Internet per genitori e figli

1,536 views
1,445 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,536
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
38
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Internet per genitori e figli

  1. 1. Internet PER GENITORI E FIGLI
  2. 2. La navigazione in internet permette di • - accedere a miriadi di informazioni • - leggere quotidiani (ad esempio: www.corriere.it - www.repubblica.it) • - consultare siti che contengono informazioni mediche (ad esempio: www.dica33.it) • - consultare gli orari dei treni (www.trenitalia.it) • - consultare le leggi (www.parlamento.it) • - consultare norme e decreti (www.normeinrete.it - www.gazzettaufficiale.it) • - leggere o ricercare libri e ascoltare musica (www.liberliber.it - www.letteraturaitaliana.net) • - imparare l'uso stesso del computer (www.pcdazero.it - www.caspur.it/formazione/mais/) • - e molto altro.
  3. 3. I servizi disponibili con internet • Comunicare con amici e parenti attraverso la posta elettronica, ovvero puoi inviare e ricevere messaggi con il computer(in seguito vedremo come avere un indirizzo e-mail personale) • Scambiare informazioni attraverso bacheche virtuali (i newsgroup o forum) • Dialogare in tempo reale con più persone site in ogni parte del mondo (le chat o Social Network) • Mettere a disposizione dell'intera comunità (internet) i propri pensieri, opere o servizi, pubblicando tu stesso/a pagine web (blog, siti web)
  4. 4. • Programmare un viaggio e prenotare hotel (maps.google.it - www.venere.com) • Prenotare uno spettacolo (www.arena.it - www.teatroallascala.org www.teatroeliseo.it) • Compilare la dichiarazione dei redditi e versare le imposte (www.agenziaentrate.it) • Accedere ai servizi della pubblica amministrazione (www.italia.gov.it) • Controllare l'estratto conto bancario ed effettuare operazioni bancarie • Svolgere operazioni finanziarie
  5. 5. Come navigare in internet La navigazione in internet può essere paragonata alla consultazione di una grande biblioteca videoteca virtuale, di dimensioni ... mondiali. In una biblioteca prendi un libro, lo sfogli e inizi a leggere pagina per pagina, oppure solo le pagine che ti interessano. Poi deponi il libro e passi alla consultazione di qualche altro tomo. Scorri con il mouse per visualizzare tutto il contenuto della pagina (quando è più lunga del monitor). Sposta il puntatore del mouse su una parola o immagine. Se il puntatore si trasforma in una manina con l'indice puntato, fai un clic con il tasto sinistro del mouse. Sul tuo monitor, verrà visualizzata un'altra pagina (oppure una parte della stessa pagina). Da quest'altra pagina, con lo stesso procedimento, potrai visualizzarne un'altra, e così via. Questo procedimento viene detto navigare in internet, ovvero consultare pagine web. A differenza di una biblioteca "fisica", la navigazione in internet ti permette, potenzialmente, di passare da una pagina ad un'altra qualsiasi, tra le miliardi di pagine disponibili nella rete mondiale.
  6. 6. Browser Un browser o navigatore è un programma che consente di visualizzare i contenuti delle pagine dei siti web e di interagire con essi, permettendo così all'utente di navigare in internet. Il browser è infatti in grado di interpretare l'HTML - il codice con il quale sono scritte la maggior parte delle pagine web - e di visualizzarlo in forma di ipertesto. Questo influenza in diverse maniere il modo in cui l'utente naviga sul web, incluse ad esempio la velocità di apertura delle pagine, la sicurezza online e la quantità di dati che vengono condivisi con altri, perciò vengono preferiti determinati programmi invece che altri in base alle esigenze personali. Al giorno d’oggi possiedono un sacco di applicazioni aggiuntive(plug in) che permettono di gestire le pagine internet come meglio ci pare,inserendo temi, installando programmi che permettono di visualizzare video ecc.. Questi vengono principalmente utilizzati su personal computer, ma anche su altri dispositivi che consentono la navigazione in internet, come i palmari e gli smartphone. Quelli più noti e diffusi sono Internet Explorer, Mozilla Firefox, Opera, Google Chrome e Safari.
  7. 7. Il browser è gratuito? Oggi tutti i browser più famosi e utilizzati sono gratuiti. Se incontri un sito che richiede un pagamento per poter scaricare un browser presta molta attenzione, perché probabilmente si tratta di una truffa.
  8. 8. Il browser visualizza in maniera appropriata i tuoi siti preferiti? Idealmente qualunque un browser dovrebbe funzionare bene con qualunque sito, ma in realtà non è così. In questi casi le pagine web non vengono visualizzate correttamente oppure mancano parti del testo o delle funzionalità. I browser più popolari funzionano con la grandissima maggioranza dei siti, ma non c'è totale garanzia al riguardo. Se una volta scelto un browser scopri che certi siti non funzionano perfettamente, dovresti provare un altro browser e confrontare i risultati.
  9. 9. Il browser è sicuro? La sicurezza online è molto importante: più utilizzi il web, maggiori sono le possibilità di risultare esposti a virus, truffe e altre minacce. Ciò è particolarmente importante se utilizzi il web per le attività di home banking o per gli acquisti online, con la necessità di condividere informazioni sensibili come i dati relativi alle carte di credito. Alcuni browser incorporano funzioni di sicurezza che aiutano a identificare le frodi online (phishing), il software pericoloso (malware) o i siti compromessi. È indispensabile le opzioni di sicurezza offerte dal browser scelto (generalmente descritte sul sito web del browser). È importante altresì utilizzare sempre la versione più aggiornata del browser, perché i fornitori di programmi spesso rilasciano nuove versioni dei loro programmi che introducono misure correttive contro le nuove minacce.
  10. 10. Browser Come citato prima,due dei più famosi browser sono Mozilla Firefox e Internet Explorer(quest’ultimo solitamente è già installato nei pc).
  11. 11. Mozilla Firefox Mozilla Firefox è uno dei browser più diffusi grazie alle sue grandi potenzialità. Infatti con Mozilla abbiamo la possibilità di scegliere oltre 6.000 componenti aggiuntivi in modo da adeguare il programma alle nostre necessità oppure di personalizzare la grafica del browser come più ci piace. Inoltre è molto affidabile dal punto di vista della sicurezza grazie agli aggiornamenti che continua a distribuire, in quanto ora,grazie a questi, il browser riesce a bloccare molti siti malevoli o contraffatti. Altrettanto lo è da punto di vista di prestazioni perché abbiamo notato un enorme miglioramento con gli ultimi aggiornamenti aumentando di molto la sua velocità.
  12. 12. Internet Explorer Internet Explorer è un buon browser gratuito in quanto ha una velocità abbastanza buona (anche se inferiore a quella di firefox) e con le ultime versioni uscite garantisce anche un minimo di sicurezza. Fino a poco tempo fa infatti, era considerato un browser poco sicuro e perciò tante persone preferivano usarne un altro. La personalizzazione non è il massimo in quanto non si può modificare molto l’aspetto grafico però possiede una vasta gamma di componenti aggiuntivi che permettono di facilitare le ricerche e molte altre cose. Come prestazioni infine c’è da dire che sta molto migliorando rispetto alle vecchie versioni ma resta comunque inferiore a molti altri browser quali Mozilla Firefox, Opera, Chrome, ecc.
  13. 13. Componenti aggiuntivi Nei browser molte volte riscontriamo dei problemi nel visualizzare un video,un annuncio pubblicitario,una semplice immagine animata o molte altre cose. Per evitare questi problemi quindi sono stati creati dei componenti aggiuntivi o plugin che permettono di visualizzare video o contenuti particolari. Vediamo ora un esempio.
  14. 14. Il plugin preso in considerazione è Adobe Flash Player,ossia l’applicazione più diffusa nel Web, installata sul 98% dei computer collegati a Internet. Grazie a questa potremmo visualizzare moltissimi video e animazioni presenti sul web.
  15. 15. http://get.adobe.com/it/flashplayer/
  16. 16. L’ indirizzo e-mail La posta elettronica o e-mail (dalla inglese «electronic mail», in italiano posta elettronica) è un servizio Internet grazie al quale ogni utente può inviare o ricevere dei messaggi. È l'applicazione Internet più conosciuta e più utilizzata attualmente. • A ciascuna casella sono associati uno o più indirizzi di e-mail. Questi hanno la forma nomeutente@dominio, dove nomeutente è un nome scelto dall'utente o dall'amministratore del server, che identifica in maniera univoca un utente (o un gruppo di utenti), e dominio è un nome DNS. • L'indirizzo e-mail può contenere qualsiasi carattere alfabetico e numerico (escluse le accentate) e alcuni simboli come l'underscore (_) ed il punto (.). Molto spesso può tornare utile agli utenti usufruire dei servizi di reindirizzamento, utilizzati per inoltrare automaticamente tutti i messaggi che arrivano sulla casella e-mail, verso un'altra di loro scelta, in modo che al momento della consultazione non debba accedere a tutte le caselle e-mail di cui dispone, ma gli sia sufficiente controllarne una. Vediamo quindi ora come attivare un indirizzo mail ad esempio con yahoo
  17. 17. Compila i campi
  18. 18. Per entrare la volta successiva:
  19. 19. Questa è la vostra pagina in cui potrete controllare se vi sono arrivate mail, premendo il pulsante “controlla mail” oppure scrivere voi una mail premendo su “Nuovo”. Vediamo dunque come creare una mail.
  20. 20. Gmail Gmail è un servizio di posta elettronica offerto da Google. La semplicità di questa applicazione permette di tenere tutta la posta e le azioni sotto gli occhi senza mai cambiare pagina. Ma soprattutto non contiene spam ,posta pubblicitaria e nessuna finestra o banner pubblicitari. Quindi, rispetto alle altre applicazioni di posta presenti in altri siti è molto pulita appunto perché è priva di problemi di spam. In altre parole nella tua pagina avrai solo finestre che interessano a te. Vediamo ora come crearsi un account personale
  21. 21. Iniziamo andando su www.google.it
  22. 22. Cliccate qui
  23. 23. Cliccate qui per accedere al vostro account Gmail creato. Cliccate qui per creare il vostro account Gmail
  24. 24. Compilate i campi
  25. 25. Compilate i campi Infine cliccate qui
  26. 26. Cliccate qui per iniziare ad usare il vostro account appena creato
  27. 27. Qui potete scrivere una nuova e-mail In questo riquadro invece compariranno le e-mail ricevute. Come vedete ora ce ne sono 3.
  28. 28. Come inviare una e-mail • Scrivete il messaggio da mandare nell’apposito spazio (solitamente lo spazio più grande); • Nel campo "A“ va inserito il destinatario (se sono più di uno separali da un ";“ ); • Sul campo "cc" vanno inseriti i destinatari che leggeranno la mail per conoscenza ( facoltativo ); • Sul campo “oggetto” va inserito il “Titolo” del messaggio; • Successivamente premete sul bottone dove sarà indicato “invia” e la mail sarà mandata.
  29. 29. Cliccate qui Dopo aver riempito gli spazi con le scritte rosse qui riportate E-mail del destinatario Titolo Testo da scrivere
  30. 30. Suggerimento per le e-mail: Se ricevete un messaggio di posta elettronica contenente un allegato e non conoscete il mittente, eliminatelo immediatamente. Sfortunatamente, conoscere il mittente del messaggio non è sempre sufficiente. I virus e i worm sono in grado di rubare le informazioni dei programmi di posta elettronica e inviarsi automaticamente dai contatti presenti nella rubrica. Quindi, se ricevete un messaggio di posta elettronica il cui testo non è chiaro o un file non atteso, prima di aprirlo contattate sempre il mittente(se non è sconosciuto) per chiedere conferma del contenuto dell‘ allegato. Specifichiamo inoltre che nei file di testo non possono esserci virus e consigliamo sempre di scansionare gli allegati con un antivirus prima di aprirli.
  31. 31. COSA SONO I MOTORI DI RICERCA L’importanza dei motori di ricerca I motori di ricerca sono importanti perché rappresentano la bussola del navigatore. Sarebbe impossibile districarsi tra miliardi di pagine web senza disporre di una guida. Numericamente, fonte Alexa, sono i siti più visitati. In sintesi… Lato utente: • Aiutano a trovare le informazioni a cui sono interessati • Fanno conoscere risorse di cui ignorano l’esistenza • Aiutano a definire un percorso di lettura e di approfondimento Lato aziendale: • Garantiscono visibilità • Forniscono contatti profilati • Rappresentano uno strumento ad integrazione del Marketing
  32. 32. COSA SONO I MOTORI DI RICERCA L’importanza dei motori di ricerca
  33. 33. COSA SONO I MOTORI DI RICERCA La nascita di Google Nel 2001 nasce Google. Gran parte delle sue fortune nascono dai meccanismi innovativi che questa azienda ha utilizzato per catalogare i siti web. Concetti quali la link popularity ed il PageRank rivoluzionano il mondo del Search Engine. In effetti il più grosso merito di Google è quello di aver attribuito fondamentale importanza al link ipertestuale (caratteristica principale del World Wide Web). Ma il solo PageRank non può spiegare l’efficacia di Google, in realtà il suo algoritmo, cioè il software che si occupa di indicizzare i siti web, utilizza più di 150 criteri per determinare la rilevanza delle pagine da cui sono composti. Google è attualmente il motore di ricerca più utilizzato. In alcuni paesi i suoi concorrenti sono così distanti quanto a numero di utenti da rendere di uso comune la locuzione “il monopolio di Google”.
  34. 34. COSA SONO I MOTORI DI RICERCA Perché Google è efficace 1. La semplicità: Google si occupa solo di ricerca, personalizzando i risultati, mentre gli altri tentano di aggregare, fallendo, il maggior numero di utenti 2. L’usabilità: risultati e form sono posizionati in maniera agevole e di facile lettura 3. L’innovazione: buona parte dei proventi sono destinati alla ricerca e sviluppo, ciò garantisce che siano creati servizi sempre più innovativi. 4. La ricerca continua di feedback: gli utenti divengono il fulcro del motore che ne individua gusti ed interessi 5. Il link come base del successo di un sito web: è stato creato una metodologia di ranking che attribuisce maggior valore (e quindi una posizione migliore nelle pagine dei risultati delle ricerche) ai siti dotati di più collegamenti ipertestuali 6. Il passaparola quale meccanismo di branding: l’investimento pubblicitario di Google è stato molto ridotto rispetto a quello dei concorrenti grazie al passaparola; si fa internet investendo in internet 7. Il gift quale strumento di business: Google hai intuito che nel web, più che in altri mercati, l’utente si aspetta sempre un qualche tipo di regalo
  35. 35. COSA SONO I MOTORI DI RICERCA Alcuni dei servizi gratuiti offerti da Google oltre alla ricerca Google Alert: permette di ricevere una email ogniqualvolta viene indicizzata una nuova pagina relativa ad una specifica ricerca; GooglePages & Blogger: permettono di creare un sito web o un blog; Google Gmail: posta elettronica; Google Docs & Spreadsheet: alternativa a Microsoft Office per la creazione e gestione di documenti; Google Maps: mappe e percorsi; Google Books: libri gratuiti non protetti da copyright; Google Calendar: calendario appuntamenti; Google Desktop: sistema di ricerca per computer complementare a quelli disponibili in ciascun sistema operativo; Google Picasa: software per l’archiviazione e l’elaborazione di immagini (fotocamera digitale) …
  36. 36. COSA SONO I MOTORI DI RICERCA Alcune delle funzionalità di ricerca di Google
  37. 37. COSA SONO I MOTORI DI RICERCA Alcune delle funzionalità di ricerca di Google Da qualche mese è possibile selezionare varie tipologie di ricerca: immagini, video, notizie, blog, ecc. È anche possibile selezionare degli intervalli temporali in cui visualizzare una certa ricerca.
  38. 38. COSA SONO I MOTORI DI RICERCA Alcune delle funzionalità di ricerca di Google Operatori di base + Permette di includere in una ricerca quei termini comuni che verrebbero eliminati in fase di elaborazione, come per esempio l’articolo il, che utilizzeremo come dimostrazione pratica nei seguenti esempi: Il cane è diverso da +il cane [guardate le differenze nel numero dei risultati] - Se inserito immediatamente prima di una parola o di un comando, elimina dai risultati tutti i siti ottenuti tramite quella ricerca, per esempio: “frutta -mele” mostra tutte le pagine che contengono il termine frutta ma esclude quelle che contengono il termine mele ~ Estende la ricerca effettuata per una determinata keyword a tutti i suoi sinonimi. Per esempio: ~albergo venezia: estende la ricerca a tutti i sinonimi della parola albergo OR Mostra tutti i documenti che contengono o la parola alla sua destra o la parola alla sua sinistra, ma non entrambe entrambe. Per esempio: lucia OR anna “” La ricerca viene eseguita solo considerazione le parole al loro interno e nessun altra.
  39. 39. GOOGLE MAPS Google Maps (nome precedente Google Local) è un servizio accessibile dal relativo sito web e che consente la ricerca e la visualizzazione di mappe geografiche di buona parte della Terra. Oltre a questo è possibile ricercare servizi in particolari luoghi, tra cui ristoranti, monumenti, negozi, trovare un possibile percorso stradale tra due punti e visualizzare foto satellitari di molte zone con diversi gradi di dettaglio (per le zone che sono state coperte dal servizio si riescono a distinguere in molti casi le case, i giardini, le strade e così via). Le foto sono statiche (non in tempo reale), buona parte delle quali sono riferite alla fine degli anni novanta. Oltre a queste funzioni, Google Maps offre anche una ricerca di attività commerciali sulle stesse mappe; questa funzione è attiva sul territorio statunitense ed è in via d'estensione ad altre aree.
  40. 40. CREARE UN ACCOUNT DI GOOGLE
  41. 41. GOOGLE CALENDAR (NECESSARIA REGISTRAZIONE) Google Calendar è un sistema di calendari concepito da Google. Google dà infatti la possibilità di creare più calendari, di condividere gli stessi e importarli da altri servizi on-line (Yahoo! Calendar, MSN Calendar, ecc.) o sul computer (iCal, Outlook, ecc.). Google Calendar è parte integrante dell'account Google, e si integra con gli altri servizi. Si tratta di un'agenda sulla quale inserire degli eventi. L'utilizzo può essere come agenda personale (calendario privato), come agenda di un'organizzazione (calendario pubblico) o come agenda di una risorsa (ad esempio un'aula o un campo da tennis). Il creatore del calendario può decidere chi è autorizzato a vederlo, chi è autorizzato ad inserire eventi e chi è autorizzato ad amministrarlo. Una volta creato un evento è possibile inviare l'invito a partecipare ad altre persone. L'invito consiste in un'email, ma se queste sono a loro volta iscritte a Google Calendar la richiesta apparirà anche all'interno del loro calendario personale. Se l'invito viene accettato, l'evento si inserisce nell'agenda dell'invitato. Questa applicazione sta diventando sempre più diffusa grazie all'ottimo servizio gratuito di notifica via SMS degli eventi del calendario. Nella pagina di configurazione di Google Calendar infatti è possibile settare il proprio numero di telefonino e ricevere senza spese un promemoria dell'evento sul cellulare (o via email), impostando quanto tempo prima dell'evento si desidera ricevere il messaggio (si va da 1 ora a 4 settimane). Per l'italia il servizio è valido su tutti e quattro i maggiori operatori di telefonia mobile.
  42. 42. WIKIPEDIA Wikipedia è un'enciclopedia multilingue collaborativa, online e gratuita, nata con il progetto omonimo intrapreso da Wikimedia Foundation, una organizzazione non a scopo di lucro statunitense. Etimologicamente Wikipedia significa cultura veloce, dal termine hawaiano wiki (veloce), con l'aggiunta del suffisso di origine greca -pedia (cultura). È pubblicata in oltre 270 lingue differenti (di cui circa 180 attive; la versione in inglese è quella col maggior numero di voci) e contiene voci sia sugli argomenti propri di una tradizionale enciclopedia sia su quelli di almanacchi, dizionari geografici e di attualità. Il suo scopo è quello di creare e distribuire un'enciclopedia libera e ricca di contenuti, nel maggior numero di lingue possibili. Wikipedia è uno dei dieci siti più visitati al mondo: riceve, infatti, circa 60 milioni di accessi al giorno. La caratteristica primaria di Wikipedia è il fatto che dà la possibilità a chiunque di collaborare, utilizzando un sistema di modifica e pubblicazione aperto. All'inizio di aprile 2008, Wikipedia conteneva in totale più di 10 milioni di voci, 34 milioni di pagine (modificate 470 milioni di volte) e 11 milioni di utenti registrati. È curata da volontari seguendo un modello di sviluppo di tipo wiki, nel senso che le pagine possono essere modificate da chiunque e non c'è un comitato di redazione né alcun controllo preventivo sul materiale inviato. Uno dei principi alla base di Wikipedia è il punto di vista neutrale, secondo il quale le opinioni presentate da personaggi importanti o da opere letterarie vengono riassunte senza tentare di determinarne una verità oggettiva. A causa della sua natura aperta, vandalismi ed imprecisioni sono problemi riscontrabili in Wikipedia.
  43. 43. WIKIPEDIA
  44. 44. STORIA DI WIKIPEDIA 1999 Richard Stallman (uno dei padri del concetto del copyleft e un pioniere nel concetto di software libero): “Il world wide web ha le potenzialità per svilupparsi in un’enciclopedia universale che copra tutti i campi della conoscenza”. 2001 il 15 gennaio Jimmy Wales e Larry Sanger creano Wikipedia (prima esisteva solo Nupedia), nell'arco di soli quattro mesi ha nascono altre 13 edizioni, tra cui quella in italiano. 2005 Nasce Wikimedia Italia L'edizione in lingua italiana supera le 100.000 voci
  45. 45. OBIETTIVI DI WIKIPEDIA Wikipedia è un'enciclopedia on-line. L’obiettivo di Wikipedia è fornire informazioni: • Libere, ovvero accessibli in modo gratuito • NPOV (= Neutral Point Of View, punto di vista neutrale) nel maggior numero possibile di lingue, anche locali • Semplicità di utilizzo • Minimizzare il più possibile gli effetti del “digital divide” esistono infatti edizioni off-line e su carta per comunità prive di accesso a internet
  46. 46. CARATTERISTICHE DI WIKIPEDIA La libertà di consultare gratuitamente Wikipedia, senza obblighi di registrazione, iscrizione o abbonamento. • La libertà di ridistribuire e riutilizzare le informazioni che si trovano su Wikipedia (GNU Free Documentation License) • La libertà di intervenire sui contenuti di Wikipedia migliorandoli, correggendoli, integrandoli. • La libertà di partecipare alla vita della comunità degli utenti e intervenire nei processi decisionali che costituiscono il lavoro editoriale a monte dell'enciclopedia stessa. Anche il software MediaWiki su cui Wikipedia è tecnicamente basata è Open Source.
  47. 47. CHI PARTECIPA A WIKIPEDIA eccetto gli standard fondamentali (GFDL e nessuna violazione di copyright) tutte le regole e le convenzioni sono definite autonomamente dalla comunità stessa, su Wikipedia si discute ed è possibile discutere tutto • le decisioni vengono prese tra i partecipanti attivi al momento cercando la soluzione dal più ampio consenso possibile • la validazione dei contenuti è fatta dagli stessi partecipanti • alcuni utenti scelti dalla comunità (gli amministratori) hanno accesso a funzioni di blocco di pagine e utenti, il cui uso è regolato dalla comunità stessa
  48. 48. LA REGISTRAZIONE A WIKIPEDIA Registrarsi non è necessario per consultare Wikipedia ed intervenire sui suoi contenuti, tuttavia... • solo gli utenti registrati possono caricare immagini e files multimediali da inserire nelle voci • pagina utente e pagina discussione utente – uno strumento per presentarsi, per comunicare col resto della comunità, per avere uno spazio personale in cui lasciare bozze e lavori in corso • partecipare a pieno titolo alla definizione degli standard e delle convenzioni che la comunità si dà • possibilità di modificare l’interfaccia di Wikipedia, personalizzandone lo stile e le funzioni Per registrarsi è sufficiente scegliere un nome utente. Lasciare un indirizzo e-mail (cui eventualmente spedire la password perduta) è facoltativo.
  49. 49. I LIMITI DI WIKIPEDIA • col crescere della popolarità, aumentano anche i “vandali” e coloro che non vogliono partecipare in maniera costruttiva – la crescita della comunità degli utenti attivi rende l'eliminazione di vandalismi palesi abbastanza rapida • l'assenza di una pianificazione editoriale: possono esserci argomenti sviscerati in profondità accanto ad altri trascurati • la critica di fondo: l'assenza di un'operazione di revisione sistematica e di validazione “Chi garantisce la validità dei contenuti di Wikipedia?”
  50. 50. I NUMERI DI WIKIPEDIA Dopo 6 anni di vita... • server: più di 70 server in Florida, 6 a Parigi, 12 ad Amsterdam e 26 in Corea del Sud • accessi: vengono visitati circa 1,4 miliardi di pagine al mese • tra i 15 siti più visitati al mondo, il primo non commerciale • 250 lingue, incluse molte lingue in via d’estinzione • 8.000.000 voci nelle varie lingue • la wikipedia in lingua inglese è la più grande enciclopedia al mondo con più di 2.000.000 voci ...e in lingua italiana... • oltre 345.000 voci in continuo ampliamento scritte da circa un milione di utenti.
  51. 51. WIKIMEDIA Wikimedia Foundation è una società non-profit statunitense creata il 20 giugno 2003 con lo scopo di incoraggiare la crescita e lo sviluppo di progetti open content, basati sul sistema wiki e fornirne gratuitamente e senza alcuna pubblicità i contenuti. Wikimedia Italia è l'associazione italiana che lavora per la promozione e la diffusione di Wikipedia, l'enciclopedia libera, e degli altri progetti ad essa collegati. È stata costituita il 17 giugno 2005.
  52. 52. ALTRI PROGETTI CORRELATI Wikimedia Commons - http://commons.wikimedia.org/ Un archivio di materiali audiovisivi (immagini, filmati, musiche) distribuiti con licenza libera, accessibili da tutti i progetti Wikimedia. È stato lanciato il 7 settembre 2004 e contiene più di 766.000 file. Le descrizioni del contenuto di Commons sono disponibili in diverse lingue, anche se la principale è quella inglese. Wikisource - http://it.wikisource.org/ Una biblioteca libera e gratuita a cui tutti possono accedere e collaborare, che raccoglie opere e documenti di dominio pubblico o rilasciati nei termini della licenza GNU Free Documentation License. Wikinews / Wikinotizie - http://it.wikinews.org/ Una comunità i cui partecipanti collaborano da qualsiasi parte del mondo per riportare e divulgare notizie sui fatti correnti, rispettando un punto di vista neutrale. Wikinotizie (in lingua italiana) è nato il 31 marzo 2005 e raccoglie più di 2.300 articoli, distribuiti con licenza Creative Commons Attribution 2.5. Wikipedia in lingua veneta - http://vec.wikipedia.org L'enciclopedia in lingua veneta nasce nell'ottobre del 2005 con lo scopo di unire una comunità che sia anche extra-italiana, dall'Argentina al Brasile, dai territori dell'ex-jugoslavia all'Australia. Una lingua difficile che contiene molte “varianti” ma che si sta facendo forza adottando alcune convenzioni di scrittura costruite con la collaborazione dell'intera comunità. Alcuni numeri: 3.637 voci – 171 utenti – 11.637 modifiche totali – media di 2,15 modifiche per pagina
  53. 53. Virus, Worm e Trojan horse sono programmi pericolosi che possono danneggiare seriamente il computer e i dati in esso contenuti. Possono inoltre rallentare la connessione a Internet e utilizzare il vostro computer per diffondersi, infettando i vostri amici, la vostra famiglia, i colleghi e il resto del Web. La novità è che con un minimo di prevenzione e un po' di buon senso, le possibilità di essere infettati si riducono notevolmente.
  54. 54. • Un virus è una parte di codice del computer presente in un programma oppure in un file e che tramite essi riesce a diffondersi da un computer all'altro. Più viaggia, più riesce a infettare. I virus possono danneggiare il software, l'hardware e i file. • Il virus è un quindi un programma vero e proprio e riesce ad installarsi all'interno del nostro PC in quanto si trova camuffato all'interno di un file eseguibile (cioè con estensione ''.exe''), all'apparenza insospettabile: con semplici programmi come SilkRope si riesce a fondere due programmi *.exe (dei quali uno è il virus) in un unico file *.exe, che si presenta, ad esempio, come un favoloso screensaver (scaricato da internet o ricevuto in allegato con un e-mail) da installare nel nostro PC. Cliccando su ''install'', sicuramente avremo il nostro screensaver, ma inconsapevolmente, in quello stesso istante, avremo installato nel nostro PC un pericoloso virus. • In definitiva, quindi, consigliamo vivamente di fare attenzione a tutti quegli allegati di posta elettronica che hanno come estensione finale *.exe, *.bat, *.com, *.vbs, *.pif, o anche un'estensione doppia, soprattutto se ricevuti da estranei • Una fonte pericolosa di virus sono i file di Word o Excel quando questi contengono delle macro, ovvero delle istruzioni che permettono a Word o Excel di eseguire determinate funzioni in automatico: un messaggio di allerta compare ogni volta che si tenta di aprire un file contenente una macro, e il nostro consiglio è di aprirli soltanto se la fonte di questi file è abbastanza sicura, altrimenti non apriteli e cestinateli immediatamente.
  55. 55. • Anche i worm sono realizzati per riprodursi da un computer all'altro ma, a differenza dei virus, questa operazione avviene automaticamente. Per prima cosa i worm assumo il controllo delle funzioni del computer destinate al trasporto dei file o delle informazioni. Una volta presente nel sistema, il worm è in grado di viaggiare autonomamente. Il pericolo maggiore dei worm è la loro capacità di riprodursi in numero sempre maggiore. Ad esempio, un worm può inviare copie di se stesso a tutti i contatti presenti in una rubrica di posta elettronica, facendo lo stesso in tutti i computer a cui riesce ad accedere e causando un effetto domino nel traffico di rete con conseguente rallentamento sia della rete aziendale che di Internet. Quando vengono rilasciati nuovi worm, la loro diffusione avviene in modo estremamente rapido. Intasano la rete e sono la causa di lunghe attese per l'apertura delle pagine Web in Internet. • Molto di frequente un worm funge da veicolo (tecnica chiamata DROPPING) per l'installazione automatica sul maggior numero di macchine di altri malware che potranno poi essere sfruttati da un malintenzionato o addirittura da un altro worm. Un worm è in grado di consumare la memoria o la larghezza di banda di rete che può determinare l'arresto anomalo del computer.
  56. 56. • I trojan,come i virus, ci vengono mandati tramite messaggi di posta elettronica, file ricevuti via chat o scaricati via internet, file contenenti macro, ecc..., e vengono installati nel PC non appena lo eseguiamo.Cio accade perche si può trovare all’interno dell’installazione di un programma che, una volta lanciato, si installa di conseguenza. I trojan (tra i quali i più famosi sono BackOrifice, NetBus, SubSeven, NetSphere, ecc...) funzionano in questo modo: una volta installati nel nostro PC, aprono un accesso ad un computer remoto, cioè quello del pirata che ci ha mandato il trojan, facendo si che lo stesso abbia il pieno controllo del nostro computer, ovvero possa, ad esempio, aprire e chiudere il cassetto del lettore CD, copiare e cancellare file, usare la nostra tastiera e scrivere dei messaggi a nostro nome, avere accesso a tutti i nostri dati ed utilizzarli per recarci danno... Il trojan è dunque un file all'apparenza totalmente inattivo, non reca danno visibile, e in alcuni casi potremmo non accorgerci mai della sua presenza: i pirati non fanno altro che cercare di individuare, tramite le porte aperte del nostro PC, la presenza di questi trojan (anche installati da altri pirati) e, a nostra insaputa, penetrare attraverso di essi nel nostro PC. Finché il pirata non compie, quindi, un'azione eclatante, cioè visibile ai nostri occhi, come ad esempio quella di far comparire un messaggio sullo schermo del nostro computer o far aprire il cassetto del lettore CD, ma si limita ad appropriarsi di informazioni private o ad agire sul sistema con azioni non direttamente attribuibili ad un intervento esterno, come ad esempio cancellare un file (penseremmo ad esempio ad una nostra disattenzione o a un malfunzionamento del sistema), potremmo anche non accorgerci mai del fatto che una persona è riuscita a penetrare nel nostro PC.
  57. 57. • - Installa un antivirus e un personal firewall; • - Quando ricevi una e-mail con uno o più allegati scansiona i file con un antivirus; • - Installa solo programmi provenienti da fonti sicure; • - Esegui regolarmente una scansione del tuo disco; • - Naviga solo su siti sicuri; Un antivirus abbastanza buono vi avvisa se la pagina che state per accedere è sicura o meno.
  58. 58. Per proteggiere il computer quindi sono indispensabili un antivirus e un firewall. In circolazione sul web li puoi trovare gratis e questi garantiscono una buona protezione del pc. Vediamo quindi quali sono quelli più scaricati. ANTIVIRUS: PERSONAL FIREWALL: - Online Armor Free; - AVG; - Comodo Personal Firewall; - Avast; - ZoneAlarm 7; - Avira; - Ashampoo Firewall Free; - Microsoft Security - OutPost Firewall; Essentials. - Kerio Personal Firewall; - SensiveGuard Firewall.
  59. 59. Se ricevete un messaggio di posta elettronica contenente un allegato e non conoscete il mittente, eliminatelo immediatamente. Sfortunatamente, conoscere il mittente del messaggio non è sempre sufficiente. I virus e i worm sono in grado di rubare le informazioni dei programmi di posta elettronica e inviarsi automaticamente ai contatti presenti nella rubrica. Quindi, se ricevete un messaggio di posta elettronica il cui testo non è chiaro o un file non atteso, prima di aprirlo contattate sempre il mittente(se non è sconosciuto) per chiedere conferma del contenuto dell‘ allegato. Specifichiamo inoltre che nei file di testo non possono esserci virus.

×