InchiestaAnzianichi ci aiuta ad averne curaMigliaia di persone                             ell’edizione da poco           ...
Inchiesta  CoLf  Si occupa di tenere in ordine la casa e presta in genere il proprio  servizio una volta alla settimana. V...
aSSIStEnza domICILIarE IntEgrata  L’assistenza domiciliare integrata prevede l’intervento di diverse  figure professionali...
Inchiesta  Badante in regola                               I CoStI dEI SErVIzI aL mESE (Euro)                             ...
IL SoStEgno anChE aI famILIarI  Aiutare un familiare non           Salute n.90, febbraio 2011.  autosufficiente è un compi...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Anziani chi-li-assiste-attach s299103

876 views
830 views

Published on

Dall'assocazione Altroconsumo un'analisi sull'assistenza agli anziani nel nostro paese.

Published in: Career, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
876
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
15
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Anziani chi-li-assiste-attach s299103

  1. 1. InchiestaAnzianichi ci aiuta ad averne curaMigliaia di persone ell’edizione da poco gli uomini. Questi dati aiutano a capireraccontano la loroesperienza con colf, N pubblicata dall’Istat delle statistiche essenziali sul nostro Paese, emerge che al 1° gennaio 2010 c’erano in quanto sia pressante il problema dell’assistenza agli anziani. a chi si può ricorrerebadante, assistenza Italia 144 anziani ogni 100 giovani: solo la Si va dal semplice aiuto nelle faccendea domicilio. Germania ha una popolazione con un indice di vecchiaia più alto. Inoltre siamo domestiche una o due volte la settimana, alla presenza di una badante che dormaScarsi i servizi in Italia. anche tra i popoli più longevi, dal nella stessa casa e possa prestare momento che la nostra vita media è di assistenza per tutte le necessità, passando oltre 84 anni per le donne e quasi 79 per per un’assistenza di tipo sanitario con La noStra InChIESta L’indagine si è svolta tra maggio e giugno 2010 in quattro paesi dell’unione Europea: Italia, Spagna, portogallo e belgio. abbiamo inviato questionari cartacei a campioni rappresentativi delle rispettive popolazioni in età 55-79, ottenendo un totale di oltre 3.000 risposte, di cui 750 in Italia. Si tratta di un’indagine semplicemente esplorativa, i cui dati possono comunque essere considerati come importanti trend a definizione del fenomeno. tutti i dati riportati nell’articolo fanno riferimento alla situazione italiana.altroconsumo.it Marzo 2011 • 246 Altroconsumo 19
  2. 2. Inchiesta CoLf Si occupa di tenere in ordine la casa e presta in genere il proprio servizio una volta alla settimana. Vi ricorrono persone in tutte le fasce di dipendenza, dagli autosufficienti a chi ha bisogno di molto aiuto. Solo poco più della metà sono assunte regolarmente. Vantaggi Costi I principali motivi di Il numero di ore settimanali soddisfazione per il lavoro della lavorate si attesta più colf sono innanzitutto la frequentemente tra 1 e 10. Il puntualità, poi il tatto, la costo medio è di 340 euro al discrezione, la privacy e il mese, anche se il 20% ha speso rispetto (parametri raggruppati tra 500 e 1000 euro. In media, in un’unica domanda e dei quali circa 10 euro all’ora. il 66% si è detto molto soddisfatto), la sensibilità e il Informazioni pratiche Circa il 15% del campione ha usufruito negli ultimi 3 anni o rispetto delle abitudini Si tratta di lavori spesso poco o usufruisce dei servizi di una colf. Lo stato di salute o il livello dell’anziano, l’abilità nello per niente strutturati, che di autosufficienza non incidono particolarmente nella scelta. stirare, l’affidabilità. funzionano con il passaparola La soddisfazione è alta: il 57,5% le assegna un giudizio 8 o più. più che attraverso canali Svantaggi ufficiali. Esistono poche % di utilizzatori % di utilizzatori molto soddisfatti I parametri che lasciano meno agenzie private, quindi di solito soddisfatti sono l’abilità in il modo per trovare una colf è 57,5 14,7 cucina (quasi il 20% di chi ha chiedere a chi già ne ha una. usufruito dell’aiuto di una colf l’ha trovata insufficiente sotto questo aspetto) e la disponibilità ad ascoltare. badantE In genere è una persona che dorme in casa dell’anziano, gli fa compagnia, se ne prende cura. Dall’inchiesta emerge che le badanti assunte in regola sono circa il 70%. Nell’84% dei casi lavorano in casa di persone che non sono del tutto o per niente indipendenti. Vantaggi Costi Anche per la badante è molto Nella stragrande maggioranza apprezzata la puntualità, inoltre dei casi (69%), la paga della le persone sono soddisfatte del badante è compresa tra 500 e numero di ore di aiuto fornite e 1000 euro. Ma in oltre il 20% dei dell’assistenza nell’igiene casi il suo stipendio supera i personale. Hanno un peso 1.000 euro. L’anziano o i suoi determinante anche familiari spendono in media l’affidabilità e la sensibilità 850 euro al mese per avere verso le abitudini dell’assistito. questo tipo di assistenza. Il 29% del campione ha avuto o ha una badante. L’età media di chi la ha è intorno agli 84 anni e sono molti coloro che non Svantaggi Informazioni pratiche erano più autosufficienti quando hanno dovuto ricorrere a La badante non è una colf, Come per la colf, è difficile questo aiuto. Il 50% se ne dichiara molto soddisfatto. anche se è facile che le venga trovarla tramite agenzie o richiesto di occuparsi anche organizzazioni strutturate. A % di utilizzatori % di utilizzatori molto soddisfatti della cura della casa; ma su volte sono le parrocchie a questo fronte l’insoddisfazione fungere da punto di incontro è spesso elevata. La cucina, le tra domanda e offerta. 50 29,1 pulizie e il bucato a quanto pare non sempre sono il suo forte.20 Altroconsumo 246 • Marzo 2011 altroconsumo.it
  3. 3. aSSIStEnza domICILIarE IntEgrata L’assistenza domiciliare integrata prevede l’intervento di diverse figure professionali: medico, infermiere, fisioterapista, specialisti, personale di assistenza. Il tipo di sostegno fornito può essere di tipo socio-assistenziale (compagnia, spesa...), di tipo sanitario (visite, medicazioni, fornitura di farmaci, fisioterapia) o di entrambi. Vantaggi Costi L’assistenza sanitaria dell’Adi è Al netto di eventuali rimborsi, il il servizio di gran lunga più costo medio mensile per le soddisfacente per le persone prestazioni sanitarie domiciliari che ci hanno risposto. Al è di 120 euro, mentre quello per secondo posto viene il le prestazioni socio- sostegno socio-assistenziale. assistenziali è di 160 euro. Tatto, comprensione e in generale le doti umane delle Informazioni pratiche Circa un quarto del campione ha fatto ricorso all’assistenza persone che svolgono questo La richiesta va presentata al sanitaria dell’adi: il 62% degli utenti gli assegna un voto dall’8 lavoro sono molto apprezzati, Servizio Assistenza Sanitaria al 10. al servizio socio-assistenziale dell’adi ha fatto ricorso così come la loro competenza. Territoriale dal medico di l’11% del campione, il 56% ne è molto soddisfatto. medicina generale. Sarà Svantaggi valutata da una commissione di % di utilizzatori % di utilizzatori molto soddisfatti L’aspetto che soddisfa meno è medici, operatori dei Servizi Assistenza sanitaria l’accessibilità al personale in Sociali, infermieri e altre figure 61,7 25,5 caso di emergenza, spicca professionali. anche una necessità di più Assistenza socio-assistenziale elasticità negli orari. 55,9 11,3 traSporto E tELEaSSIStEnza Rientrano nella definizione di “altri servizi” quelli dedicati alle emergenze domestiche e al trasporto dell’anziano. Tra coloro che hanno risposto ai nostri questionari pochi ne hanno fruito. Vantaggi Costi I servizi di trasporto rendono I costi del trasporto speciale possibile all’anziano spostarsi variano secondo la zona e la sotto la sorveglianza di società che fornisce il servizio. personale sanitario. La teleassistenza, cioè sistemi di Informazioni pratiche allarme e chiamate attivabili in Il servizio di teleassistenza emergenza, ha una sua validità (telecontrollo, telesorveglianza in termini di aiuto all’anziano, e telesoccorso) è presente, che continua a vivere in casa spesso in forma sperimentale, propria. in alcune Province e Regioni Il 13% degli intervistati ha utilizzato almeno una volta un (per esempio Lombardia, Lazio, servizio di trasporto speciale, la metà lo ha trovato molto Svantaggi Liguria). È fornito soddisfacente. meno del 6% ha usato la teleassistenza e solo Il vero svantaggio è che questi gratuitamente o a pagamento, il 44% di coloro che l’ha usata si dichiara molto soddisfatto. servizi sono ancora poco a seconda del reddito di chi ne diffusi. Anche chi li ha usati non fa richiesta, alle persone che % di utilizzatori % di utilizzatori molto soddisfatti se ne dimostra entusiasta: solo hanno superato una certa età Servizio trasporto speciale la metà se ne dichiara molto (in genere 70 o 75 anni) e che soddisfatta, meno per la vivono sole. Per informazioni 50,5 12,7 teleassistenza. sulla disponibilità si può chiedere alla Asl di competenza Servizio di emergenza domestica territoriale. 44,2 5,7altroconsumo.it Marzo 2011 • 246 Altroconsumo 21
  4. 4. Inchiesta Badante in regola I CoStI dEI SErVIzI aL mESE (Euro) Confrontando il costo medio al mese dei diversi servizi di assistenza domiciliare, risulta Se la lavoratrice è italiana o proviene evidente che è la badante a costare notevolmente più degli altri. Questo dipende in larga da un Paese membro dell’Unione misura dai loro lunghi orari di lavoro, che comprendono spesso anche la notte. europea, per metterla in regola basta l’inscrizione all’Inps. Occorrono un suo Badante 850 documento di identità, eventuali diplomi, la tessera sanitaria, il codice Colf 340 fiscale e lo stato di famiglia. È possibile Assistenza socio compilare il “modulo per la assistenziale 160 comunicazione obbligatoria del Assistenza rapporto di lavoro domestico” sanitaria 120 (scaricabile dal sito www.inps.it) e inviarlo online all’Inps. Questa vi spedirà i bollettini postali per il versamento dei contributi. Oppure potete presentare il modulo agli sportelli dell’Inps o spedirlo per posta, ChI prEpara I paStI? allegando i documenti. durante la settimana ci pensa la badante (42%) oppure la moglie o il marito (12%). nel weekend si fa ricorso principalmente ai figli. I servizi di consegna di cibi pronti nel Se la persona proviene da un Paese nostro paese sono ancora decisamente poco diffusi. extra-Ue e ha già un permesso di soggiorno per lavoro valido, questo 1% 42% La badante documento va aggiunto agli altri. Servizio di consegna a Occorre sottoscrivere il cosiddetto domicilio di pasti pronti “contratto di soggiorno” compilando il modello Q, che si può scaricare dal sito 3% www.lavoro.gov.it oppure richiedere Un altro parente allo Sportello unico per l’immigrazione, 29% Io stesso in Prefettura. Il modello va inviato con raccomandata a.r. a questo stesso 6% Uno dei figli sportello della Prefettura di residenza, insieme alla copia di un proprio documento d’identità. 7% La colf 12% Il mio partner Per assumere una colf o una badante extracomunitaria senza permesso di soggiorno bisogna attendere l’emanazione dell’apposito “decreto flussi”, che stabilisce ogni anno il numero di lavoratori che possono l’intervento di infermieri e medici. Infine pochi servizi possono essere utili servizi di trasporto Nonostante la domanda di servizi di essere assunti dall’estero. La che consentano alla persona di andare dal assistenza domiciliare nel nostro Paese domanda di nullaosta va inviata con la medico o a fare controlli ospedalieri. non abbia fatto che crescere negli ultimi procedura telematica del ministero anni, l’offerta è rimasta limitata. La dell’Interno (www.interno.it). Potete percentuale di persone di oltre 65 anni compilarla e inviarla direttamente allo Sportello unico dell’immigrazione della Il ruolo della famiglia che usufruisce di servizi di assistenza Il primo dato che emerge chiaramente domestica è ferma all’1%, contro il 5,5% vostra Prefettura entro i termini dall’indagine svolta presso un campione del Regno Unito, il 6,5% della Germania e indicati nel decreto. della popolazione italiana over 65 è che in il 10% che si tocca nei paesi scandinavi. La Italia l’assistenza è demandata alle distribuzione di questi servizi è poi molto famiglie. Si dà per scontato che siano i figli diseguale, soprattutto tra Nord e Sud. Ci o gli altri parenti più prossimi a doversi sarebbe bisogno di trasporti speciali, per prendere cura di anziani e malati: un consentire all’anziano di andare in “dovere sociale” solitamente svolto dalle ospedale o dal medico, e di teleassistenza. donne. Questo ruolo delle famiglie non La loro diffusione è ancora molto limitata. viene però riconosciuto in alcun modo, come invece avviene per esempio in Spagna. Qui alle famiglie che si occupano pubblico batte privato personalmente dei propri anziani viene In altri Paesi, come per esempio il Belgio, è corrisposto un contributo economico, molto ricca l’offerta di aziende di utile tra l’altro anche per sopperire agli assistenza private, cui le famiglie si eventuali minori guadagni collegati. rivolgono per assumere personale che si22 Altroconsumo 246 • Marzo 2011 altroconsumo.it
  5. 5. IL SoStEgno anChE aI famILIarI Aiutare un familiare non Salute n.90, febbraio 2011. autosufficiente è un compito In quell’occasione abbiamo gravoso. Chi lo svolge ha a esplorato sia i problemi cui sua volta bisogno di sentirsi vanno più frequentemente sostenuto. incontro coloro che si In Italia, in base a dati Istat occupano di genitori anziani o riferiti al 2005, sono circa altri parenti disabili (stress, 2.600.000 le persone non solitudine, rabbia, autosufficienti che vivono in logoramento dei rapporti), sia famiglia, pari a quasi il 5% i possibili aiuti che sono dell’intera popolazione. A disponibili per chi si trova in prendersene cura c’è un questa situazione. esercito di mogli, mariti, ma soprattutto di figli, più spesso La badante, figura molto figlie, che si trovano nella presente nelle case di difficile situazione di dover persone anziane non più del Se ci si trova in difficoltà per può essere di conforto conciliare la propria vita tutto autosufficienti, non problemi fisici (insonnia, mal rivolgersi ad associazioni di familiare e lavorativa con un basta a sollevare i familiari dal di schiena) o psicologici malati o familiari di malati (per impegno faticoso e logorante. carico dell’assistenza. (ansia, depressione) è esempio della malattia di Semmai rappresenta una importante cercare subito Alzheimer), che sono in grado Ne abbiamo parlato variabile in più da controllare: l’aiuto di un medico o di uno di fornire una forma molto nell’articolo Un aiuto a chi come si troverà il genitore psicologo. Inoltre per limitare utile di aiuto reciproco aiuta, pubblicato su Test con questa sconosciuta? la sensazione di isolamento, e incoraggiamento.occupi dell’anziano, se necessario anche alternative al ricovero in ospedale ancora ricordare che, secondo un’indagine delsotto il profilo sanitario. La larga poco diffuse sul nostro territorio. La Censis, tra il 2001 e il 2008 il numero didiffusione in quel Paese delle polizze soddisfazione per le varie forme di colf e badanti in Italia ha fatto registrareassicurative sanitarie, che in molti casi assistenza a domicilio su una scala da 1 a un incremento del 37%, passando da pococontribuiscono in maniera determinante a 10 si attesta in media tra il 6 e l’8, con più di un milione a quasi un milione ecoprire i costi di questi servizi, aiuta a punte di alta soddisfazione per la parte mezzo di persone, per la maggior partecapire il fenomeno. In Italia quasi nessuno prettamente sanitaria dell’Adi, con il 62% immigrate. La soddisfazione per i servizistipula polizze sulla salute e sono ancora di utenti molto soddisfatti dell’assistenza resi dalle badanti è generalmente inferiorepochissime le aziende private che infermieristica e del medico a domicilio. a quella espressa per i servizi socio-forniscono questo tipo di servizi a livello In sostanza, il 56% del campione assistenziali o sanitari dell’Adi, forsenazionale. L’assistenza sanitaria è quindi raccomanderebbe senza dubbio quella anche a causa della mancanza di unaancora prevalentemente una questione infermiera e il 51% quel medico con cui preparazione specifica di queste persone.pubblica, col privato (rappresentato su identifica il servizio. D’altro canto, sia perbase nazionale da Medicasa Italia e quel che riguarda l’assistenzaPrivatAssistenza) attestato a meno del 30% infermieristica sia per le visite mediche, in di tasca propriadelle richieste. Nel caso del pubblico, caso di mancanza della persona “titolare”, L’assistenza a domicilio è talvolta assail’assistenza viene di norma accordata solo il servizio non è stato sempre assicurato. impegnativa economicamente: la metà diprevia valutazione dell’Asl. È su base Non sono quindi rari i casi di reclami: 10% coloro che hanno una situazioneregionale o comunale che molti di questi per il medico, 12% per l’infermiera. economica sfavorevole si è trovata inservizi vengono erogati, il che implica grosse difficoltà per sostenere le spese adgrandi differenze tra zone del Paese. essa legate. D’altro canto l’assistenza è un aiuto informale spesso essenziale: quasi la metà di chi vi Il rapporto del 2008 sull’assistenza ha fatto ricorso non avrebbe più potutoSoddisfazione variabile domiciliare in Europa dell’Organizzazione vivere in casa senza questo aiuto. PerIl 46% del campione della nostra indagine mondiale della sanità cita questo dato: quanto riguarda l’assistenza sanitaria oha fatto ricorso almeno una volta a servizi degli oltre 2 milioni di persone che socio-assistenziale il costo medio mensiledi assistenza domiciliare. Il servizio più lavorano nell’assistenza agli anziani in si attesta rispettivamente sui 120 e 160richiesto è stato quello di badante, seguito Italia solo 700.000 sono impiegate euro. Solo circa un quarto degli utenti èa ruota dall’Adi, Assistenza domiciliare formalmente. La scarsità dell’offerta di stato rimborsato della spesa. Nessunointegrata, che mette insieme assistenza servizi ha in sostanza aperto la strada a un ottiene invece un rimborso per le spesesanitaria e supporto socio-assistenziale “mercato grigio”, alimentato da personale piuttosto alte sostenute per colf e badantinon specificamente sanitario. Solo il 3% ha non sempre qualificato. Per avere un’idea (queste ultime sono detraibili per personeinvece usufruito dei day-care centre, di come la richiesta di questo tipo di non autosufficienti): in media 340 euro alstrutture diurne di supporto e cura assistenza sia in rapida crescita basta mese per la colf e 850 per la badante. ¬altroconsumo.it Marzo 2011 • 246 Altroconsumo 23

×