Giornalismo 2.0: Social Networking Journalism

846 views
794 views

Published on

giornalismo 2.0, pmicamp

Published in: Business, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
846
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
22
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Giornalismo 2.0: Social Networking Journalism

  1. 1. martedì 8 giugno 2010
  2. 2. Social Network Journalism applicazione Facebook per giornali martedì 8 giugno 2010
  3. 3. Idee. “Appesantiti dai costi della stampa, i giornali spendono in media solo il 15 per cento degli incassi per quella che, nel mondo di internet, è la cosa più preziosa: pagare le persone che cercano, selezionano e scrivono le notizie”. A Google News “stiamo cercando di capire come rendere l’informazione sostenibile”. James Fallows, “Google salverà i giornali” da Internazionale 21-27 maggio 2010 13/05/2010 martedì 8 giugno 2010
  4. 4. Usi di Facebook. • Si gestisce e consolida la propria cerchia di amici: il 97% degli utenti lo usa per stare in contatto. • L’85% degli utenti acquisisce/scambia informazioni con altri: il passaparola è fatto anche di notizie. • Il 95% degli utenti utilizza almeno un’applicazione (ce ne sono più di centomila e ne nascono 140 al giorno). • I Social Network stanno replicando l’ambiente naturale della comunicazione umana, con tutte le implicazioni relative alla costruzione della identità delle persone. Prosumers, sono sempre di User generated content sono più coloro che creano e uno dei beni più scambiati in condividono i contenuti da rete e contribuiscono alla loro stessi generati. a ff e r m a z i o n e d e l l ’ i d e n t i t à virtuale degli utenti, favorendo la loro affermazione 13/05/2010 martedì 8 giugno 2010
  5. 5. Informazione e social media. • Qual’è il rapporto fra organi d’informazione e i social media? È un rapporto che vede contrapposti: • Chi punta sulle notizie a pagamento, come il Wall Street Journal. • Chi predica la condivisione dei contenuti. • E in mezzo? Se non si vogliono condividere gratuitamente i contenuti pubblicati sul proprio sito, perché non utilizzare i social network per fare giornalismo? Alan Murray, vice managing director del WSJ ha intervistato il Segretario del Tesoro Americano Timothy Geithner su Digg.com coinvolgendo gli utenti che hanno votato le risposte del politico. Sempre Alan Murray ha usato Twitter per promuovere il confronto con i propri lettori. 13/05/2010 martedì 8 giugno 2010
  6. 6. Liberare le forze. Attraverso un’idea... Realizzare un’applicazione in grado di coinvolgere gli utenti nella formazione di un vero e proprio periodico, che dia voce alle persone, ai loro interessi e ai fatti che loro ritengono interessanti. È citizen journalism, giornalismo partecipativo alternativo che sfrutta i social network per raccogliere notizie su temi vicini alle persone e scelti da una redazione on-line. 13/05/2010 martedì 8 giugno 2010
  7. 7. Citizen Social Networking Journalism Dall’unione dei Citizen Journalism e del Social Networking nasce il Citizen Social Networking Journalism (CSNJ). Una forma di giornalismo collaborativo che, attraverso un’applicazione Facebook, consenta di raccogliere e organizzare gli spunti dei vari utenti che vi parteciperanno. 13/05/2010 martedì 8 giugno 2010
  8. 8. Come funziona. • L’applicazione riproduce su Facebook una vera e propria redazione on-line. • La redazione è guidata dagli amministratori - giornalisti professionisti e “nuovi social-giornalisti”, che si sono distinti per meriti editoriali. • Insieme giudicheranno gli argomenti che gli utenti dovranno coprire, andando alla ricerca di fatti non riportati sui media tradizionali - o di visioni alternative ai fatti riportati dagli stessi. • D’altronde, accade praticamente sempre che la stessa notizia venga ripresa tale e quale da varie testate e magari anche per più giorni: non è uno spreco di risorse questo? 13/05/2010 martedì 8 giugno 2010
  9. 9. Una piattaforma all’interno della quale interagire accrescendo la propria reputazione on-line e sfruttando la piattaforma relazionale di Facebook. • Partecipare significa accrescere la propria reputazione, credibilità e immagine su Facebook • Chi partecipa attivamente potrebbe ricevere in cambio un riconoscimento - un tesserino da CSNJ de La Repubblica ad esempio- da aggiungere al proprio profilo di Facebook. • Le notizie e i pezzi più interessanti potranno - dietro opportuna imprescindibile verifica - essere riportati anche sul sito de La Repubblica o addirittura sul q u o t i d i a n o c a r t a c e o i n u n a s e z i o n e c re a t a appositamente (CSNJ PAGE) 13/05/2010 martedì 8 giugno 2010
  10. 10. Vantaggi • L’applicazione consente di sprigionare il potenziale di contatti del social network per creare una piattaforma di informazione alternativa, creta dagli utenti • L’applicazione consente di coinvolgere e rendere partecipi gli utenti ai valori del giornale, accrescendo il senso di appartenenza e la fedeltà al quotidiano. • L’applicazione consente di dare vita ad una nuova piattaforma che potrà ospitare banner e pubblicità a pagamento 13/05/2010 martedì 8 giugno 2010
  11. 11. martedì 8 giugno 2010

×