• Like
8marzo2013
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
Uploaded on

 

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
165
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Viva l8 marzo, lemancipazione femminile e la lotta contro il capitalismo per il socialismo Un militante buon 8 Marzo, Giornata internazionale delle attuare la politica interna ed estera stabilita dalla grandedonne, a tutte le masse femminili sfruttate e oppresse in Italia finanza italiana e internazionale, dalla Banca centrale europeae nel mondo intero. Alle migliaia e migliaia di operaie e e dallUnione europea imperialista.lavoratrici che hanno perso o stanno perdendo il loro posto di Per le masse femminili sfruttate e oppresse è decisiva lalavoro, alle disoccupate e alle precarie che un lavoro vero non questione della conquista del potere politico da parte dello hanno mai avuto, alle studentesse che rischiano di dover proletariato maschile e femminile, che resta la madre di tutte lerinunciare allo studio per mancanza di mezzi e per i tagli alle questioni. È questo latto fondamentale che facendo tabulaborse di studio, alle donne costrette a subire inaudite violenze rasa della proprietà privata capitalistica, dello sfruttamentofisiche, morali e sessuali specie in famiglia, a tutte le masse delluomo sulluomo e dellintera sovrastruttura ideologica,femminili sfruttate e oppresse che stanno ammazzandosi di statale, politica, culturale e morale capitalistica è in grado dilavoro fuori e dentro casa per far quadrare i magri bilanci spalancare le porte allemancipazione della donna le cui levefamiliari e garantire assistenza e cure ai bambini, ai malati e principali sono la partecipazione in massa al lavoro produttivoagli anziani non autosufficienti a fronte di tagli sempre più e la socializzazione del lavoro domestico.brutali alla sanità e allassistenza. La realizzazione della piena e concreta parità fra i sessi è Buon 8 Marzo a tutte quelle donne che in questi mesi in una lotta ancora di lunga durata che è iniziata nel capitalismo,Italia e nel mondo - specie in Medio Oriente e nord Africa - si continuerà nel socialismo e si concluderà nel comunismo.stanno battendo per difendere i propri diritti e quelli di tutto il Lotta che richiede il massimo sforzo per ottenere un lavoroloro popolo. stabile, a tempo pieno, a salario intero e sindacalmente Un buon 8 Marzo speciale va alle militanti e alle tutelato per le donne, leffettiva parità salariale, una fitta rete disimpatizzanti del Partito che oltre a vivere tutti i problemi servizi sociali e assistenziali pubblici a cominciare dagli asilidellessere donne nel sistema capitalistico, dedicano anima e nido su tutto il territorio nazionale, specie nel Mezzogiorno,corpo alla causa dellemancipazione femminile, del una scuola e una università pubbliche, gratuite e governateproletariato, del socialismo e del PMLI dalle studentesse e dagli studenti, una sanità pubblica e Il capitalismo sta rimangiandosi a poco a poco tutto quello totalmente gratuita per tutti. Parallelamente occorre continuareche era stato strappato a costo di grandi lotte e sacrifici da a lottare contro il familismo e loscurantismo imperanti, perparte del movimento operaio e del movimento femminile. tutelare i diritti civili fin qui conquistati e oggi fortemente messi Tutti i governi sia di "centro-destra" che di "centro-sinistra", in discussione come laborto, e conquistarne dei nuovi come ilche si sono succeduti negli ultimi venti anni, si sono mossi in riconoscimento delle coppie di fatto, del matrimonio gay equesta direzione. Una tragica realtà che non è stata invertita trans, labolizione della legge 40 sulla fecondazione assistita, ilanzi aggravata dal governo del tecnocrate liberista borghese diritto delle coppie omosessuali e dei singoli alladozione, ilMario Monti. Torna a dominare incontrastata la triade diritto a una ricerca e sperimentazione scientifica libera daimussoliniana "Dio, patria e famiglia" che giustifica pienamente condizionamenti della Chiesa cattolica e del mercatosul piano ideologico, culturale e morale la subordinazione capitalistico.sociale, familiare e coniugale delle donne. In particolare alle proletarie e alle ragazze coscienti e Quasi tutti i partiti borghesi e del regime neofascista in informate chiediamo di dare il loro massimo contributo alloquesta campagna elettorale si sono vantati di aver fatto largo sviluppo e al radicamento del PMLI, che è fondamentale pernelle proprie liste alle donne. Ma non basta certo una far compiere un salto di qualità alla lotta di classe, e allamaggiore loro presenza ai vertici del governo, delle istituzioni e creazione delle istituzioni rappresentative delle masse fautricidello Stato borghesi, così come delleconomia e della finanza, del socialismo.a produrre una sostanziale differenza e un vero cambiamento. Siamo grati alle astensioniste di sinistra che non si sono La verità è che luguaglianza fra i sessi è incompatibile con fatte incantare dalle nuove sirene borghesi e si sono astenute.lesistenza stessa del capitalismo. Il capitalismo non solo è Le invitiamo a rafforzare il loro anticapitalismo studiando eresponsabile della miseria e dei sacrifici che devono applicando il marxismo-leninismo-pensiero di Mao.sopportare le masse, ma non ha alcun interesse a liberare È così che continueremo a far vivere il vero spirito dell8realmente e totalmente le donne dalla loro schiavitù familiare e Marzo. Quello spirito di classe che animò le nostre antenatedomestica, specie in una fase di crisi economica e recessiva marxiste-leniniste, alle quali saremo eternamente riconoscenti,senza precedenti come quella che ormai dura da cinque anni. che alla seconda conferenza della donne socialiste del 1910 Il capitalismo non è riformabile. Chi lo sostiene come i decisero di istituire, su proposta delle marxiste-leniniste russepartiti della "sinistra" del regime, ivi compresi quelli falsi ed europee ispirate da Lenin, la Giornata internazionale dellecomunisti, "Rivoluzione civile" di Ingroia, il Movimento 5 stelle donne.del qualunquista di destra Grillo, spargono solo nuovi inganni Viva l8 Marzo, lemancipazione della donna e la lottariformisti, parlamentaristi ed elettoralisti per lasciare le cose contro il capitalismo, per il socialismo!esattamente come stanno. Avanti con forza e fiducia verso lItalia unita, rossa e Checché ne dicano, fermo restando il capitalismo, socialista!chiunque andrà al governo, destra o "sinistra" borghese, Coi Maestri e il PMLI vinceremo!politicanti uomini o politicanti donne, dovrà semplicemente(Estratti dall’Editoriale di Monica Martenghi, Responsabile della Commissione per il lavoro femminile del CC del PMLI, pubblicato su "Il Bolscevico"n. 9/2013 e sul sito del Partito: www.pmli.it) A cura della Commissione per il lavoro femminile del Comitato centrale del PARTITO MARXISTA-LENINISTA ITALIANO Organizzazione di Pineto (TE) e-mail: pmli.pineto@virgilio.it www.pmlipineto.altervista.org Sede centrale: via Gioberti 101, Firenze - Recapito postale: IL BOLSCEVICO - CP 477 - 50100 FIRENZE tel. e fax 055 2347272 - e-mail: commissioni@pmli.it - www.pmli.it st. in prop. 01.03.2013