Summer school energia 2   2010
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Summer school energia 2 2010

on

  • 574 views

 

Statistics

Views

Total Views
574
Views on SlideShare
574
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Summer school energia 2   2010 Summer school energia 2 2010 Presentation Transcript

  • Contesto 1 Emanuela Colombo – summer school 2010
  • Il prestigio culturale della formazione scientifica e la sfida del settore energia Emanuela Colombo Dipartimento di Energia Docente del Corso di Fondamenti di Energetica Delegato del Rettore per la Cooperazione e lo Sviluppo dei Paesi Terzi
  • 3 Sommario  Il valore formativo degli studi tecnico-scientifici  Il Settore Energia • La complessità • La multidisciplinarità • L’interdipendenza: energia, ambiente e società • I fabbisogni e l’equità • Il ruolo della scienza e della Tecnica  Il mondo del lavoro • Criteri aziendali di valutazione • Conoscenza di sé e progetto di vita Emanuela Colombo – summer school 2010
  • 4 Il valore formativo di studi tecnico scientifici Lo studio della scienza • Stimola la ricerca della verità (curiosità) • Promuove l’onestà intellettuale • Educa ad una corretta metodologia conoscitiva (oggettiva) • Afferma la libertà di pensiero • Nega ogni discriminazione Emanuela Colombo – summer school 2010
  • 5 Risultati di atti creativi Figura 1.1 La Pietà di Michelangelo: risultato di un atto creativo Emanuela Colombo – summer school 2010
  • 6 Risultati dalle applicazioni della ricerca Figura 1.1 La Pietà di Michelangelo: risultato di un atto creativo Emanuela Colombo – summer school 2010
  • 7 Il valore formativo di studi tecnico scientifici L’approccio scientifico Galileo Galilei (1564-1642) • L’approccio scientifico si fonda sul “fare esperienza” • Esperienza non soggettiva • La scienza incomincia ad acquisire una propria autonomia • Tra le attività nell’immanente risulta la meno soggettiva Ogni singola scoperta scientifica (per essere accettata) deve essere riprodotta da altri ricercatori, in differenti posti del globo e perfino in differenti tempi. La scoperta scientifica non rappresenta mai un punto di arrivo ma un nuovo punto di partenza per nuove ed ulteriori indagine e letture di quel fantastico “libro che è la NATURA” La scienza e la Tecnologia rivestono sempre più un ruolo di rilievo nello sviluppo delle società Emanuela Colombo – summer school 2010
  • Il valore formativo di studi tecnico scientifici nel Terzo Millennio Le sfide sociali Gli 8 Obiettivi del Millennio delle Nazioni Unite rappresentano le frontiere e la sfida dello Sviluppo Le logiche dell’interdipendenza economica, ambientale e sociale portano a dover gestire un mondo sempre più interconnesso La tensione verso uno Sviluppo Sostenibile disegna la necessità di identificare nuovi paradigmi di sviluppo che sappiano preservare le culture favorendo al contempo l’integrazione, la promozione umana e il mantenimento della pace nel mondo. La crisi dell’economia tradizionale è un altro segnale che porta a riprogettare nuove direzioni di sviluppo. Le competenze le attitudini e le capacità della scienza sono sempre più necessarie Emanuela Colombo – summer school 2010
  • Il valore formativo di studi tecnico scientifici nel Terzo Millennio La ricerca scientifica e l’innovazione Il binomio “ricerca-innovazione” è infatti ricosnosciuto essere un elemento di rilievo: Nei contesti del Nord del Mondo, la ricerca per l’innovazione è spesso tesa al superamento progressivo di limiti tecnologici. Nei contesti del Sud del Mondo la ricerca per l’innovazione diviene applicazione di conoscenze o tecnologie, anche note, che sappiano adattarsi e integrarsi ai “differenti” contesti culturali, sociali ed economici. La ricerca scientifica a servizio della società diviene strumento con cui superare le frontiere geografiche, tecnologiche culturali, sociali che limitano lo sviluppo umano e dei popoli Emanuela Colombo – summer school 2010
  • Il settore Energia 10 Energia Ambiente e Sviluppo Fonti primarie Complessità Fabbisogni energetici Processi energetici Di cosa si parla oggi, parlando di ENERGIA Consumi energetici Macchine e sistemi Sistemi di conversione Emanuela Colombo – summer school 2010
  • Il settore Energia 11 La multidisciplinarità Apprendimento in ogni area della conoscenza: Logiche Termodinamica, Chimica-Fisica, Trasmissione del calore, Meccanica, Fluidodinamica…. Di cosa si parla oggi, parlando di ENERGIA Norme Metodi Sicurezza, Macchine, Impianti, Legislazione, Economia, Ecologia, Finanza… Geofisica, Sociologia La questione Energetica le coinvolge tutte. Emanuela Colombo – summer school 2010
  • Il settore Energia 12 Le interdipendenze I temi chiave della “Cultura dell’energia” Complessità dell’area ENERGIA • Spettro di argomenti Energia • Multidisciplinarietà Impatto sull’AMBIENTE • Sfruttamento fonti e disponibilità Sostenibilità • Ecosistemi e Società • Tipologie – Livelli – Tempi (e incertezze) Ambiente Sviluppo Correlazioni con lo SVILUPPO • Nella storia e nei tempi più recenti • Il risparmio energetico Emanuela Colombo – summer school 2010
  • Il settore Energia 13 Equità Fabbisogno Energetico: 12000 Mtep =10 Gtep Fabbisogni energetici Popolazione: 6 MLD persone Riduzione dei consumi di Energia? Risparmio Energetico ? Stato dell’arte delle Tecnologie? Quali le fonti? Quale il contributo della Scienza e della Tecnologia ? Emanuela Colombo – summer school 2010
  • Il settore Energia 14 Equità Individui al mondo senza accesso all’elettricità 200 Milioni 20 Milioni 1 Miliardo 2 Miliardi Riduzione dei consumi di Energia? Risparmio Energetico ? Stato dell’arte delle Tecnologie? Quali le fonti? Quale il contributo della Scienza e della Tecnologia ? Emanuela Colombo – summer school 2010
  • 15 Scienza, Tecnologia, Ambiente, Sicurezza, Economia, Professionisti, Politici, Attori Sociali e Cittadinanza devono interagire in modo partecipato e responsabile per la costruzione di alternative energetiche su scala globale o locale che non privilegino MAI interessi di parte. Non esiste UNA soluzione al problema Energia esiste un insieme di soluzioni che a seconda del contesto economico, sociale, culturale e ambientale specifico possa promuovere un vero sviluppo Emanuela Colombo – summer school 2010 equo e sostenibile
  • 16 Il mondo del lavoro Ci sarà un posto di Quante offerte lavoro per me riceverò Farò carriera Sarò soddisfatto? Vi deve interessare per ora solo in relazione al tipo di attività che andrete a svolgere, in modo che possa essere consona al vostro sviluppo individuale/personale Emanuela Colombo – summer school 2010
  • 17 Criteri aziendali di valutazione Saperi Conoscenze (Tangibili) Esperienze (intangibili) Competenze Performance Contesto Potenziale Attitudini Motivazioni Essere Aspirazioni Energia,Amicalità,Scrupolosità Stabilità emotiva, Curiosità intellettuale Emanuela Colombo – summer school 2010
  • Conoscenza di sé e progetto di vita 18 E’ una scelta (è molto di più di UNA scelta) • non facile, • non unica, • tempo variante Solo individui realizzati e responsabili possono operare con successo da cittadini e professionisti nella società del Terzo Millennio… Il nostro auspicio e il nostro augurio è … una scelta il più possibile sintonizzata con un progetto di vita. Emanuela Colombo – summer school 2010