Your SlideShare is downloading. ×
Recensione "Nuvole di byte"
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Recensione "Nuvole di byte"

365

Published on

Una recensione in PDF del libro "Nuvole di byte" di Alessandro Prunesti, pubblicato da Edizioni della Sera.

Una recensione in PDF del libro "Nuvole di byte" di Alessandro Prunesti, pubblicato da Edizioni della Sera.

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
365
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1.   “Nuvole di byte. Il web 2.0 per la comunicazione nei contesti aziendali.” Alessandro Prunesti Di Elisabetta Sala*, redazione di Brandforum.it Interattività, condivisione, partecipazione. Non sono semplici parole, ma tre pilastri su cui si fonda il nuovo concetto di impresa partecipativa. Protagonista dello studio di Alessandro Prunesti, esperto di comunicazione e nuove tecnologie, è dunque un’impresa in cui il valore aggiunto fondamentale è rappresentato dalle persone che, supportate da strumenti innovativi, collaborano per la co- costruzione del successo dell’azienda. Lo scenario è quello del web 2.0, fase più recente di una rapidissima evoluzione digitale. Se, infatti, fino a un decennio fa la diffusione capillare di Internet aveva portato a considerare la Rete una nuova straordinaria vetrina per la comunicazione d’impresa, marcando l’era dell’e-commerce e del web 1.0, oggi i flussi comunicativi superano la dimensione unidirezionale del tradizionale rapporto azienda-pubblico. Spazi di dialogo sempre più frequenti si aprono fra questi due mondi, creando una reale dimensione partecipativa in cui non si tratta solo di fruire di contenuti già predisposti, ma di diventarne veramente autori. Cuore e motore dell’azione è la diffusione dei social media, che permettono a chiunque possegga una connessione a banda larga di creare, condividere e scambiare i propri contenuti. Proprio ad una puntuale esamina degli ultimi sviluppi tecnologici, dalle potenzialità dei software open source al fenomeno dei social network, viene dedicata un’ampia parte del volume, indagando più nello specifico come questi strumenti possano essere efficacemente utilizzati per implementare i processi comunicativi non solo esterni, ma anche interni all’azienda. Comune è il desiderio di sfruttare appieno le possibilità offerte dalla Rete, non più semplice “magazzino di informazioni” ma spazio digitale all’interno del quale viaggiano nuvole di contenuti destinati alla perenne trasformazione. Dove condividere diventa un imperativo e viralizzare una (buona) abitudine. * Elisabetta Sala. E-mail: elisabetta.sala@brandforum.it © 2001-2010 Brandforum.it - info@brandforum.it La ripubblicazione on line (in forma parziale o totale) su altri siti degli articoli pubblicati su Brandforum.it è consentita purché concordata con la nostra Redazione.

×