Sett Scient. Pres.Finale

662 views

Published on

Presentazione Della XIX Settimana Scientifica E Tecnologica Organizzata dai Licei Poliziani per l'anno scolastico 2008/09

Published in: Education, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
662
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
24
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Sett Scient. Pres.Finale

  1. 2. Federica Cara Filippo Menconi Alfredo Nardi Elena Niciarelli Armando Patrizio Mattia Poggiani Andrea Valerio OSSERVIAMO CHI CI OSSERVA …
  2. 3. Satelliti <ul><li>Con il termine satellite artificiale si possono intendere tutti gli oggetti orbitanti intorno alla terra o ad un altro pianeta che sono stati posti volutamente in quell'orbita con mezzi tecnologici. </li></ul><ul><li>Esistono vari tipi di satelliti che si differenziano per scopi e struttura. </li></ul><ul><li>Una costellazione particolare di satelliti è quella degli Iridium, lanciati dalla Motorola nel 1997 e caratterizzati da 3 antenne, le MMA, posizionate con un ’ angolazione di 120° l ’ una dall ’ altra e particolarmente riflettenti. </li></ul>Foto di un Iridium
  3. 4. International Space Station <ul><li>Un altro importante satellite orbitante attorno alla terra è la Stazione Spaziale Internazionale, abitata dal 2 novembre 2000 e posta su un ’ orbita ad un ’ altitudine di 350 km dalla superficie terrestre. </li></ul><ul><li>La ISS è formata da una lunga trave alle cui estremit à sono sistemati pannelli di celle solari che alimentano la stazione, mentre nella zona centrale, trasversalmente, sono posti laboratori, i nodi di collegamento tra le varie unit à e i moduli, i quali hanno per la maggior parte una forma cilindrica con un diametro variabile che arriva sino a circa 4 metri e complessivamente offrono un volume abitabile pressurizzato pari a 935 m3, equivalente a quello di 2 Boeing B-747. </li></ul>
  4. 5. Immagine della ISS
  5. 6. <ul><li>Un Iridium Flare è un fenomeno ottico visibile ad occhio nudo nella sfera celeste, legato al passaggio di satelliti Iridium. </li></ul><ul><li>Questi flash possono essere molto luminosi, normalmente di magnitudine -8 (eccezionalmente di magn -9.5) e possono essere osservati persino di giorno. </li></ul><ul><li>Se ci si trova in piena fascia di transito si osserva all'improvviso un punto luminoso comparire in cielo e spostarsi con moto rettilineo uniforme nella volta celeste; dopo avere raggiunto il picco di magnitudine svanisce gradualmente. </li></ul><ul><li>Tutto questo normalmente può durare tra i 1 e 4 secondi </li></ul><ul><li>Conoscendo la posizione del satellite, il suo orientamento, il relativo angolo del Sole con il satellite, le propriet à riflettenti di uno specchio e la posizione dell ’ osservatore sulla Terra, si può sviluppare un programma che calcoli la proiezione del riflesso speculare del Sole dalla Main Mission Antennae ad un osservatore. </li></ul>Iridium flares e visibilit à da Terra
  6. 7. Passaggi della ISS <ul><li>Occorre fare una differenziazione anche fra flares e passaggio della ISS. Quest ’ ultimo si presenta come un puntino che si muove nel cielo per un tempo variabile (da pochi secondi a qualche minuto), mantenendo sempre la stessa intensit à luminosa, perch é non ha una superficie riflettente come la MMA.Può raggiungere al massimo una magnitudine di -2. </li></ul>
  7. 8. Proviamo a fotografare un flare <ul><li>Dall'Orto dei Pecci: tentativo di ripresa del passaggio della ISS (ore 18.10-18.15) e di un flare del satellite Iridium 45 (ore 18.26.52); entrambi gli eventi accadevano poco dopo il tramonto, e il cielo ancora molto chiaro ha reso difficile questo tipo di riprese, sia in foto che in video, soprattutto perche' era difficile individuare nel cielo le stelle che avrebbero permesso di apprezzare meglio la traiettoria del passaggio o del flare; il flare delle 18.26 ci ha trovato impreparati e non e' stato possibile riprendere la parte iniziale e il culmine del flare stesso. </li></ul>Prima esperienza Siena-15/02/08
  8. 10. Seconda esperienza Chianciano-16/02/08 Passaggio della Stazione Spaziale Internazionale alle ore 18.31 di magnitudine -1.4 ed altitudine 15° in direzione SE
  9. 11. Seconda esperienza Chianciano-16/02/08
  10. 12. Terza esperienza Chianciano-17/02/08 La ISS di magnitudine +0.6 al suo passaggio ad altitudine 10 a SSW
  11. 13. Quarta esperienza Montepulciano-20/02/08 FLARE delle 19.41.34 di mag. -8 ad alt.44° e azimuth 141°(SE) dell'Iridium 59 (a 4.2 km verso W) dal centro
  12. 14. Quinta esperienza Chianciano-21/02/08 Flare delle 19.35.29 di mag. -2 ad altitudine 43° e azimuth 141°(SE) dell'Iridium 28 a 26.2 km verso E dal centro. Foto in sequenza dello stesso flare dalla sua comparsa al suo termine.
  13. 15. Esperienza di A. Marchini Siena-05/07/2006 Ore 21.53-21.58 Magnitudine= 0.3
  14. 16. Canon Eos 300D 55 mm lens exp.time 4 s @ 400 iso
  15. 18. Esperienza di A. Marchini Siena-31/08/2006 Ore 20.57.13 Magnitudine= -8 !!!
  16. 19. Composizione di 4 immagini (20 s totali di esposizione) Canon Eos 300D - 18 mm lens exp.time 5 s @ 800 iso

×