• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Appunti di Economia dei Gruppi: joint venture
 

Appunti di Economia dei Gruppi: joint venture

on

  • 4,963 views

Appunti universitari per l'esame di Economia dei Gruppi: le Joint Venture

Appunti universitari per l'esame di Economia dei Gruppi: le Joint Venture

Statistics

Views

Total Views
4,963
Views on SlideShare
4,756
Embed Views
207

Actions

Likes
2
Downloads
0
Comments
1

2 Embeds 207

http://profland.altervista.org 205
http://www.profland.altervista.org 2

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel

11 of 1 previous next

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
  • avviso ai naviganti
    per scaricare i file degli appunti universitari:
    1. cercare profstudio su un motore di ricerca
    2. oppure, andare su http://profland.altervista.org e cliccare sulla sezione ’appunti universitari’
    3. se volete comunicare con me conviene andare su: http://profland.altervista.org/mail.htm

    :)
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Appunti di Economia dei Gruppi: joint venture Appunti di Economia dei Gruppi: joint venture Presentation Transcript

    • APPUNTI DI ECONOMIA DEI GRUPPI www.profland.135.it Autore: profman1
    • Si ricorda che: luso degli appunti qui presenti è consentito per solo uso personale e di studio; la consultazione è gratuita ed ogni forma atta a ricavarne lucro è vietata! gli appunti sono fatti da studenti che non possono assumersi nessuna responsabilità in merito; il materiale qui presente non è sostitutivo ma complementare ai libri di testo: - devi (e ti consiglio) di consultare e comprare i libri di testo; il materiale qui presente è distribuito con licenza Creative Commons Ti ricordo che se vuoi contribuire mandando degli appunti o quantaltro possa essere utile ad altri puoi farlo inviando il materiale tramite: http://profland.altervista.org/mail.htm Spero che ciò che hai scaricato ti possa essere utile. Profman Il file è stato scaricato/visualizzato in forma gratuita da Profland: http://profland.altervista.org sezione Profstudio http://profland.altervista.org/profstudio/profstudio.htm oppure da qualche mirror, come: www.profland.cjb.net www.profland.135.it o dalla pagina dedicata su slideshare.net: www.slideshare.net/profmanwww.profland.altervista.org
    • SCENARIO DEL TERZO MILLENNIO  La necessità di alleanze strategiche in risposta alla globalizzazione dei mercati  L’esame dello scenario e gli elementi di fondamentale importanza: – Mancanza di risorse finanziarie – Presenza di molti paesi ad alto tasso di indebitamento – Crescita del comm. internazionale – Protezionismo – Maturità di alcuni settori industriali – Innovazione tecnologica – Accanita battaglia concorrenziale – Interdipendenza delle diverse economie nazionali – Situazione di vulnerabilità della singola impresa – Prospettive – Aumento dei trasferimenti di tecnologia www.profland.135.it3
    • DEFINIZIONE La j.v. nel diritto societario inglese ed americano La definizione di j.v. in Italia e i suoi elementi caratterizzanti:  L’esistenza di un contratto tra due o più partners  Il conferimento di risorse per il raggiungimento del fine comune  La comunione di interessi  Il riconoscimento di un pari potere di controllo ai partners  Una limitazione di responsabilità  Rapporto fiduciario  Ripartizione dei benefici  Un periodo di tempo limitato o illimitato in cui operare www.profland.135.it4
    • FINALITA’ E RUOLO Crescente importanza nel commercio internazionale delle j.v. Le finalità:  Comunanza degli interessi di tutti i partners  Limitazione del rischio di investimento e del grado di responsabilità  Cooperazione economica e collaborazione tecnico commerciale  Supporto finanziario www.profland.135.it5
    • La J. V. presenta aspetti giuridico- legali specifici in ogni paese  Varietà di legislazioni degli specifici stati = impossibile esame completo ed esauriente di tutti gli aspetti giuridico-legali.  La J. V. nell’ordinamento internazionale, cioè analisi degli elementi comuni che la caratterizzano in genere. www.profland.135.it6
    • La J. V. come contratto  La J. V. è un contratto bilaterale o plurilaterale.  Qualsiasi forma contrattuale deve precisare obblighi e diritti di ciascun partner. www.profland.135.it7
    • Il contratto deve regolamentare la dinamica della J. V.  Il contratto di J. V. deve regolare tutti i rapporti tra i partners: - costituzione - ripartizione delle quote - responsabilità dei partners - campi di intervento - fornitura - ricerca e formazione - management - piani di produzione e vendita - strategie e marketing8
    • Il contratto di J. V. può avere diverse formule Secondo la tipologia dei sottoscrittori: - contratto di J. V. - accordo di sviluppo o accordo internazionale di cooperazione www.profland.135.it9
    • Clausole del contratto di J. V.  Serie di clausole che possono essere viste: - elenco dei vari punti del contratto - check list  Diversi tipi di clausole: - clausole “tecnico-giuridiche” - clausole “economico-finanziarie” www.profland.135.it10
    • La formula di partecipazione Obiettivi Partners Minoritaria -Politica economica -impr. di P. I. con impr. di PVS Paritetica -Collaborazione -impr. dei P. I. -Maggiore con vol di coll. responsabilità Maggioritaria -Comando -impr. del sett. tecnologico www.profland.135.it -vedi min.11
    • J.V. : TIPOLOGIE/CLASSIFICAZIONI DENOMINATORE COMUNE AD OGNI J.V.:  INTEGRAZIONE DI RISORSE  INTEGRAZIONE DI CAPACITA’ CLASSIFICAZIONE UNIVOCA (generalmente accettata) & BASILARE:  J.V. SOCIETARIA  J.V. CONTRATTUALE www.profland.135.it12
    • J.V. : TIPOLOGIE/CLASSIFICAZIONI EQUITY J.V. E’ la forma più idonea quando si tratta di un progetto di lungo respiro, destinato a durare nel tempo.  E’ la normale spa  Comporta un contributo in termini economici di investimento o di capitale  Può dar luogo ad una società ex novo  Può ampliare una partecipazione già esistente www.profland.135.it13
    • J.V. : TIPOLOGIE/CLASSIFICAZIONI CONTRACTUAL J.V.  E’ un contratto (relazione giuridica con vario grado di integrazione e varia durata  E’ uno strumento per realizzare un progetto comune grazie all’unione di risorse  Autonomia: ogni società conserva la propria autonomia giuridica ed economica  Responsabilità: ogni partner è responsabile per l’esecuzione della propria parte  C’è un impresa leader che gestisce i contatti con la controparte o con il paese estero www.profland.135.it14
    • J.V. : TIPOLOGIE/CLASSIFICAZIONI CONTRACTUAL J.V. :  J.V. OPERATIVA – OGGETTO: Esecuzioni di più prestazioni derivanti da un investimento – QUANDO: Diffusa soprattutto per realizzare lo sfruttamento di risorse naturali  J.V. STRUMENTALE – OGGETTO: Scopo specifico non è la collaborazione in se per sé, ma la collaborazione finalizzata a realizzare un contratto con terzi – ESEMPIO: J.V. creata per presentare un’offerta ad una gara d’appalto www.profland.135.it15
    • J.V. : TIPOLOGIE/CLASSIFICAZIONI POSSIAMO CLASSIFICARE LE J.V. IN BASE:  ALLO SCOPO PERSEGUITO  ALLE MODALITA’ UTILIZZATE MA ATTENZIONE: ogni classificazione individua gruppi dai confini “mobili”  J.V. COMMERCIALE  J.V. PRODUTTIVA  J.V. ORIENTATE ALLA RICERCA www.profland.135.it16
    • VANTAGGI DELLA JV  VANTAGGI INTERNI – RIPARTIRE COSTI E RISCHI (INCERTEZZA) – CONSEGUIRE RISORSE DOVE NON C’ERA MERCATO – CONSEGUIRE FINANZIAMENTI PER INTEGRARE LA CAPACITÀ DI REDDITO – RIPARTIRE LA PRODUZIONE DI IMPIANTI CON GRANDE SCALA MINIMA EFFICIENTE  EVITARE DOPPIONI DI STRUTTURE  UTILIZZARE SOTTOPRODOTTI E PROCESSI DI LAVORAZIONE  CONDIVIDERE MARCHI DI FABBRICA, CANALI DI DISTRIBUZIONE ECC. – CAPACITÀ INFORMATIVE: OTTENERE CONOSCENZE SU NUOVE TECNOLOGIE  MAGGIORE SCAMBIO DI INFORMAZIONI  INTERAZIONE CON IL PERSONALE TECNICO – TECNICHE DI GESTIONE INNOVATIVE  METODI DI GESTIONE MIGLIORI  MIGLIORI COMUNICAZIONI TRA LE SBU – TRATTENERE I DIPENDENTI DOTATI DI SPIRITO IMPRENDITORIALE www.profland.135.it17
    • VANTAGGI DELLA JV  VANTAGGI COMPETITIVI – INFLUENZARE L’EVOLUZIONE DELLA STRUTTURA DEL SETTORE  SVILUPPO PIONIERISTICO DEL SETTORE  RIDURRE L’INSTABILITÀ DELLA CONCORRENZA  RAZIONALIZZARE I SETTORI MATURI – ANTICIPARE I CONCORRENTI (VANTAGGIO DELLA PRIMA MOSSA)  OTTENERE I CLIENTI MIGLIORI  AMPLIARE LE CAPACITÀ O L’INTEGRAZIONE VERTICALE  ACQUISIRE TERMINI DI VANTAGGIO E RISORSE  COALIZZARSI CON I PARTNERS MIGLIORI – RISPOSTA DIFENSIVA ALL’ EVANESCENZA DEI CONFINI DEI SETTORI E ALLA GLOBALIZZAZIONE  ATTENUARE LE TENSIONI POLITICHE (SUPERAMENTO DELLE BARRIERE COMMERCIALI)  OTTENERE ACCESSO ALLE RETI GLOBALI – CREARE CONCORRENTI PIÙ EFFICIENTI  IBRIDI CHE POSSIEDONO LE FORZE DEI PROPRIETARI  MINORE NUMERO DI AZIENDE PIÙ EFFICIENTI – Equilibrare partner dissimili18
    • VANTAGGI DELLA JV  VANTAGGI STRATEGICI – CREARE E SFRUTTARE SINERGIE – TRASFERIRE TECNOLOGIA E ALTRE CAPACITÀ – DIVERSIFICARE  ENTRARE IN NUOVI MERCATI (CON UNA POSIZIONE SOLIDA), OTTENERE PRODOTTI E CAPACITÀ  RAZIONALIZZARE GLI INVESTIMENTI – SFRUTTARE PER NUOVE UTILIZZAZIONI LE CAPACITÀ CON EFFETTO DI LEVA DEGLI AZIONISTI www.profland.135.it19
    • SVANTAGGI DELLE JOINT VENTURE I FATTORI FRENANTI  PROBLEMI CAUSATI DALLE REGOLAMENTAZIONI ANTIMONOPOLISTICHE  CONFLITTI PER LA SOVRANITÀ  PERDITA DI AUTONOMIA E CONTROLLO  RIGIDITÀ STRATEGICA E PERDITA DEI VANTAGGI COMPETITIVI CONCLUSIONI: UNA TEMPESTIVA SFIDA MANAGERIALE www.profland.135.it20
    • Joint Venture Alcuni casi aziendaliwww.profland.135.it
    • Joint venture contrattuale(strumentale)---produttiva “Maddalena”-Toshiba (Giappone)  La Maddalena di Udine è una delle aziende leader in Europa nella progettazione e nella fabbricazione di contatori di acqua.  L’azienda friulana ha stretto una joint-venture con la giapponese Toshiba per produrre misuratori di portata di tipo elettromagnetico. www.profland.135.it22
    • Effetti dell’accordo commerciale  La joint venture con la società nipponica ha modificato radicalmente il modo di operare dell’azienda di Udine.  Sulla scia del tipico comportamento relazionale dei giapponesi, orientato alla stabilità dei rapporti, è stato ridotto il numero dei fornitori da 13 a 3, e sono stati responsabilizzati quelli rimasti, dando maggiore importanza agli scambi reciproci di informazioni. www.profland.135.it23
    • Valutazioni  La società italiana, inizialmente scettica circa tale soluzione, in quanto orientata a soluzioni più contingenti, riconosce attualmente, i vantaggi di legami stabili con i fornitori, soprattutto in termini di migliore qualità dei componenti.24
    • Maddalena Joint venture Toshiba Progettazione di contatori di acqua Riduzione dei fornitori stabilità Maggiore qualità - input25
    • Conclusioni  La joint venture effettuata dalla società friulana , ha permesso a società culturalmente distanti, di collaborare in modo che la Maddalena potesse appropriarsi di una componente tipica della cultura nipponica” la stabilità nei rapporti” ed trarne i relativi benefici. www.profland.135.it26
    • JOINT VENTURE Societaria---orientata alla ricerca USA-RUSSIA  Da un occasionale incontro tra un imprenditore americano, Richie e uno scienzato russo Zrelov, è nata alla fine degli anni ottanta, la Dialogue, una joint venture del settore informatico.  Nella iniziativa sono coinvolti, oltre Richie,un’azienda russa che produce autocarri, l’Università di Mosca,l’Istituto centrale di Economia e di Matematica Applicata e altri istituti. www.profland.135.it27
    • Gestione e risultati  La gestione della joint venture è completamente affidata a Zrelov.  Dopo 5 anni dalla sua creazione la Dialogue ha installato più della metà dei computer presenti in Russia, ha venduto attraverso uffici in Europa, Giappone e Usa, software in tutto il mondo. www.profland.135.it28
    • Strategia-USA  Una percentuale sugli utili spetta anche al personale che lavora nella joint venture.  Dialogue ha dato vita ad una serie di imprese più o meno collegate direttamente alla attività core, quali una società di costruzioni, uno studio di architettura, alcune cliniche dentistiche. www.profland.135.it29
    • USA Joint venture RUSSIA Dialogue (settore informatico) Penetrazione Sviluppo mercato difficile tecnologico30
    • Conclusioni  La joint venture ha permesso all’ imprenditore americano di poter penetrare in un mercato difficile come quello russo.  Alla Russia(grazie a Zrelov) di effettuare un grosso passo avanti nel campo tecnologico, importantissimo visto la profonda crisi economica-sociale che sta vivendo questo paese. www.profland.135.it31
    • JOINT VENTURE CONTRATTUALE---PRODUTTIVA 3M-SHAMASH  La 3M società produttrice di componenti elettronici(nastri elettrici isolanti, resine, ecc.), è stata la prima impresa straniera a costituire un WFO Enterprise al di fuori di una zona speciale.  Shamash il più grande importatore statunitense di seta.32
    • Ingresso in Cina della 3M  Le contrattazioni tra la municipalità cinese e la società 3M, per la creazione a Shanghai di una società a capitale completamente straniero, cominciarono nel 1981.Le negoziazioni dell’accordo si conclusero nel 1983 e la WFO divenne operativa nel novembre del 1984. www.profland.135.it33
    • Normativa cinese  I profitti della 3M in Cina sono valutati in yuan renminbi, la valuta locale, e la normativa cinese prevede che tali utili devono essere utilizzati , per l’acquisto di beni cinesi, da esportare in contropartita di valuta forte.  La 3M decise allora di creare una joint venture a Hong Kong con la Shamash. www.profland.135.it34
    • 3M Ingresso Profitti in valuta Obbligo-acquisto di Cina locale beni cinese Joint venture Shamash Importatrice-seta35
    • Conlusioni  Quindi con i propri profitti in valuta cinese, la 3M acquistava la seta( la Cina è il maggiore produttore), come imposto dalla normativa cinese, e poi vendeva la seta alla sua alleata, ottenendo in cambio dollari.  La joint venture è stata utilizzata dalla 3M per superare un problema che trovava la sua genesi nella normativa cinese. www.profland.135.it36
    • JOINT VENTURE CONTRATTUALE---COMMERCIALE “RUSSO”-IMPRESA USA  Un’industria pastaia meridionale, il pastificio Russo, alcuni anni fa aveva stretto una joint venture, con un’ importante impresa pastaia americana.  L’azienda americana forniva il grano, l’ impresa italiana forniva la propria tecnologia e la manodopera per la realizzazione della pasta. www.profland.135.it37
    • Investimenti  Il pastificio si impegnò nella iniziativa ed effettuò notevoli investimenti, poiché per il mercato americano, doveva essere realizzata una pasta vitaminizzata che richiedeva una differente miscela e differenti processi produttivi. www.profland.135.it38
    • Tempi di recupero  D’altro canto, gli investimenti non potevano essere recuperati in tempi brevi data la limitata quantità di pasta prodotta per il mercato USA.A tutto ciò si aggiungeva la richiesta di un differente confezionamento. www.profland.135.it39
    • Fallimento J.V.  L’accordo durò solo pochi mesi, in quanto il partner americano, una volta eliminata ”la bolletta di restituzione”, non risultò più interessato all’accordo.  La legge, prevedeva la restituzioni delle differenze di prezzo tra i paesi per i grani importati qualora le esportazioni di pasta fossero rivolte verso lo stesso paese da cui il grano veniva importato. www.profland.135.it40
    • Pastificio Joint venture Pastificio Russo USA Eliminazione Bolletta di Restituzione Fallimento JOINT VENTURE41
    • Conclusioni  La joint venture è stata fallimentare, non ha permesso di superare le distanze culturali.  La componente peculiare delle imprese americane, ovvero l’opportunismo, ha portato allo scioglimento della alleanza. www.profland.135.it42
    • Il file è stato scaricato/visualizzato in forma gratuita da Profland: http://profland.altervista.org sezione Profstudio http://profland.altervista.org/profstudio/profstudio.htm oppure da qualche mirror, come: www.profland.cjb.net www.profland.135.it o dalla pagina dedicata su slideshare.net: www.slideshare.net/profmanwww.profland.altervista.org