Intervista della "Gazzetta dell'Economia" del 29 ottobre 2011 ad Alessandro Prunesti
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Intervista della "Gazzetta dell'Economia" del 29 ottobre 2011 ad Alessandro Prunesti

on

  • 620 views

Intervista della "Gazzetta dell'Economia" del 29 ottobre 2011 ad Alessandro Prunesti sulle evoluzioni

Intervista della "Gazzetta dell'Economia" del 29 ottobre 2011 ad Alessandro Prunesti sulle evoluzioni

Statistics

Views

Total Views
620
Views on SlideShare
542
Embed Views
78

Actions

Likes
0
Downloads
7
Comments
0

1 Embed 78

http://www.alessandroprunesti.com 78

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Intervista della "Gazzetta dell'Economia" del 29 ottobre 2011 ad Alessandro Prunesti Intervista della "Gazzetta dell'Economia" del 29 ottobre 2011 ad Alessandro Prunesti Document Transcript

    • Libri&Riviste 29 ottobre 4 novembre 2011 21 Gli imprenditori più innovativi hanno fiutato l’affare App, nuove galline dalle uova d’oro Geolocalizzazione e mobile marketing Fare business con le App e i social game Autore: Alessandro Prunesti e Fabio Lalli Editore: FrancoAngeli Collana: Management Tools Pubblicazione: Numero di pagine: Prezzo: € ALESSANDRO PRUNESTIL a nuova frontiera del business oggi è rappresentata dal con- cessibili attraverso dispositivi mobili, che offrono servizi specifici IL MERCATO DEGLI SMARTPHONE nubio tra i social network e i cellulari di ultima generazione erogati in base alla localizzazione dell’utente) da parte delle a- L’autorevole società di ricerca Gartner calcola che nel corso del come gli iPhone e i telefoni Android. Con questi nuovi di- ziende che investono nel mobile marketing. Viene dato partico- saranno venduti milioni di smartphone, con un incremen-spositivi, tutti rigorosamente touch screen, è possibile utilizzare lare rilievo alle strategie di sviluppo delle App, dei social game e to del , % rispetto al . Il sistema operativo Android nel cor-migliaia di applicazioni (le App), molte delle quali consentono di dei servizi di geolocalizzazone applicabili al marketing turistico so dei prossimi mesi diventerà la piattaforma più diffusa ed entroaccedere ai propri social network preferiti, aggiornare il proprio e territoriale. È spiegato, passo dopo passo, in che modo si pia- il raggiungerà il primato della quota di mercato, che fino alprofilo con foto e video e, ultima novità, condividere con i pro- nifica una strategia vincente e vengono indicati gli strumenti da è stata saldamente in mano all’iOS di Apple.pri amici informazioni sul luogo (piazza, negozio, ristorante) nel utilizzare per metterla in pratica. L’obiettivo finale per le aziendequale ci si trova. è chiaro: trovare nuovi canali per fidelizzare i propri clienti e ac- L’EVOLUZIONE DEL CONTESTO ITALIANO Gli imprenditori più innovativi, fiutando l’affare, hanno inizia- quisirne di nuovi. In Italia sono attivi circa milioni di telefoni cellulari con unto a fare marketing attraverso i dispositivi mobili. In che modo? Il libro ha un tono divulgativo che accompagna il lettore alla tasso di penetrazione tra i più alti del mondo (dati ComScorre).Ad esempio offrono buoni sconto e promozioni speciali agli u- scoperta dei casi pratici attuati da aziende italiane ed estere. Si Oltre il % di essi è costituito da smartphone. Cresce la venditatenti che fanno più spesso check-in, condividendo cioè sui social tratta di un vero e proprio “manuale d’uso” rivolto a tutti coloro di iPhone (+ , %) e dei devices dotati del sistema operativo An-network come Facebook, Twitter o Foursquare la loro presenza – imprenditori, agenzie, professionisti – che desiderino scoprire droid (+ %). Più del % dei cellulari naviga su internet.all’interno di un punto vendita. E a giovarne sono sia le aziende, tutte le potenzialità del “mobile business” e ottenere vantaggi ache vedono aumentare la visibilità online del proprio marchio, beneficio dei clienti e della propria attività commerciale. IL MERCATO DELLE APPche gli utenti, i quali possono divertirsi a competere tra loro per I più recenti dati elaborati dalla società di ricerca specializzataacquisire il numero maggiore di presenze all’interno di uno stes- LO SVILUPPO DI INTERNET MOBILE Distimo evidenziano la crescita dell’Apple App Store per iPhone,so luogo. I dati forniti dall’Agenzia Onu per le tecnologie dell’informa- raddoppiato rispetto all’anno precedente, con . applicazio- Si innesca in questo modo una vera e propria sfida ludica tra gli zione e della comunicazione e riportati nel libro evidenziano l’at- ni disponibili. Un’impennata più forte è quella del Google Androidutenti, combattuta a colpi di check-in fatti attraverso la propria tuale crescita di internet, che nel ha superato i miliardi di Market, volte più grande rispetto a dodici mesi prima, con .App preferita, in grado di amplificare enormemente il passapa- utenti, con un bacino raddoppiato rispetto al . Emerge lo svi- applicazioni pronte a essere scaricate. Il BlackBerry App World e ilrola online. luppo delle reti mobili, di cui oggi fruisce il % della popolazione Nokia Ovi Store hanno a loro volta triplicato le applicazioni a disposi- Il libro scritto da Alessandro Prunesti e Fabio Lalli per Franco- mondiale: alla fine del erano stimate , miliardi di sottoscri- zione degli utenti, passando rispettivamente a . e . App.Angeli descrive le più innovative strategie di utilizzo dei Location zioni ai servizi di telefonia mobile, delle quali legate all’uso diBased Services (i servizi wireless basati su protocolli internet, ac- servizi G a banda larga. FABIO TRAVERSA L’intervista – Un libro per divulgare i nuovi modelli di business Il consulente Fabio Lalli: “Il mobile fa parte della nostra vita” professione “startupper”A lessandro Prunesti è consulente nel settore della comunicazioned’impresa, del social media marketing so in considerazione i mercati america- no e anglosassone, in cui sono sempre più evoluti sulle innovazioni di marke- tare le modalità di condivisione di infor- mazioni e proporre nuove offerte com- merciali. Un ristorante, ad esempio, può fanno pubblicità a un’azienda, a un pun- to vendita, a un luogo”. F abio Lalli svolge consulenza in ambito ICT. Ha ricoperto ruoli di direzione e ha parteci-e dell’enterprise . . È nato a Roma nel ting, e abbiamo deciso di dar vita a un prevedere sconti del % o regalare un Intanto, però, secondo la ricerca sul- pato allo startup di alcune a- . Nel ha conseguito la Laurea libro per divulgare i modelli di business primo, un antipasto o un aperitivo a chi la privacy in Rete realizzata da Diennea ziende in ambito tecnologico.in Scienze della Comunicazione Istitu- legati all’utilizzo dei dispositivi mobile diventa ‘sindaco’ di quel locale (se cioè MagNews in collaborazione con Human È specializzato in progetti dizionale e d’impresa alla Sapienza e nel per finalità commerciali delle aziende”. ha accumulato più presenze). Perchè le HighWay, spicca la preoccupazione da- system integration, gestione si è specializzato con un Master persone siano motivate a fare check-in ta dagli effetti della geolocalizzazione di infrastrutture e sviluppo diUniversitario in Economia e Gestione Cosa sono la geolocalizzazione e il il marketing della geolocalizzazione si ( %) che va a influenzare il compor- applicazioni web e mobile. Neldello Sport alla Facoltà di Economia mobile marketing? basa sul social gaming: le aziende creano tamento del , % degli utenti. Come ha fondato il business net-dell’Università di Tor Vergata. Si occupa “Quando parliamo di geolocalizza- giochi o attività di marketing che stimoli- commenta questo dato? work Indigeni Digitali. “Mi pia-di innovazione digitale e svolge ruoli di zione chi riferiamo a chi, attraverso u- no l’interazione tra soggetti”. “Il pericolo è reale e non mi stupiscono ce presentarmi - scrive sul suodocenza presso Università e scuole di no smartphone o un tablet, fa online il queste affermazioni. Di sicuro i maschi sito - come Strategy Consultantformazione. Ricopre l’incarico di social check-in, visto che, all’interno dei social In che modo la geolocalizzazione si tendono di più a condividere la loro posi- ICT e mi ritengo un innovatore.media manager e digital strategic plan- network in cui è presente, condivide con integra con social network come Face- zione e a fare check-in. La situazione può Gli altri mi definiscono Startup-ner presso Sportmunity.com. i suoi amici il luogo in cui si trova. C’è il book, Twitter e Foursquare? essere gestita solo con la cultura digitale. per compulsivo, o imprenditore check-in di chi condivide la posizione in “L’integrazione è già completa e si Le persone devono maturare una certa co- seriale. Bloggo, Twitto, Comu- Com’è nata l’idea del libro? un negozio, in un cinema, in un bar, in u- fonda sulle App caricate in smartphone e noscenza di questi strumenti e impostare nico, Telefono, Programmo, “L’idea è nata dalla constatazione che no stadio ma anche il check-in di chi con- tablet e capaci di stabilire un immediato in maniera corretta i settaggi sulla privacy Navigo, Cerco, Penso, Chatto,smartphone e dispositivi mobili sono di- divide informazioni di un prodotto (ad e- collegamento con Facebook e Twitter su ciascuna applicazione scaricata sul tele- Innoveggio, startuppeggio. Ov-ventati parte della nostra vita quotidia- sempio facendo la scansione di un codi- e di favorire così il social gaming. Grazie fonino o sui social network. Molti, purtrop- viamente faccio tutto contem-na e il principale strumento di accesso a ce a barre). Queste operazioni possono alla condivisione delle informazioni ge- po, non lo fanno, specialmente in Italia. Ma poraneamente”.internet. Io e Fabio Lalli prendiamo spes- essere utili a un’azienda che può sfrut- olocalizzate sui social network gli utenti tutto sta nelle mani dell’utente”. f.t. f.t.