegibi, 2 ed., pag. 393, 2007-08); Tuitio Fidei et Obsequium Pauperum. Storia, spiritualità e sovranità nelle tradizioni e nella modernità del Sovrano Militare Ordine di Malta (presentato da Mons. Prof. R. Ferriero, Penitenziere Duomo di Napoli; 5 ediz. 2008-09 - Chiron, pag. 390); Thesaurus Pharmacologicus: medicamenti,rimedi, segreti, strumenti e pratiche speziali (sotto Alto Patrocinio di Accademia Tiberina, Accademia Storia Arte Sanitaria, Nobile Collegio Chimico Farmaceutico, Accademia Europea Relazioni Economiche e Culturali; presentato da Presidente Farmacisti Italiani A. Mandelli; giugno 2009 - Chiron, pag. 119). Autore di circa 30 opere multimediali tra cui: Elementi di orientamento universitario e nel lavoro (patrocinio Rotary, 1999); Carosella - Villano L’uomo come fine, patrocinio Distretto 2100 Rotary, 2000; “Manuale sanitario per la terza età”, Ediz. web (patrocinio GioFil 2002); Il profumo del tempo. Cenni di arte e storia della farmacia (patr. AISF e Rotary, Eidos, pag. 1248, 3 ediz., 1 rist., 2002). Diverse opere sono in biblioteche nazionali ed estere tra cui: Quirinale, Accademia Nazionale di Scienze detta dei XL, Ministero di Giustizia, Ministero Laroro, Salute e Politiche sociali e di vari Istituti Italiani di Cultura, sono di referenza in università italiane e straniere, in musei di storia della farmacia e sono citati in tesi di laurea; il libro sulla Sicurezza in Farmacia ed. std fu presentato alla Fiera del Libro di Francoforte 2004 ed è in catalogo Licosa, tra le maggiori Librerie Commissionarie in Europa. Autore di oltre 250 pubblicazioni: oltre 120 di storia di farmacia su Testate accademiche, storiche o professionali nazionali; oltre 30 di educazione sanitaria, oltre 20 di sicurezza in farmacia su Testate professionali nazionali; oltre 60 su Testate nazionali, distrettuali e di Club del Rotary International; collaboratore di riviste professionali nazionali tra cui il quindicinale Punto Effe (con la rubrica “Come eravamo”). Vari suoi libri hanno ricevuto apprezzamento ufficiale da molte autorità, tra cui il Sommo Pontefice e il Capo dello Stato.
    13. 13. Appendice
    14. 14. Circolare Ministero Welfare 28 aprile 2009Circolare Ministero Welfare 28 aprile 2009 Circolare Ministero Welfare 02 maggio 2009Circolare Ministero Welfare 02 maggio 2009 Ordinanza Ministero Welfare 21 maggio 2009Ordinanza Ministero Welfare 21 maggio 2009 Circolare Ministero Welfare 22 maggio 2009Circolare Ministero Welfare 22 maggio 2009 Ordinanza Ministero Welfare 24 maggio 2009Ordinanza Ministero Welfare 24 maggio 2009 Ordinanza Ministero Welfare 25 maggio 2009Ordinanza Ministero Welfare 25 maggio 2009 Circolare Ministero Welfare 01 giugno 2009Circolare Ministero Welfare 01 giugno 2009 Circolare Ministero Welfare 22 luglio 2009Circolare Ministero Welfare 22 luglio 2009

    ×