• Like
Dall’italia in gran bretagna 2
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

Dall’italia in gran bretagna 2

  • 1,627 views
Published

 

Published in Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
1,627
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2

Actions

Shares
Downloads
12
Comments
0
Likes
1

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Un laboratorio per il Cooperative Learning Dall’Italia Gran Bretagna in
  • 2. COMPITO UNITARIO DI APPRENDIMENTO
    • UN
    • PRODOTTO MULTIMEDIALE
    • (ipertesto)
    • TITOLO:
    • “ Dall’Italia in Gran Bretagna ”
  • 3. SITUAZIONE DI PARTENZA
    • Ci troviamo in una Scuola Primaria in una classe 5^.
    • Gli alunni stanno svolgendo il programma di geografia che prevede la conoscenza delle caratteristiche fisiche, politiche e culturali delle diverse regioni italiane.
    • Nell’ambito dell’insegnamento della lingua straniera, inoltre, è prevista la conoscenza della cultura anglosassone.
    • Lo studio della geografia è spesso limitato a situazioni di apprendimento in cui è coinvolto l’intero gruppo classe che segue la lezione dell’insegnante e poi è impegnato in lavori individuali di assimilazione e approfondimento il più delle volte da svolgere a casa.
    • La scuola ha a disposizione un’aula di informatica con collegamento ad Internet che viene spesso utilizzata dagli alunni sia per attività interdisciplinari e sia per ampliare e finalizzare l’alfabetizzazione informatica.
    Può essere un intervento efficace progettare un laboratorio interdisciplinare che, impegnando gli alunni in attività di cooperative learning, valorizzi la personalizzazione dell’insegnamento-apprendimento relativo alla geografia, all’inglese e all’informatica. Lo scopo è quello di porre gli alunni in situazione di apprendimento, in cui poter investire le personali abilità e competenze, attivare forme di condivisione e cooperazione, valorizzare i contributi personali, finalizzare impegno e partecipazione attiva.
  • 4. DESCRIZIONE DEI DESTINATARI
    • DESTINATARI: 23/25 alunni di classe 5^ della scuola Primaria
    • CAPACITA’di
      • Ricerca autonoma
      • Soluzione a situazioni problematiche
      • Condivisione e collaborazione
      • Utilizzo delle tecnologie
      • Ascolto attivo
    • ESPERIENZA-ISTRUZIONE (esperienza e conoscenze acquisite in precedenza);
    • Conoscenze di base relative allo studio della geografia
    • Alfabetizzazione informatica
    • Esperienze di apprendimento relative alla cultura anglosassone
    • INTERESSI (alto, medio, basso)
    • Livello alto di interesse per le attività in cui si utilizzano le tecnologie informatiche e internet.
    • Livello medio di interesse per le attività di ricerca e di soluzione
    • Livello basso di interesse per le attività di lezione frontale
  • 5. FINALITA’ EDUCATIVE
    • Operare insieme per l’attuazione di obiettivi e di finalità condivisi e progettati insieme.
    • Comunicare, cooperare, apprendere tramite lo scambio e il confronto reciproco.
    • Sviluppare la sicurezza, la fiducia, l’autonomia, il senso di appartenenza.
    • Valorizzare le forme di appartenenza e le lingue di origine
    • Sviluppare la capacità di elaborare, organizzare, ricostruire l’esperienza in maniera personale attraverso forme di rappresentazione condivisibili con altri
    • - Favorire il successo formativo creando le condizioni per un apprendimento cooperativo
  • 6. DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI DIDATTICI
    • DISCIPLINE INTERESSATE: GEOGRAFIA-INGLESE-INFORMATICA
    • OBIETTIVI COMUNI:
    • Individuare le caratteristiche dell’Italia settentrionale, meridionale e centrale: idrografia, flora e fauna, clima, ecc, e riconoscere e localizzare monti e pianure, laghi e fiumi, città e regioni.
    • Individuare le caratteristiche della Gran Bretagna: idrografia, flora e fauna, clima, ecc, e riconoscere e localizzare monti e pianure, laghi e fiumi, città e Stati.
    • Riconoscere e localizzare sulla carta geografica regioni, province, capoluoghi di regione e di provincia d’Italia.
    • Collocare città, monti, pianure, fiumi, laghi, mari e isole nella corretta regione italiana.
    • Collocare città, monti, pianure, fiumi, laghi, mari e isole nel corretto stato europeo: La Gran Bretagna
    • Scoprire caratteristiche culturali del proprio territorio
    • Scoprire caratteristiche della cultura anglosassone
    • Digitalizzare materiali cartacei e salvarli nell’hard disk
    • Conoscere ed utilizzare principali funzioni di Internet Explorer e Word.
    • Progettare e realizzare collegamenti ipertestuali: Power Point
    • Inserire immagini, testo, suoni in una presentazione in ppt.
    • Utilizzare motori di ricerca in modo funzionale allo scopo.
  • 7.
    • OBIETTIVI INDIVIDUALI:
    • Operare confronti, cogliere somiglianze e differenze tra regioni di Italia operando inferenze tra le informazioni(diversi settori economici, le risorse, la morfologia del territorio, ecc.);
    • Operare confronti, cogliere somiglianze e differenze tra regioni della Gran Brtagna operando inferenze tra le informazioni(diversi settori economici, le risorse, la morfologia del territorio, ecc.);
    • Leggere e costruire diversi tipi di grafici con Word e Power Point;
    • Scrivere brevi testi informativi in italiano e in inglese;
    • Usare le proprie conoscenze apprese in contesti diversi;
    • Progettare un’ipotesi e come verificarla;
    • Classificare le fonti utilizzate (Web, sussidiari, atlanti, ecc.);
    • Autovalutare il lavoro con apposita griglia ed effettuare le correzioni non solo ortografiche ma anche relative ai contenuti.
  • 8. DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE ATTESE
      • Saper essere un appassionato ricercatore andando al di là del consenso
      • Saper provare il gusto della ricerca e della scoperta
      • Saper motivare e documentare le proprie affermazioni
      • Saper distinguere i fatti dalle opinioni
      • Sapersi interrogare su ciò che si apprende
      • Saper personalizzare e utilizzare le conoscenze apprese
      • Saper risolvere problemi con il proprio contributo e con la collaborazione degli altri
      • Avere consapevolezza del rapporto tra sé e il mondo esterno
  • 9. PREPARAZIONE DI PROVE DI VERIFICA
    • SITUAZIONE DI APPRENDIMENTO: lavoro individuale
    • STRUMENTI DI RILEVAZIONE:Schede strutturate per la rilevazione delle conoscenze acquisite relative agli obiettivi didattici
  • 10. MEZZI Realizzazione del percorso didattico
  • 11. TEAM DOCENTE
    • Il percorso coinvolge l’/gli insegnante/i di geografia, inglese e tecnologia.
    • L’insegnante di geografia guida il percorso relativo alla ricerca e scoperta dell’Italia;
    • L’insegnante di inglese guida il percorso relativo alla ricerca e scoperta della Gran Bretagna e l’utilizzo degli strumenti informatici e guida il percorso relativo alla ricerca in rete e alla realizzazione del prodotto ipertestuale.
  • 12. STEP 1
    • SITUAZIONE DI APPRENDIMENTO: gruppo classe
    • METODOLOGIA DIDATTICA: Circle time e brain storming
    • TEMPI: 1 ora
    • SPAZI: aula
    • ESPLICITAZIONE DELLE ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO:
      • Attivita’ verbali: espressione orale e ascolto.
        • Dialogo
        • Colloquio
        • Esposizione di idee
        • Risposte a domande
        • Ascolto di espressioni orali
    • SELEZIONE E ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI DI APPRENDIMENTO:
      • Scopriamo l’Italia e il Regno Unito.
    • LAVORO DEL DOCENTE (geografia-inglese)
      • MOTIVAZIONE: Raccogliere attraverso il brain storming le esperienze e conoscenze degli alunni circa le regioni italiane e i Paesi anglosassoni.
      • INFORMAZIONE-INSEGNAMENTO: presentazione e lettura delle carte geografiche relative all’Italia e alla Gran Bretagna. Caratteristiche fisiche: differenza tra ISOLA E PENISOLA. Caratteristiche politiche: i “colori” delle regioni italiane e i “colori” degli stati britannici.
      • AIUTO PERSONALE: moderare la conversazione, sollecitare gli interventi e sostenere la partecipazione attiva di ciascun alunno.
    • MATERIALI: sedie disposte in cerchio; cartine geografiche.
  • 13. STEP 2…
    • SITUAZIONE DI APPRENDIMENTO: gruppi di 3 alunni (per livello di competenze)
    • METODOLOGIA DIDATTICA: Problem solving
    • TEMPI: 1 ora
    • SPAZI: aula informatica
    • ESPLICITAZIONE DELLE ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO
      • Attivita’ di lettura e di espressione dinamica: Esplorazione di siti: http://www.ddrivoli1.it/ portogeografia /geografia.htm#europa
      • Attività di scrittura: relazione dell’esperienza in formato “doc” utilizzando Word.
    • .
  • 14. … STEP 2
    • SELEZIONE E ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI DI APPRENDIMENTO
      • Individuare, attraverso giochi interattivi, i continenti e collocare l’Italia e la Gran Bretagna.
      • Scoprire le città, le regioni, i capoluoghi, i laghi, i fiumi e i monti delle due Nazioni utilizzando i giochi esplorativi presenti nel sito.
    • LAVORO DEL DOCENTE (geografia-inglese-informatica)
      • MOTIVAZIONE: presentazione del sito.
      • INFORMAZIONE-INSEGNAMENTO: traccia di ricerca.
      • AIUTO PERSONALE: attività di tutoraggio
    • MATERIALI e RISORSE: computer; collegamento ad internet; programma di scrittura Word.
  • 15. STEP 3…
    • SITUAZIONE DI APPRENDIMENTO: 7 gruppi di 3-4 alunni (…di compito)
    • METODOLOGIA DIDATTICA: esplorazione e ricerca
    • TEMPI: Febbraio-Aprile (2 ore settimanali)
    • SPAZI: aula di informatica
    • ESPLICITAZIONE DELLE ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO:
      • Attivita’ di lettura e di espressione dinamica: utilizzo di motori di ricerca in Internet: Google (per immagini, testi e suoni); Youtube per visionare e scaricare video.
      • Attività di scrittura: esplicitazione delle informazioni raccolte compilando SCHEDE in formato “doc” utilizzando il programma di videoscrittura Word
  • 16. … STEP 3…
    • SELEZIONE E ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI DI APPRENDIMENTO
    • COMPITO DI APPRENDIMENTO DI CIASCUN GRUPPO:
    • GRUPPO 1: compilare per la Nazione Italia e per la Nazione Gran Bretagna una scheda che esplicita: Inno, Bandiera, Popolazione, Stati/Regioni, province/capitali, caratteristiche culturali (monumenti, arte, ecc.). Selezione e “cattura” di suoni, immagini e testo in una cartella appositamente creata.
    • GRUPPO 2: compilare una scheda che rileva caratteristiche fisiche del territorio, caratteristiche politiche, caratteristiche economiche e culturali degli Stati Britannici: Inghilterra, Galles, Irlanda del Nord, Scozia. Selezione e “cattura” di suoni, immagini e testo in una cartella appositamente creata.
    • .GRUPPO 3-4-5-6-7: compilare una scheda che rileva caratteristiche fisiche del territorio, caratteristiche politiche, caratteristiche economiche e culturali delle regioni italiane. Ogni gruppo esplora 4 diverse regioni. Selezione e “cattura” di suoni, immagini e testo in una cartella appositamente creata.
    • .
  • 17. … STEP 3
    • .
    • LAVORO DEL DOCENTE (geografia-inglese-informatica)
      • MOTIVAZIONE: creazione di un prodotto multimediale collettivo.
      • INFORMAZIONE-INSEGNAMENTO: assegnazione del compito e distribuzione di schede informative e/o strutturate per orientare la ricerca e la raccolta di dati. Suggerimento di siti. Le regole per la ricerca in rete e indicazioni su come ricavare informazioni e immagini.
      • AIUTO PERSONALE: attività di tutoraggio; facilitazioni per lo svolgimento del compito.
    • MATERIALI e RISORSE: computer; collegamento ad internet; programma di scrittura Word; programma di presentazione Power Point; schede strutturate; libri disponibili nella biblioteca scolastica e sussidi in adozione; scanner; stampante; pendrive. Utilizzo di siti tra i quali: http://www.turista.it/regioni/ , http://www.gens.labo.net/ it /regio/ , http://www.mediasoft.it/ italy / , www.globalgeografia.com/ italia / regioniitalia.htm .
  • 18. STEP 4…
    • SITUAZIONE DI APPRENDIMENTO: 7 gruppi di 3-4 alunni (…di compito)
    • METODOLOGIA DIDATTICA: problem solving
    • TEMPI: MAGGIO (2 ore settimanali)
    • SPAZI: aula di informatica
    • ESPLICITAZIONE DELLE ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO:
      • Attività di espressione dinamica: realizzazione di presentazioni multimediali in Power Point
  • 19. … STEP 4
    • SELEZIONE E ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI DI APPRENDIMENTO
    • COMPITO DI CIASCUN GRUPPO:
    • - Creazione di slides con Power Point;
    • - Inserimento di suoni, immagini e testo selezionati durante la ricerca ;
    • Collegamenti ipertestuali.
    • SITUAZIONE DI APPRENDIMENTO: GRUPPO-CLASSE
    • ESPLICITAZIONE DELLE ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO :
    • Attività di espressione plastica.
    • SELEZIONE E ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI DI APPRENDIMENTO
    • Condivisione di una mappa per la progettazione dell’ipertesto utilizzando https://bubbl.us/
    • LAVORO DEL DOCENTE (informatica)
      • MOTIVAZIONE: creazione di un prodotto multimediale collettivo.
      • INFORMAZIONE-INSEGNAMENTO: guida nella progettazione dell’ipertesto con https :// bubbl.us / ; Coordinamento dell’attività di creazione del prodotto multimediale: individuazione della grafica, della struttura delle slides, di un eventuale logo.
      • AIUTO PERSONALE: facilitatore ed organizzatore dell’ attività.
    • MATERIALI e RISORSE: computer; programma di presentazione Power Point; scanner; stampante; pendrive; internet; cd-rom.
  • 20. CONTROLLO DELLE ATTIVITA’ ESPLICITAZIONE DI STRUMENTI E METODI DI VALUTAZIONE - GRIGLIE DI OSSERVAZIONE CON INDICATORI RELATIVI ALLE FINALITÀ INDIVIDUATE - GRIGLIA DI OSSERVAZIONE PERSONALIZZATA:
  • 21.
    • STRUMENTI GRIGLIA DI OSSERVAZIONE PERSONALIZZATA:
    1 2 3 1 2 3 1 2 3 1 2 3 1 2 3 Raggiungimento dell’eccellenza (in rapporto non ai risultati raggiunti, ma al grado di esigere a se stesso di giungere al massimo di sviluppo delle proprie potenzialità) ___________________________________ ___________________________________ ___________________________________ ___________________________________ ___________________________________ Tipo di eccellenza (talenti in alcuni campi) Consapevolezza dell’errore Comunicazione Autonomia Originalità ALUNNO: ______________________________________________ CLASSE ____ LABORATORIO _________________________________________
  • 22.
    • METODI
    • Verifiche;
    • osservazione occasionale e sistematica da parte dell’insegnante con registrazione dei dati rilevati;
    • ascolto da parte dell’insegnante;
    • analisi personale dell’alunno e condivisa con l’insegnante e con i compagni degli elaborati prodotti.
  • 23. ESPLICITAZIONE DELLE COMPETENZE
    • Registrazione nel Portfolio dell’alunno delle competenze sviluppate e rilevate attraverso griglie di lettura.
  • 24. RECUPERO E POTENZIAMENTO
    • Rilevazione attraverso le prove di verifica di obiettivi non raggiunti
    • Predisposizione di attività di recupero: realizzazione di cartelloni che riprendono i contenuti dell’attività laboratoriale
    • Utilizzo dello stesso prodotto multimediale per recuperare conoscenze e abilità
  • 25. Il valore della personalizzazione
    • << Per giungere alla realizzazione personale, ogni essere umano deve agire con tutta la libertà possibile, cercando l’eccellenza in tutto ciò che fa. Valutare costantemente questo processo di sviluppo. Personalizzare l’educazione vuol dire ottenere che ogni alunno cresca in accordo con ciò che è e raggiunga l’eccellenza che gli è propria. Questo l’educatore deve valutare >>