Iso 9001 2000 Sezione VI

  • 1,507 views
Uploaded on

ISO 9001 formazione sezione 6 Eticonsult Bergamo

ISO 9001 formazione sezione 6 Eticonsult Bergamo

More in: Business , Technology
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
1,507
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
99
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Corso di Introduzione alla Norma ISO 9001:2000 per la Certificazione dei Sistemi per la Gestione della Qualità. SEZIONE 6: GESTIONE DELLE RISORSE
  • 2.
    • Questa Sezione è dedicata al CAPITOLO 6 della norma UNI EN ISO 9001:2000.
    • Il capitolo in questione affronta La GESTIONE DELLE RISORSE .
    • Vengono individuati:
    • Messa a disposizione delle risorse (6.1)
    • Risorse Umane (6.2)
    • Infrastrutture (5.3)
    • Di seguito verranno evidenziate le peculiarità della norma, per vedere cosa dice e come metterla in pratica.
    • Nel mettere in pratica le prescrizioni della norma sottolineeremo come svilupparle in modo da trasformarle in PLUS reali ed utilizzabili per l’azienda.
    Il Sistema di Gestione per la Qualità
  • 3. Il Sistema di Gestione per la Qualità Quali sono le RISORSE in azienda? Ovvero quali sono quelle potenzialità che permettono all’azienda di rimanere competitiva o la migliore nel campo o di crescere dalla sua posizione verso situazioni migliori? RISORSE Infrastrutture Umane
  • 4.
    • La Norma
    • “ L’organizzazione deve individuare e rendere disponibili le risorse necessarie per:
    • Interpretazione
    • E’ interessante notare che la Norma parla di Organizzazione , cioè di TUTTA l’azienda nel suo complesso. Quindi è tutta l’azienda che deve mettere a disposizione le risorse necessarie per mantenere e migliorare il proprio sistema di gestione e per soddisfare sempre più il cliente.
    • Non si parla di Alta Direzione, ma di organizzazione…
    • Attuare e tenere aggiornato il sistema di gestione per la qualità e migliorare in modo continuo la sua efficacia
    • Accrescere la soddisfazione dei clienti, ottemperando ai requisiti del cliente
    Messa a disposizione delle risorse 6.1 Il Sistema di Gestione per la Qualità
  • 5. la Norma pone particolare attenzione all’atteggiamento di pianificazione dell’Azienda: cioè a quello che viene chiamato atteggiamento proattivo : una parola orrenda per individuare un atteggiamento che anticipa il mercato per essere sempre pronti . Esempio: uno dei mercati più difficili: la moda. I grandi stilisti sono quelli che fanno le tendenze: sono cioè coloro che anticipano il mercato cogliendone la direzione e fornendo al mercato le novità che il mercato si aspettava. Anticipando le tendenze del mercato, sono sempre pronti nella produzione con i prodotti che servono e svuotano i magazzini in tempo per il nuovo approvvigionamento. Le aziende che cercano di reagire alle tendenze, di seguirle lavorano in modo convulso , con l’acqua alla gola perché devono reagire a mutamenti del mercato già in corso, che probabilmente non raggiungeranno mai. Messa a disposizione delle risorse 6.1 Il Sistema di Gestione per la Qualità
  • 6. Al di là delle parole (proattivo), quello che la Norma pone come fatto fondamentale è la pianificazione . Questo però deve essere vissuto come momento di crescita per l’Azienda in ogni sua parte: infatti pianificando possiamo dirigere la barca dove vogliamo noi e non dove tira il vento. Possiamo e vogliamo decidere la rotta scegliendo quale modo e in quanto tempo arrivare alla meta e non aspettare i clienti e poi reagire. Per non subire le prescrizioni della norma, bisogna dirigerle nell’interesse dell’Azienda . Pianificare la crescita delle risorse vuole dire sapere quali investimenti ci aspettano, quante persone devo cercare e con quale qualifica per avere tutto pronto l’anno prossimo per partire in quarta, senza dover scalare una marcia e rallentare per colpa della mia incapacità di prevedere lo sviluppo aziendale. Il Sistema di Gestione per la Qualità Messa a disposizione delle risorse 6.1 PIANIFICARE APPLICARE CONTROLLARE VERIFICARE MIGLIORARE
  • 7. Evidentemente non si chiede di leggere le carte o scrutare le stelle per prevedere cosa accadrà, altrimenti tanto varrebbe leggere la mano per giocare numeri al lotto… L’obiettivo è porsi delle finalità : in questo modo si vede come l’Azienda risponde agli obiettivi, si impara a fissare obiettivi raggiungibili, a controllare e seguire la crescita dell’azienda e a verificarla con numero e dati oggettivi. Il Sistema di Gestione per la Qualità Messa a disposizione delle risorse 6.1
  • 8.
    • La Norma
    • “ Il personale che esegue attività che influenzano la qualità del prodotto deve essere competente sulla base di un adeguato grado di istruzione, addestramento, abilità ed esperienza.
    • Interpretazione
    • L’Organizzazione deve quindi assumere e successivamente formare in modo continuativo le risorse che svolgono attività che influenzano la qualità aziendale.
    • Allo stesso modo, bisogna registrare, le attività svolte per avere dei riscontri ogettivi della formazione fornita.
    • La formazione può essere interna od esterna.
    L’organizzazione deve …definire la competenza necessaria…fornire addestramento…valutare l’efficacia…conservare appropriate registrazioni…” Il Sistema di Gestione per la Qualità Risorse Umane 6.2
  • 9.
    • La Norma
    • “ L’organizzazione deve definire, predisporre e mantenere le infrastrutture necessarie per ottenere la conformità ai requisiti dei prodotti. Le infrastrutture comprendono, secondo i casi:
    • Edifici, spazi di lavoro e servizi connessi,
    • Attrezzature ed apparecchiature di processo (sia hardware che software),
    • Servizi di supporto (quali trasporti e comunicazione)
    • Interpretazione
    • L’Organizzazione deve conoscere quali sono le necessità di investimenti in infrastrutture che servono per seguire il mercato e il proprio sviluppo.
    • Per coordinare lo sforzo, è necessario avere un piano organico di sviluppo dell’azienda , cioè una pianificazione in cui si possano evidenziare le tappe della crescita.
    • Tali dati devono comprendere tutti gli elementi che l’azienda ritiene necessari per avere sotto controllo la propria situazione attuale e futura .
    Il Sistema di Gestione per la Qualità Infrastrutture 6.3
  • 10.
    • esempio
    • Una tintoria vuole dare al proprio cliente la possibilità di lasciare i vestiti non di stagione nel proprio magazzino, per poi ritirarli all’occorrenza. Evidentemente per fare questo ha bisogno di pianificare l’impegno finanziario e di risorse che serviranno:
    • Un nuovo magazzino
    • Una nuova persona che si occupi full-time del nuovo servizio
    • Un software per l’identificazione del capo di vestiario con il cliente e la posizione in magazzino
    • Delle procedure apposite per evitare il danneggiamento dei capi lasciati in custodia
    • Dei dati di costo per la tariffazione del servizio
    Il Sistema di Gestione per la Qualità Infrastrutture 6.3 Questi dati, relazionati e in forma scritta costituiscono una vera e propria registrazione della pianificazione delle risorse . Infrastrutture Risorse Umane Il magazzino, il software, la stampante per le etichette e i codici a abarre La nuova risorsa, la formazione per l’utilizzo del software, sulle politiche aziendali…
  • 11.
    • Una volta pianificato lo sviluppo, il piano andrà ovviamente monitorato per poter “correggere la rotta” man mano che le evidenze suggeriscono un piccolo cambiamento.
    • Pensiamo per esempio che per l’identificazione dei capi a breve transito dai capi a lungo transito potrebbero essere utili etichette di colore differente: ma solo l’esperienza ci potrà dare dati e suggerimenti a proposito.
    Ecco spiegato il perché del continuo monitoraggio degli obiettivi che ci siamo prefissati: per vedere se anche gli investimenti e le assunzioni vanno nella direzione che ci siamo prefissati all’inizio del viaggio. Il Sistema di Gestione per la Qualità Infrastrutture 6.3
  • 12. PIANIFICARE LO SVILUPPO Anche per le Risorse l’Azienda è in grado di sapere quali saranno le previste necessità. La Norma chiede di fare di queste informazioni un documento ove si chiariscano gli obiettivi dell’azienda nel breve e lungo termine. L’Azienda quindi si pone degli obiettivi per la crescita, o per il mantenimento delle attuali performance in termini di: RISORSE UMANE: Assunzioni Formazione e Sviluppo del personale Promozioni … INFRASTRUTTURE: Investimenti Capannoni Adeguamenti a Norme e Leggi Acquisti di nuovi macchinari … I punti prinicipali
  • 13. Eticonsult Srl – Il vostro partner Contatti Eticonsult Srl Sede legale Via dei Partigiani 4 24121 Bergamo Sede operativa Via Serenissima 42 24020 Scanzorosciate (Bergamo) Telefono: +39.035.210619 Fax: +39.02.70036497 e-mail: info@eticonsult.com http://www.eticonsult.com/