Indice e introduzione terza edizione Social Media e Comunicazione di marketing Alessandro Prunesti
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

Indice e introduzione terza edizione Social Media e Comunicazione di marketing Alessandro Prunesti

  • 583 views
Uploaded on

Indice e introduzione della terza edizione di "Social media e comunicazione di marketing" di Alessandro Prunesti, edito da Franco Angeli. ...

Indice e introduzione della terza edizione di "Social media e comunicazione di marketing" di Alessandro Prunesti, edito da Franco Angeli.
Per info: http://www.francoangeli.it/Ricerca/Scheda_libro.aspx?ID=17362&Tipo=Libro&strRicercaTesto=&titolo=social+media+e+comunicazione+di+marketing%2E+presidiare+la+rete%2C+costruire+relazioni+e+acquisire+clienti+con+gli+strumenti+del+web+2%2E0

More in: Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
583
On Slideshare
447
From Embeds
136
Number of Embeds
2

Actions

Shares
Downloads
1
Comments
0
Likes
1

Embeds 136

http://www.alessandroprunesti.com 135
http://feedly.com 1

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. 7IndiceIntroduzione pag. 15 1. Il mondo in rete » 17 1. La società della rete » 17 1.1. Dall’uso dei messaggeri alla nascita delle tele-comunicazioni » 17 1.2. Nella culla dei PC e di internet » 19 2. La nascita e lo sviluppo della comunicazione inte-rattiva » 21 2.1. I media tradizionali » 21 2.2. I nuovi media digitali » 22 2.3. La transizione tra media analogici e digitali » 23 2.4. I social media » 25 3. Internet e marketing: web 1.0, web 2.0, social business » 25 3.1. I differenti approcci di marketing e comunica-zione nell’uso di internet » 25 3.2. Convergenza e crossmedialità » 29 3.3. Le n(u)ove caratteristiche del web » 30 4. Internet verso un unico ecosistema digitale » 32 4.1. Il rapporto degli italiani con il web e gli altrimedia » 32 4.2. Il decollo dell’App economy » 34 4.3. Social media e privacy » 35 4.4. Gli utenti online e il rapporto con la pubblicità » 35 4.5. Lo sviluppo di internet nel mondo » 36 84.6. La banda larga e i suoi utilizzi pag. 37 4.7. La crescita dei social media » 41 5. Le 3 parole chiave della comunicazione sui socialmedia » 44 5.1. Lifestream » 46 5.2. Following » 46 5.3. Engagement » 49 2. I processi di networking, co-creazione e crowd-sourcing nell’era del web 2.0 » 52 1. La società della partecipazione » 52 1.1 Le nuove tecnologie al servizio delle relazionisociali » 52 1.2. Il networking » 55 1.3. I processi di co-creazione e crowdsourcing » 59 1.4. User Generated Contents e coda lunga » 63 2. Gli strumenti online per la co-creazione dei contenuti » 65 2.1. I personal media nell’era dell’accesso » 65 2.2. L’organizzazione dei contenuti online attraver-so i sistemi di social tagging » 66 2.3. I modelli di business dei servizi online » 68 2.4. Le licenze Creative Commons » 70 2.5. Come applicare la licenza Creative Commons aun contenuto online » 71 3. Gli strumenti per la co-creazione dei contenuti online » 72 3.1. I blog e la blogosfera » 73 3.2. I CMS » 75 3.3. I social network » 77 3. Social media e marketing 2.0 » 84 1. Perché il marketing si sta innovando » 84 1.1. I nuovi processi di acquisto dei consumatori » 84 1.2. Dalla metafora dell’imbuto al Funnel Relation-ship Management » 86 1.3. La reputazione è il fattore critico di ogni brand » 90 1.4. Trasformare la brand equity in brand value » 96 1.5. Misurare la reputazione e la customer loyalty » 97 
  • 2. 91.6. L’orientamento del marketing dal prodotto alvalore pag. 101 2. Social media e innovazione aziendale » 104 2.1. Aprire l’organizzazione aziendale ai social media » 105 2.2. Il processo di adozione dei social media inazienda » 110 2.3. Social media e nuove figure professionali » 113 2.4. Le policy di utilizzo degli strumenti social inazienda » 114 4. Impostare un piano strategico di social mediamarketing » 117 1. Impostare una strategia integrata di presidio della rete » 117 1.1. Partire da un’azienda orientata al social business » 117 1.2. Capire, ascoltare, presidiare, vendere » 118 2. Capire l’impresa e il proprio mercato di riferimento » 121 2.1. Elaborare un brief in 13 passi » 121 2.2. Le informazioni di base sull’azienda e il suomercato di riferimento » 122 2.3. Le informazioni di natura commerciale sul pro-dotto/servizio da promuovere » 125 2.4. Le informazioni di base sul target di riferimento » 128 3. Ascoltare le conversazioni sulla rete » 129 3.1. Perché attivare una strategia di monitoraggio » 129 3.2. Ascolto delle conversazioni sui social media » 130 3.3. Monitoraggio dei blog più rilevanti » 136 3.4. Verifiche sui motori di ricerca » 138 3.5. Creare Google Alerts » 142 3.6. Utilizzare Netvibes come piattaforma per l’ac-quisizione e il monitoraggio dei feed RSS » 144 3.7. Cosa fare con queste informazioni » 146 4. Orientare l’azienda nell’ecosistema della comunica-zione » 148 5. Impostare un piano strategico di comunicazione inte-grata » 152 105. Presidiare la rete attraverso le attività di socialmedia marketing pag. 155 1. Implementare un sito web e un blog aziendale » 155 1.1. Perché farlo » 155 1.2. Come scegliere il dominio » 156 1.3. Cosa occorre per costruire un sito web: hostinge CMS » 157 1.4. Costruire un sito web con tecnologia open sour-ce: Wordpress » 158 1.5. Integrare un blog nel sito web istituzionale » 159 2. Le attività SEO (Search Engine Optimization) » 161 3. Le attività SEM (Search Engine Marketing) » 163 3.1. I passi fondamentali per pianificare una campa-gna pubblicitaria con Google AdWords » 165 3.2. Definisci gli obiettivi » 165 3.2. Esegui ricerche e analisi sulle parole chiave » 165 3.3. Seleziona le parole chiave di interesse » 166 3.4. Genera la creatività degli annunci » 167 3.5. Crea la landing page » 168 3.6. Monitora l’andamento della campagna » 168 4. E-mail marketing: campagne DEM e newsletter » 170 5. Scegliere i social media da integrare nella propriastrategia di presidio della rete » 172 5.1. Stabilire un framework per la loro implemen-tazione » 172 6. Facebook » 175 6.1. La differenza tra profili personali e pagine » 175 6.2. Risolvere problemi comuni con il setup dellepagine » 178 6.3. Effettuare il setup della pagina » 180 6.4. Fare marketing con Facebook » 193 6.5. Come pianificare una campagna pubblicitaria » 202 6.6. Analizzare i dati di Facebook » 210 6.7. Fare marketing con l’Open Graph e le API » 220 7. Twitter » 222 7.1. Caratteristiche di base » 222 
  • 3. 117.2. Il vocabolario di Twitter pag. 224 7.3. Fare il setup del profilo Twitter » 225 7.4. Fare marketing con Twitter » 228 8. Google Plus » 236 8.1. Come attivare un account su Google Plus » 237 8.2. Impostare e gestire le cerchie » 238 8.3. La gestione dei contenuti su Google+ » 239 8.4. Creare una community su Google+ » 241 8.5. Google Hangout » 242 9. Creare pagine aziendali su Google+ » 245 9.1. Effettuare il setup della pagina » 245 9.2. La gestione dei contenuti » 246 9.3. Creare un hangout per la pagina Google+ » 247 10. Fare social media marketing con i video: YouTube » 247 10.1. Effettuare il setup del canale YouTube » 248 10.2. Fare marketing con YouTube » 251 11. Pinterest » 252 11.1. Creare un profilo su Pinterest » 254 11.2. Creare un account aziendale » 254 11.3. Fare marketing con Pinterest » 255 12. Foursquare » 257 12.1. Geolocalizzare il punti vendita con Foursquare » 260 12.3. Fare marketing con Foursquare » 262 13. Instagram » 264 13.1. Creare un account su Instagram » 266 13.2. Fare marketing con Instagram » 268 14. Come creare un messaggio virale » 273 15. Utilizzare Bit.ly » 275 16. Hootsuite per la gestione della comunicazione sui so-cial media » 277 17. Analizzare i risultati delle attività svolte sui socialmedia » 280 6. Community management e Digital PR » 282 1. Le attività chiave per gestire le community online » 282 121.1. L’importanza di fare un buon community ma-nagement pag. 282 1.2. Porsi all’ascolto delle community online » 283 1.3. Parlare normalmente » 285 1.4. Favorire la co-creazione dei contenuti » 286 1.5. Essere trasparenti » 287 1.6. Essere coerenti » 288 1.7. Evidenziare i contributi di successo » 290 1.8. Reagire con rapidità » 291 1.9. Cedere il controllo e distribuire i compiti » 292 1.10. Essere flessibili » 294 1.11. Il lavoro itinerante » 294 1.12. Restare in ascolto strategico » 296 12. Le attività di Digital PR » 297 12.1. L’importanza delle relazioni pubbliche online » 297 12.2. Connettiti e sviluppa le relazioni con gli in-fluencer » 297 12.3. Comunicare un evento attraverso i social media » 298 7. Mobile marketing e gamification » 306 1. Capire le evoluzioni del mobile marketing » 306 1.1. Geolocalizzazione, social networking e check-in » 306 1.2. L’object hyperlinking » 309 1.3. Realtà aumentata e proximity marketing » 312 2. Integrare il mobile marketing nella strategia di presi-dio della rete » 315 2.1. I quattro vantaggi fondamentali » 315 2.2. Geo-social network e social media: un’unionenaturale » 316 3. Le azioni da compiere » 317 3.1. Stabilite gli obiettivi » 317 3.2. Imparate a utilizzare il sistema prescelto » 318 3.3. Imparate dagli altri » 320 3.4. Localizzate online tutte le vostre sedi fisiche » 320 3.5. Personalizzate il vostro profilo geolocalizzato » 323 
  • 4. 133.6. Offrite promozioni convincenti per attirare iclienti pag. 324 3.7. Fate offerte attraverso i mobile coupon e rega-late sconti e riconoscimenti ai clienti più fedeli » 326 3.8. Coordinate le attività di comunicazione onlinecon quelle offline » 328 4. Ideare una strategia di gamification » 332 4.1. I social game » 332 4.2. La gamification » 336 4.3. Creare meccaniche e dinamiche di gioco » 337 4.4. Le indicazioni operative per rendere efficaceun’applicazione di social gaming » 340 4.5. Le dieci funzionalità indispensabili per un ser-vizio di gamification su piattaforma mobile » 343 4.6. Badges e rewards: il più efficiente sistema diloyalty per l’azienda » 345 Bibliografia » 347 Sitografia » 347 Ricerche » 348 
  • 5. 15IntroduzioneQuesto libro descrive in che modo le aziende, le istituzioni e i singoliprofessionisti possono utilizzare i social media a supporto delle loro attivitàdi marketing e comunicazione.Il web oggi permea ogni aspetto della nostra vita e ci fornisce gli stru-menti per relazionarci con gli altri, estendere la nostra produttività, coltivareinteressi. I dispositivi mobili, le reti wireless e le App ci consentono di acce-dere costantemente e in tempo reale a una miriade di servizi online. La tec-nologia digitale è una delle forze trainanti dell’economia mondiale ed è ingrado di rivoluzionare il rapporto tra governi e cittadini. Essa si configuracome un ecosistema liquido e in grande espansione, che comprende al suointerno una fitta ragnatela di relazioni tra le infrastrutture informatiche, i de-vice digitali, i servizi web, le istituzioni, le imprese e i singoli utenti.Per molti decenni i media classici hanno determinato un flusso di comu-nicazione unidirezionale, imponendo dall’alto scelte di consumo prese nel-l’ambito di un sistema di mercato molto diverso da quello attuale. Lo svilup-po di internet e la crescente diffusione delle sue applicazioni ha generato unnuovo approccio alla comunicazione di tipo partecipativo, dove ai contenutitradizionali si sovrappongono quelli generati, condivisi e diffusi dagli stessiutenti in base a nuove regole di appartenenza sociale.Un mercato sempre più competitivo e frazionato richiede aziende capacidi fare propri questi cambiamenti, pianificando strategie di marketing e co-municazione in grado di rispondere con rapidità a una pluralità di consuma-tori sempre più esigenti e consapevoli del proprio ruolo nella società.I social media sono gli strumenti che più di qualsiasi altro consentono diesplorare nuove frontiere di business, diffondere idee e contenuti innovativi,partecipare alla costruzione di un rapporto più diretto, profondo e coinvolgentetra l’azienda e tutti coloro che fanno parte del suo ambiente relazionale.16Social media e comunicazione di marketing è stato il primo volume pub-blicato in Italia a divulgare questo importante argomento. Fin dal 2009 è statoadottato come libro di testo in prestigiose università, oltre ad affermarsi cometesto di riferimento per imprenditori e manager che sentono l’esigenza diorientare le loro attività di business sul cammino dell’innovazione digitale.L’esperienza maturata in questi anni nel settore della consulenza azien-dale con Imprenditore Online e la rete d’imprese 3Circles, unita alla mia at-tività nella formazione di alto livello, mi hanno spinto a rivedere completa-mente il testo realizzando a questa nuova edizione, aggiornata alla luce dellepiù recenti evoluzioni dell’ecosistema dei social media e delle attività di bu-siness a esso correlate.Fare social media marketing è un’attività molto complessa, che richiederobuste competenze trasversali: queste spaziano dalla programmazione in-formatica al marketing, passando per la comunicazione, le relazioni pubbli-che, l’economia, il diritto e la conoscenza dei principali modelli di businesslegati alla nascita delle startup.Questo libro non vuole indirizzarsi ai fantomatici guru della comunica-zione online, ma è stato pensato e scritto per tutti coloro che abbiano la con-creta necessità di:• capire come funziona l’ecosistema dei social media;• avere una guida strutturata e utile a pianificare e gestire attività di mar-keting attraverso l’uso integrato di questi strumenti.Da questo punto di vista, il percorso di lettura che intendo offrire nel vo-lume è equivalente alla roadmap che consiglio di adottare alle aziende inten-zionate a fare business e generare valore attraverso i social media.L’augurio che rivolgo a tutti i lettori è quello di trovare in questo volumeuno strumento di conoscenza utile a pianificare e mettere in campo un’at-tività di business vincente.Roma, 25 gennaio 2013