• Save
Incontro con l'autore
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Incontro con l'autore

on

  • 320 views

 

Statistics

Views

Total Views
320
Views on SlideShare
224
Embed Views
96

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 96

http://lnx.icquero.it 96

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Incontro con l'autore Incontro con l'autore Presentation Transcript

    • 19 marzo: Centro Culturale di Quero le classi3°- 4°- 5° della Scuola Primaria di Querohanno incontrato Luigi Dal Cin .È stato un pomeriggio di chiacchiere edivertimento durante il quale abbiamo ancheinventato una storia:
    • Poi in classe alcuni l’hanno disegnata, altrihanno provato a riscrivere una storiaseguendo la tecnica utilizzata con Luigi.Ecco cosa ne è uscito!!!!!!
    • LA SIGNORA DAI CAPELLI ALL’INSÙUna mattina una signora si svegliò e sotto ai suoi piedi sentì qualcosadi ruvido; pensò che fosse il suo tappeto, apri gli occhi ma vide unpitone velenoso. La donna dalla paura inciampò sopra le candele e sibruciò la vestaglia, restò in mutandoni e reggiseno. Lei scivolò dalcentomillesimo piano e i suoi mutandoni si gonfiarono come unamongolfiera. Volando capitò su una montagna e atterrò in un nido diun’aquila. A un certo punto arrivò l’aquila, cominciò a beccarla finchèla signora cadde di nuovo. I suoi mutandoni si gonfiarono di nuovo evolò sopra i fili dell’elettricità: i suoi capelli si fulminarono. La signoraatterrò vicino a un salone di bellezza e uscì da lì con i capelli rossi. Manon pagò il conto e la parrucchiera le diede un calcio nel sedere. Volòfino ad un bar e tutti la derisero. Per la vergogna rientrò in casa erestò lì rinchiusa per un mese.Eleonora Diana Wenjing Matteo
    • La signora dai capelli all’ insùUn giorno una signora andò dalla parrucchiera come tutte le settimane,ma il salone era chiuso.Disperata si recò in un negozio; siccome era “mezza accecata” e avevadimenticato gli occhiali, comprò dei prodotti per bambine; tornata acasa provò i prodotti, ma non funzionavano; allora lesse le informazionie c’era scritto che erano per bimbi dai tre ai sette anni. Così li buttò via.Andò in cantina e prese un vasetto; c’era scritto: acqua speciale. Conquello si lavò i capelli che all’improvviso diventarono trasparenti perchéquell’ acqua in verità era acquaragia, ma lei ancora non lo sapeva.Tornò al negozio, ancora senza occhiali, e comprò il colore per i capelli,che in verità era vernice rossa. Andò a casa, si mise la vernice e poi siasciugò i capelli a testa in giù; si guardò allo specchio e le venne uncolpo: aveva i capelli rossi e sparati all’ insù.Questa è la storia della signora dai capelli all’ insù.Sara, Alice e Anna
    • LA SIGNORA DAI CAPELLI ALLINSÙUn giorno una signora, appena svegliata andò in bagno e, dato che doveva andare adun concerto punk, pensando di prendere il gel prese la colla Vinavil e se la spalmò sullatesta. Ma quando se ne accorse era troppo tardi: la colla si era seccata !!!Andò incantina, raggiunse larmadio: voleva prendere una parrucca ma scosse troppo lanta ele cadde in testa della vernice rossa. Era tardi, doveva andare al concerto, cercò lechiavi ma non le trovò! Pensò ad unalternativa e disse: "la bicicletta !!! ". Ma la ruotaanteriore era sgonfia. E la lampadina sulla ...anzi sui suoi capelli si accese "IDEA" mapoi si fulminò. Perciò la svitò e se ne avvitò una nuova sulla testa, la accese e "Iltriciclo!!!". Si buttò in discesa col triciclo e nel frattempo, per il vento, i suoi capelliiniziarono ad assomigliare al bacon fritto. Il manubrio sterzò allimprovviso, il tricicloprese un sasso e sorvolò un branco di cani che la inseguirono. La signora stava volandoe iniziò a cantare "Volare,oh,oh,oh,cant!". E mentre volava sbattè la faccia sullangolodel camino di un bar e ci scivolò dentro. Fortunatamente, anzi sfortunatamente, caddeviolentemente su una sedia e chiese esausta "Un caffè per favore".Ed è proprio lì che incontrò Luigi Dal Cin, il nostro scrittore.Salim, Jacopo, Deianira, Najwa
    • La signora dai capelli allinsùUn giorno una vecchietta si svegliò stanca, appoggiò i piedi sul suo nuovo “tappeto” e sentìdelle squame; si disse fra sé: “Ecco perchè mi è costato così poco!” Guardò allingiù e vide uncoccodrillo. Dalla paura si alzò allimprovviso, perse l equilibrio, inciampò e cadde fuoridalla finestra, dal centesimo piano. “Volare oh! Oh! Cantare oh! Oh!” E così, trasportata dalvento, iniziò il suo viaggio per il mondo.La sua prima tappa fu la giungla amazzonica dove stava atterrando sopra una tigre che nonmangiava da due mesi! Poi un aereo passò sopra la testa della vecchietta formando unturbine che la spazzò via; ma la tigre non voleva lasciarla volare via, le morse una “chiappa”,ma la vecchietta sfoderò la sua arma segreta: l ombrello e disse “Mollami, felino troppocresciuto!” Mentre gli tirava bastonate sulla testa questa la lasciò andare.Seconda tappa... ArabiaLa vecchia volò perfino in Arabia, dove gli arabi le tiravano tappeti in segno di riconoscenzaper la dea volante con i mutandoni e la chiamarono: Volmutand che significa “volano lemutande”. Pensate certe persone battezzarono i bambini davanti alla Dea Mutande. Conquei tappeti si costruì una nuova gonna molto colorata per poter volare meglio.Terza tappa...CinaLa vecchia arrivò in Cina dove vide il suo attore preferito …Po, di Kung Fu Panda che facevariscaldamento con qualche problemino con la spaccata. E lì imparò le mosse di Kung fu. Lavecchia sorvolò fino in centro alla città di Pechino dove le lanciavano il riso in faccia e volòvia per un altra folata di vento.CONTINUA
    • Quarta tappa... MadagascarLa vecchia raggiunse un isolotto chiamato Madagascar dove intravvide il re dei lemuri, ReGiulien, che cantò per la vecchia: “ Mi piace se tu voli, mi piace come voli, con i tuoimutandoni e allora vola!”Tappa finale... Carpen.Alla fine stanca di viaggiare finalmente raggiunse terra e decise di bere un caffè al bar delCarpen. Tutti la videro con i capelli allinsù e pensavano “Che strana capigliatura!” Efiniscono qui le avventure della signora dai capelli allinsù.Luca Alex Marouan