lezione Paglialonga

  • 758 views
Uploaded on

 

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
758
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
25
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Strumenti per strutturare un’azione di lobby
  • 2. Osservazione Analisi Controllo sistematico e continuo di un processo in corso presso una pubblica istituzione un fenomeno una situazione Il monitoraggio istituzionale: una definizione
  • 3. Monitoraggio e processo comunicativo Conoscere le fasi di svolgimento del procedimento legislativo e i meccanismi dell’attività decisionale L’attività di monitoraggio può essere declinata con un focus sui diversi elementi del processo comunicativo Fonte Canale – Mezzo di comunicazione Avere padronanza dei mezzi di comunicazione istituzionale diretta ed indiretta (dal sito al bollettino o alla G.U.)
  • 4. Monitoraggio e processo comunicativo Conoscere il settore oggetto di intervento normativo Conoscere il lessico normativo o, più in generale, specialistico utilizzato (es. giornalistico) Il destinatario il codice il contesto Conoscere le esigenze del fruitore per orientare l’attività di reperimento informazioni e di comunicazione L’attività di monitoraggio può essere declinata con un focus sui diversi elementi del processo comunicativo
  • 5. Servizio di monitoraggio Osservatorio permanente dell’attività istituzionale riferito ai provvedimenti di interesse del beneficiario Fornitura di un servizio specialistico e personalizzato Attività di monitoraggio Servizio ad alta specializzazione tecnica Servizio fortemente orientato alle esigenze del fruitore La fornitura del servizio richiede l’acquisizione di competenze di tipo tecnico e relazionale, giuridico e di comunicazione, politologico ed economicistico. Il servizio viene fornito con riferimento a temi di interesse ed è declinato in base alle specifiche esigenze informative del beneficiario.
  • 6. Scopi del servizio di monitoraggio Monitorare per intervenire Monitorare per decidere Il servizio di monitoraggio è funzionale all’esercizio di pressione sul potere politico Il servizio di monitoraggio fornisce strumenti e conoscenze per decidere la strategia d’azione Monitorare per conoscere Il servizio di monitoraggio garantisce anticipazioni ed aggiornamenti relativi all’attività decisionale in un settore di interesse Attività lobbistica Attività a supporto del decisore
  • 7. Monitorare per pianificare azioni di lobby Il monitoraggio dell’attività istituzionale è la premessa essenziale ad ogni pianificazione strategica dell’attività lobbistica Un osservatorio permanente sull’attività delle istituzioni locali, nazionali e comunitarie consente di: avere informazioni aggiornate sul lo stato del processo decisionale su cui si intende intervenire impostare in modo efficace la rappresentazione degli interessi anticipare i trend dello scenario politico di riferimento
  • 8. Monitorare per pianificare azioni di lobby Svolgere monitoraggio istituzionale finalizzato ad attività di lobby significa: Realizzare un aggiornamento quotidiano relativamente all’attività legislativa e regolamentare delle istituzioni rilevanti a livello comunitario, nazionale e locale Garantire un monitoraggio costante ed in tempo reale dell’iter di esame dei provvedimenti normativi di interesse, delle decisioni delle Pubbliche Amministrazioni e dei provvedimenti pubblicati nelle Gazzette e nei Bollettini ufficiali Preparare un insieme di dati aggregati e analisi politica che consentano di avere un quadro d’insieme della situazione Rappresentare gli interessi coinvolti nell’iter decisionale, delineando profili dei decisori coinvolti e costruendo mappe degli interessi e dei relativi soggetti coinvolti direttamente o indirettamente nell’iter decisionale di interesse Garantire, quanto più possibile, anticipazioni circa i possibili sviluppi dell’iter decisionale oggetto di monitoraggio.
  • 9. Strategia di monitoraggio Il servizio di monitoraggio richiede preventivamente la definizione di una strategia di monitoraggio con la quale: Definire i processi decisionali oggetto di monitoraggio Individuare e creare una mappa dei decisori rilevanti Definire l’area di monitoraggio Definire le questioni di interesse per il cliente; Individuare i processi decisionali in corso che interessano tali questioni. Specificare quali siano i decisori coinvolti direttamente e indirettamente; Elaborare una mappa che tracci ed evidenzi le relazioni esistenti tra i decisori, nonché il peso che questi hanno nel processo decisionale. Individuare le fonti istituzionali (o meno) che saranno oggetto di monitoraggio. Definire la tempistica Definire i tempi sia in fase di recepimento informazioni che di progettazione dell’attività lobbistica.
  • 10. L’oggetto del monitoraggio: i provvedimenti Disegni di legge, Decreti legge, decreti legislativi Interrogazioni parlamentari Schemi di convenzione Gazzetta ufficiale italiana, Gazzetta ufficiale europea Attività delle Autorità indipendenti, Corte dei Conti, Consiglio di Stato Regolamenti, direttive, decisioni dell’UE; sentenze della Corte di Giustizia EU
  • 11. Soggetti: l’individuazione dei decisori Mappatura dei decisori Il servizio di monitoraggio può interessare un ampio ventaglio istituzionale Governo Enti locali Parlamento nazionale Autorità Istituzioni EU Quali istituzioni monitorare? Tutte le istituzioni coinvolte direttamente o indirettamente nel processo decisionale L’ampiezza dell’area di monitoraggio dipende dalla complessità dell’interesse coinvolto
  • 12. Soggetti: la mappatura dei decisori Mappatura dei decisori Monitoraggio dell’iter decisionale …. Mappa ragionata aggiornata costantemente dei decision makers rilevanti nell’iter decisionale  … non può prescindere da una individuazione esatta ed aggiornata dei decisori e degli opinion leader rilevanti nel settore.   Soggetti decisionali: tutti coloro che all’interno dell’iter decisionale hanno il potere di contribuire direttamente alla definizione dell’ambito legislativo di intervento   Soggetti non decisionali: tutti coloro che, pur non intervenendo direttamente nell’iter, possono influenzarlo attraverso pressioni e opinioni rilevanti. La mappa comprende quindi anche opinion leader nel settore, esperti, associazioni di categoria ecc.
  • 13. Tempi: coerenza ed intervento Il servizio di monitoraggio prevede un aggiornamento costante in merito alle novità rilevate Tempi di aggiornamento? I tempi di aggiornamento sono definiti in funzione dei tempi dell’iter decisionale , al fine di consentire – ove necessario - un intervento lobbistico Monitoraggio finalizzato ad azioni di lobby Monitoraggio finalizzato a mera informazione I tempi di aggiornamento sono definiti in funzione delle esigenze e delle singole issue
  • 14. Area di monitoraggio: comunicazione diretta ed indiretta Messaggi indiretti: comunicazione non istituzionale Messaggi diretti: comunicazione istituzionale Il monitoraggio garantisce il recepimento della comunicazione ufficiale dell’istituzione che passa su canali quali, ad esempio: I bollettini e le gazzette Il sito I comunicati stampa  Il monitoraggio coglie i messaggi che i decisori lanciano su canali non istituzionali, ad esempio: Interviste Dichiarazioni Incontri
  • 15. Output: il monitoraggio in pratica Il servizio di monitoraggio tiene conto del quadro normativo vigente e ne segnala ogni evoluzione e modifica. Il servizio di monitoraggio si traduce essenzialmente in output informativi che si compongono di: Anticipazione Analisi Profilo Informazione
  • 16. Con report quotidiano sono trasmessi: Copia dei resoconti di interesse relativi alle sedute delle Assemblee e delle Commissioni Copia dei provvedimenti di interesse Sintesi e analisi critica dell’attività quotidiana delle istituzioni L’informazione Cosa è? Il servizio garantisce un osservatorio aggiornato in tempo reale sul time-line di ciascun provvedimento normativo di interesse presso le istituzioni competenti attività reportistica quotidiana Informazione Come si traduce?
  • 17. Un esempio: il monitoraggio parlamentare Elementi base del resoconto Giornata oggetto di monitoraggio Istituzione oggetto di monitoraggio Iter decisionale oggetto di monitoraggio Breve resoconto degli step precedenti Breve sintesi delle novità Mappatura delle posizioni assunte Anticipazione e prossimi step Allegati rielaborati Link per percorsi di approfondimento Ogni giorno vengono preparati resoconti dell’attività decisionale
  • 18. L’anticipazione Il servizio mira ad anticipare i principali trend politici: Anticipazione Individuazione dei prossimi step che interesseranno l’iter decisionale oggetto di monitoraggio; Anticipazioni sulle possibili posizioni che saranno assunte dai decisori rilevanti Sensibilità politica Competenza procedurale Assunzione di rischio
  • 19. Con report periodico sono trasmessi: Un approfondimento mensile sull’andamento degli iter legislativi rilevanti, delle attività delle istituzioni e dell’iter politico decisionale L’analisi e l’approfondimento Cosa è? Il servizio prevede una attività di analisi politica degli atti all’ordine del giorno e l’individuazione degli interessi sottesi ai singoli provvedimenti Attività reportistica periodica Analisi Come si traduce?
  • 20. Il profilo Il servizio garantisce l’individuazione dei soggetti rilevanti all’interno di ogni singola questione Profilo Sintetizzare le posizioni Individuare l’appartenenza politica, la provenienza elettorale e geografica Evidenziare gli atteggiamenti latenti Anticipare le possibili posizioni
  • 21.