Your SlideShare is downloading. ×
  • Like
Bricks, Bytes e Behaviour: le basi della filosofia Smarterworking secondo Plantronics
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Now you can save presentations on your phone or tablet

Available for both IPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Bricks, Bytes e Behaviour: le basi della filosofia Smarterworking secondo Plantronics

  • 252 views
Published

Bricks, Bytes e Behaviour: le basi della filosofia Smarterworking secondo Plantronics. LA libertà di lavorare dove è meglio per i dipendenti, a vantaggio del successo dell’azienda. Per saperne di più …

Bricks, Bytes e Behaviour: le basi della filosofia Smarterworking secondo Plantronics. LA libertà di lavorare dove è meglio per i dipendenti, a vantaggio del successo dell’azienda. Per saperne di più sullo Smarterworking andate al link: http://www.plantronics.com/it/solutions/smarter-working/

Published in Technology
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
252
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Bricks, Bytes e Behaviour: le basi della filosofia Smarter Working La libertà di lavorare dove è meglio per i dipendenti, a vantaggio del successo dell’azienda Pianificazione accurata, collaborazione e creazio- ne di aspettative realistiche nelle tre aree – Bricks, Bytes e Behaviour – possono rendere più smart la realtà aziendale. Philip Vanhoutte, Senior Vice President e Managing Director Europe e Africa di Plantronics spiega come definire un progetto Smar- ter Working di successo. Oggi il lavoro flessibile sta diventando una soluzione diffusa per l’odierna forza lavoro: i datori di lavoro di tutti i settori si trovano ad affrontare decisioni difficili su come gestire in modo intelligente i dipendenti e le loro potenzialità. Un tempo il lavoro flessibile sembrava un lusso, ma ora sta diventando una soluzione corrente per risolvere problemi di spazio, di uso della tecnologia e di gestione del personale. Dopo aver esamina- to i risultati di 10 studi che hanno coinvolto più di 16.000 persone, lo studio Cochrane del 2010 ha rilevato che l’auto-programmazione del tempo di lavoro ha migliorato una serie di elementi, tra cui il miglioramento del sonno, la riduzione dello stress, l’abbassamento della pressione sanguigna, il miglioramento della salute mentale e molto altro. Risultati positivi come questi, insieme all’esperienza di apertura da parte di Plantronics di uffici Smarter Working in tutta Europa, presuppongono una natu- rale evoluzione lavorativa. Oggi lo Smarter Working è una filosofia di gestione in cui si dà ai dipendenti la libertà di lavorare dove e quando è meglio per loro e per il business. Se i colla- boratori raggiungono buoni risultati, risparmiano de- naro e rispettano il pianeta, il successo è raggiunto. Sono finiti i giorni dello stare seduti dietro alle pa- reti dell’ufficio e dietro alte cabine divisorie. Ora i professionisti hanno esigenze diverse, a seconda del lavoro da svolgere, del luogo in cui si trovano e della propria personalità. È compito principale delle società mantenere il passo con la moderna forza la- voro e aiutare i dipendenti a essere connessi, senza alcun problema, rispetto al luogo di lavoro. A partire dal 2009, con una revisione degli uffi- ci in Europa, Plantronics ha iniziato a creare uffici Smarter Working in tutto il mondo per i dipendenti: l’obiettivo principale è aiutare i collaboratori a otte- nere il massimo dal proprio lavoro. Oggi gli uffici Plantronics sono in prima linea a fa- vore della diffusione del concetto Smarter Working, che include uno Smart Office design, la più recente tecnologia per la Collaborative Communication e i fattori umani che influenzano il modo in cui si lavo- ra come il BYOD e il lavoro in remoto. I passi verso lo Smarter Working? “Per iniziare ab- biamo individuato il progetto in 3 B – Bricks, Bytes e Behaviours – conclude Vanhoutte – che rap- presentano rispettivamente Spazio, Tecnologia e Persone. Per facilitare i cambiamenti abbiamo usa- to la Leesman ‘Employee Work Space Satisfaction Survey’, che ha fornito ai nostri dipendenti voce nel design e nel layout dei loro uffici, che coprono tre aree principali: l’ambiente lavorativo, la tecnologia e le abitudini sul lavoro”. www.plantronics.com/it Twitter @TheSmarterWork @Plantronics_IT