Presentazione Micelli Stefano al XII Forum Pluribus

  • 467 views
Uploaded on

 

More in: Technology , Business
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
467
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
1
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Diapositive per intervista con Carlo Massarini di Stefano Micelli Viareggio, 11 aprile 2008
  • 2. L’ICT nella piccola impresa italiana (tra 5 e 10 mln€) Nota: i valori sono calcolati sul campione di piccole imprese (fatturato compreso tra i 5 e 10 ml di euro)
    • Netto divario con le medie imprese nelle tecnologie per la gestione (ERP e groupware)
    33,7 30,5
  • 3. L’ICT nella media impresa italiana (tra 10 e 50 mln€) Nota: i valori sono calcolati sul campione di piccole imprese (fatturato compreso tra i 10 e 50 ml di euro)
    • Upgrade significativo nell’ambito delle tecnologie per la gestione aziendale (ERP e groupware)
    • Maggiore diffusione nelle imprese non distrettuali
    57,6 53,0
  • 4. L’ICT nella grande impresa italiana (oltre 50 mln€) Nota: i valori sono calcolati sul campione di grandi imprese (fatturato > 50 ml di euro) 72,1 72,4
  • 5. Scelte di innovazione e performance economiche (‘01 - ‘05) Le aziende virtuose nel campo della.. Le aziende meno impegnate sul fronte della.. Dotazione ICT Design e innovazione di prodotto Innovazione tecnologica Dotazione ICT Design e innovazione di prodotto Innovazione tecnologica * I valori indicano lo scarto rispetto alla mediana di settore; Migliori e peggiori sono riferite al primo e ultimo quartile
  • 6. Dotazione tecnologica e posizione competitiva
    • Esiste una chiara correlazione fra posizione competitiva e dotazione tecnologica presso le imprese.
    • Questa correlazione è particolarmente stringente per le tecnologie che fungono da pivot di un modello manageriale evoluto (ERP e groupware)
  • 7. L’apertura dei distretti ai fornitori stranieri
    • I processi di internazionalizzazione produttiva:
      • complessivamente un terzo delle aziende distrettuali ( il 28,2%) ricorre a reti produttive internazionali
    • Fra le imprese internazionalizzate, le modalità di apertura adottate dalle imprese sono diverse:
      • stabilimenti produttivi attraverso investimenti diretti all’estero (IDE)
    48,6%
      • ricorso a fornitori strategici localizzati all’estero
    45,9%
      • lavorazioni affidate a subfornitori conto terzi esteri
    24,3%
  • 8. L’ICT la filiera (tra 5 e 10 mln€) Nota: i valori sono calcolati sul campione di piccole imprese (fatturato compreso tra i 5 e 10 ml di euro)
    • Problema ancora più critico per le aziende di taglia inferiore
    • Necessario un nuovo incontro fra domanda e offerta di servizi
    4,8 5,5 7,2 7,0
  • 9. L’ICT per la filiera (tra i 10 e i 50 mln€) Nota: i valori sono calcolati sul campione di medie imprese (fatturato compreso tra i 10 e 50 ml di euro)
    • Scarsa attenzione alle potenzialità della rete fuori dal perimetro aziendale
    • Ambito strategico per la competitività delle PMI italiane
    22,2 12,7 20,7 9,6
  • 10. L’ICT per la filiera (oltre 50 mln€) Nota: i valori sono calcolati sul campione di grandi imprese (fatturato >50 ml di euro) 29,1 17,2
  • 11. Web 2.0 per le imprese italiane