Il Piano Marketing - Fondamenti

846 views
649 views

Published on

Presentazione per il Master in Marketing e Organizzazione Eventi di BeMore Srl, edizione 2010

Published in: Marketing
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
846
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
15
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il Piano Marketing - Fondamenti

  1. 1. Il piano di marketing Come, quando, perché. Barbara Marcotulli – Master BeMore, febbraio 2010
  2. 2. Perchè Il Piano di Marketing consente di raggiungere 4 importanti risultati: 1. Permette di formulare in modo esplicito gli obiettivi e definire u budget preventivo di azione 2. Rappresenta un efficace strumento di comunicazione interna per la condivisione degli obiettivi e delle strategie 3. E’ uno strumento di comunicazione esterna per il coinvolgimento degli soggetti portatori di interessi 4. E’ uno strumento di controllo dell’effettivo concretizzarsi degli obiettivi formulati
  3. 3. Gli obiettivi Qualitativi • Il miglioramento del posizionamento del brand dell’evento • La trasformazione di alcuni clienti potenziali in clienti chiave a elevato potenziale di ricavi Quantitativi • La determinazione delle presenze • La misura della crescita del fatturato • Le quote di mercato da conseguire nel periodo di riferimento del piano di marketing
  4. 4. COMPITO DELLE ATTIVITA’ DI MARKETING • Individuare aspettative e preferenze della domanda • Individuare spazi concorrenziali disponibili • Definire le modalità migliori per soddisfare il consumatore e competere con i concorrenti
  5. 5. Marketing per la cultura • Approccio interdisciplinare • Visione sistemica della cultura e dei distretti culturali • Cultura: attività coinvolgente una miscela complessa di elementi materiali ed immateriali • Approccio integrato fra attività culturali e ricreative
  6. 6. Il marketing mix Le 4 P del marketing mix… 1.Product 2.Placement 3.Promotion 4.Price si ribaltano nelle 4 C se si considera il punto di vista dell’acquirente 1.Customer value 2.Cost 3.Convenience 4.Communication
  7. 7. …SEGUE… Considerando le 4 C, le 4 P diventano 7! e, quindi… 1. Product 2. Price 3. Placement 4. Promotion 5. People 6. Process 7. Phisical evidence
  8. 8. People Reclutare le giuste persone e formarle adeguatamente e’ essenziale per ottenere un vantaggio competitivo Il consumatore/utente giudica e matura la percezione del servizio basandosi sulle persone che si relazionano con lui La giusta attitudine, le skill interpersonali, la conoscenza dei prodotti e dei servizi, la capacità di trasmetterne il valore, sono essenziali nella costruzione della relazione Cosa significa tutto questo nel marketing culturale?
  9. 9. Process Si riferisce al metodo utilizzato per assistere l’organizzazione nell’erogazione dei suoi servizi Qual è il processo che permette di garantire l’efficienza e l’efficacia del servizio? Efficienza dell’organizzazione significa fedeltà del consumatore/utente e fiducia nel territorio/brand/evento
  10. 10. Phisical Evidence Dove si realizza la prestazione/fornisce il servizio? Physical Evidence è l’elemento del servizio che permette al consumatore/utente di valutare l’organizzazione Entrando in un ristorante, l’aspettativa sarà di trovare un ambiente pulito, curato, cordiale. Nella classe business di un aereo ci si aspetterà ampio spazio per allungare le gambe, poltrone confortevoli e amenities di qualità. La percezione del servizio e’ basata sull’esperienza e sui sensi, ed impatta sulla pianificazione e sull’implementazione future dei servizi
  11. 11. …ce ne sono altre 3! Le P del social marketing Piattaforma E’ il mezzo, luogo virtuale in cui avviene la conversazione, in cui si concretizzano le relazioni sociali e promozionali tra aziende e clienti/prospect. Gioca un ruolo chiave per chi vuole fare Social Media Marketing Promozione E’ il fine delle attività di Marketing, anche se attuate con approccio Marketing 2.0. E’ essenziale definire una strategia di comunicazione ben precisa, anche adottando modalità promozionali non tradizionali Partecipazione E’ il modo in cui la strategia di comunicazione viene attuata. Le aziende conversano con i propri clienti, stimolano la partecipazione al processo ideativo e produttivo, si aprono alla possibilità di giudizio. Si modifica l’atteggiamento delle aziende verso la comunicazione: il cliente al centro del processo promozionale
  12. 12. Proviamo a buttar giù qualche “P” anche noi?
  13. 13. INTRODUCING PDCA* (?) E’ lo strumento formale di pianificazione delle decisioni Permette di definire in modo puntuale gli obiettivi, le strategie e gli strumenti operativi con i quali l’azienda interagisce con gli stakeholders PLAN DO CHECK ACT > Definire gli obiettivi + redigere il piano > Implementare il marketing mix > Verificare il piano/prevedere correttivi > Implementare il piano definitivo
  14. 14. La fase PLAN 6 Sottofasi per REDIGERE LO SCHEMA: Identificazione dell’oggetto (e del bisogno) Fissazione di obiettivi ed indicatori (misurabili!) Descrizione del sistema prodotto (insieme di attività che si relazionano con il bisogno) Analisi della domanda (soddisfatta, potenziale, qualitativa e quantitativa) Definizione dei segmenti target/relativa offerta Definizione delle politiche di marketing mix
  15. 15. Piano di marketing territoriale esterno FASI 1. 2. 3. 4. 5. 6. Analisi dei ruoli/compiti/esigenze dei clienti interni Analisi della concorrenza Identificazione delle forze e delle debolezze Analisi delle esigenze dl cliente esterno Definizione e approntamento del pacchetto di offerta Feedback
  16. 16. Attenzione! I 10 peccati capitali del marketing sono in agguato… 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9. 10. Non si e’ abbastanza focalizzati sul mercato e/o "cliente-centrici" Non si conosce a fondo il proprio cliente/utente/obiettivo Non si conosce a fondo il proprio mercato (concorrenza) Non sono gestiti adeguatamente i rapporti con gli stakeholder Non si riesce ad individuare nuove opportunità La pianificazione di marketing è inadeguata Le politiche relative a prodotti e servizi devono essere integrate Le capacità comunicative e di branding sono insufficienti Non c’è organizzazione per attuare una strategia di marketing Non si colgono le opportunità offerte dalla tecnologia
  17. 17. Bisogna indagare… La valorizzazione del patrimonio territoriale La cultura dell'ospitalità Il sistema di informazione e accoglienza turistica L’accesso e la fruibilità delle risorse La qualità di ricettività/ristorazione/prodotti tipici L'arredo urbano e la segnaletica turistica Il tipo di presenza su Internet
  18. 18. …e, per farlo, valutare: Servizi di informazione turistica Visibilità online Accessibilità e trasporti Attrazioni turistiche Decoro e qualità ambientali Ricettività e Servizi

×