• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Chi ha paura di internet
 

Chi ha paura di internet

on

  • 1,593 views

 

Statistics

Views

Total Views
1,593
Views on SlideShare
1,579
Embed Views
14

Actions

Likes
1
Downloads
6
Comments
0

3 Embeds 14

http://www.slideshare.net 11
http://127.0.0.1 2
http://lnx.webhousemessina.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

CC Attribution License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Chi ha paura di internet Chi ha paura di internet Presentation Transcript

    • Chi ha paura
      di internet ?
    • Cos’è e come funziona una chat.
      Una Chat è una applicazione che consente agli utenti di Internet di comunicare
      Tra di loro in tempo reale facendo così nuove conoscenze “virtuali”.
      Per entrare in una delle tante chat che ci sono in internet basta compilare
      la prima volta dei campi dove inserire nome,cognome e altri dettagli.
      Fatto questo si è liberi di conoscere persone collegate sulla stessa chat e che
      quindi compaiono sul vostro schermo con particolari caratteristiche:
      - Alcune chat utilizzano una foto che ogni persona è libera di caricare in internet
      il quale avrebbe lo scopo di rappresentare la persona che sta davanti lo
      schermo a scrivere.
      - Altre ancora si basano su personaggi animati che ogni utente può inventarsi .
    • Consigli per ragazzi che frequentano chat
      Cercare di dare il proprio indirizzo mail alle sole persone che conosci.
      Diffidare nei confronti di chi chiede troppe informazioni personali.
      Se ricevi qualcosa che ti crea disagio non cercar di saperne di più da solo.
      Se vuoi incontrare qualcuno conosciuto via internet non andare solo.
      Non entrare in siti che richiedono carta di credito o a pagamento.
      Se un sito non è adatto ai minori di 18anni e non lo sei, NON entrare.
    • Video liberi per il web
      Molti sono i video basati sul razzismo, sulla pornografia e sulla violenza.
      Vediamo cosa possiamo fare per evitare che i
      minorenni trovino e vedano questi video nocivi.
    • Parental control
      Cosa sono?
      Sono programmi in grado di bloccare l’accesso ad alcuni siti web in base ai contenuti in essi pubblicati. Questo tipo di programma impedisce l’accesso a siti con contenuti nocivi (materiale pornografico, scene di violenza ecc).
      Software Gratuiti:
      ParentalFilter;
      Naomi;
      File Sharing Sentinel;
      Icra;
      k9webProtection.
    • Vi segnaliamo inoltre un sito che cerca di eliminare dal web tutti ciò che riguarda la pedopornografia e grazie ad esso, nel caso vi troviate di fronte ad un video simile potrete segnalarlo a loro che provvederanno a eliminarlo da internet.
      http://www.hot114.it/
    • Proteggere i motori di ricerca
      Anche i motori di ricerca mettono a disposizione delle protezioni per bambini o per chi vuole navigare senza vedere immagini o testi violenti o pornografici..
      Vediamo ad esempio come inserire queste protezioni con Google
    • Questa è la pagina principale di Google.
      Clicchiamo sulle “impostazioni di ricerca”
      e vediamo che pagina si apre
    • Una volta aperta questa pagina impostate il filtro SafeSearch
      sulla prima selezione e salvate le preferenze.
      Avrete così la possibilità di navigare senza trovare
      elementi che vi possano disturbare
    • Se per voi il filtro non protegge ancora abbastanza per il vostro bambino potete fargli utilizzare un motore di ricerca per soli bambini come per esempio http://www.kidsearch.it/
    • Anche youtube ci può aiutare
      Un aiuto per tutti i genitori che hanno i propri figli minori appassionati di Internet e tecnologia, arriva in soccorso una nuova opzione di Parental Control disponibile su YouTube per tutelare i più piccoli da video non adatti alla loro visione.
      Attivando il Safety Mode, i video verranno filtrati così da non far visualizzare i contenuti meno adatti ai minori. Una doppia garanzia per i genitori che in questo modo si assicurano una visione di video online adatta all'età dei propri figli (escludendo ad esempio i video violenti della guerra) e anche per YouTube stessa che avrà la possibilità di mettere in quarantena tutti i filmati che vengono segnalati dagli utenti come inopportuni.
      Ovviamente si tratta di una tutela ma non potrà essere efficace al 100% così' come dichiara YouTube, ma un passo avanti ulteriore per avere maggior controllo su quello che si desidera vedere e far visualizzare ai propri figli.
      Vediamo dove si trova il safety mode
    • Fine pagina
    • Virus, Worm e Trojan horse
      Virus, Worm e Trojan horse sono programmi pericolosi che possono danneggiare seriamente il computer e i dati in esso contenuti. Possono inoltre rallentare la connessione a Internet e utilizzare il vostro computer per diffondersi, infettando i vostri amici, la vostra famiglia, i colleghi e il resto del Web. La novità è che con un minimo di prevenzione e un po' di buon senso, le possibilità di essere infettati si riducono notevolmente.
    • Cos’è un Virus?
      Un virus è una parte di codice del computer presente in un programma oppure in un file e che tramite essi riesce a diffondersi da un computer all'altro. Più viaggia, più riesce a infettare. I virus possono danneggiare il software, l'hardware e i file.
      Il virus è un quindi un programma vero e proprio e riesce ad installarsi all'interno del nostro PC in quanto si trova camuffato all'interno di un file eseguibile (cioè con estensione ''.exe''), all'apparenza insospettabile: con semplici programmi come SilkRope si riesce a fondere due programmi *.exe (dei quali uno è il virus) in un unico file *.exe, che si presenta, ad esempio, come un favoloso screensaver (scaricato da internet o ricevuto in allegato con un e-mail) da installare nel nostro PC. Cliccando su ''install'', sicuramente avremo il nostro screensaver, ma inconsapevolmente, in quello stesso istante, avremo installato nel nostro PC un pericoloso virus.
      In definitiva, quindi, consigliamo vivamente di fare attenzione a tutti quegli allegati di posta elettronica che hanno come estensione finale *.exe, *.bat, *.com, *.vbs, *.pif, o anche un'estensione doppia, soprattutto se ricevuti da estranei
      Una fonte pericolosa di virus sono i file di Word o Excel quando questi contengono delle macro, ovvero delle istruzioni che permettono a Word o Excel di eseguire determinate funzioni in automatico: un messaggio di allerta compare ogni volta che si tenta di aprire un file contenente una macro, e il nostro consiglio è di aprirli soltanto se la fonte di questi file è abbastanza sicura, altrimenti non apriteli e cestinateli immediatamente.
    • Cos’è un Worm?
      Anche i worm sono realizzati per riprodursi da un computer all'altro ma, a differenza dei virus, questa operazione avviene automaticamente. Per prima cosa i worm assumo il controllo delle funzioni del computer destinate al trasporto dei file o delle informazioni. Una volta presente nel sistema, il worm è in grado di viaggiare autonomamente. Il pericolo maggiore dei worm è la loro capacità di riprodursi in numero sempre maggiore. Ad esempio, un worm può inviare copie di se stesso a tutti i contatti presenti in una rubrica di posta elettronica, facendo lo stesso in tutti i computer a cui riesce ad accedere e causando un effetto domino nel traffico di rete con conseguente rallentamento sia della rete aziendale che di Internet. Quando vengono rilasciati nuovi worm, la loro diffusione avviene in modo estremamente rapido. Intasano la rete e sono la causa di lunghe attese per l'apertura delle pagine Web in Internet.
      Molto di frequente un worm funge da veicolo (tecnica chiamata DROPPING) per l'installazione automatica sul maggior numero di macchine di altri malware che potranno poi essere sfruttati da un malintenzionato o addirittura da un altro worm.
      Un worm è in grado di consumare la memoria o la larghezza di banda di rete che può determinare l'arresto anomalo del computer.
    • Cos’è un Trojan horse?
      I trojan,come i virus, ci vengono mandati tramite messaggi di posta elettronica, file ricevuti via chat o scaricati via internet, file contenenti macro, ecc..., e vengono installati nel PC non appena lo eseguiamo.Cio accade perche si può trovare all’interno dell’installazione di un programma che, una volta lanciato, si installa di conseguenza.
      I trojan (tra i quali i più famosi sono BackOrifice, NetBus, SubSeven, NetSphere, ecc...) funzionano in questo modo: una volta installati nel nostro PC, aprono un accesso ad un computer remoto, cioè quello del pirata che ci ha mandato il trojan, facendo si che lo stesso abbia il pieno controllo del nostro computer, ovvero possa, ad esempio, aprire e chiudere il cassetto del lettore CD, copiare e cancellare file, usare la nostra tastiera e scrivere dei messaggi a nostro nome, avere accesso a tutti i nostri dati ed utilizzarli per recarci danno...
      Il trojan è dunque un file all'apparenza totalmente inattivo, non reca danno visibile, e in alcuni casi potremmo non accorgerci mai della sua presenza: i pirati non fanno altro che cercare di individuare, tramite le porte aperte del nostro PC, la presenza di questi trojan (anche installati da altri pirati) e, a nostra insaputa, penetrare attraverso di essi nel nostro PC.
      Finché il pirata non compie, quindi, un'azione eclatante, cioè visibile ai nostri occhi, come ad esempio quella di far comparire un messaggio sullo schermo del nostro computer o far aprire il cassetto del lettore CD, ma si limita ad appropriarsi di informazioni private o ad agire sul sistema con azioni non direttamente attribuibili ad un intervento esterno, come ad esempio cancellare un file (penseremmo ad esempio ad una nostra disattenzione o a un malfunzionamento del sistema), potremmo anche non accorgerci mai del fatto che una persona è riuscita a penetrare nel nostro PC.
    • 4 consigli per evitare virus:
      - Installa un antivirus e un personal firewall;
      - Quando ricevi una e-mail con uno o più allegati scansiona i file con un antivirus;
      - Installa solo programmi provenienti da fonti sicure;
      - Esegui regolarmente una scansione del tuo disco;
      - Naviga solo su siti sicuri;
      Un antivirus abbastanza buono vi avvisa se la pagina che state per accedere è sicura o meno.
    • Antivirus e Firewall
      Per proteggiere il computer quindi sono indispensabili un antivirus e un firewall.
      In circolazione sul web li puoi trovare gratis e questi garantiscono una buona protezione del pc. Vediamo quindi quali sono quelli più scaricati.
    • Suggerimento per le e-mail:
      Se ricevete un messaggio di posta elettronica contenente un allegato e non conoscete il mittente, eliminatelo immediatamente. Sfortunatamente, conoscere il mittente del messaggio non è sempre sufficiente. I virus e i worm sono in grado di rubare le informazioni dei programmi di posta elettronica e inviarsi automaticamente ai contatti presenti nella rubrica. Quindi, se ricevete un messaggio di posta elettronica il cui testo non è chiaro o un file non atteso, prima di aprirlo contattate sempre il mittente(se non è sconosciuto) per chiedere conferma del contenuto dell‘ allegato. Specifichiamo inoltre che nei file di testo non possono esserci virus.
    • Acquisti online
      Perché comprare online
      In rete si può trovare una offerta più completa, illustrata da
      cataloghi più ricchi ed è facile comparare le diverse offerte tra
      loro individuando la migliore. Di solito nei siti web commerciali i
      prodotti sono ben illustrati, ci sono guide tecniche che forniscono
      consigli sulle funzionalità dei prodotti e i clienti vengono assistiti
      nella scelta degli articoli più rispondenti alle proprie esigenze .
      Inoltre l’acquistare in Internet tramite siti web di commercio
      elettronico fa risparmiare tempo, perchè il cliente non deve
      spostarsi fisicamente per entrare in più negozi.
    • Acquisti online
      Consigli per non rimanere truffati
      Occorre verificare che nei siti web di commercio elettronico
      l’offerente sia sempre chiaramente identificato. Devono essere
      riportati i dati sulla sede legale, i recapiti e-mail e telefonici a
      disposizione per la risoluzione delle eventuali problematiche.
      Il venditore deve attrezzarsi per rispondere tempestivamente a
      qualunque richiesta di chiarimenti o di assistenza da parte degli
      utenti e deve inoltre evadere gli ordini nei modi e nei tempi precisati
      nel sito web.
    • Acquisti online
      Feedback
      Ricerche su web
      Who is:
      Commenti lasciati da altri utenti
      (positivi e/o negativi) che ti
      permettono di verificare
      Se il sito è affidabile o meno
      Cercare se altre persone
      hanno comperato da quel
      sito e cosa dicono in merito.
      Vedere a chi appartiene il sito.
      Possibilità di contattare il responsabile
      degli acquisti per maggiori informazioni.
    • Valutare un sito di e-commerce:
      Cerca sul sito Web marchi di garanzia di terze parti come:
      BBBOnLine ;
      TRUSTe;
      Le società possono inserire questi marchi di garanzia nei siti solo quando rispettano standard rigorosi relativi, ad esempio, alle modalità di risoluzione dei reclami e delle controversie e al trattamento dei dati personali. Se sul sito non sono immediatamente visibili i marchi di garanzia, cercali nell'informativa sulla privacy o nella sezione "Termini e condizioni" che dovrebbe essere chiaramente visibile sul sito.
      Se sono visibili sul sito, fai clic sui marchi di garanzia sopra indicati per accertarti che rimandino ai siti delle organizzazioni che li hanno creati. Alcuni commercianti senza scrupoli inseriscono questi loghi nei siti senza autorizzazione e riescono, quasi sempre, a farla franca quando i loghi non reindirizzano ai siti corrispondenti.
    • Come accennato , su molti siti di e-commerce, c’è la possibilità di vedere i feedback di ogni venditore. Ma le truffe corrono anche li !!!
      Questo perché alcuni venditori riescono a contraffare i feedback e in qualche modo aggiungersene di positivi, perciò, se un sito non ha molti feedback oppure ne ha qualcuno di negativo, cambiate sito.
      Truffe
    • Truffe
      Dato che molti negozi online hanno un rigido sistema di annunci ed oggetti conformi alle descrizioni, spesso i truffatori mettono annunci DA INTERPRETARE! Diffidate e nel dubbio ponete domande dirette al venditore. vi faccio un esempio pratico: nell'annuncio un truffatore scrive "vendo borsa modello Prada" e qui a fregare è il duplice significato delle parole! Questo venditore non vi ha detto che sta vendendo una borsa originale di Prada ma una borsa simile ad una borsa originale di quella marca. Modello è sinonimo di tipo, genere... E' IMPORTANTE LEGGERE BENE L'ANNUNCIO SENZA INTENDERE NULLA.
    • Un altro esempio è un annuncio di una pagina che vi parla di un oggetto qualsiasi elogiandolo, mettiamo una macchina, una FIAT PUNTO ultimo modello... voi lo leggete senza accorgervi della scritta piccola piccola che dice " vendo il portachiavi originale FIAT" e magari la foto pubblicata riporta solo il marchio della casa produttrice. Se comprate questo oggetto senza accorgimenti, a casa vi arriverà un bellissimo portachiavi e al venditore non potete contestare nulla in quanto lui vi ha dato ciò che aveva scritto... perchè della macchina aveva solo parlato e straparlato ma non aveva mai detto VENDO riferito ad essa. RIPETO, E' IMPORTANTE LEGGERE BENE FINO ALL'ULTIMA RIGA. Inoltre GLI ANNUNCI POCO SERI SI VEDONO!!! Un venditore onesto risponde più o meno VELOCEMENTE alle domande che generalmente non sono molte dato che ha speso già tantissime parole/foto sull'oggetto che effettivamente vende.
      Truffe
    • Who is
      Se non si conosce chi sta dietro l’offerta proposta dal sito Internet, perché le indicazioni necessarie a tal fine sono carenti o perché la ditta non le comunica, allora è consigliabile non giungere alla conclusione del contratto!
      Non bisogna accontentarsi di sapere solo l’indirizzo e-mail della controparte contrattuale. Qualora sia noto solo l’indirizzo e-mail, è indispensabile chiedere alla controparte di fornire le sue precise generalità e verificarne la veridicità.È importante accertarsi che l’indirizzo e il numero di telefono forniti trovino una corrispondenza sull’elenco telefonico e se al numero di telefono fornito risponda veramente qualcuno. È infine fondamentale conoscere l’ubicazione della sede della ditta: se questa si trova in uno Stato della Unione Europea vigono speciali normative a tutela del consumatore. Quasi ogni Stato ha un elenco telefonico telematico, al quale si può accedere gratuitamente.I numeri delle imprese, per quanto riguarda l’Italia, si possono rinvenire sui siti www.paginebianche.it, www.paginegialle.it.
    • Prima di immettere i dati della carta di creditoaccertati che il negozio che hai scelto osservi le regole seguenti
      La società deve richiedere solo i dati personali necessari per il completamento dell'acquisto. È probabile che ti venga richiesto di immettere il numero di carta di credito, l'indirizzo e il numero di telefono. Diffida delle società che richiedono altre informazioni, ad esempio il codice fiscale, il conto bancario o il nome da nubile di tua madre.
      Nota: alcune società che godono di buona reputazione potrebbero chiedere quali sono i tuoi interessi invitandoti a selezionare alcune caselle. Queste informazioni non dovrebbero essere necessarie per il completamento di un acquisto.
    • Il sito Web deve utilizzare una tecnologia di protezione. Quando accedi alla schermata per l'immissione del numero di carta di credito o di altre informazioni personali, accertati che l'indirizzo Web inizi con https (ad esempio https://www.mediaworld.it) e verifica se nella parte inferiore destra della schermata appare l'icona di un lucchetto chiuso, come mostrato nell'immagine che segue.
    • Tipo di pagamento e rispettivi vantaggi / svantaggi:
      Bonifico bancario o postale online
      Semplicità d'uso, sicurezza (resta la prova della
      transazione del denaro), velocità e costi contenuti
      (molte banche non applicano nessuna tariffa sui
      bonifici online). È probabilmente il miglior strumento
      per inviare e ricevere pagamenti; necessita però nel
      caso di bonifico Online, l'apertura di un conto
      corrente postale che fornisca il servizio del
      pagamento Online.
    • Tipo di pagamento e rispettivi vantaggi / svantaggi:
      Contrassegno
      Il contrassegno è semplicemente un pagamento
      alla consegna del pacco, con purtroppo dei costi
      elevati e l'impossibilità dell'ispezione del pacco
      prima del pagamento . Il rimborso può essere un
      problema.
    • Tipo di pagamento e rispettivi vantaggi / svantaggi:
      Pay-pal
      Potete pagare i vostri acquisti in modo gratuito
      usando la vostra carta di credito (Visa,
      Visa Electron e MasterCard) o una carta prepagata
      (Postepay, Kalibra ed altre ancora)
      senza condividere i dati con il venditore.
      In questo tipo di scambio puoi anche ricevere
      pagamenti, da ogni parte del mondo e in valute
      diverse, ampliando così la tua rete di acquirenti.
      Esiste una protezione acquirenti in PayPal che offre
      un rimborso fino a EUR 500,00 nei casi di oggetto
      non ricevuto o non conforme alla descrizione.
    • Tipo di pagamento e rispettivi vantaggi / svantaggi:
      Vaglia postale
      Occorre recarsi in posta per acquistare e
      Incassare; Rapportato con altri metodi postali
      ha un costo elevato. Il pagamento comunque è
      garantito dalle poste e ha una velocità elevata
      nella consegna.
    • Tipo di pagamento e rispettivi vantaggi / svantaggi:
      Servizio di deposito a garanzia
      Il servizio di Deposito a garanzia permette
      all'acquirente di pagare con carta di credito,
      bonifico bancario, assegno. Il pagamento viene
      trattenuto dalla società che svolge il servizio ed
      inviato al venditore solo dopo l'avvenuta ricezione
      dell'oggetto da parte del compratore.
    • Tipo di pagamento e rispettivi vantaggi / svantaggi:
      Pagamento in contanti
      Il metodo più sicuro e senza costi di transizione,
      ovviamente il suo Grande limite consiste nella
      possibilità da parte delle 2 parti (venditore e
      compratore) di incontrarsi in un luogo prestabilito.
    • Diritto di recesso
      Negli acquisti on-line e in tutti gli altri contratti conclusi a distanza è previsto un diritto di recesso per il consumatore. Il consumatore può revocare il proprio ordine entro il termine di dieci giorni lavorativi dalla consegna della merce. Se il consumatore non è stato informato dal venditore circa la possibilità di esercitare tale diritto, il termine si allunga a tre mesi dalla consegna della merce.
    • Diritto di recesso
      All’interno dei dieci giorni, rispettivamente tre mesi, il consumatore può recedere dal contratto senza fornire alcuna spiegazione e senza il pagamento di penalità. Il recesso deve essere comunicato al fornitore a mezzo di lettera raccomandata con avviso di ricevimento.Se il recesso viene comunicato al fornitore a mezzo di fax, esso deve essere confermato entro 48 ore dall’invio del fax con lettera raccomandata.
    • Diritto di recesso
      La restituzione della merce non comporta automaticamente un valido diritto di recesso dal contratto, a meno che questa possibilità non sia stata prevista espressamente dalle parti nel contratto.La spese per la riconsegna della merce gravano sul consumatore, se così è stato previsto nel contratto. Altrimenti sono a carico del venditore.
      Il venditore deve, infine, restituire il prezzo pagato dal consumatore entro 30 giorni dal ricevimento della dichiarazione di recesso.
    • Diritto di recesso
      Il diritto di recesso è escluso dalla legge nei seguenti casi, salvo che il negozio web lo garantisca ugualmente:
      - per l’acquisto o la vendita di oggetti prodotti appositamente o creati personalmente per il consumatore;
      - per beni deperibili o che si modificano velocemente;
      - per prodotti audio-video o software sigillati che siano stati aperti dal consumatore;
      - per l’acquisto di giornali o riviste;
      - per scommesse o lotterie;
      - per servizi che, prima della scadenza del termine per esercitare il recesso, siano stati già eseguiti con il consenso del consumatore.
    • Diritto di recesso
      Non è poi previsto alcun diritto di recesso per le prenotazioni di voli, viaggi in treno, pacchetti turistici, case-vacanza e alloggi, come anche per i contratti che hanno per oggetto alimenti e bevande. Così, ad esempio, un’ordinazione di pizze o di sushi non può essere oggetto di recesso.Attenzione: La vendita a distanza e quindi il diritto di recesso valgono solo per contratti tra un privato ed un operatore commerciale. Contratti tra privati o con puro scopo commerciale non sottostanno alla disciplina prevista per la vendita a distanza.
    • La garanzia legale
      Se il difetto del prodotto si verifica entro 6 mesi dalla consegna si presume che il vizio fosse già presente al momento della consegna e quindi il venditore deve riparare o sostituire il bene.Se il difetto si verifica dopo sei mesi dalla consegna, allora sarà il consumatore a dover provare che il vizio era già presente al momento dell’acquisto e che quindi non è dovuto ad uso improprio o scorretto.Secondo il diritto italiano, il difetto deve essere comunicato al venditore entro due mesi dalla scoperta. Poiché altri Stati EU prevedono termini più brevi, se non addirittura che il difetto venga comunicato "senza dilazione", bisogna denunciare il vizio al venditore subito per mezzo di lettera raccomandata con avviso di ricevimento.La semplice usura del bene è esclusa dalla garanzia.
    • La garanzia legale
      Il venditore, di fronte ad un prodotto difettato, ha la possibilità di ripararlo o di sostituirlo. Solo se ciò non sia possibile o se la sostituzione o la riparazione comportino notevoli inconvenienti per il consumatore, quest’ultimo può chiedere la risoluzione del contratto e pretendere la restituzione del prezzo o, se il difetto è lieve, ottenere una riduzione del prezzo.Non bisogna confondere la garanzia legale con la garanzia contrattuale, nella quale è colui che offre la garanzia (per lo più il produttore) a determinare il contenuto e l’estensione della sua responsabilità nell’ambito della garanzia contrattuale. La garanzia legale deve avere una durata di minimo due anni, anche nel caso in cui la garanzia contrattuale sia prevista solo per un anno.
    • Spese di spedizione
      - Prezzi differenti da negozio a negozio;
      - Solitamente più piccolo è il prodotto più basse sono le spese di spedizione;
      - In alcuni casi se il prodotto costa tanto le spese di
      spedizione sono gratis;
      - Quasi tutti i negozi hanno dei prezzi sulle spedizioni che
      partono dai 10€ fino ad arrivare anche a 100€ circa,
      sulla base del peso del prodotto acquistato e della
      distanza.
    • Spedizione
      Il venditore deve consegnare la merce entro 30 giorni dalla data dell’ordine, sempre se non sia stato convenuto un termine differente. Se il venditore non può consegnare la merce a causa di "non disponibilità" (anche solo temporanea) o non può garantire il servizio, deve informare il consumatore e riconsegnare la somma eventualmente già pagata.Se non viene espressamente voluto dal compratore, il venditore non può in nessun caso consegnare una merce diversa o fornire un servizio differente, anche se questi hanno un valore equipollente o addirittura maggiore.Non è neppure consentito consegnare merci o fornire servizi che non siano stati voluti espressamente dal consumatore, fossero anche del tutto gratuiti e senza alcun obbligo per il consumatore.
    • Spedizione
      Per ogni eventualità: se la merce inviata dovesse arrivare danneggiata (esternamente), bisogna chiedere al postino di attestare per iscritto il danno. Non si è obbligati ad accettare la merce danneggiata e solitamente si consiglia di porre per iscritto “con riserva di controllo” sotto la firma nel caso si voglia ritirare la merce e ispezionarla per verificarne l’integrità.Oppure se la spedizione non è completa o se è stata inviata la merce errata o difettosa, si deve immediatamente esporre reclamo per mezzo di lettera raccomandata con avviso di ricevimento al venditore. Quest’ultimo e non il produttore è responsabile, per quanto concerne la garanzia, per i difetti dei prodotti venduti.
    • Un decalogo per l’acquisto on-line sicuro:
      - Acquistate solo da siti Internet conosciuti, verificate l’esistenza del venditore e la correttezza dei dati riguardanti la sede sociale, l’indirizzo ed il numero telefonico.
      - Leggete attentamente le condizioni generali di contratto, in particolare le disposizioni che regolano la spedizione e l’eventuale restituzione e le indicazioni che regolano l’accesso al diritto di recesso.
      - Confrontate il prezzo del prodotto anche su altri siti Internet.
      - Accertatevi dell’ammontare delle spese di spedizione e informatevi su chi grava il rischio per smarrimento durante la spedizione.
      - Stampate sempre tutti i documenti della vendita (descrizione del prodotto, ordine, le attestazioni dell’ordine e di pagamento, etc.).
      - Considerate prima di procedere al pagamento anticipato se non sia opportuno avvalersi di un servizio di amministrazione fiduciaria.
      - Nei pagamenti con carta di credito controllate nei mesi successivi gli estratti conto per verificare eventuali irregolarità.
      - Nel caso di brutte sorprese, ricordatevi che esiste il diritto di recesso.
      - Nelle aste on-line: accertatevi che sia concesso dalla casa d’asta il diritto di recesso.
    • Domande del pubblico