Passeggiata nelle vigne

275 views
194 views

Published on

Gli alunni delle classi seconde esplorano le colline di Caluso

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
275
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Passeggiata nelle vigne

  1. 1. UNA PASSEGGIATANELLE VIGNE
  2. 2. Giovedì 20 settembre 2012 era una bella giornata di sole.Noi, bambini della seconda A e seconda B, e le maestresiamo andati a fare una camminata lungo i sentieri della collina di Caluso, per vedere le vigne.
  3. 3. Passeggiando abbiamo incontrato alcuni contadini in vendemmia.Tagliavano con le cesoie i grappoli duva e li mettevano nelle ceste che poi versavano nella bigoncia.
  4. 4. Siamo andati in cima allacollina e abbiamo osservato i muretti vecchi e i murettinuovi: quelli nuovi di pietra e cemento, quelli vecchi di pietra, terra e muschio.
  5. 5. Da lassù vedevamo Torino e le montagne A mezzogiorno ci siamo fermati davanti a una chiesetta per mangiare il nostro pranzo al sacco.Finito il pranzo, un contadino ci haregalato alcuni grappoli duva cheabbiamo annusato e profumavano difragola.
  6. 6. Dopo abbiamo osservato iviticci che, arrotolati ai fili diferro, sostenevano i tralcipieni di grappoli duva e dipampini. Abbiamo visto che i grappoli penzolavano ed erano composti da molti acini attaccati ai raspi.
  7. 7. Oltre alle viti cerano anche tanti altri alberi e su uno diquelli abbiamo avvistato un millepiedi peloso.
  8. 8. Mentre ritornavamo a scuola siamo passati davanti allacantina sociale di Caluso dove arrivavano tanti trattori per scaricare luva nelle vasche.
  9. 9. Alla fine della giornata siamo rientrati a scuola, eravamostanchi perchè avevamo camminato molto, ma eravamofelici per la bella giornata passata insieme. Testo collettivo realizzato dopo aver raccolto tutte le parole che ci ricordavano la passeggiata, averle circondate con colori diversi a seconda delle domande a cui rispondevano (quando?, dove?, chi?, cosa?. perché?) e aver formulato le frasi partendo dalle parole scritte.
  10. 10. Il 21 settembre con l’uvaportata a scuola abbiamodeciso di fare il vino. PRIMA FASE Abbiamo sgranato i grappoli, cioè separato gli acini dal graspo… … e buttato i raspi nel cesto dell’organico.
  11. 11. Abbiamo pigiato gli acini con le mani. Le mani erano appiccicose per lo zucchero. Così, abbiamo ottenuto il succo d’uva, lo abbiamo messo in un vaso di vetro, segnato il livello e portato a riposare nell’aula di scienze. Il succo era giallo- verdino, aveva le bucce e i vinaccioli e profumava di uva
  12. 12. SECONDA FASE •È più scuroSiamo andati ad osservareil succo d’uva. È cambiato! •Le bucce sono più secche •Puzza, ha un odore forte e pungente •Ci sono tanti moscerini della frutta •Ci sono le bollicine •Il livello è più alto Il succo d’uva si è trasformato in mosto!
  13. 13. TERZA FASEIl giorno 1° ottobre siamo andati adosservare il mosto. Se rimane troppo all’aria diventa aceto Il livello è aumentato Il colore è più scuro Ci sono meno bollicine, fermenta di meno L’odore è più forte, è aumentato
  14. 14. Cosa dobbiamo fare adesso?Dobbiamo togliere le bucce e i vinaccioli con:Scolapasta, setaccio, passaverdura, … Cosa ha trasformato il succo d’uva in mosto? IPOTESI: Il sole, il tempo passato, il buio, i moscerini.
  15. 15. Quarta faseVenerdì 5 ottobre siamo andati in un’aula atorchiare, cioè togliere bucce e vinaccioli.Per farlo abbiamo usato il passaverdure. È stato duro e faticoso!
  16. 16. Così, abbiamo ottenuto il “vino nuovo” è liquido, rosso scuro e non puzza più, ma profuma. Le maestre lo porteranno in una botte di un contadino a riposare e maturare A febbraio/marzo ciResoconto dell’attività svolta in classe sarà del buon vino!
  17. 17. Schema per ricordare i passaggidella procedura “Dall’uva al vino

×