Your SlideShare is downloading. ×
Il progetto OCSE - PISA
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Il progetto OCSE - PISA

2,152

Published on

Il progetto OCSE - PiISA - Program for International Student Assessment. …

Il progetto OCSE - PiISA - Program for International Student Assessment.
Le prove di matematica, scienze, lettura e problem solving

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
2,152
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
56
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Il progetto OCSE-PISA Programme for International Student Assessment Le prove di matematica, scienze, lettura e problem solving di Stefania Pozio
  • 2. Programma dell’intervento • Gli strumenti usati dal PISA per la valutazione delle competenze • Come sono costruite le prove di matematica, scienze e lettura • Alcuni esempi di prove cognitive • Il problem solving
  • 3. Strumenti: le prove cognitive del PISA 2006 • 13 fascicoli di prove cognitive di 120 minuti ciascuno, assegnati agli studenti secondo uno schema di rotazione – Ciascun fascicolo contiene principalmente prove di scienze e in alcuni fascicoli vi sono anche prove di lettura, e matematica. • Le prove sono costituite da: – uno stimolo (testo, diagramma o grafico, immagini) – una o più domande – indicazioni per la correzione • Le domande possono essere: – chiuse a scelta multipla semplice o complessa;
  • 4. PRESENTAZIONE DELL’INDAGINE Strumenti: i questionari Questionario Studente: – ambiente socio economico; – motivazioni e atteggiamenti nei confronti della scuola; – strategie di studio delle scienze; – familiarità con tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Questionario Scuola: – bacino di utenza e dimensioni della scuola; – risorse della scuola; – corpo docente; – clima disciplinare della scuola; – strategie didattiche e di valutazione; – autonomia scolastica.
  • 5. Definizione di competenza matematica (mathematical literacy) La Mathematical Literacy in PISA è stata definita come: “la capacità di un individuo di identificare e comprendere il ruolo che la matematica gioca nel mondo reale, di operare valutazioni fondate e di utilizzare la matematica e confrontarsi con essa in modi che rispondono alle esigenze della vita di quell’individuo in quanto cittadino che esercita un ruolo costruttivo, impegnato e basato sulla riflessione.”
  • 6. Componenti principali della valutazione della mathematical literacy Aree di contenuto - Processi di matematizzazione - Situazioni e contesti - Livello di difficoltà -
  • 7. Componenti principali della valutazione della mathematical literacy Aree di contenuto - Processi di matematizzazione - Situazioni e contesti - Livello di difficoltà - QUANTITA’ – senso del numero – uso di numeri per rappresentare quantità e attributi quantificabili degli oggetti del mondo reale (stime e misure) –comprensione del significato delle operazioni –idea dell’ordine di grandezza dei numeri
  • 8. Componenti principali della valutazione della mathematical literacy Aree di contenuto - Processi di matematizzazione - Situazioni e contesti - Livello di difficoltà - SPAZIO E FORMA – riconoscimento di forme e strutture (patterns) – comprensione dei cambiamenti dinamici delle forme – rappresentazioni bi- e tri-dimensionali e loro interrelazioni – comprendere proprietà geometriche degli oggetti e loro posizioni relative nello spazio
  • 9. Componenti principali della valutazione della mathematical literacy Aree di contenuto - Processi di matematizzazione - Situazioni e contesti - Livello di difficoltà - CAMBIAMENTO E RELAZIONI –relazioni di funzione e di dipendenza tra variabili – rappresentazione di relazioni matematiche in modi diversi (simboliche, algebriche, grafiche, tabulari)
  • 10. Componenti principali della valutazione della mathematical literacy Aree di contenuto - Processi di matematizzazione - Situazioni e contesti - Livello di difficoltà - INCERTEZZA – fenomeni e relazioni di tipo statistico e probabilistico – raccolta e l’analisi dei dati, loro rappresentazione e visualizzazione
  • 11. Componenti principali della valutazione della mathematical literacy Aree di contenuto - Processi di matematizzazione - Situazioni e contesti - Livello di difficoltà -
  • 12. Problema: Il consiglio comunale ha deciso di mettere un lampione in un piccolo parco triangolare in modo che l’intero parco sia illuminato. Dove dovrebbe essere messo il lampione? Il processo di matematizzazione Partire da un problema reale. • Strutturare il problema in base a concetti matematici (parco = • triangolo, illuminazione = cerchio, lampione = centro) Isolare progressivamente il problema ritagliandolo dalla realtà • attraverso processi quali il fare supposizioni sulle caratteristiche essenziali del problema, il generalizzare e il formalizzare (cioè trasformare il problema reale in un problema matematico: trovare il centro del cerchio) Risolvere il problema matematico • Tradurre la soluzione matematica in termini di situazione reale. •
  • 13. Componenti principali della valutazione della mathematical literacy Aree di contenuto - Processi di matematizzazione - Situazioni e contesti - Livello di difficoltà - RIPRODUZIONE (quesiti abbastanza familiari) • esecuzione di procedure di routine • applicazione di algoritmi standard • esecuzione di calcoli
  • 14. Componenti principali della valutazione della mathematical literacy Aree di contenuto - Processi di matematizzazione - Situazioni e contesti - Livello di difficoltà - CONNESSIONI (problemi che non sono di routine, ma che si riferiscono comunque sempre ad ambiti familiari o semi-familiari) •saper fare collegamenti tra diverse rappresentazioni di una determinata situazione •collegare diversi aspetti di una situazione problematica al fine di sviluppare una soluzione.
  • 15. Componenti principali della valutazione della mathematical literacy Aree di contenuto - Processi di matematizzazione - Situazioni e contesti - Livello di difficoltà - RIFLESSIONE •pianificare strategie di soluzione e applicarle affrontando ambiti problematici più complessi •riflessione sui processi richiesti o utilizzati per risolvere un problema
  • 16. Componenti principali della valutazione della mathematical literacy Aree di contenuto - Processi di matematizzazione - Situazioni e contesti - Livello di difficoltà - • Personali: quelli più immediatamente legati alla vita e all’esperienza dello studente •Educative o occupazionali: vita scolastica dello studente o contesti lavorativi noti allo studente •Pubbliche: riferiti all’ambiente che lo circonda e che riguarda la comunità di appartenenza •Scientifiche: contesti più astratti che richiedono la comprensione di alcuni processi tecnologici.
  • 17. Componenti principali della valutazione della mathematical literacy Aree di contenuto - Processi di matematizzazione - Situazioni e contesti - Livello di difficoltà - Livello 1: Gli studenti di 1° livello sono in grado di: rispondere a domande che riguardino contesti loro familiari, nelle quali siano fornite tutte le informazioni pertinenti e sia chiaramente definito il quesito.
  • 18. Componenti principali della valutazione della mathematical literacy Aree di contenuto - Processi di matematizzazione - Situazioni e contesti - Livello di difficoltà - Livello 3: Gli studenti di 3° livello sono in grado di: - eseguire procedure descritte chiaramente, comprese quelle che richiedono decisioni in sequenza. -interpretare e utilizzare rappresentazioni basate su informazioni provenienti da fonti differenti e ragionare direttamente a partire da esse.
  • 19. Componenti principali della valutazione della mathematical literacy Aree di contenuto - Processi di matematizzazione - Situazioni e contesti - Livello di difficoltà - Livello 6: Gli studenti di 6° livello sono in grado di: –concettualizzare, generalizzare e utilizzare informazioni basate su una propria analisi e modellizzazione di situazioni problematiche complesse. –collegare fra loro diverse fonti d’informazione e rappresentazioni passando dall’una all’altra in maniera flessibile.
  • 20. SKATEBOARD Enrico è un grande appassionato di skateboard. Visita un negozio che si chiama SKATER per controllare alcuni prezzi. In questo negozio puoi comprare uno skateboard completo, oppure puoi comprare una tavola, un set di 4 rotelle, un set di 2 blocchi e un set di accessori per montare il tuo skateboard. I prezzi dei prodotti del negozio sono: Prodotto Prezzo in zed Skateboard completo 82 o 84 Tavola 40, 60 o 65 Un set di 4 rotelle 14 o 36 Un set di 2 blocchi 16 Un set di accessori (cuscinetti 10 o 20 a sfera, placchette di gomma, dadi e viti) M520Q01a M520Q01b Domanda 1: SKATEBOARD Enrico vuole montare da solo il suo skateboard. In questo negozio, qual è il prezzo minimo e il prezzo massimo degli skateboard «fai da te»? (a) Prezzo minimo: ................... zed (b) Prezzo massimo: ................. zed
  • 21. SKATEBOARD Enrico è un grande appassionato di skateboard. Visita un negozio che si chiama SKATER per controllare alcuni prezzi. In questo negozio puoi comprare uno skateboard completo, oppure puoi comprare una tavola, un set di 4 rotelle, un set di 2 blocchi e un set di accessori per montare il tuo skateboard. I prezzi dei prodotti del negozio sono: Prezzo in Prodotto zed Tipo di quesito: risposta aperta univoca Competenza: riproduzione Skateboard completo 82 o 84 Area di contenuto: quantità Tavola 40, 60 o 65 Contesto: personale Livello di difficoltà: 2 Un set di 4 rotelle 14 o 36 Un set di 2 blocchi 16 Un set di accessori 10 o 20 (cuscinetti a sfera, placchette di gomma, dadi e viti) •Domanda 1: SKATEBOARD M520Q01a M520Q01b Enrico vuole montare da solo il suo skateboard. In questo negozio, qual è il prezzo minimo e il prezzo massimo degli skateboard «fai da te»? (a) Prezzo minimo: zed (b) Prezzo massimo: zed
  • 22. DADI DA GIOCO (LIVELLO 3 – SPAZIO E FORMA) Il disegno a destra rappresenta due dadi. I dadi sono cubi con le facce numerate secondo la seguente regola: La somma dei punti su due facce opposte deve essere sempre uguale a sette. Puoi costruire un dado da gioco tagliando, piegando e incollando un pezzo di cartone. Puoi realizzare questo in molti modi. La figura qui sotto mostra quattro cartoncini che puoi utilizzare per costruire un dado.
  • 23. Quale/i delle seguenti forme puoi ripiegare in modo da formare un dado che obbedisca alla regola per cui la somma delle facce opposte è 7? Per ciascuna forma, fai un cerchio I AI II AI III AI IV AI I I V I intorno a «Sì» o «No» nella tabella che segue. Obbedisce alla regola per cui la Forma somma delle facce opposte è 7? I Sì / No II Sì / No III Sì / No IV Sì / No Tipo di quesito: scelta multipla complessa Competenza: connessioni Area di contenuto: spazio e forma Contesto: pubblico Livello di difficoltà: 3
  • 24. RIFIUTI Domanda 1: RIFIUTI M505Q01 – 0 1 9 Nell’ambito di una ricerca sull’ambiente, gli studenti hanno raccolto informazioni sui tempi di decomposizione di diversi tipi di rifiuti che la gente butta via: Tempo di Tipo di rifiuto decomposizione 1–3 anni Buccia di banana Tipo di quesito: risposta aperta articolata Competenza: riflessione Buccia d’arancia 1–3 anni Area di contenuto: incertezza Scatole di cartone 0,5 anni Contesto: scientifico Livello di difficoltà: 4 Gomma da masticare 20–25 anni Giornali Pochi giorni Bicchieri di plastica Oltre 100 anni Uno studente prevede di presentare i risultati con un diagramma a colonne. Scrivi un motivo per cui un diagramma a colonne non è adatto per rappresentare questi dati.
  • 25. CHIACCHERATA VIA INTERNET Mark (da Sydney, Australia) e Hans (da Berlino, Germania) comunicano spesso tra loro utilizzando le «chat» su Internet. Per poter chattare devono collegarsi a Internet nello stesso momento. Per trovare un'ora appropriata per chattare Mark ha consultato una tabella dei fusi orari e ha trovato quanto segue: Greenwich 0:00 Berlino 1:00 di Sydney 10:00 di (mezzanotte) notte mattina
  • 26. Domanda 2: CHIACCHIERATA VIA INTERNET M402Q02 - 019 Mark e Hans non possono chattare tra le 9:00 e le 16:30 della loro rispettiva ora locale, perché devono andare a scuola. Inoltre, dalle 23:00 alle 7:00 ora locale non possono chattare perché stanno dormendo. Qual è un'ora giusta per Mark e Hans per chattare? Scrivi le rispettive ore locali nella tabella. Luogo Ora Sydney Berlino Tipo di quesito: risposta breve Competenza: riflessione Area di contenuto: cambiamento e relazioni Contesto: personale Livello di difficoltà: 5
  • 27. PRESENTAZIONE DELL’INDAGINE Definizione di scientific literacy Per Scientific Literacy in PISA 2006 si intende l’insieme di: • conoscenze scientifiche e capacità di utilizzare tali conoscenze per identificare domande scientifiche, per acquisire nuove conoscenze, per spiegare fenomeni scientifici e per trarre conclusioni basate sui fatti in merito a questioni di carattere scientifico; • comprensione degli aspetti distintivi della scienza intesa come forma di sapere e di indagine propria degli esseri umani; • consapevolezza di come scienza e tecnologia plasmino il nostro ambiente materiale, intellettuale e culturale; • volontà di confrontarsi con le questioni legate alle scienze e con le idee della scienza da cittadino responsabile.
  • 28. Componenti principali della valutazione della scientific literacy Contesti Competenze Richiedono che le Situazioni della vita • Identificare domande scientifiche persone siano in reale che hanno a che grado di • Spiegare fenomeni in modo scientifico fare con la scienza e la • Trarre conclusioni basate sui fatti tecnologia Ciò è influenzato da Conoscenze Risposte attitudinali Ciò che si sa del • mondo naturale (conoscenze L’interesse per la scienza, l’appoggio alla ricerca scientifica, della scienza) e la motivazione ad un agire • della scienza in sé responsabile verso - ad esempio – le risorse e l’ambiente (conoscenze sulla scienza)
  • 29. Personale (sé stessi, la Sociale Globale Contesti Aree di famiglia, i compagni) (la comunità) (la vita nel mondo) applicazione Salute Mantenimento della salute, Controllo delle malattie, Epidemie, diffusione di infortuni, alimentazione trasmissione sociale, malattie infettive scelta del cibo Risorse Consumo personale di Mantenimento della razza Sistemi naturali rinnovabili materiali e di energia umana, qualità della vita, e non, crescita della naturali sicurezza, produzione e popolazione distribuzione del cibo Ambiente Comportamento corretto Distribuzione della Biodiversità, controllo dal punto di vista popolazione, smaltimento dell’inquinamento, ambientale, uso e dei rifiuti,impatto produzione e perdita del trattamento dei materiali ambientale suolo Rischi Scelte naturali e indotte Cambiamenti rapidi Cambiamenti climatici, dall’uomo sull’edilizia (terremoti), cambiamenti impatto delle guerre abitativa lenti e progressivi moderne (erosione delle coste) Frontiere Hobby basati sulla scienza, Nuovi materiali, Estinzione delle specie, sport e tempo libero, modificazioni genetiche, esplorazione dello spazio, della scienza musica e tecnologia trasporti origine e struttura e della personale, interesse nelle dell’universo tecnologia spiegazioni scientifiche di fenomeni naturali.
  • 30. LA CARIE I batteri che vivono nella nostra bocca causano la carie dentale. Il problema della carie nasce a partire dal 1700, quando lo zucchero si diffonde grazie allo sviluppo dell’industria della canna da zucchero. Oggi sappiamo molto della carie, ad esempio: Tipo di quesito: scelta multipla • i batteri che causano la carie si nutrono di zucchero; Competenza: utilizzare prove scientifiche • lo zucchero si trasforma in acido; Conoscenze: spiegazioni scientifiche (about science) • l’acido danneggia la superficie dei denti; Area di applicazione: salute • lavarsi i denti aiuta a prevenire la carie. Contesto: personale denti 1 – Zucchero 2 – Acido 3 – Minerali dello strato di smalto che ricopre i denti 2 1 3 batteri S414Q01 Domanda 1: LA CARIE Qual è il ruolo dei batteri nella carie dentale? A I batteri producono lo smalto. B I batteri producono lo zucchero. C I batteri producono i minerali. D I batteri producono l’acido.
  • 31. S414Q08 Domanda 2: LA CARIE Supponiamo che in un paese il numero di denti cariati per persona sia elevato. È possibile rispondere alle seguenti domande sulla carie in questo paese con l’aiuto di esperimenti scientifici? Fai un cerchio intorno a “Sì” o a “No” per ciascuna delle domande proposte. È possibile rispondere a questa domanda sulla Sì o No? carie con l’aiuto di esperimenti scientifici? Dovrebbe esistere una legge che obbliga i genitori Sì / No a dare pasticche di fluoro ai figli? Quale sarebbe l’effetto sulla carie se venisse Sì / No aggiunto fluoro all’acqua corrente? Quanto dovrebbe costare una visita dal dentista? Sì / No LA CARIE: INDICAZIONI PER LA CORREZIONE D 2 Tipo di quesito: scelta multipla complessa Competenza: identificare questioni scientifiche Punteggio pieno Conoscenze: ricerca scientifica (about science) Codice 1: Tutte e tre le risposte corrette: No, Sì, No in quest’ordine. Area di applicazione: salute Nessun punteggio Contesto: sociale Codice 0: Altre risposte. Codice 9: Non risponde.
  • 32. Tipo di quesito: attitudinale Attitudine: interesse per la scienza S403Q10N Domanda 10N: LA CARIE Quanto sei interessato/a alle seguenti informazioni? Barra una sola casella per ogni riga. Molto Abbastanza Poco Per niente interessato/a interessato/a interessato/a interessato/a a) Sapere che aspetto hanno al     microscopio i batteri che provocano 1 2 3 4 la carie. b) Saperne di più sulla messa a punto     di un vaccino contro la carie. 1 2 3 4 c) Comprendere come anche i cibi     senza zucchero possono provocare 1 2 3 4 la carie.
  • 33. VIETATO FUMARE Il tabacco si fuma sotto forma di sigarette, di sigari o con la pipa. Ricerche mostrano che le malattie collegate al fumo uccidono in tutto il mondo circa 13.500 persone ogni giorno. Si prevede che, nel 2020, le malattie collegate al fumo saranno responsabili del 12% delle morti su scala mondiale. Il fumo del tabacco contiene molte sostanze nocive. Le sostanze più dannose sono il catrame, la nicotina e il monossido di carbonio. Domanda 1: VIETATO FUMARE S439Q01 Il fumo di tabacco viene inalato nei polmoni. Il catrame presente nel fumo si deposita nei polmoni e ciò impedisce ai polmoni di funzionare correttamente. Quale fra le seguenti funzioni è svolta dai polmoni? A Pompare il sangue ossigenato a tutte le parti del corpo. B Trasferire l’ossigeno dall’aria che si respira al sangue. C Purificare il sangue riducendo il contenuto di anidride carbonica a zero D Trasformare le molecole di anidride carbonica in molecole di ossigeno. VIETATO FUMARE: INDICAZIONI PER LA CORREZIONE D 1 Punteggio pieno Codice 1: B. Trasferire l’ossigeno dall’aria che si respira al sangue. Tipo di quesito: scelta multipla Nessun punteggio Competenza: spiegare fenomeni in modo scientifico Codice 0: Altre risposte. Conoscenze: sistemi viventi (of science) Codice 9: Non risponde. Area di applicazione: salute Contesto: personale
  • 34. Domanda 5: VIETATO FUMARE S439Q05 Alcune persone usano cerotti alla nicotina come aiuto per smettere di fumare. I cerotti si attaccano sulla pelle e rilasciano nicotina nel sangue. Ciò aiuta a ridurre la voglia e i sintomi dovuti all’astinenza una volta che le persone hanno smesso di fumare. Per studiare l’efficacia dei cerotti alla nicotina, viene scelto a caso un gruppo di 100 fumatori che vogliono smettere di fumare. Il gruppo dovrà essere studiato per sei mesi. L’efficacia dei cerotti alla nicotina sarà misurata determinando quante persone del gruppo non avranno ripreso a fumare entro la fine dello studio. Qual è il migliore disegno sperimentale fra quelli che seguono? A Tutte le persone del gruppo portano il cerotto. B Tutti portano il cerotto tranne una persona che cerca di smettere di fumare senza il cerotto. C Le persone scelgono se portare o no il cerotto come aiuto per smettere di fumare. D Una metà del gruppo, scelta a caso, porta il cerotto e l’altra metà non lo porta. VIETATO FUMARE: INDICAZIONI PER LA CORREZIONE D 5 Punteggio pieno Codice 1: D. Una metà del gruppo, scelta a caso, porta il cerotto e l’altra metà non lo porta. Nessun punteggio Tipo di quesito: scelta multipla Competenza: identificare questioni scientifiche Codice 0: Altre risposte. Conoscenze: ricerca scientifica (about science) Codice 9: Non risponde. Area di applicazione: salute Contesto: personale/sociale
  • 35. ULTRASUONI In molti paesi, si possono avere immagini del feto (bambino che si sta sviluppando nella pancia della madre) grazie ad una tecnica di riproduzione dell’immagine basata su ultrasuoni (ecografia). Si ritiene che gli ultrasuoni non presentino rischi, né per la madre né per il feto. Il dottore tiene in mano una sonda e la muove sull’addome della madre. Le onde ultrasonore sono trasmesse nell’addome, dove vengono riflesse dalla superficie del feto. Queste onde riflesse vengono captate nuovamente dalla sonda e inviate ad un apparecchio in grado di produrre immagini. S448Q03 – 0 1 9 Domanda 1: ULTRASUONI Per formare un’immagine, l’apparecchio ad ultrasuoni deve calcolare la distanza fra il feto e la sonda. Le onde ultrasonore si muovono attraverso l’addome ad una velocità di 1540 m/s. Quale misurazione deve effettuare l’apparecchio per riuscire a calcolare la distanza? ................................................................................................................................. Tipo di quesito: risposta aperta articolata ................................................................................................................................. spiegare fenomeni in modo scientifico Competenza: Conoscenze: sistemi fisici (of science) ................................................................................................................................. Area di applicazione: frontiere della scienza e della tecnologia Contesto: personale
  • 36. ULTRASUONI: INDICAZIONI PER LA CORREZIONE D 1 Punteggio pieno Codice 1: Deve misurare il tempo che occorre all’onda ultrasonora per andare dalla sonda fino alla superficie del feto ed esserne riflessa. • Il tempo che occorre all’onda per andare dalla sonda al feto e ritorno. • Il tempo di spostamento dell’onda. • Il tempo. Nessun punteggio Codice 0: Altre risposte. • La distanza. Codice 9: Non risponde.
  • 37. PRESENTAZIONE DELL’INDAGINE Definizione di Reading literacy • La Reading Literacy è stata definita come… – “…la comprensione e l’utilizzazione di testi scritti e la riflessione su di essi al fine di raggiungere i propri obiettivi, sviluppare le proprie conoscenze e potenzialità e svolgere un ruolo attivo nella società.”
  • 38. Componenti principali della valutazione della reading literacy - La situazione o contesto - Il formato del testo - Il tipo di compito di lettura richiesto
  • 39. Componenti principali della valutazione della reading literacy - La situazione o contesto - Il formato del testo - Il tipo di compito di lettura richiesto Testi scritti per uso privato (romanzo, lettera) • Testi scritti per uso pubblico (documenti o avvisi ufficiali) • • Testi legati al contesto lavorativo (istruzioni o manuali) • Testi legati al contesto scolastico (libri di testo)
  • 40. Componenti principali della valutazione della reading literacy - La situazione o contesto - Il formato del testo - Il tipo di compito di lettura richiesto Continuo Non continuo Testi narrativi • • Elenchi • Testi informativi • Moduli • Testi descrittivi • Figure • Testi argomentativi • Grafici • Istruzioni e ipertesti
  • 41. Componenti principali della valutazione della reading literacy - La situazione o contesto - Il formato del testo - Il tipo di compito di lettura richiesto Individuare informazioni • Comprendere globalmente un testo • Interpretare il testo o le sue parti • • Riflettere e valutare
  • 42. RISULTATI DI PISA 2000 I 5 livelli di competenza La scala di reading literacy è stata articolata in 5 livelli di difficoltà dei quesiti corrispondenti a 5 livelli crescenti di capacità da parte degli studenti Livello 1: capacità di Sotto il livello 1: incapacità svolgere solamente i più di svolgere anche i più semplici compiti di lettura semplici compiti di lettura previsti dall’indagine, come che caratterizzano la reading individuare una sola parte di literacy come è stata definita una informazione, da PISA, e dunque seria identificare il tema centrale difficoltà nell’utilizzare la del testo o effettuare una lettura come strumento per semplice connessione con le apprendere ed ampliare le conoscenze della vita proprie conoscenze. quotidiana.
  • 43. STARE COMODI NELLE SCARPE SPORTIVE Per 14 anni il Centro di Medicina Sportiva di Lione (Francia) ha condotto ricerche sugli infortuni sofferti da giovani atleti e professionisti. Lo studio ha stabilito che il miglior rimedio è prevenire e… usare buone scarpe. tallone sia sulla tibia. problemi che potrebbero avere Colpi, cadute, usura e conseguenze anche sul ginocchio. strappi ... Questo fenomeno è noto come il “piede del calciatore”, una deformazione Inoltre, deve garantire ai giocatori una causata da scarpe con suole e collo buona stabilità, cosicché non scivolino su Il 18% dei giocatori dagli 8 ai 12 anni soffre troppo flessibili. un terreno bagnato o slittare su una già di lesioni al tallone. La cartilagine delle superficie troppo secca. caviglie di un calciatore non sopporta bene Proteggere, sostenere, stabilizzare, assorbire Infine, deve assorbire gli urti, in particolare i traumi e il 25% dei professionisti ha quelli a cui vanno soggetti i giocatori di scoperto che questa costituisce un punto Se una scarpa è troppo rigida, limita il pallavolo e pallacanestro, che saltano in particolarmente debole. Anche la movimento. Se è troppo flessibile, continuazione. cartilagine della delicata articolazione del aumenta il rischio di lesioni e distorsioni. ginocchio può essere danneggiata in modo Una buona scarpa sportiva deve Piedi asciutti irreparabile e, se non si interviene soddisfare quattro criteri. Per evitare danni minori ma dolorosi, come correttamente fin dall’infanzia (10-12 anni), può portare a una artrosi precoce. Perfino In primo luogo, deve fornire protezione le vesciche o anche le piccole lesioni o il l’anca non è esente da danni e, soprattutto esterna: resistere agli urti con la palla o piede d’atleta (un'infezione da funghi), la con un altro giocatore, adattarsi alle scarpa deve consentire l’evaporazione e la un giocatore stanco, corre il rischio di irregolarità del terreno e mantenere il traspirazione e deve impedire la fratture in seguito a cadute o scontri. piede caldo e asciutto anche in presenza penetrazione dell’umidità esterna. Il Secondo la ricerca, i calciatori che di freddo intenso e pioggia. materiale ideale a questo scopo è il cuoio, praticano questo sport da più di dieci anni che può essere impermeabilizzato per Deve sostenere il piede, in particolare presentano escrescenze ossee evitare che la scarpa si impregni alla prima l’articolazione della caviglia, per pioggia. prevenire distorsioni, gonfiori e altri
  • 44. Domanda 1: SCARPE SPORTIVE he cosa intende dimostrare l’autore del testo? Che la qualità di molte scarpe sportive è notevolmente migliorata. Che è meglio non giocare a calcio se si ha meno di 12 anni. Tipo di quesito: scelta multipla complessa Che i giovani subiscono sempre più danni a causa delle loro cattive condizioni fisiche. Formato del testo: continuo Tipo di compito richiesto: interpretare il testo Che è molto importante per i giovani atleti indossare scarpe sportive di buona qualità. Situazione: educativa Livello di difficoltà: 1 La facilità del compito sta nel fatto che: • l’informazione richiesta sta nell’introduzione che è una parte breve del testo. • l’idea principale espressa nell’introduzione è ripetuta varie volte nel testo.
  • 45. Domanda 4: SCARPE SPORTIVE Secondo l’articolo, perché le scarpe sportive non dovrebbero essere troppo rigide? ………………………………………………………………………………………………………. Punteggio pieno Codice 1: Si riferisce alla limitazione dei movimenti Nessun punteggio Codice 0 - Mostra una scarsa comprensione del testo o dà una risposta non plausibile o irrilevante. Oppure: Dà una risposta vaga o insufficiente. Codice 9 - Non risponde Tipo di quesito: a risposta breve Formato del testo: continuo Tipo di compito richiesto: individuare informazioni Situazione: educativa La facilità del compito sta nel fatto che: Livello di difficoltà: 1 • è sufficiente cercare la parola “rigide” nel testo. • tale parola si trova all’inizio del secondo paragrafo.
  • 46. RISULTATI DI PISA 2000 I 5 livelli di competenza La scala di reading literacy è stata articolata in 5 livelli di difficoltà dei quesiti corrispondenti a 5 livelli crescenti di capacità da parte degli studenti Livello 3: capacità di svolgere compiti di lettura di una discreta difficoltà, come localizzare diverse porzioni di informazioni, creare collegamenti fra diverse parti di un testo e metterle in relazione alle proprie conoscenze ed esperienze
  • 47. GRAFFITI Sono furibonda: è la quarta volta che il Sui gusti non si discute. La società è invasa muro della scuola viene pulito e dalla comunicazione dei messaggi pubblicitari. Simboli di società, nomi di negozi. Grandi ridipinto per cancellare i graffiti. La poster invadono i lati delle strade. Sono creatività è da ammirare, ma tollerabili? Sì, per la maggior parte. E i bisognerebbe trovare canali di graffiti, sono tollerabili? Alcuni dicono di sì, espressione che non causino ulteriori altri no. costi alla società. Chi paga il prezzo dei graffiti? In fin dei Perché rovinare la reputazione dei conti, chi paga il prezzo degli annunci giovani dipingendo graffiti dove è pubblicitari? Giusto. Il consumatore. proibito? Gli artisti di professione non Chi ha affisso i tabelloni, ha forse chiesto il appendono i loro dipinti lungo le strade! vostro permesso? No. Allora perché chi Al contrario, cercano fondi e diventano dipinge graffiti dovrebbe farlo? Il proprio famosi allestendo mostre legalmente nome, i nomi delle bande e delle grandi opere autorizzate. pubbliche: non è solo una questione di comunicazione? Secondo me gli edifici, le recinzioni e le Pensiamo ai vestiti a strisce e quadri apparsi panchine nei parchi sono opere d’arte in nei negozi qualche anno fa. E sé. È davvero assurdo rovinare all’abbigliamento da sci. I motivi e i colori l’architettura con i graffiti e, peggio sono stati presi in prestito direttamente dai ancora, il metodo con cui vengono variopinti muri di cemento. È piuttosto realizzati distrugge lo strato di ozono. curioso che questi motivi e colori vengano Davvero non riesco a capire perché accettati ed ammirati, mentre i graffiti dello questi artisti criminali si diano tanto da stesso stile sono considerati orrendi. fare, visto che le loro “opere d’arte” Tempi duri per l’arte. vengono cancellate sistematicamente Sofia Olga
  • 48. Questa due lettere sono state prese da Internet e riguardano i graffiti. I graffiti sono scritte o dipinti fatti illegalmente sui muri o da altre parti. Fai riferimento alle lettere per rispondere alle domande. DOMANDA 5 (R081Q05) Perché Sofia fa riferimento alla pubblicità? …………………………………………………………………………………………………. Punteggio pieno - Riconosce che viene fatto un paragone tra i graffiti e le affissioni pubblicitarie. La risposta è coerente con l’idea che la pubblicità è una forma legale di graffiti. oppure - Riconosce che far riferimento alla pubblicità è una strategia per difendere i graffiti. Tipo di quesito: a risposta aperta articolata Formato del testo: continuo Tipo di compito richiesto: interpretare il testo Situazione: pubblica Livello di difficoltà: 3. Questo compito richiede allo studente di inferire una relazione di tipo analogico tra due fenomeni trattati nel testo.
  • 49. DOMANDA 6B (R081Q06B) In una lettera possiamo riconoscere il contenuto (le cose che dice) e lo stile (il modo in cui è scritta). Indipendentemente da quella con cui sei d’accordo, secondo te quale lettera è migliore? Giustifica la tua risposta facendo riferimento al modo in cui è scritta una delle due lettere, o entrambe. Punteggio pieno - Spiega la propria opinione riferendosi allo stile o alla forma di una o di entrambe le lettere. Si riferisce a criteri come lo stile della scrittura, la struttura dell’argomentazione, la coesione degli argomenti, il tono o il registro usato, le strategie per persuadere il pubblico. Espressioni come “argomentazione migliore” devono essere sostanziate. Tipo di quesito: a risposta aperta articolata Formato del testo: continuo Tipo di compito richiesto: riflettere e valutare Situazione: pubblica Livello di difficoltà: 4: questo compito richiede allo studente di valutare l’abilità delle autrici mettendo a confronto le due lettere sui graffiti. Gli studenti devono basarsi sul loro modo di intendere la buona qualità nello stile di un testo. .
  • 50. RISULTATI DI PISA 2000 I 5 livelli di competenza La scala di reading literacy è stata articolata in 5 livelli di difficoltà dei quesiti corrispondenti a 5 livelli crescenti di capacità da parte degli studenti Livello 5: capacità di svolgere compiti di lettura sofisticati, come utilizzare informazioni difficili da localizzare in testi non familiari, mostrare una comprensione dettagliata di tali testi, dedurre quali informazioni sono rilevanti per eseguire il compito, dare una valutazione critica e costruire ipotesi
  • 51. LAVORO Il seguente diagramma ad albero mostra la struttura della forza di lavoro di un paese o della “popolazione attiva”. Nel 1995, la popolazione totale del paese era di circa 3,4 milioni di abitanti. Struttura della forza di lavoro – marzo 1994/marzo 1995 (x1.000)1 Usa le informazioni sulla forza di lavoro di un paese, alla pagina precedente, per rispondere alle seguenti domande.
  • 52. R088Q04 0 1 2 3 - Domanda 4: IL LAVORO In quale parte del diagramma ad albero potrebbero eventualmente essere inserite le persone elencate nella tabella seguente? Indica la tua r isposta segnando con una croce la casella corretta. La prima risposta è già fornita come esempio. ‘Nella forza di ‘Nella forza di ‘Non nella ‘Non compreso lavoro: lavoro: forza di in alcuna occupato’ disoccupato’ lavoro’ categoria’ Un cameriere di 35 anni a tempo parziale. Una donna d’affari di 43 anni che lavora 60 ore a settimana Uno studente a tempo pieno di 21 anni Un attore di 25 anni che ha terminato di recente un film e sta cercando lavoro Una donna di 55 anni ch e non ha mai lavorato o voluto lavorare fuori casa. Una nonna di 80 anni che lavora ancora poche ore al giorno alla bancarella che la sua famiglia ha al mercato.
  • 53. Punteggio pieno - 5 risposte corrette Livello 5: questo compito richiede allo studente di analizzare diverse descrizioni di soggetti e di posizionarle in una categoria che li qualifichi in termini di forza lavoro. Per svolgere questo compito lo studente deve necessariamente considerare alcune informazioni contenute nelle note e quindi non evidenti. Punteggio parziale - 3 o 4 risposte corrette Livello 2: lo studente dimostra una parziale comprensione del testo trovando 3 o 4 corrispondenze su 5. Le più facili sono la seconda e la quarta in quanto non è necessario considerare le note. Tipo di quesito: scelta multipla complessa Formato del testo: non continuo Tipo di compito richiesto: interpretare il testo Situazione: educativa Livello di difficoltà: 2 e 5.
  • 54. Risultati di PISA 2000 – I livelli 5 19 31 26 14 5
  • 55. Organizzazione dell’ambito di Problem solving Contesto dei problemi - Ambiti di conoscenza - Tipi di problema - Processi cognitivi -
  • 56. Organizzazione dell’ambito di Problem solving Contesto dei problemi - Ambiti di conoscenza - Tipi di problema - Processi cognitivi - Distante da contesto classe e programmi scolastici: - Vita privata - Lavoro e tempo libero - Comunità locale e società
  • 57. Organizzazione dell’ambito di Problem solving Contesto dei problemi - Ambiti di conoscenza - Tipi di problema - Processi cognitivi - Matematica - Scienze - Letteratura - Studi sociali - Materie tecniche - Materie commerciali . . . -
  • 58. Organizzazione dell’ambito di Problem solving Contesto dei problemi - Ambiti di conoscenza - Tipi di problema - Processi cognitivi - - Prendere decisioni - Analisi e progettazione sistemi - Localizzare disfunzioni
  • 59. Organizzazione dell’ambito di Problem solving Contesto dei problemi - Ambiti di conoscenza - Tipi di problema - Processi cognitivi - Riconoscere e comprendere il problema - Costruire una rappresentazione - Selezionare una strategia di soluzione - Riflettere e comunicare la soluzione -
  • 60. Organizzazione dell’ambito di Problem solving Contesto dei problemi - Ambiti di conoscenza - Tipi di problema - Processi cognitivi - Analitico - Abilità di Quantitativo - ragionamento Analogico - Combinatorio -
  • 61. RETE DI TRASPORTO Il seguente schema mostra una parte della rete di trasporto pubblico di una città di Zedlandia con tre linee di metropolitana. Esso mostra il punto in cui ti trovi e quello che devi raggiungere. Il prezzo del biglietto dipende dal numero di stazioni che si attraversano (esclusa la stazione di partenza). La tariffa è di 1 zed per ogni stazione attraversata. La durata del percorso fra due stazioni successive è di circa 2 minuti. Il tempo necessario per cambiare da una linea all’altra in una stazione di scambio è di circa 5 minuti. Linea A Da qui Linea C Linea B A qui Indica una stazione di Indica una scambio, cioè una stazione su una stazione dove è possibile linea di cambiare da una linea ad metropolitana. un’altra (Linee A, B o C).
  • 62. Domanda 1: RETE DI TRASPORTO Lo schema indica la stazione nella quale ti trovi in questo momento («Da qui») e quella che vuoi raggiungere («A qui»). Segna sullo schema il percorso migliore in termini di costo e di tempo, scrivi qui sotto il prezzo da pagare per il biglietto e la durata approssimativa del viaggio. Prezzo del biglietto: …………………………………………….. zed Durata approssimativa del viaggio:…………………………….. minuti
  • 63. IL CAMPO ESTIVO Il Comune di Zedonia organizza un campo estivo di cinque giorni. 46 bambini (26 femmine e 20 maschi) si sono iscritti a questo campo e 8 adulti (4 uomini e 4 donne) si sono offerti volontariamente di accompagnarli e di organizzare il campo. Tabella 1: Adulti Tabella 2: Dormitori Signora Simona Nome Numero di letti Signora Carola Rosso 12 Signora Mimosa Blu 8 Signora La Rosa Verde 8 Signor Bruno Viola 8 Signor Amedeo Arancione 8 Signor Guglielmi Giallo 6 Signor Di Giovanni Bianco 6 Regole per i dormitori: 1. Maschi e femmine devono dormire in dormitori separati. 2. In ogni dormitorio deve dormire almeno un adulto. 3. L’adulto o gli adulti nel dormitorio devono essere dello stesso sesso dei bambini.
  • 64. Domanda 1: IL CAMPO ESTIVO X417Q01 - 0 1 2 9 Assegnazione dei dormitori. Completa la tabella distribuendo i 46 bambini e gli 8 adulti nei dormitori in modo che tutte le regole vengano rispettate. Nome Numero di maschi Numero di Nome dell’adulto femmine o degli adulti Rosso Blu Verde Viola Arancione Giallo Bianco
  • 65. Qualche riflessione • Quali ricadute può avere il PISA sulla didattica? • Mentre esistono conoscenze di contenuti puramente disciplinari, NON esiste una competenza puramente disciplinare perché la competenza è il risultato di più conoscenze interconnesse. Però, le basi conoscitive di una competenza sono necessariamente disciplinari. • E’ pensabile una didattica centrata sulle competenze oltre che sulle conoscenze? • Lavorare con le competenze presuppone un cambiamento dei ruoli. – Il ruolo dell’insegnante: da depositario / trasmettitore di conoscenze e responsabile unico dell’apprendimento di tutti a ideatore, stimolatore, organizzatore di attività che permettono agli allievi di costruirsi responsabilmente la propria conoscenza. – Il ruolo dell’allievo: da passivo ascoltatore, diligente imitatore, fedele riproduttore a attivo, responsabile, interessato e cosciente nei confronti del proprio apprendimento.

×