Il piccolo albero di Natale
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Il piccolo albero di Natale

on

  • 185 views

Il piccolo albero di Natale

Il piccolo albero di Natale

Statistics

Views

Total Views
185
Views on SlideShare
110
Embed Views
75

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 75

http://lnx.icquero.it 75

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Il piccolo albero di Natale Il piccolo albero di Natale Presentation Transcript

  • Il piccolo albero di Natale In un grande bosco viveva Truciolo, un piccolo abete timido che aveva un grande desiderio: quello di diventare un bellissimo albero di Natale!
  • Era dicembre e ogni giorno arrivava un omino con una tuta blu e prendeva gli abeti più belli, che cominciavano a esultare felice: “ Evviva, evviva! Diventeremo degli alberi di Natale!” Anche Truciolo voleva essere preso dal boscaiolo, ma era così piccolo che gli altri abeti, più alti, lo nascondevano.
  • Quando Truciolo vedeva il boscaiolo si agitava tutto e cercava di attirare la sua attenzione: “ Ehiiii, omino, ci sono anche io, sono piccolo, ma desidero tanto diventare un albero di Natale, pieno di luci scintillanti e palline colorate”. Ma l’omino blu non lo sentiva e sceglieva sempre gli alberi più grandi.
  • La sera della vigilia di Natale, però, l’omino tornò nel bosco e cominciò a guardarsi intorno: sembrava cercare qualcosa di speciale. Quando vide Truciolo si fermò e sorrise dicendo: Vieni qui piccolo, farai felici una famiglia. “Evviva, evviva! Diventerò un albero di Natale.” Dopo un breve viaggio, l’omino lasciò Truciolo davanti a una casetta.
  • In quel momento la porta della casina si aprì e uscì un bimbo. “Eccolo! Mamma, papà, Giuli, è arrivato l’albero di Natale finalmente!” Così dicendo il bambino, di nome Paolo, prese l’albero e lo portò in casa. “Ma quest’albero è piccolo!” gridano i bimbi. “ Non potevamo permetterci un albero grande, ma vedrai che diventerà stupendo” risponde la mamma. “ Mettiamoci le luci e le palline” dicono Paolo e Giuli. “No, non abbiamo ne luci ne palline colorate ma abbiamo le candele, i nastri colorati, arance e mele!”dice la mamma. Truciolo pensò niente luci, ne palline colorate? Non sarò mai un vero albero di Natale!
  • I bambini era tristi ma il papà cominciò a cantare e a sistemare le candele sui rami dell’albero, mentre la mamma legava dei bellissimi nastri attorno alla frutta. Paolo e Giuli andarono ad aiutare i genitori, presero la frutta e la appesero ai rami del piccolo abete. Truciolo decise di aiutare la famiglia e fece brillare i suoi aghi. In fine misero una grande stelle sulla punta dell’albero. “E’ diventato proprio un bell’alberello, Mamma!” dice Giuli. “Hai proprio ragione, anche se è piccolo è il più bel albero di Natale che si sia mai visto. ”Rispose al mamma. Truciolo si senti orgoglioso e felicissimo di far parte di quella famiglia e di essere diventato un meraviglioso albero di Natale!