Fatturazione elettronica PA SIGLA Ultimate

  • 771 views
Uploaded on

Fatturazione elettronica PA SIGLA Ultimatre

Fatturazione elettronica PA SIGLA Ultimatre

More in: Business
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
771
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2

Actions

Shares
Downloads
7
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. SIGLA/START Fattura Elettronica PA Documentazione preliminare, 14/03/2014 1 Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione Introduzione La Finanziaria 2008 ha stabilito che la fatturazione nei confronti delle amministrazioni dello Stato debba avvenire esclusivamente in forma elettronica. L’obbligo decorre a partire dal 6 giugno 2014 per Ministeri, Agenzie fiscali ed Enti nazionali di previdenza (INPS). Dal 6 giugno 2015, la disposizione si applicherà ai restanti enti nazionali inclusi nell’elenco ISTAT, con l’eccezione di Regioni, Province e Comuni, in attesa di un provvedimento ad hoc. Le linee guida da seguire (modalità operative,dettagli normativi,etc.) sono descritte nel sito predisposto da Agenzia delle Entrate e Sogei all’indirizzo www.fatturapa.gov.it. In sostanza si tratta di predisporre per ogni fattura un file con formato specifico detto FatturaPA che deve essere firmato digitalmente e inviato attraverso un canale specifico detto Sistema di Interscambio (SdI). Le operazioni da svolgere sono:  Predisporre la FatturaPA  Firmare la FatturaPA  Inviare la FatturaPA  Verificare la notifica di accettazione o di scarto della FatturaPA Cos'è e come produrre la FatturaPA La FatturaPA è una fattura elettronica ai sensi dell'articolo 21, comma 1, del DPR 633/72 ed è la sola tipologia di fattura accettata dalle Amministrazioni che, secondo le disposizioni di legge, sono tenute ad avvalersi del Sistema di Interscambio. La FatturaPA è in sostanza un file XML creato secondo il formato specifico previsto dallo schema predisposto dalla Pubblica Amministrazione. Il contenuto informativo della fattura elettronica prevede le informazioni rilevanti ai fini fiscali secondo la normativa vigente nonché l’indicazione delle informazioni indispensabili ai fini di una corretta trasmissione della fattura al soggetto destinatario attraverso il Sistema di Interscambio (tutti i dettagli sono disponibili nel sito predisposto da Agenzia delle Entrate e Sogei all’indirizzo www.fatturapa.gov.it/export/fatturazione). In SIGLA/START le funzioni di stampa e contabilizzazione delle fatture attive produrranno automaticamente, per ogni fattura relativa ai clienti individuati in anagrafica come PA abilitata alla fatturazione elettronica, il file nel formato XML previsto per la FatturaPA.
  • 2. SIGLA/START Fattura Elettronica PA Documentazione preliminare, 14/03/2014 2 Firmare la FatturaPA Ogni file FatturaPA trasmesso al Sistema di Interscambio deve necessariamente essere firmato elettronicamente dal soggetto che emette la fattura utilizzando un certificato di firma digitale. La firma digitale è necessaria per garantire l’integrità delle informazioni e per garantire l’autenticità del mittente. Ogni soggetto pertanto dovrà dotarsi di un proprio certificato di firma digitale qualificata. Per dotarsi di un certificato di firma qualificata è necessario rivolgersi ad uno dei certificatori autorizzati presente nell’elenco pubblicato nel sito dell'Agenzia per l'Italia Digitale1 . Inviare la FatturaPA I file FatturaPA firmati digitalmente possono essere inviati tramite il sistema di interscambio singolarmente oppure in unico file archivio compresso nel formato ZIP (esclusivamente nel formato zip) contenente uno o più file FatturaPA. Si precisa che il file archivio non deve essere firmato elettronicamente, ma devono essere firmati tutti i file FatturaPA al suo interno. Dove il trasmittente è l’azienda che fattura e il destinatario è la PA. Invio via web Il Sistema di Interscambio mette a disposizione un’applicazione per inviare un file FatturaPA o un file archivio attraverso un’interfaccia web. 1 Per i dettagli circa la firma digitale ammessa dal sistema di interscambio si veda: http://www.fatturapa.gov.it/export/fatturazione/it/c-12.htm.
  • 3. SIGLA/START Fattura Elettronica PA Documentazione preliminare, 14/03/2014 3 Per accedervi è necessario essere in possesso di credenziali Entratel o Fisconline o essere provvisti di Carta Nazionale dei Servizi (CNS) precedentemente abilitata ai servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate. Il file inviato utilizzando questa modalità non deve superare la dimensione di 5 megabytes. In un apposita sezione del Web si potranno visualizzare i messaggi relativi all’esito del proprio invio. Invio tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) L’invio mediante PEC è possibile per i soggetti forniti di una casella di Posta Elettronica Certificata2 . L'utilizzo del canale PEC non presuppone alcun tipo di accreditamento preventivo presso il Sistema di Interscambio. I file FatturaPA e i file archivio devono essere spediti come allegato del messaggio di PEC. Il messaggio, comprensivo dell’allegato, non deve superare la dimensione di 30 megabytes. L'indirizzo a cui destinare i file verrà pubblicato a su www.fatturapa.gov.it. Il soggetto che utilizza il canale PEC riceverà, sulla casella di PEC da cui ha effettuato la trasmissione, i file messaggio prodotti dal SdI relativi al proprio invio. Conclusioni Per adempiere agli obblighi previsti per la fatturazione nei confronti delle Amministrazioni dello Stato SIGLA/START permetterà di convertire le fatture attive nel formato elettronico previsto per la PA. L’utente dovrà dotarsi di un certificato di firma qualificata acquisito da uno dei certificatori presenti nell’ elenco dei certificatori autorizzati, con il quale firmare ognuno dei file FatturaPA prodotti da SIGLA/START e inviarlo tramite il sito web predisposto dal Sistema di Interscambio, oppure via mail tramite PEC o, infine, avvalendosi dei servizi di un intermediario abilitato. La Fattura Elettronica per la PA, essendo un documento digitale sottoscritto con tutte le caratteristiche descritte nel CAD (D.L. n.82 del 7 marzo 2005) deve essere conservato in modalità digitale sostitutiva. Inoltre tutte le fatture sullo stesso registro IVA pur inviate a clienti diversi dalla PA dovranno essere conservate in modalità digitale sostitutiva. 2 http://www.agid.gov.it/infrastrutture-sicurezza/posta-elettronica-certificata