Your SlideShare is downloading. ×
RECOVERY IN SALUTE MENTALE di raffaele barone
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

RECOVERY IN SALUTE MENTALE di raffaele barone

1,442
views

Published on

La recovery/guarigione riguarda la costruzione di una vita soddisfacente e dotata di senso così come definita dalla persone stesse, nonostante la presenza o meno di sintomi o problemi ricorrenti La …

La recovery/guarigione riguarda la costruzione di una vita soddisfacente e dotata di senso così come definita dalla persone stesse, nonostante la presenza o meno di sintomi o problemi ricorrenti La recovery rappresenta un progressivo distanziamento dalla patologia e dalla malattia verso la salute e lo stare bene

Published in: Education

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,442
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
15
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. RECOVERY INRECOVERY IN SALUTESALUTE MENTALEMENTALE A cura di:A cura di: RAFFAELE BARONERAFFAELE BARONE ( psichiatra-psicoterapeuta )( psichiatra-psicoterapeuta ) ROSA SIRNAROSA SIRNA ( psicologa )( psicologa ) MARIA FISICAROMARIA FISICARO ( portavoce gruppo utenti AMA Sicilia )( portavoce gruppo utenti AMA Sicilia ) da: L. Davidson e altri; edizione Erikson 2012da: L. Davidson e altri; edizione Erikson 2012
  • 2. IL RECOVERY INIL RECOVERY IN PSICHIATRIAPSICHIATRIA La recovery/guarigione riguarda la costruzione di una vitaLa recovery/guarigione riguarda la costruzione di una vita soddisfacente e dotata di senso così come definita dallasoddisfacente e dotata di senso così come definita dalla persone stesse, nonostante la presenza o meno di sintomi opersone stesse, nonostante la presenza o meno di sintomi o problemi ricorrentiproblemi ricorrenti La recovery rappresenta un progressivo distanziamento dallaLa recovery rappresenta un progressivo distanziamento dalla patologia e dalla malattia verso la salute e lo stare benepatologia e dalla malattia verso la salute e lo stare bene
  • 3. Persona in RecoveryPersona in Recovery 
  • 4. Per me il recovery è…Per me il recovery è…
  • 5. Rinnovare la speranza e l’impegnoRinnovare la speranza e l’impegno  Avere delle persone sulle quali fare affidamento e che credano in me anche quando io per primo non credo in me stesso  Essere amato e accettato per quello che sono ed essere in grado di aiutare gli altri quando hanno bisogno di me  Sentirmi come un essere umano che vale qualcosaSentirmi come un essere umano che vale qualcosa
  • 6. Essere sostenuto dagli altriEssere sostenuto dagli altri  Avere delle persone sulle quali fare affidamento e che credano in me anche quando io per primo non credo in me stesso  Essere amato e accettato per quello che sono ed essere in grado di aiutare gli altri quando hanno bisogno di me  Sentirmi come un essere umano che vale qualcosaSentirmi come un essere umano che vale qualcosa
  • 7. Trovare il proprio posto nellaTrovare il proprio posto nella comunitàcomunità  Essere coinvolto in attività che mi piacciono (ad es. seguire deiEssere coinvolto in attività che mi piacciono (ad es. seguire dei corsi, fare sport, fare volontariato)corsi, fare sport, fare volontariato)  Avere una routine quotidiana che mi piace e avere dei posti cariniAvere una routine quotidiana che mi piace e avere dei posti carini dove passare il tempo con i miei amicidove passare il tempo con i miei amici  Fare nuove amicizie e incontrare vecchi amiciFare nuove amicizie e incontrare vecchi amici
  • 8. RidefinireRidefinire se stessise stessi  Vedere me stesso come persona con dei punti di forza e delleVedere me stesso come persona con dei punti di forza e delle risorse, essendo consapevole del fatto che la mia malattiarisorse, essendo consapevole del fatto che la mia malattia rappresenta solo una piccola parte di quello che sonorappresenta solo una piccola parte di quello che sono  Non permettere a un’ etichetta o a una diagnosi di controllare laNon permettere a un’ etichetta o a una diagnosi di controllare la mia vitamia vita  Esplorare la vita fuori dai servizi, imparando ciò che ho daEsplorare la vita fuori dai servizi, imparando ciò che ho da offrire e dimostrando a coloro che dicevano che non avreioffrire e dimostrando a coloro che dicevano che non avrei combinato niente nella mia vita che si sbagliavanocombinato niente nella mia vita che si sbagliavano
  • 9. AssimilareAssimilare lala malattiamalattia  Sapere quando ho bisogno chiedere aiuto e non sentirmiSapere quando ho bisogno chiedere aiuto e non sentirmi sconfittosconfitto  Evitare le cose che mi fanno male e affrontare le battute diEvitare le cose che mi fanno male e affrontare le battute di arrestoarresto  Sapere come prendermi cura di me stessosia nei momenti belliSapere come prendermi cura di me stessosia nei momenti belli che nei momenti bruttiche nei momenti brutti  Essere orgoglioso delle cose che posso fare ed accettare il fattoEssere orgoglioso delle cose che posso fare ed accettare il fatto che ci sono invece delle cose che non posso ancora fareche ci sono invece delle cose che non posso ancora fare  Affrontare un giorno alla voltaAffrontare un giorno alla volta
  • 10. Gestire i sintomiGestire i sintomi  Capire in che modo la mia malattia influisce su di me e fareCapire in che modo la mia malattia influisce su di me e fare domande quando non capisco qualcosadomande quando non capisco qualcosa  Trovare delle strategie (che mi vanno bene) per affrontare la miaTrovare delle strategie (che mi vanno bene) per affrontare la mia condizionecondizione  Controllare i miei sintomi in modo che non siano di intralcio allaControllare i miei sintomi in modo che non siano di intralcio alla mia vitamia vita  Capire quale terapia può funzionare o meno su di meCapire quale terapia può funzionare o meno su di me  Permettere a me stesso di essere umano prendendomi del tempoPermettere a me stesso di essere umano prendendomi del tempo per rilassarmiper rilassarmi  Darmi una mossa e trovare altri strumenti per aiutarmi nel mioDarmi una mossa e trovare altri strumenti per aiutarmi nel mio percorso di recoverypercorso di recovery
  • 11. Assumere il controlloAssumere il controllo  Sapere quando e come dare voce alla mia opinioneSapere quando e come dare voce alla mia opinione  Avere il controllo della mia vita e del trattamento cheAvere il controllo della mia vita e del trattamento che sto seguendosto seguendo  Assumermi dei rischi e provare cose nuove accettandoAssumermi dei rischi e provare cose nuove accettando le conseguenze e imparando dai miei errori quando lele conseguenze e imparando dai miei errori quando le cose non vanno come avevo programmatocose non vanno come avevo programmato  Essere in grado di apprezzare il parere di qulcun altro eEssere in grado di apprezzare il parere di qulcun altro e di raggiungere il compromessodi raggiungere il compromesso  Dire alle persone cosa mi aspetto e di cosa ho bisognoDire alle persone cosa mi aspetto e di cosa ho bisogno da parte loroda parte loro  Non accettare un no come rispostaNon accettare un no come risposta
  • 12. Combattere lo stigmaCombattere lo stigma  Stare bene con me stessoStare bene con me stesso  Imparare dei modi per superare l’atteggiamento negativo degliImparare dei modi per superare l’atteggiamento negativo degli altrialtri  Trovare dei posti nella comunità in cui mi sento a casaTrovare dei posti nella comunità in cui mi sento a casa  Non vergognarmi di essere affetto da una malattia mentale eNon vergognarmi di essere affetto da una malattia mentale e essere orgoglioso di me stessoessere orgoglioso di me stesso  Avere delle persone a cui posso fare rifeimento come modelli diAvere delle persone a cui posso fare rifeimento come modelli di comportamentocomportamento  Non lasciare che le persone mi impongano dei limiti e capireNon lasciare che le persone mi impongano dei limiti e capire quando vengo maltrattatoquando vengo maltrattato  Non accettare gli stereotipi sulla malattia mentaleNon accettare gli stereotipi sulla malattia mentale  Capire quando merito di meglio e pretenderloCapire quando merito di meglio e pretenderlo  Capire che anche gli altri hanno dei problemiCapire che anche gli altri hanno dei problemi
  • 13. Maturare empowermwntMaturare empowermwnt  Avere la sensazione di poter scegliere, decidere dovevivere eAvere la sensazione di poter scegliere, decidere dovevivere e come trascorrere il mio tempocome trascorrere il mio tempo  Dare voce alla mia opinione e essere rispettato dagli altriDare voce alla mia opinione e essere rispettato dagli altri  Restituire l’aiuto ricevuto e condividere le mie esperienze conRestituire l’aiuto ricevuto e condividere le mie esperienze con altre persone che stanno intraprendendo un percorso di recoveryaltre persone che stanno intraprendendo un percorso di recovery  Essere un cittadino responsabile (ad es. lavorando, andando aEssere un cittadino responsabile (ad es. lavorando, andando a votare, pagando le tasse), un genitore responsabile, un amicovotare, pagando le tasse), un genitore responsabile, un amico fedele o un buon vicino di casafedele o un buon vicino di casa  Assumermi la responsabilità del mio percorso di recovery e fareAssumermi la responsabilità del mio percorso di recovery e fare la differenza nella mia comunitàla differenza nella mia comunità
  • 14. OPERATOREOPERATORE
  • 15. Posso sostenere le persone nel loroPosso sostenere le persone nel loro percorso di recovery se…percorso di recovery se…
  • 16. Rinnovare la speranza e l’impegnoRinnovare la speranza e l’impegno  Mi concentro sui punti di forza e mi complimento con iMi concentro sui punti di forza e mi complimento con i pazienti per i loro successipazienti per i loro successi  Credo nella potenziale crescita e nel miglioramento; ilCredo nella potenziale crescita e nel miglioramento; il recovery è un’opportunità per chiunque!recovery è un’opportunità per chiunque!  Utilizzo un linguaggio di speranza e di possibilità e sonoUtilizzo un linguaggio di speranza e di possibilità e sono fiducioso anche quando i pazienti non lo sonofiducioso anche quando i pazienti non lo sono  Capisco che ilCapisco che il recoveryrecovery è un processo di individiuazioneè un processo di individiuazione
  • 17. Essere sostenuto dagli altriEssere sostenuto dagli altri  Le aiuto a sviluppare delle relazioni durature con la comunità eLe aiuto a sviluppare delle relazioni durature con la comunità e con le persone che possono dare un aiuto a titolo noncon le persone che possono dare un aiuto a titolo non professionaleprofessionale  Sono disposto a includere aiuti informali nel processo diSono disposto a includere aiuti informali nel processo di pianificazione del recoverypianificazione del recovery  Sono disposto ad aiutare le persone trovare nella comunità leSono disposto ad aiutare le persone trovare nella comunità le risposte ai loro bisogni, credo in loro e condivido questa fiduciarisposte ai loro bisogni, credo in loro e condivido questa fiducia con gli altricon gli altri  Oltre a erogare le prestazioni, promuovo i loro interessi e direttiOltre a erogare le prestazioni, promuovo i loro interessi e diretti  Valuto e analizzo la spiritualità come un’iportante fonteValuto e analizzo la spiritualità come un’iportante fonte potenziale di sostegnopotenziale di sostegno
  • 18. Trovare il proprio posto nellaTrovare il proprio posto nella comunitàcomunità  Sostengo la partecipazione e i ruoli sociali di valore,Sostengo la partecipazione e i ruoli sociali di valore, evidenziando l’occupazione come una via che conduce allaevidenziando l’occupazione come una via che conduce alla recoveryrecovery  Promuovo attività di svago e hobby basati sugli interessi di ogniPromuovo attività di svago e hobby basati sugli interessi di ogni individuoindividuo  Sono in grado di effettuare una valutazione che si concentra suiSono in grado di effettuare una valutazione che si concentra sui punti forza della persona nel relazionarsi con l’istruzione, ilpunti forza della persona nel relazionarsi con l’istruzione, il lavoro e il tempo libero e sono ben informato dell’intera gammalavoro e il tempo libero e sono ben informato dell’intera gamma dei servizi comunitari e per la riabilitazionedei servizi comunitari e per la riabilitazione  Affronto i problemi di tipo medico o fisico che potrebberoAffronto i problemi di tipo medico o fisico che potrebbero impedire alle persone di seguire i loro interessi sociali e i loroimpedire alle persone di seguire i loro interessi sociali e i loro hobbyhobby
  • 19. Ridefinire se stessiRidefinire se stessi  Aiuto le persone a coinvolgersi in ruoli sociali di valoreAiuto le persone a coinvolgersi in ruoli sociali di valore e cerco di rispondere meglio ai loro interessi culturali ee cerco di rispondere meglio ai loro interessi culturali e ai loro valoriai loro valori  Vedo le persone come esseri completi, non le consideroVedo le persone come esseri completi, non le considero solo in base alla loro malattiasolo in base alla loro malattia  Uso un linguaggio che mette la persona al primo postoUso un linguaggio che mette la persona al primo posto  Sono in grado di permettere alle persone di condividereSono in grado di permettere alle persone di condividere le loro esperienze personali e il modo in cui essele loro esperienze personali e il modo in cui esse influiscono sulla loro visione del mondoinfluiscono sulla loro visione del mondo  Lavoro “con e non “per” le persone e le aiuto aLavoro “con e non “per” le persone e le aiuto a pianificare la loro vita, al di là dei servizipianificare la loro vita, al di là dei servizi
  • 20. Gestire i sintomiGestire i sintomi  Fornisco l’accesso o le informazioni necessarie a una varietà di metodi diversiFornisco l’accesso o le informazioni necessarie a una varietà di metodi diversi  Fornisco un’assistenza che riflette la comprensione del contesto culturale inFornisco un’assistenza che riflette la comprensione del contesto culturale in cui avviene la recoverycui avviene la recovery  Capisco cha terapia è solo uno degli aspetti del recovery e che non tutti hannoCapisco cha terapia è solo uno degli aspetti del recovery e che non tutti hanno bisogno di una terapia per affrontare questo percorsobisogno di una terapia per affrontare questo percorso  Lavoro con le persone per sviluppare strategie che prevengano la ricaduta, adLavoro con le persone per sviluppare strategie che prevengano la ricaduta, ad esempio definiscono assieme a loro quali indicazioni desiderano venganoesempio definiscono assieme a loro quali indicazioni desiderano vengano seguite in caso di crisiseguite in caso di crisi  Insegno alle persone ad autogestirsi la malattiaInsegno alle persone ad autogestirsi la malattia  Capisco che i sintomi non devono necessariamente essere eliminati prima cheCapisco che i sintomi non devono necessariamente essere eliminati prima che le persona possa portare avanti il suo percorso di recoveryle persona possa portare avanti il suo percorso di recovery  Permetto alle persone di esprimere i loro sentimenti, incluse la rabbia ePermetto alle persone di esprimere i loro sentimenti, incluse la rabbia e l’insoddisfazione e incoraggio l’utilizzo del sostegno tra pari e dei modellil’insoddisfazione e incoraggio l’utilizzo del sostegno tra pari e dei modelli recovery-basedrecovery-based
  • 21. Assimilare la malatiaAssimilare la malatia  Seguo le loro indicazioni e le sostengo nel loroSeguo le loro indicazioni e le sostengo nel loro percorso unico verso il recoverypercorso unico verso il recovery  Amplio le mie conoscenze sul processo diAmplio le mie conoscenze sul processo di recovery partecipando ad attività formativerecovery partecipando ad attività formative condotte da persone in recoverycondotte da persone in recovery  Faccio riferimento a persone che hannoFaccio riferimento a persone che hanno ottenuto successo e felicità nonostante laottenuto successo e felicità nonostante la malattia mentalemalattia mentale
  • 22. Assumere il controlloAssumere il controllo  Fornisco opportunità di scelta e offro delle opzioni traFornisco opportunità di scelta e offro delle opzioni tra le quali sceglierele quali scegliere  Concedo alle persone il diritto di commettere degliConcedo alle persone il diritto di commettere degli errori considerando che per loro si tratta dierrori considerando che per loro si tratta di un’opportunità di apprendimentoun’opportunità di apprendimento  Evito un atteggiamento di controlloEvito un atteggiamento di controllo  Sono in grado di fornire una pianificazione centrataSono in grado di fornire una pianificazione centrata sulla personasulla persona  Evito l’atteggiamento dell’operatore che sa tutto e miEvito l’atteggiamento dell’operatore che sa tutto e mi relaziono alla parirelaziono alla pari
  • 23. Combattere lo stigmaCombattere lo stigma  Evito di utilizzare un linguaggio stigmatizzante eEvito di utilizzare un linguaggio stigmatizzante e etichettante, cercando di trasformare la comunitàetichettante, cercando di trasformare la comunità in un ambiente più accoglientein un ambiente più accogliente  Sono in grado di affrontare i pregiudizi personaliSono in grado di affrontare i pregiudizi personali e insegno alle persone come gestire lo stigmae insegno alle persone come gestire lo stigma difendendo se stessi e gli altridifendendo se stessi e gli altri  Non indosso il tesserino quando lavoro conNon indosso il tesserino quando lavoro con qualcuno al di fuori delle mura del servizioqualcuno al di fuori delle mura del servizio
  • 24. Maturare empowermentMaturare empowerment  Coinvolgo le persone in recovery in ogni aspetto dellaCoinvolgo le persone in recovery in ogni aspetto della pianificazione, dello sviluppo e del miglioramento delpianificazione, dello sviluppo e del miglioramento del servizioservizio  Conosco le leggi per la disabilità e la salute mentale eConosco le leggi per la disabilità e la salute mentale e insegno alle persone come possono utilizzarle perinsegno alle persone come possono utilizzarle per proteggersiproteggersi  Incoraggio le persone ad essere dei cittadiniIncoraggio le persone ad essere dei cittadini responsabiliresponsabili  Valuto i comportamenti assertivi e l’autonomia comeValuto i comportamenti assertivi e l’autonomia come elementi di crescita e, come conseguenza di questoelementi di crescita e, come conseguenza di questo miglioramento, riduco gli aiutimiglioramento, riduco gli aiuti
  • 25. Manager responsabile delManager responsabile del servizioservizio
  • 26. Posso gestire un’organizzazione chePosso gestire un’organizzazione che gestisce il recovery se…gestisce il recovery se…
  • 27. Rinnovare la speranza e l’impegnoRinnovare la speranza e l’impegno  Rinforzo l’atteggiamento e le attività degliRinforzo l’atteggiamento e le attività degli operatori che favoriscono il benessere e iloperatori che favoriscono il benessere e il recoveryrecovery  Fornisco formazione teorica e pratica sulFornisco formazione teorica e pratica sul recovery sia agli operatori che alle persone inrecovery sia agli operatori che alle persone in recoveryrecovery  Utilizzo le persone in recovery come modelli eUtilizzo le persone in recovery come modelli e fonte di speranza per i loro parifonte di speranza per i loro pari
  • 28. Essere sostenuto dagli altriEssere sostenuto dagli altri  Informo gli operatori e gli altri sulle reti diInformo gli operatori e gli altri sulle reti di sostegno e su come aiutarle a svilupparsisostegno e su come aiutarle a svilupparsi  Attivo percorsi di formazione per le famiglie eAttivo percorsi di formazione per le famiglie e per i membri delle reti informali di sostegnoper i membri delle reti informali di sostegno  Mi offro di ospitare realtà locali, regionali eMi offro di ospitare realtà locali, regionali e nazionali di sostegno agli utenti e alle famiglienazionali di sostegno agli utenti e alle famiglie  Valuto e favorisco all’interno dell’ente la praticaValuto e favorisco all’interno dell’ente la pratica del sostegno tra pari e l’auto-aiutodel sostegno tra pari e l’auto-aiuto
  • 29. Trovare il proprio posto nellaTrovare il proprio posto nella comunitàcomunità  Considero il riallacciamento alla società l’obiettivoConsidero il riallacciamento alla società l’obiettivo principale degli interventiprincipale degli interventi  Nomino alcuni operatori responsabili delle iniziative diNomino alcuni operatori responsabili delle iniziative di integrazione con la comunitàintegrazione con la comunità  Stabilisco degli orari di ufficio che non siano inStabilisco degli orari di ufficio che non siano in contrasto con le attività della vita quotidiana dellecontrasto con le attività della vita quotidiana delle persone, come il lavoropersone, come il lavoro  Stabilisco una misurazione degli esiti che valuti gliStabilisco una misurazione degli esiti che valuti gli interventi e gli operatori basandosi sulla loro capacità diinterventi e gli operatori basandosi sulla loro capacità di aiutare le persone a raggiungere i loro obiettiviaiutare le persone a raggiungere i loro obiettivi personalizzatipersonalizzati
  • 30. Ridefinire se stessiRidefinire se stessi  Promuovo e utilizzo un linguaggio che riflette i principiPromuovo e utilizzo un linguaggio che riflette i principi del recoverydel recovery  Conduco la “mappatura” dei luoghi e delle risorse dellaConduco la “mappatura” dei luoghi e delle risorse della comunitàcomunità  Creo delle relazioni con le organizzazioni dellaCreo delle relazioni con le organizzazioni della comunità non direttamente coinvolte nei servizi dicomunità non direttamente coinvolte nei servizi di salute mentale (ad es. i gruppi locali di volontariato)salute mentale (ad es. i gruppi locali di volontariato)
  • 31. Assimilare la malattiaAssimilare la malattia  Quando organizzo seminari o conferenze per gliQuando organizzo seminari o conferenze per gli operatori invito le persone in recovery affinchéoperatori invito le persone in recovery affinché condividano le loro storiecondividano le loro storie  Valorizzo il contributo delle persone in recovery dandoValorizzo il contributo delle persone in recovery dando loro un lavoro o pagandole per il tempo che dedicanoloro un lavoro o pagandole per il tempo che dedicano alla pianificazione, al miglioramento e alla valutazionealla pianificazione, al miglioramento e alla valutazione delle attività del serviziodelle attività del servizio
  • 32. Gestire i sintomiGestire i sintomi  Sostengo un’organizzazione in cui la gestione deiSostengo un’organizzazione in cui la gestione dei sintomi intreccia le varie discipline e fornisco unasintomi intreccia le varie discipline e fornisco una formazione sulle pratiche baste su esperienzeformazione sulle pratiche baste su esperienze empiriche, come quelle realative all?autogestione dellaempiriche, come quelle realative all?autogestione della malattiamalattia  Stabilisco criteri di ingresso a pratiche riabilitativeStabilisco criteri di ingresso a pratiche riabilitative particolari che siano minimiparticolari che siano minimi  Organizzo una gamma completa di prestazioni cheOrganizzo una gamma completa di prestazioni che possano rispondere alle necessità delle persone nelpossano rispondere alle necessità delle persone nel tempo, in modo che sia possibile trovare il giusto tipotempo, in modo che sia possibile trovare il giusto tipo di sostegno qualsiasi siano il bisogno, la fase e l’area didi sostegno qualsiasi siano il bisogno, la fase e l’area di interventointervento
  • 33. Assumere il controlloAssumere il controllo  Stabilisco delle politiche che possano dare alle persone inStabilisco delle politiche che possano dare alle persone in recovery il massimo delle opportunità di scelta e controllorecovery il massimo delle opportunità di scelta e controllo  Raccolgo i dati sul grado di soddisfazione delle persone inRaccolgo i dati sul grado di soddisfazione delle persone in recovery in modo che possano esprimere i loro feedback e lerecovery in modo che possano esprimere i loro feedback e le loro criticheloro critiche  Stabilisco delle procedure formali di lamentela nel caso diStabilisco delle procedure formali di lamentela nel caso di insoddisfazioni verso i serviziinsoddisfazioni verso i servizi  Evito delle strategie coercitive e ostili per stimolare ilEvito delle strategie coercitive e ostili per stimolare il coinvolgimentocoinvolgimento  Faccio attuare una procedura etica che, in caso di negligenzaFaccio attuare una procedura etica che, in caso di negligenza degli operatori, vada a verificare la loro responsabilità rispettodegli operatori, vada a verificare la loro responsabilità rispetto all’aver permesso (o meno) alle persone di avere il massimoall’aver permesso (o meno) alle persone di avere il massimo controllo sui trattamenticontrollo sui trattamenti
  • 34. Combattere lo stigmaCombattere lo stigma  Offro agli operatori, agli utenti, ai familiari e allaOffro agli operatori, agli utenti, ai familiari e alla comunità informazioni sui danni causati dallo stigma,comunità informazioni sui danni causati dallo stigma, per fare questo, coinvolgo le persone in recovery cheper fare questo, coinvolgo le persone in recovery che possono condividere le loro storiepossono condividere le loro storie  Coltivo relazioni con i rappresentanti dei media localiColtivo relazioni con i rappresentanti dei media locali per pubblicizzare storie con risvolti positiviper pubblicizzare storie con risvolti positivi  Stabilisco delle modalità organizzative che permettanoStabilisco delle modalità organizzative che permettano di creare dei collegamenti tra i servizi per professione,di creare dei collegamenti tra i servizi per professione, per settore e per contestoper settore e per contesto
  • 35. Maturare empowermentMaturare empowerment  Istuisco dei tavoli di consultazione attraverso cui leIstuisco dei tavoli di consultazione attraverso cui le persone in recovery possono avere una reale influenzapersone in recovery possono avere una reale influenza sulla pianificazione e sul miglioramento del servizio esulla pianificazione e sul miglioramento del servizio e ritengo responsabilità dell’organizzazione adattarsi airitengo responsabilità dell’organizzazione adattarsi ai loro suggerimentiloro suggerimenti  Richiedo che il personale sua ben informato sulle leggiRichiedo che il personale sua ben informato sulle leggi relative alla salute mentale e alla disabilitàrelative alla salute mentale e alla disabilità  Sostengo lo sviluppo di progetti di recovery centratiSostengo lo sviluppo di progetti di recovery centrati sulla personasulla persona
  • 36. Segni del recoverySegni del recovery
  • 37. Ci rendiamo conto diCi rendiamo conto di lavorare insieme per illavorare insieme per il recovery quando…recovery quando…
  • 38. Rinnovare la speranza e l’impegnoRinnovare la speranza e l’impegno  Gli operatori prestano le dovute attenzioni tanto aiGli operatori prestano le dovute attenzioni tanto ai pazienti che stanno ottenemdo buoni risultati quanto apazienti che stanno ottenemdo buoni risultati quanto a coloro che incontrano maggiori difficoltàcoloro che incontrano maggiori difficoltà  Gli operatori hanno fiducia nel fatto che le personeGli operatori hanno fiducia nel fatto che le persone possano attuare un processo di recoverypossano attuare un processo di recovery
  • 39. Essere sostenuto dagli altriEssere sostenuto dagli altri  Gli operatori aiutano a costruire delle relazioni con ilGli operatori aiutano a costruire delle relazioni con il vicinato e le comunità e le prestazioni vengono fornitevicinato e le comunità e le prestazioni vengono fornite in un contesto informale, là dove vivono le personein un contesto informale, là dove vivono le persone  Viene facilitato e utilizzato il sostegno tra pari e si faViene facilitato e utilizzato il sostegno tra pari e si fa affidamento sugli aiuti informaliaffidamento sugli aiuti informali
  • 40. Trovare il proprio posto nellaTrovare il proprio posto nella comunitàcomunità  Gli operatori ricoprono un ruolo di primaria importanzaGli operatori ricoprono un ruolo di primaria importanza nell’aiutare le persone a partecipare ad attività non collegate alnell’aiutare le persone a partecipare ad attività non collegate al servizio di salute mentale o alla dipendenzaservizio di salute mentale o alla dipendenza  Gli interventi vanno oltre la gestione dei sintomi e siGli interventi vanno oltre la gestione dei sintomi e si concentrano sullo sviluppo di una carriera e di obiettivi di vita,concentrano sullo sviluppo di una carriera e di obiettivi di vita, hobby e interessihobby e interessi
  • 41. Ridefinire se stessiRidefinire se stessi  Gli operatori sono ben informati rispetto ai gruppi conGli operatori sono ben informati rispetto ai gruppi con interessi particolari e alle attività della comunitàinteressi particolari e alle attività della comunità  Gli operatori sono eterogenei per cultura, etnia, stile diGli operatori sono eterogenei per cultura, etnia, stile di vita e interessivita e interessi  Alle persone in recovery viene fornita l’opportunità diAlle persone in recovery viene fornita l’opportunità di parlare di questioni sessuali e spiritualiparlare di questioni sessuali e spirituali  Vengono definiti in modo chiaro i criteri con cui iVengono definiti in modo chiaro i criteri con cui i progetti di intervento si possono considerare conclusiprogetti di intervento si possono considerare conclusi
  • 42. Assimilare la malattiaAssimilare la malattia  L’ente fornisce alle persone in recovery, ai lori familiari, agliL’ente fornisce alle persone in recovery, ai lori familiari, agli operatori e agli ammiistratori delle occasioni formali volte adoperatori e agli ammiistratori delle occasioni formali volte ad ampliare le loro conoscenze sul recoveryampliare le loro conoscenze sul recovery  Le persone in un processo di recovery contribuiscono allaLe persone in un processo di recovery contribuiscono alla formazione degli operatoriformazione degli operatori
  • 43. Gestire i sintomiGestire i sintomi  L’ente fornisce una molteciplità di trattamenti eL’ente fornisce una molteciplità di trattamenti e propone prestazini e progetti specifici per glipropone prestazini e progetti specifici per gli individui provenienti da diverse culture,individui provenienti da diverse culture, esperienze di vita, interessi e necessitàesperienze di vita, interessi e necessità  Vengono stabilite delle procedure per facilitareVengono stabilite delle procedure per facilitare l’invio a progetti più adeguati per la personal’invio a progetti più adeguati per la persona
  • 44. Assumere il controlloAssumere il controllo  Le persone in recovery possono scegliereLe persone in recovery possono scegliere l’operatore che le segue o decidere di cambiarlol’operatore che le segue o decidere di cambiarlo  Gli operatori non fanno uso di minacce oGli operatori non fanno uso di minacce o costrizioni, si elogia il raggiungimento di uncostrizioni, si elogia il raggiungimento di un obiettivoobiettivo  Viene incoraggiata l’assunzione di rischiViene incoraggiata l’assunzione di rischi
  • 45. Combattere lo stigmaCombattere lo stigma  L’ente fornisce attività formative strutturate sul tema dellaL’ente fornisce attività formative strutturate sul tema della malattia mentale e delle dipendenzemalattia mentale e delle dipendenze
  • 46. Maturare empowermentMaturare empowerment  Gli operatori aiutano le persone ad accedere alle risorse dellaGli operatori aiutano le persone ad accedere alle risorse della comunitàcomunità  Le persone sono coinvolte nello sviluppo, ka valutazione edLe persone sono coinvolte nello sviluppo, ka valutazione ed erogazione di progetti e prestazioni, sono membri regolari deierogazione di progetti e prestazioni, sono membri regolari dei tavoli di consultazionetavoli di consultazione