• Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
350
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. ISTITUTO DI SCIENZE DELL’ATMOSFERA E DEL CLIMA CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE Questo inverno ha nevicato Quale è la differenza moltissimo, tra clima allora il e tempo atmosferico? riscaldamento globale è una bugia! Foto di Marco Albertini Come è possibile prevedere il clima tra 50 anni se non siamo in grado IPCC di prevedere il tempo COMITATO INTERGOVERNATIVO atmosferico del prossimo mese? PER I CAMBIAMENTI CLIMATICI www.cmcc.it/web/public/IPCC www.ipcc.ch/about/index.htm SEZ.2_pannello A_CNR_DEF.indd 1 23-02-2010 12:31:21
  • 2. ISTITUTO DI SCIENZE DELL’ATMOSFERA E DEL CLIMA CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE Il clima è ciò che ti aspetti, Anomalia della temperatura media superficiale di Gennaio 2010 il tempo è quello che trovi rispetto al periodo 1951-1980 Gennaio 2010 (il 2° piu' caldo degli ultimi 131 anni) http://data.giss.nasa.gov/gistemp/graphs/ Immaginate di dover fare un viaggio in un paese che non conoscete: prima di partire vi informerete sulle condizioni meteorologiche tipiche della meta in quel periodo dell’anno: le temperature medie, la piovosità,..., per farvi un’idea di cosa aspettarvi. All’arrivo verificherete se ciò che vi aspettate (il clima) corrisponde a ciò che trovate (il tempo). La natura caotica dell’atmosfera fa sì che il tempo atmosferico L’IPCC è stato istituito nel 1988 non sia predicibile oltre alcuni dalla World Meteorological Organisation giorni. Ma possiamo fare (WMO) e dallo United Nations una previsione climatica: con Environment Programme (UNEP) la conoscenza della variazione della CO2 e dell’energia solare allo scopo di fornire ai decisori politici che raggiunge la Terra, possiamo una valutazione scientifica prevedere le caratteristiche della letteratura tecnico-scientifica più probabili di un inverno e socio-economica disponibile attorno al 2050: sarà in media in materia di cambiamenti climatici, più caldo o più freddo di un impatti, adattamento, mitigazione. inverno tipico degli anni attuali? SEZ.2_pannello A_CNR_DEF.indd 2 23-02-2010 12:31:23
  • 3. ISTITUTO DI SCIENZE DELL’ATMOSFERA E DEL CLIMA CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE FACCIAMO IL PUNTO SUI CAMBIAMENTI CLIMATICI Osservazioni da satellite Cambiamento del livello del mare (cm) Cambiamento del livello del mare rispetto al 1990 (cm) i on isi P rev Previsioni dell’IPCC (terzo rapporto) Misure misure da mareografi di costa Anno Anno Una diagnosi aggiornata dei cambiamenti climatici in atto, svolta Il livello medio del mare è cresciuto fino ad oggi, al massimo di da un gruppo di ricerca alla Università del New South Wales, quanto previsto nel 1990 per i 20 anni successivi. Sidney Australia www.copenhagendiagnosis.org E crescerà ancora. Seppur stia Differenze dalla temperatura media (°C) fonte: GISS rec e nti oscillando attorno a li d de ca d ad una linea di crescita, n tre l’attuale riscaldamento globale brusco Mis ure an ni stima per il 2009 non si sta arrestando. 25 su e are d lin n tre Anno 0.00 0.05 0.10 0.15 0.20 0.25 In Antartide la temperatura dell’aria è cresciuta °C per decade di oltre un grado negli ultimi 50 anni. ISAC CNR rende disponibile una propria analisi intitolata Clima, cambiamenti climatici globali e loro impatto sul territorio nazionale disponibile (in italiano) sul sito www.isac.cnr.it SEZ.2_pannello B_CNR_DEF.indd 1 23-02-2010 12:52:52
  • 4. ISTITUTO DI SCIENZE DELL’ATMOSFERA E DEL CLIMA CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE differenza dalla media calcolata Temperatura media globale: nel periodo 1880-1920 +1° T (°C) COSA È GIÀ Anno Credits: The Copenhagen Diagnosis ©2009 UNSW Climate Change Research Centre CAMBIATO +1°: ma dove ? E da quando? Area totale senza ghiacci (milioni di Kmq) Cosa succede alle montagne? Anno Credits: The Copenhagen Diagnosis ©2009 UNSW Climate Change Research Centre Cosa succede ai ghiacci perenni? ? SEZ.2_pannello C_CNR_DEF.indd 1 23-02-2010 12:51:52
  • 5. ISTITUTO DI SCIENZE DELL’ATMOSFERA E DEL CLIMA CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE Aumento di 0,7 °C nell’ultimo secolo, Gli effetti IN MODO NON UNIFORME SUL PIANETA. sono Mai così caldo negli ultimi 1300 anni. già visibili Siamo a meno di 1 °C dai livelli più alti da un milione di anni. Dal 1979, in Groenlandia, Sulle Alpi sopra i 3000 metri si sono disciolti il suolo è tenuto insieme i ghiacci di superfice dal permafrost. su un’area pari a 40 volte l’Italia. Una riduzione dello stesso, Il 2007 ha visto l’area come nell’estate 2003, coperta da ghiacci ridotta alla metà. ha contribuito a grandi frane. Il fenomeno è in gran parte spiegato con l’innalzamento termico e il ruscellamento Dobbiamo agire oggi, in modo conseguente. deciso, per provare a stabilizzare la temperatura! SEZ.2_pannello C_CNR_DEF.indd 2 23-02-2010 12:51:54
  • 6. ISTITUTO DI SCIENZE DELL’ATMOSFERA E DEL CLIMA CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE Anno di Picco Massima % di riduzione delle emissioni richiesta emissioni globali (miliardi di T di CO2) 3.7% per anno 5.3% per anno 9.0% per anno +2° +3° UN OBIETTIVO OLTRE IL PUNTO Anno POSSIBILE? DI NON RITORNO Ecco cosa dovremmo fare Più caldo, è già successo... ©Luoman Amazon rainforest deforestation- iStockphoto® SEZ.2_pannello D_CNR_DEF.indd 1 23-02-2010 14:28:18
  • 7. ISTITUTO DI SCIENZE DELL’ATMOSFERA E DEL CLIMA CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE Fermare ai livelli Decrescere le emissioni globali Ogni anno di ritardo attuali le emissioni sulle azioni e ridurle nei prossimi Abbiamo già emesso in atmosfera un terzo di quanto di contenimento anni: per “sperare” potevamo permetterci per tutto il ventunesimo produce un aumento di stabilizzare secolo, per mantenere raggiungingibile l’obiettivo di rischio la temperatura a 2 °C dei 2 °C oltre la media pre-industriale. Le curve di questo grafico mostrano come dobbiamo di surriscaldamento oltre la media di qui a poco controllare le emissioni globali. incontrollato pre-industriale Fonte: Climate Change Research Centre, Università del West Anglia, Australia. L’estate del 2003 El Niño diventa la norma fenomeno permanente Le temperature nel 2003 hanno superato di 2,3 °C la media L’Amazzonia subisce una progressiva desertificazione a causa estiva; se quindi la temperatura sale di 2 °C, queste estati della deforestazione, della diminuzione del regime dei fiumi e saranno la norma. dell’aumento di incendi. Con lo spostamento delle zone umide In Europa aumento dei periodi di siccità, riduzione della al nord, in Africa si sposteranno anche malaria e dengue. quantità di pioggia e mutamento della stagionalità delle Dai Monsoni dipendono i raccolti del 60% della popolazione precipitazioni. mondiale. Accentuata variabilità dei monsoni, con stagioni Spostamento fascia subtropicale con conseguente aumento di siccità e stagioni di monsoni con piogge devastanti. da due a sei settimane del periodo a rischio incendi in Europa, El Niño nel pieno del Pliocene, a quasi 3 °C in più di oggi, era mentre in Nord Africa e Medio oriente rischio tutto l’anno. un fenomeno permanente. Le conseguenze sono siccità da Spostamento delle zone fertili e aride, aumento frequenza Amazzonia a Papua Nuova Guinea e Australia, minori piogge dei diluvi più intensi e riduzione delle piogge più leggere nei in Africa meridionale, inverni molto più rigidi in Europa, stagione monsoni. degli uragani più moderata in Atlantico, collasso del monsone indiano, con conseguente siccità. SEZ.2_pannello D_CNR_DEF.indd 2 23-02-2010 14:28:23
  • 8. ISTITUTO DI SCIENZE DELL’ATMOSFERA E DEL CLIMA CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE www.esrl.noaa.gov/gmd/ccgg/trends http://data.giss.nasa.gov/gistemp/maps/ Fonte NASA The Copenhagen Diagnosis, 2009 http://www.copenhagendiagnosis.org/ SEZ.2_pannello E_CNR_DEF_opt.indd 1 23-02-2010 12:40:16
  • 9. ISTITUTO DI SCIENZE DELL’ATMOSFERA E DEL CLIMA CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE L’atmosfera della Terra Già in passato la Terra agisce come una grande è andata incontro serra naturale: a mutamenti climatici Filtra le radiazioni solari rilevanti. più pericolose mentre le meno nocive arrivano TUTTAVIA, l’anidride negli strati più bassi carbonica nei periodi dell’atmosfera e sulla superficie della terra caldi non aveva Il sole e la terra mai superato i 280 ppm. emettono Accumula una parte Oggi si misurano una radiazione dell’energia riemessa diversa a causa dalla superficie della terra concentrazioni pari della loro diversa sotto forma di calore a 380 ppm. temperatura. • A scala globale il pianeta è più caldo di 0.75 °C rispetto al 1860 Emissioni annuali globali di CO2 • 11 degli ultimi 12 anni sono fra gli anni più caldi dal 1850 • Il decennio 2000-2009 è stato il più caldo dal 1850: più caldo del decennio 1999-2008, 1998-2007, 1997-2006 etc... Emissione (109 kg di Carbone/anno) L’influenza dell’attività dell’uomo è inequivocabile Totale da: The Copenhagen Gas Petrolio Diagnosis, 2009 Carbone www.copenhagendiagnosis.org/ Hansen and Sato, PNAS, 98, 14778, 2001 SEZ.2_pannello E_CNR_DEF_opt.indd 2 23-02-2010 12:40:20